Jump to content

chi tra voi va in barca a vela?


wingrove
 Share

Recommended Posts

Specifico: mi interessano soprattuto le derive (se vogliamo essere precisini la classe Laser Radial)

 

se siete dei lupi di mare e conoscete bene questa barca mi potete dare qualche dritta sulla sua migliore conduzione?

 

 

ops...mi sono scordato....

 

Grazie!

Edited by wingrove
Link to comment
Share on other sites

Io ho fatto quattro anni su un Laser 2 come prodiere (diversi regate locali vinte e sul podio, e un nono posto su 18 classificati al campionato italiano laser 2 come esordienti due anni fa).

 

Inizia cinque anni fa su Fly Junior, sempre come prosiere.

 

In questi anni, lavorando in un club velico vicino casa, ho avuto modo di andare sul Laser 1, radial per ovvi motivi di pesi, ma non posso considerarmi di certo un esperto per questa deriva.

 

Qualche cosa che ricordo, a tutti i modi:

- con poco vento quando sei di poppa lasca tutto, sbanda la barca sopravvento e siediti avanti, se c'è tanto vento "pompa" con la drizza della randa (non troppo, sennò è irregolare!), e siediti nel centro-poppa del pozzetto.

- se sei di lasco, è c'è MOLTOvento, "pompa", siediti il più dietro possbile, e bestemmia a ogni planata che ti fai :D

- sia di poppa che di lasco, cerca di poggiare un pochino quanto senti che sta per arrivarti l'onda dietro per poi rimettere il timone al centro, aiuterà la barca a prendere l'onda e a planare (è molto difficile farlo con scioltezza ci vuole molta pratica).

- di bolinda cerca di star seduto più avanti possibile, e tieni la barca PIATTA, non la far assolutamente sbandare sottovento.

- impara a regolare bene le varie manovre (cunningam, tesabase, ecc...) in base alle andature e alle condizione del vento, sono vondamentali!

- non piegare mai la randa, ma avvolgila intorno a un tuto, si rovinerà di meno e garantirà prestazioni migliori!

- quando sei di bolina, non c'è tanto vento ma hai le onde contro, e vedi che la prua inizia a fare su e giù (beccheggio) e a sbattere su ogni ogna rallentando, cerca di accompagnare il beccheggio verso il basso, con un movimento del corpo, in modo da mandare la prua nell'onda e farla navigare, evitando così di farla sbattere e perdere tempo.

- se scuffi, impara a non cadere in acqua, ma a rimanere a cavalcioni sulla murata, in questo modo potrai posizionarti facilmente sulla deriva, e appena sentirai che la barca è quasi tutta rialzata "balza" dentro il pozzetto. Non è facilissimo da fare ma in regata ti fa guadagnare tantissimo tempo.

 

Non mi viene nient'altro in mente, se hai qualche domanda prova a chiedere che se posso ti aiuto!

Ho diversi amici che gareggiano su Laser 1.

 

ps. io sono del Lazio, e a luglio il mio circolo dovrebbe organizzare lo zonale laser, sono previste 100-150 imbarcazione, se hai volgia :D

Edited by Little_Bird
Link to comment
Share on other sites

luglio il mio circolo dovrebbe organizzare lo zonale laser, sono previste 100-150 imbarcazione, se hai volgia

 

penso di essere ancora un pò troppo, beh, poco sensibile su questa barca (per non dire di peggio) quindi penso di dovermi accontentare delle zonali nella IX di Abruzzo/Molise... comunque per l'anno prossimo ci conto!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...