Jump to content

Collimatori caccia


Guest Folgore
 Share

Recommended Posts

Guest Folgore

Ho aperto questa discussione perchè volevo sapere come erano i collimatori dei caccia della seconda guerra mondiale. Volevo sapere cosa era un mirino giroscopico, e cosa avevano di tanto speciale? che calcolassero loro la curva di caccia adatta per centrare il bersaglio ( dubito abbiano i sensori)? chiedo aiuto specialmente a Kometone (le cui conoscenze sono indiscutibilemnte ampie in materia), che ha i progetti Macchi....

Grazie mille ;)

Link to comment
Share on other sites

è un po' un casino, l'unico sito che ti può aiutare è in tedesco

 

http://www.luftarchiv.de/index.htm?http://...ren/junkers.htm

 

sul menù a sinistra: Bordausruestung > Zielsuchgeräte

 

in due parole funzionano così: il reticolo che compare sul vetro semiriflettente è modificato nella sua posizione dalle forze inerziali che agiscono sull'aereo. Se per esempio un pilota spara al bersaglio mentre vira la forza centrifuga a cui è sottoposto l'aereo viene compensata automaticamente dal collimatore, che fa sì che il cerchio di mira si trovi comunque in corrispondenza della direzione dei colpi (e non del velivolo)

Link to comment
Share on other sites

Guest Folgore

ho un pò capito... ma tutta quella roba sotto la mirino? tipo il P47 sotto al mirino ha una specie di "mento" con ci si scritto "no hand hold" ecco, cosa è quella roba??

grazie cmq!

Link to comment
Share on other sites

Tutti i mirini tedeschi erano collimatori tradizionali, come ho spiegato sia io che il sito che ho messo. Fanno eccezione l'EZ-42, che era un collimatore giroscopico (come l'americano K-14) applicato agli ultimi aerei da caccia tedeschi (ed in pochissimi esemplari). Il loro funzionamento è simile ai mirini tradizionali, la differenza sta che al contrario di essi questi sfruttano un giroscopio per "sentire" le accellerazioni dell'aereo e quindi modificare la posizione del cerchio sul vetro

 

Askania EZ-42

EZ42.jpg

 

http://www.429sqn.ca/acmgs.htm

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Gyro_gunsight

Link to comment
Share on other sites

Guest Folgore

grazie mille komet! hai colmato una grave lacuna nelle mie conoscenze...

i mirini italiani erano mirini validi?

 

 

scusa tanto le domande, è che non so praticamente nulla in materia! :helpsmile:

Link to comment
Share on other sites

Guest Folgore

@dogfighter

assolutamente no! quelli sono semplici disehgni su vetri, non servono a nula a meno che la forza centrifuga sia nulla, cioè volo orizzontale perfetto......

CFS è un simulatore superatissimo, io ti consiglio la serie di TargerWare...

 

;)

Link to comment
Share on other sites

non ho idea di cosa state parlando, ma i mirini telescopici servivano solamente per indicare la direzione dei colpi... il resto era tutta abilità...

 

il classico collimatore italiana era il SanGiorgio, e doveva essere relativamente decente...

Link to comment
Share on other sites

Guest Folgore
;) su Combat Flight simulator 1-2-3 i mirini dei caccia sono semplici vetri ocn disegnati 4 righe che convegono al centro in un cerchietto.
Link to comment
Share on other sites

  • 7 months later...
Guest iscandar
;) su Combat Flight simulator 1-2-3 i mirini dei caccia sono semplici vetri ocn disegnati 4 righe che convegono al centro in un cerchietto.

a parte quello del P51 che è un collimatore come sopra descritto

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Salve a tutti,

per il modello del Macchi C 200 che sto costruendo, vedere nella sezione "Modellismo" se interessati, sto cercando disegni con le dimensioni principali del collimatore San Giorgio.

Ho delle immagini, anche molto chiare, però mi mancano le dimensioni.

Ringrazio in anticipo chiunque possa aiutarmi.

Alberto

Link to comment
Share on other sites

:helpsmile: ...qualcuno ha qualche informazione sul collimatore san giorgio montato sui caccia italiani della serie 5 ? ....che so disegni, particolari, istruzioni ?...grazie

 

Ciao,

non sono in grado di risponderti personalmente, però ti suggerisco di andare a vedere questa discussione:

150GCT

è necessario registrarsi ma, a mio giudizio, ne vale la pena perchè quel sito è frequentato da numerosi esperti in materia di aerei 2GM.

Uno di questi è Maurizio Di Terlizzi che, oltre a scrivere libri aeronautici è anche un validissimo modellista che, in tempi recenti, si è messo anche a realizzare magnifiche riproduzioni, in scala 1:1, di cloche e collimatori tra cui il San Giorgio tipo B di cui allego due foto postate sempre da lui sul forum suddetto.

SanGiorgioB-vi.jpgSanGiorgioB1-vi.jpg

Cordialità

Alberto

Link to comment
Share on other sites

  • 9 years later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...