Jump to content
Sign in to follow this  
colombo37

FIAT CR42 - Scala 1/48

Recommended Posts

Saluti a tutti gli amici del Forum. Passata l'estate, il caldo e le vacanze, ho ripreso qualche attività modellistica. Nella mia collezione di aerei da caccia di inizio dell'ultimo conflitto il CR42 non poteva mancare. Ho quindi fatto questo modello partendo dalla classica scatola Italeri. La costruzione è relativamente semplice, i pezzi si incastrano bene uno nell'altro e praticamente non occorre stucco. L'unica fase non facilissima è l'unione dell'ala superiore all'inferiore, che prevede il posizionamento di una serie di montanti. La sequenza delle istruzioni mi è sembrata la più logica, con l'attenzione di non incollare il tutto all'ala inferiore (e fusoliera) in modo da poter tenere separati i due complessi, il che facilita la verniciatura. Il risultato rispecchia la mia solita qualità di esecuzione, ossia un lavoro non eccelso, ma abbiate pazienza e non insultatemi troppo.

La livrea finale rispecchia la classica finitura per il teatro africano (l'aereo usciva di fabbrica così verniciato) ed è la macchina del tenente Matissa a Tobruck nel Giugno 1940. Allego qualche foto.

Buone giornate.

 

gallery_4524_9_47674.jpg

 

med_gallery_4524_9_92753.jpg

 

med_gallery_4524_9_29429.jpg

 

med_gallery_4524_9_25199.jpg

 

gallery_4524_9_56828.jpg

 

gallery_4524_9_29737.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

colombo37 dovresti fare delle foto migliori, così è difficile giudicare e sembra che l'aereografo abbia avuto più di un problema con le macchie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Può darsi che il colore fosse troppo diluito.

Colombo, se in questo momento non hai altri modelli in cantiere, ti consiglio di fare sul tuo CR qualche leggere effetto di invecchiamento ( fumo , sporcature varie, ...ecc. ) . In questo modo un colore così diluito potrà simulare il deterioramento della vernice nel teatro africano.

Per le foto , consglio di fotografare da mezzo metro - un metro di distanza, a seconda della scala e delle dimensioni del modello, e poi ritagliare l'immagine prima di spedirla.

Il ritaglio dovrebbe apparire più nitido e non dare l'effetto prospettiva che si vede nella quinta foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Può darsi che il colore fosse troppo diluito.

Colombo, se in questo momento non hai altri modelli in cantiere, ti consiglio di fare sul tuo CR qualche leggere effetto di invecchiamento ( fumo , sporcature varie, ...ecc. ) . In questo modo un colore così diluito potrà simulare il deterioramento della vernice nel teatro africano.

Per le foto , consglio di fotografare da mezzo metro - un metro di distanza, a seconda della scala e delle dimensioni del modello, e poi ritagliare l'immagine prima di spedirla.

Il ritaglio dovrebbe apparire più nitido e non dare l'effetto prospettiva che si vede nella quinta foto.

Grazie dei commenti.

In effetti qualche problema con l'aerografo lo ho avuto; durante l'esecuzione delle macchie di mimetizzazione, dall'ugello hanno cominciato ad uscire spruzzi di diluente (o forse dell'alcool che avevo usato per pulirlo precedentemente, dato che l'attrezzo era fermo da circa 6 mesi). Per il prossimo lavoro ci starò più attento, magari utilizzando il nuovo aerografo che ho appena acquistato, ma che, avendo l'ugello da 0,20, ritengo sia delicatissimo e si intasi con estrema facilità, La cosa buffa è che a modello verniciato e opportunamente opacizzato, l'effetto globale è comunque accettabile considerando che le macchie erano molto piccole rispetto all'assieme e quindi la sfumatura originale non dovrebbe poi essere molto visibile ridotta di 50 volte. Riguardo l'invecchiamento è il mio punto debole, non sono bravo ad effettuarlo e mi manca la tecnica. Quì mi sono limitato ad una sporcatura in corrispondenza agli scarichi del motore e alle volate delle mitragliatrici. D'altro canto l'areo riprodotto (nel Giugno 1940), non doveva essere stato usato molto, ma non prendete questo come una giustificazione, ribadisco che mi manca moltissima tecnica proprio per la finitura. Meno male che a mio nipote (11 anni) il modello è piaciuto. Per le foto vedrò di migliorare.

Ci risentiremo alla prossima, sto pensando ad un AM6-3 giapponese. Saluti a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...