Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Blabbo

Wargame - Airland Battle

Messaggi consigliati

Allora, premetto che NON SI TRATTA di un simulatore di volo, ma di uno strategico in tempo reale, ambientato nella guerra fredda (1960-1988 direi).

Quello che mi ha spinto a segnalarvelo è il fatto che è probabilmente di uno dei titoli che riesce a combinare meglio un gran numero di unità-veicoli ricreati con un buon realismo e gameplay divertente e non troppo macchinoso.
E sono inclusi tanti aereoplani!



In pratica viene simulato uno sconto tra forze Nato e quelle del Patto di Varsavia su una mappa nordeuropea di svariati Km quadrati (tipicamente 700-800kmq).



airland2.png


Si hanno a disposizione un "tot" punti per i rinforzi che possono essere spesi per far arrivare unità sul campo di battaglia.
Sono disponibili circa 700 diverse unità tra carri, fateria, artiglieria, APC, unita da ricognizione, logistica, AA, elicotteri e aerei.

Le unità hanno tutta una serie di statistiche che rigardano riserva di carburante, corazzatura (Frontale, laterale, retro, superiore), velocità max su stada, gittata massima, precisione, eventuale presenza di uno stabilizzatore per i colpi in movimento etc...

(BMP-1P sovietico)
tumblr_n0kqr5GLaD1tsq8ddo1_1280.jpg

(Leopard 1A4 tedesco)

tumblr_n0kqr5GLaD1tsq8ddo2_1280.jpg

(OH-58D statunitense)

tumblr_n0kqr5GLaD1tsq8ddo3_1280.jpg

(F-104G tedesco)

tumblr_n0kqr5GLaD1tsq8ddo4_1280.jpg


Ovviamente la mappa è totalmente 3d e la telecamera è liberamente modificabile. I vari settori colorati scompaiono da soli quando ci si avvicina al suolo e le icone possono anche mostrare le unità utilizzando i simboli Nato. I rinforzi chiamati arrivano da punti stabiliti, indicati dalle frecce bianche che vedete, a patto che siano sotto controllo.
Nelle mappe sono presenti delle strade che potranno essere utilizzate per muoversi con maggiov velocità, a scapito della prevedibilità.
Mandare una colonna di mezzi dal punto A al Punto B senza tagliare per campi e colline sarà più rapido, ma se il nemico ha piazzato dei soldati nei boschi con RPG o LAW ai lati del sentiero... faranno una brutta fine.
I veicoli utilizzeranno una certa quantità di combustibile per muoversi e anche le munizioni saranno limitate, quindi è fondamentale spedire dei camion di rifornimenti dietro la linea del fronte per tenerli sempre riforniti e per fornire eventuali riparazioni.

Questo aspetto del gioco non è a livelli stratosferici di REALISMO, nel senso che le nostre unità pur rimanendo ferme, con i motori accesi non consumeranno carburante e magari se subiranno dei colpi dopo qualche secondo cominceranno ad essere lentamente riparate in automatico, ma in caso contario il gioco sarebbe davvero stato eccessivamente macchinoso e difficile da gestire. Già il fatto di doversi preoccupare di tenere rifornito di munizioni e missili un carro nascosto in un angolo sperduto della mappa è un aspetto non di poco conto.
Se poi considerate che le scorte logistiche non sono infinite, ma ad un certo punto dellla partita potreste trovarvi senza nuovi camion da far arrivare a rinforzo... beh, vi lascio immaginare.

Una delle cose che mi ha piacevolmente colpito è il motore grafico: molto leggero e fluidissimo nel zoomare dalla visuale alta a quella vicina al suolo

20130329162738.jpg


Wargame-AirLand-Battle-Gameplay.jpg


Considerate che io gioco a livello di impostazioni medio con un Intel Core2 duo, 4gb di Ram e Radeon HD 6570 e sono pienamente soddisfatto.




Come si gioca?
Prima di tutto, bisogna creare un proprio set di mezzi.
Non si può affrontare una sfida potendo schierare TUTTI e 700 i veicoli disponibili.
Si ha a disposizione un certo numero di "spazi liberi" nel proprio inventario per ogni categoria di unità (carri, logistica, aereoplani, fanteria, etc...) che possono essere occupati dalle unità.

Per esempio è possibile optare per dei carri di fascia bassa (T-54/55 e T-62) che costano poco e possono essere schierati in grandi numeri, magari da schierare vicino a boschi in posizione difensiva, attendendo che siano i nemici ad attaccarci oppure su unità d'elite (magari dei T-64 o T-80) ma molto costose e meno numerose, per provare a "sfondare" il fronte con un attacco mirato.

E possibile creare una forza di fanteria meccanizzata o magari un unità aviotrasportata d'elite... insomma quello che volete.
Questo spinge i giocatori a "specializzarsi" e rende le partite multiplayer sempre divertenti.

Magari vi create una forza che punta tutto sugli elicotteri AT, giocate contro qualcuno che ha nell'inventario principalmente carri e lo spazzate via.
Magari la partita dopo ve ne capita uno che usa principalmente fanti nascosti nei boschi con missili a ricerca IR e fate una brutta fine.

La scelta di un insieme di mezzi "sensato" e votato ad una precisa strategia è molto importante.

In effetti una delle cose belle di questo gioco è se beccate un giocatore che decide di mandare in avanti orde di carri o di elicotteri all'attacco senza alcuna pianificazione verra sempre ed inesorabilmente annientato. T
Teoricamente potreste anche prendere dieci o venti veicoli d'elite tra i più forte e costosi del gioco, mandarli all'attacco a testa bassa e verrebbero comunque spazzati via in pochi secondi da unità meno costose o potenti, se non adeguatamente supportati da altre forze.

e suppongo si tratti di una cosa verosimile. :-)


Una volta stabilito il proprio "bouquet" di unità, si arriva sulla mappa, dove è possibile schierare in maniera preventiva i mezzi che avremo a disposizione all'inizio della partita vera e propria e anche delle "basi" logistiche che riforniranno le unità vicine di benzina e munizioni.
Ad ogni mezzo corisponde un "costo" e anche disponendo di fondi illimitati non portemo mai schierare un gran numero di quelli più avanzati

Per intenderci... pur avendo gli AH-64D o gli F-15 in inventario non ne saranno disponibili mai più di 2-4 per partita. Se li abbattono non ne potremo chiamare altri. Invece di A-4 Skyhawk e Mi-8 ne avremo disponibili a dozzine.

A seconda della modalità di gioco, il nostro obbiettivo sarà distruggere un certo numero di unità ostili, controllare delle zone-chiave per un certo periodo di tempo (tramite la presenza di una nostra "unità di comando") o delle combinazioni tra queste modalità.




Io mi sono molto divertito con la versione priva di aereoplani del gioco (Wargame: european escalation)
dopo averla comprata su Steam a natale con i saldi, a circa 5€ e ieri ho preso anche Wargame: AirLand Battle a 11,99€, con un offerta valida solo per ieri oggi e domani.

Di solito i prezzi di listino sono rispettivamente di 19,99 per EE e 39,99 per AB, ma su steam spesso e volentieri capitano delle offerte, e comunque con passare dei mesi i prezzi si abbassano sempre.

A me sono piaciuti molto :-)

Di lis

Modificato da Blabbo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×