Jump to content

Macchi C 200 Tropicale mi serve un parere


riky69
 Share

Recommended Posts

Rieccomi qui .....

 

dopo una lunga e forzata pausa dal modellismo ho ripreso il mio ultimo lavoro lasciato nella polvere ed e' un macchi c 200 in versione tropicale che dovrei o meglio vorrei replicare più fedelmente possibile all'esemplare ritratto in foto.

 

 

 

Colore5_clip_image022.jpg

 

Orbene i dubbi che mi attanagliano sono essenzialmente due:

il primo e di che colore potrebbe essere la macchia scura che si vede sull'ala ?

 

il secondo e più una stonatura che un dubbio e riguarda la perfetta pulizia della croce sabauda e dei fasci alari comprese le insegne e numero di reparto che contrasta con lo stato degradato della mimetica.

 

Il kit di partenza e quello in scala 1/48 della italeri (n°2676)

 

Grazie

Riccardo

 

Link to comment
Share on other sites

Belle domande! Posto che essendo la foto (ben conosciuta) in bianco e nero, si possono solo fare delle ipotesi del tutto personali. Osservando la struttura dell'aereo si vede chiaramente che la zona interessata corrisponde sia a pannelli asportabili che a coperture chiodate. Queste non erano evidentemente asportabili, ma potrebbero essere state rimosse o tagliate per effettuare una riparazione a seguito di un danneggiamento. Infatti i bordi della "macchia" sono abbastanza netti e lineari. Ipotizzando quindi che si tratti di un pezzo appiccicato in qualche modo sul campo, potrebbe provenire dalla cannibalizzazione di un altro aereo (magari con livrea in verde mimetico) oppure, meno probabile, di una lastra, sagomata sul posto, in lamiera ferrosa poi ossidatasi. Chiaramente sono idee del tutto personali, se qualcuno mi vuole contraddire e porre altre ipotesi sarà sicuramente il benvenuto.

Riguardo alla pulizia delle insegne non saprei esprimere un parere, ma se non fossero reali si tratterebbe di un ritocco della foto. Cui prodest? Comunque buon lavoro, attendiamo i risultati.

Link to comment
Share on other sites

Intanto grazie dei vostri pareri, per la macchia scura ho deciso di inventare e farla in colorazione verde utilizzato all'epoca come anticorrosivo. Per le insegne credo che opterò per farle invecchiate anch'esse.

 

Comunque appena ho la mimetica pronta posto le foto.

Link to comment
Share on other sites

Io personalmente propengo per il ritocco fotografico della croce sabauda e del numero di squadriglia.

Degno di nota che nella croce sabauda, come pure sulla fusoliera, manca lo stemma dei Savoia, il che potrebbe confermare l'ipotesi del ritocco ma é prerlomeno strano, perchè appena dopo la caduta de fascismo e prima dell'8 settembre, scomparvero i fasci ma rimasero le insegne dinastiche.

Trattandosi di un aereo del 150 GCT, proverò a fre un indagine in quel contesto.

Alberto


Io personalmente propengo per il ritocco fotografico della croce sabauda e del numero di squadriglia.

Degno di nota che nella croce sabauda, come pure sulla fusoliera, manca lo stemma dei Savoia, il che potrebbe confermare l'ipotesi del ritocco ma é prerlomeno strano, perchè appena dopo la caduta de fascismo e prima dell'8 settembre, scomparvero i fasci ma rimasero le insegne dinastiche.

Trattandosi di un aereo del 150 GCT, proverò a fre un indagine in quel contesto.

Alberto

Cito me stesso, perchè ho trovato una spiegazione proprio sul sito del 150GCT e, vista l'autorevolezza degli autori, penso che questa spiegazione sia la più verosimile.

Per maggiori dettagli, potete vedere qui:

 

http://www.150gct.it/static.php?file=static/Colore5.htm

 

Non credo sia necessario essere registrati per accedere a questa pagina.

Alberto

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Stai parlando del kit Pacific Coast Model in 1/32? In tal caso potrei risponderti, se si tratta dell'Italeri, io non lo conosco.

Alberto

Link to comment
Share on other sites

Ho fatto il Saetta circa un anno fa (puoi trovare le foto nella pagina 3 del forum) proprio con la scatola dell'Italeri. Personalmente penso sia molto buona, i pezzi combaciano bene e i particolari sono fini. Bisogna stare molto attenti alla disposizione dei componenti nei vani carrello, le istruzioni su tale punto vanno studiate molto bene per non fare errori. Io errori ne ho fatti e riparare mi è costato un sacco di lavoro e qualche imprecisione finale. Per la colorazione in versione tropicale ho utilizzato i colori della Misterkit, che li ha in catalogo con le denominazioni tipiche della Regia. Buon lavoro.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...