Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
gaetano

Volo in formazione

Messaggi consigliati

salve,

Un pilota AMI cosi descrive, in un'intervista, una fase di una sua missione addestrativa su Tornado, parlando delle istruzioni da lui date al suo gregario prima di un eventuale sorvolo sull'obiettivo della missione (una portaerei USA): "Mi raccomando...

" :unsure: INCASTRATO in ala destra è un pò negativo che fa molto PAN ok??”

Può qualcuno del forum spiegarmi che significa "..un po' negativo"..?

Credo si riferisca al posizionamento del gregario in modo da dare l'impressione visiva, ad un osservatore dal suolo, di una formazione più stretta di quella effettiva. Sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Penso si riferisca a qualcosa del genere.

 

Incastrato = molto vicino, a sovrapporsi

negativo = un pò sotto

 

così

 

5168508992_578e25697d_z.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mille grazie top gun, anche per la foto che è self-explanatory!

:) Prego Gaetano.

Il mio nickname è Legolas, per i nomi si guarda dove c'è la riga blu-azzurra sopra l'avatar. ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da ciò che so è volo in formazione in cui il gregario (in ala destra o sinistra) non solo è scalato posteriormente, quindi con l'ala dietro quella del comandante (o addirittura "incastrata" con essa, cioè con l'estremità dietro l'estremità alare del comandante), ma è anche più in basso ("gradino negativo" perché si scala verso il basso). Se c'è pure un terzo elemento, o un quarto e così via, fanno tutti la stessa cosa, posizionandosi in basso e in dietro a gradino negativo. Chi sta dietro deve stare attento agli altri e a tenerli entro certi "punti" di riferimento prefissati, tipo per esempio l'estremità alare di chi mi precede (e mi sta pure sopra) a livello del montante verticale del suo parabrezza, o cose del genere. Il primo gregario guarda il comandante che sta più in alto di tutti e davanti. Il terzo gregario traccia la retta immaginaria tra secondo gregario e comandante che stanno sopra e davanti a lui, il quarto gregario fa lo stesso con il terzo gregario e così via.

Inutile dire che i più precisi a mantenere la formazione devono essere il secondo e il terzo gregario, perché tra di loro e il comandante si individua la linea prospettica della formazione, seguita da tutti. Se il secondo o il terzo sgarrano e perdono l'allineamento tra loro e con il comandante, la formazione perde precisione e si rompe.

L'effetto prospettico per chi guarda da terra acquista molta più sensazionalità, perché in prospettiva gli aerei sembrano veramente incastrati tra loro come si vede dalla foto sopra.

Modificato da Vultur

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie vultur per le ulteriori informazioni, soprattutto per la definizione di quel "negativo", che sinora conoscevo riferito ad altre situazioni di volo (G negativi). saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×