Jump to content

Consiglio su primo modello


Guest necrotec
 Share

Recommended Posts

Guest necrotec

Salve a tutti, dopo essermi presentato nell'apposita sezione, (e dopo aver letto tutti i post in questi giorni fino a pagina 30 e vedendo gli ottimi risultati degli utenti) vi pongo un piccolo quesito.

Sono da sempre appassionato, e da piccolo (molto piccolo) ho realizzato qualche modello con scarsi risultati.

 

Adesso complice maggior tempo libero vorrei riprendere il modellismo e qui la mia domanda.

 

Quale di questi modelli secondo voi è più indicato per un inizio (considerando che prediligo la scala 1/48 quindi parliamo di quella)

 

F-111 Raven

A-7 Corsair

A-6 Intruder

 

ma sopratutto si possono ottenere buoni risultati con il pennello e non con l'aerografo?

potreste consigliarmi qualche guida, e sopratutto potrò rompere le scatole in questa sezione per i miei dilemmi e WIP? :D

 

un grazie in anticipo!

 

Dario

Link to comment
Share on other sites

Ciao Necrotec,

 

premetto che non ho mai fatto nessuno dei 3 modelli che indichi (però sarebbe anche interessante sapere di che marca sono perchè alcune presentano stampate ed incastri perfetti, altre ti costringono quasi ad una autocostruzione..) però costruisco modelli da più di 20 anni quindi forse qualche buon consiglio riesco a dartelo.

 

Prima di tutto devi chiarirti quali sono i risultati che ti prefiggi: se pretendi di raggiungere buoni od ottimi risultati da subito direi che la scala 1/48 forse non è la più indicata secondo la mia opinione, come non è molto indicato il pennello al posto dell'aeropenna. A maggior ragione su queste grosse scale, dove ogni errore risulta subito ben visibile.

 

Obiettivamente il risultato di un modello verniciato a pennello non può essere paragonato ad uno verniciato con aeropenna, ma ciò non toglie che se siamo consapevoli di questo ed abbiamo voglia di gettarci in un tentativo del genere la soddisfazione sarà comunque grande.

 

Poi nessuno ti proibisce, dopo aver preso magari un pò la mano con la tua attrezzatura attuale, di prendere un'aeropenna e provare tutto un altro mondo :)

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

ciao, vorrei prefissarmi almeno un buon risultato (non voglio ultimarlo e poi guardarlo con disgusto :D )

per quanto riguarda la marca, ho trovato un F-111 (e forse anche un Tomcat) della Italeri.

Alla luce di quanto hai detto, che costi hanno le aeropenne con tutto quello che serve?

 

aggiungo questo link:

secondo te questo è una buona soluzione?

CLICK!

Edited by necrotec
Link to comment
Share on other sites

ciao, vorrei prefissarmi almeno un buon risultato (non voglio ultimarlo e poi guardarlo con disgusto :D )

per quanto riguarda la marca, ho trovato un F-111 (e forse anche un Tomcat) della Italeri.

Alla luce di quanto hai detto, che costi hanno le aeropenne con tutto quello che serve?

 

aggiungo questo link:

secondo te questo è una buona soluzione?

CLICK!

 

Ciao,

non conosco gli aerografi Fengda però mi sembra un oggetto almeno discreto.

Anche il compressore mi sembra avere tutte le caratteristiche indispensabili, anche se non è dotato di serbatoio. Io, comunque, attualmente uso un compressore senza serbatoio e mi trovo benissimo.

Insomma, a mio giudizio, un ottimo kit per chi vuol cominciare.

Alberto

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

ti ringrazio, quasi quasi ci faccio un pensiero sull'acquisto. Magari con l'aeropenna riesco ad ottenere con un po di pratica, risultati discreti

Link to comment
Share on other sites

ti ringrazio, quasi quasi ci faccio un pensiero sull'acquisto. Magari con l'aeropenna riesco ad ottenere con un po di pratica, risultati discreti

 

Ciao,

dal punto di vista pratico, per cominciare, ti consiglierei di scegliere un aereo con una mimetica a colori netti (ad esempio quelle usate in Viet-Nam) in modo che tu possa usare delle maschere per separare i colori.

Ovviamente scosigliate, all'inizio, le mimetiche a macchie italiane o tedesche della 2GM oppure le più recenti, tutte basate su toni di grigio, di cui avrai visto notevoli esempi in questo forum.

Però, alla fine, devi eddere tu a decidere ...

Alberto

Link to comment
Share on other sites

@necrotec: non conosce direttamente la marca, però credo che a quel prezzo e con tutto quello che ti danno va benissimo la pena di provare.

 

Personalmente se avessi la possibilità di scegliere però trovo molto più comodo il serbatioio inferiore per l'aeropenna, questo addirittura di lato e non mi spiego quali vantaggi ci possono essere.. non hai i vantaggi di caduta di quello superiore e non hai nemmeno quelli di "aspirazione" con possibilità eventualmente di riempire solo la cannuccia invece che diventare matto con tutto il serbatioio/travassi/ecc.. Cmq ripeto io proverei a fare l'acquisto, sei poi sempre in tempo, una volta fatta la mano, a prendere una penna diversa.

Link to comment
Share on other sites

Anche io mi sono riavvicinato al modellismo da poco e posso dirti la strada che ho preso io!

Ho acquistato un aerografo economico (59 euro, ma di buona qualità) e il compressore. Anche l'aerografo necessita di pratica, ma sicuramente riesci ad ottenere buoni risultati prima che col pennello. Quest'ultimo però non è da sottovalutare! conosco modellisti che usano solo il pennello da anni con risultati eccellenti, ma come già detto ci vuole mano e molta pratica!

Anche a me piace l'1/48, però i primi 3-4 esperimenti sono stati fatte su cavie in 1/72, tanto per prendere confidenza con colle, stucchi e materiali che diventeranno fondamentali per te!

Dei tre modelli che hai in mente, mi viene da sconsigliarti l'F-111 che in 1/48 avrà dimensioni sicuramente notevoli e forse non indicato per iniziare!

L'A-7 (meraviglioso) è nei miei progetti, ma mi sembra di ricordare che dia problemi con la presa d'aria..

L'A-6 (anche questo stupendo!) è già stato fatto da qualcuno e forse ti sanno consigliare meglio di me!

Link to comment
Share on other sites

la mia scelta sta ricadendo su un EA-6B Prowler della Kinetic, voi cosa ne pensate?

 

personalmente ti sconsiglierei tutti e tre i tipi di aerei nella scala 1/48. Ho montato sia due tomcat e un f-111 in questa scala, se non hai una discreta base di montaggio. Specie l'f-111 ha le ali molto lunghe, con relativo problema di incollaggio. se non sei abbastanza veloce la colla secca prima di finire di passarla su tutta la semiala. Il tomcat ha geometrie incasinate di suo.. l'intruder o il prowler non li ho mai montati in questa scala, ma dovrebbero presentare più o meno gli stessi problemi. Se hai poca esperienza dovresti cercare qualche aereo più pulito, magari un caccia della seconda guerra mondiale, oppure trovare uno dei soggetti che hai segnalato d'occasione.. così da non doverti preoccupare troppo se viene male.

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

innanzitutto vi ringrazio per le risposte, il dilemma si fa grande perchè ho la possibilità di acquistare in un negozio in città un EF-111 a prezzo molto scontato in 1/48 o in alternativa un HawkEye che non credo faccia al caso mio per ora

Che faccio, cedo alla tentazione del prezzo?

Link to comment
Share on other sites

innanzitutto vi ringrazio per le risposte, il dilemma si fa grande perchè ho la possibilità di acquistare in un negozio in città un EF-111 a prezzo molto scontato in 1/48 o in alternativa un HawkEye che non credo faccia al caso mio per ora

Che faccio, cedo alla tentazione del prezzo?

 

Se le occasioni sono buone bisogna sempre approfittarne.. non è che per forza devi comprare solo la scatola dell'aereo che vuoi fare in quel momento.. io negli anni tra mercatini, negozi che svendevano per chiusura ecc mi sono riempito un intero armadio di scatole, quando ho voglia di iniziare un aereo lo scelgo dal mio scaffale seconda delle voglie del momento :D

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

ok mi avete convinto!

ancora due domande:

1) mi consigliate quindi anche l'acquisto del compressore con aeropenna postato sopra?

2) quali sono i colori di sicuro utilizzo su tutti gli aerei per quanto riguarda i posti di pilotaggio (cockpit, strumentazione, seggiolini)?

 

grazie!

Link to comment
Share on other sites

ok mi avete convinto!

ancora due domande:

1) mi consigliate quindi anche l'acquisto del compressore con aeropenna postato sopra?

2) quali sono i colori di sicuro utilizzo su tutti gli aerei per quanto riguarda i posti di pilotaggio (cockpit, strumentazione, seggiolini)?

 

grazie!

 

1 - se io fossi in te, farei l'acquisto.. dovendo ricominciare "da zero" col modellismo, tanto vale partire direttamente col piede giusto

2 - rispondere a questa domanda mica è semplice.. dipende di che periodo sono gli aerei che vuoi fare in maggioranza (WW2, sovietici/russi moderni, amerciani moderni ecc) ma soprattutto dipende da che tipo di vernici vuoi usare. Per farti un'idea (nel caso tu non ne abbia già una) puoi trovare una lunga ed interessante discussione su questi argomenti quì nell'aerea modellismo. Io personalmente ti dico, giusto per info, che non sopporto le acriliche ed uso esclusivamente i ModelMaster con i quali mi trovo alla grande. Oltretutto (io faccio solo aerei russi/sovietici) hanno in produzione una gran bella quantità di colori specifici per quegli aerei quindi mi trovo a maggior ragione alla grande. Oddio, non tutti sono fedelissimi ma meglio adesso di quando non c'erano :)

Edited by TsAGI
Link to comment
Share on other sites

ok mi avete convinto!

ancora due domande:

1) mi consigliate quindi anche l'acquisto del compressore con aeropenna postato sopra?

2) quali sono i colori di sicuro utilizzo su tutti gli aerei per quanto riguarda i posti di pilotaggio (cockpit, strumentazione, seggiolini)?

 

grazie!

 

Ciao,

per quanto riguarda i colori, io in passato ho usato smalti Humbrol, Molac e Model Masters poichè, sto parlando di circa trent'anni or sono, gli acrilici non esistevano.

Da quando ho ripreso il modellismo in plastica sono passato agli acrilici perchè puzzano meno, se lavori in casa, e sono meno tossici.

Sto usando Hobby Color, Tamiya, Misterkit e Lifecolor.

Questi ultimi li ho scoperti di recente, la gamma è vastissima, vedi QUI' e vengono dichiarati come ATOSSICI.

Hanno un solo problema: sono un po' difficili da gestire: bisogna assolutamente usare il loro diluente ed asciugano rapidamente, quindi tendono ad intasare molto facilmente l'ugello dell'aerografo.

A te la scelta, un po' d'informazioni le hai avute!

Alberto

Link to comment
Share on other sites

ok mi avete convinto!

ancora due domande:

1) mi consigliate quindi anche l'acquisto del compressore con aeropenna postato sopra?

2) quali sono i colori di sicuro utilizzo su tutti gli aerei per quanto riguarda i posti di pilotaggio (cockpit, strumentazione, seggiolini)?

 

grazie!

 

1. come detto da TsAGI l'offerta che hai segnalato sembra molto buona! Non conosco però quei prodotti e non so come siano a livello di qualità.

2. io invece uso solo acrilici (e anche qui è una questione soggettiva, dovresti provare anche gli smalti prima di decidere..) e mi viene di indirizzarti sui Lifecolor che sono già abbastanza liquidi e non devi impazzire prima di capire la giusta diluizione, li puoi diluire anche con acqua, quando pulisci l'aerografo si tirano via benissimo, la resa è ottima e, cosa più importante, hanno praticamente tutti i principali Federal Standard, cosa che gli altrettanto ottimi Tamiya non hanno. Ah e sono anche facilmente reperibili!

Io che sono agli inizi come te e mi sto trovando molto bene con questa soluzione! :)

 

bisogna assolutamente usare il loro diluente

 

come non detto!! XD

forse è meglio seguire il consiglio di Alberto che è più esperto! :D

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

perfetto grazie mille a tutti per le indicazioni, oggi pomeriggio mi appresto per una piccola razzia, al negozio di modellismo, dopodichè apro un thread WIP del modello e vediamo cosa ne esce fuori! :D

 

p.s. per quanto riguarda i colori oltre alla marca mi interessava anche sapere proprio quali sono i colori più diffusi per la cabina di pilotaggio (es. rosso e giallo per i pulsanti nero per la strumentazione)

 

 

UN CALOROSO GRAZIE A TUTTI PER LE RISPOSTE!

Link to comment
Share on other sites

p.s. per quanto riguarda i colori oltre alla marca mi interessava anche sapere proprio quali sono i colori più diffusi per la cabina di pilotaggio (es. rosso e giallo per i pulsanti nero per la strumentazione)

 

guarda non c'è un colore più ricorrente di altri, ogni aereo ha generalmente il suo.. nella mia piccola esperienza mi è capitato di usare più volte il FS 36231, ma penso sia solo un caso!

dopo certo, pulsantini rossi e gialli sono ricorrenti quindi sono colori sicuramente utili!

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

E' FATTA!

 

L'ho acquistato! felice come un bambino sono uscito dal negozio di modellismo!

Il modello non è Hasegawa come erroneamente ho scritto ma bensì Academy, ed è questo qui:

51PFHRQWEQL.jpeg

 

Una breve lettura delle istruzioni mi ha fatto notare un dettaglio (magari per voi abituati poco significante), ed ovvero il fatto che muovendo le ali a geometria variabile, c'è un sistema che muove anche i piloni subalari, e sposta le alette interne della scocca, per la chiusura delle ali, in generale comunque il modello sembra ben fatto... ora a voi l'ardua sentenza!

 

Adesso necessito di materiale fotografico per iniziare il cockpit :D

Edited by necrotec
Link to comment
Share on other sites

E' FATTA!

 

L'ho acquistato! felice come un bambino sono uscito dal negozio di modellismo!

Il modello non è Hasegawa come erroneamente ho scritto ma bensì Academy, ed è questo qui:

51PFHRQWEQL.jpeg

 

Una breve lettura delle istruzioni mi ha fatto notare un dettaglio (magari per voi abituati poco significante), ed ovvero il fatto che muovendo le ali a geometria variabile, c'è un sistema che muove anche i piloni subalari, e sposta le alette interne della scocca, per la chiusura delle ali, in generale comunque il modello sembra ben fatto... ora a voi l'ardua sentenza!

 

Adesso necessito di materiale fotografico per iniziare il cockpit :D

 

Buon lavoro e tieni conto di una cosa: ci sono modellisti iscritti a questo forum che realizzano modelli eccezionalmente belli che sono lo stimolo per tutti, io per primo, per migliorare costantemente.

Però la mia modesta opnione è che il primo giudice di ogni cosa che facciamo nella vita, modellismo incluso, siamo noi stessi, quindi se sei contento dell'acquisto, se ti appassionerai nella costruzione e se ti piacerà il risultato ottenuto, qualsiasi commento non positivo (se ci sarà) sarà solo uno stimolo a vedere sotto una prospettiva diversa qualcosa che inizialmente ti ha soddisfatto e sarai tu che capirai se e cosa migliorare nel prossimo modello.

Ciao

Alberto

Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

ti ringrazio, per ora le perplessità sono tante ma andrò avanti, il modello mi piace parecchio... il 111 è uno dei miei preferiti!

Sapresti per caso indicarmi un sito o una guida che tratti la parte del realismo/invecchiamento? anche se è un primo modello

non voglio che sia troppo "perfetto"

 

ciao

Dario

Link to comment
Share on other sites

ti ringrazio, per ora le perplessità sono tante ma andrò avanti, il modello mi piace parecchio... il 111 è uno dei miei preferiti!

Sapresti per caso indicarmi un sito o una guida che tratti la parte del realismo/invecchiamento? anche se è un primo modello

non voglio che sia troppo "perfetto"

 

ciao

Dario

 

Ciao,

se te la cavi con l'inglese, vai avedere questo sito

HyperScale

potrai trovare sia sia i modelli di altri modellisti che, nella sezione"reference", diversi consigli sull'invecchiamento ed altro ancora.

Se invece ti interessano anche i kit di miglioramento o decals alternative, puoi andare ad esempio a vedere questo sito:

Hannants

Alberto

Edited by alberto49
Link to comment
Share on other sites

E' FATTA!

 

L'ho acquistato! felice come un bambino sono uscito dal negozio di modellismo!

Il modello non è Hasegawa come erroneamente ho scritto ma bensì Academy, ed è questo qui:

51PFHRQWEQL.jpeg

 

Una breve lettura delle istruzioni mi ha fatto notare un dettaglio (magari per voi abituati poco significante), ed ovvero il fatto che muovendo le ali a geometria variabile, c'è un sistema che muove anche i piloni subalari, e sposta le alette interne della scocca, per la chiusura delle ali, in generale comunque il modello sembra ben fatto... ora a voi l'ardua sentenza!

 

Adesso necessito di materiale fotografico per iniziare il cockpit :D

 

oooh :blink:

quello che ho montato io era la versione da bombardamento, ma dovrebbe avere molte parti in comune col tuo (academy anche il mio), all'epoca l'ho pagato assai. Ti sconsiglierei però di lasciare attivi i meccanismi dell'ala ; il raven come tutti gli aerei a geometria variabile hanno una guaina che chiude le fessure in fusoliera quando le ali sono estese, cosa che di solito i kit non riproducono bene o non riproducono affatto. Alla fine la scelta dev'essere tua comunque.

 

comunque per il cockpit f-111c'è un paccozzo da 11 mega che dovrebbe andare bene anche per il resto dell'aereo!

buon divertimento :okok:

Edited by bs_yamato
Link to comment
Share on other sites

Guest necrotec

WOW grazie a tutti! ora d'ho un occhio...

Oggi vado a comprare i colori, il negozio usa prevelentemente gli Humbrol spero di trovarmi bene.

Domani apro un bel thread e inizio con il cockpit!

 

un altra cosa... non ho idea dei colori da utilizzare per gli scarichi dei motori... sulle istruzioni non ne riporta la colorazione :(

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...