Jump to content

Un nuovo modo di vedere la nostra Terra


gcm981
 Share

Recommended Posts

Finalmente la gravità della nostra Terra è stata completamente mappata! Il satellite GOCE dell’ESA ha raggiunto questo obiettivo in meno di due anni costruendo così il ‘geoide’ di riferimento del nostro pianeta.

 

GOCE-Geoidkarte_mit_Schatten_S.jpg

 

"GOCE è una delle missioni più innovative e difficili per l’ESA". Per Volker Liebig, Direttore dei programmi di osservazione della Terra dell’ESA, "il satellite ha registrato le misure necessarie per consentire di produrre una mappa ad alta risoluzione del geoide terrestre con una risoluzione molto più elevata di qualsiasi altro strumento oggi presente".

 

Il geoide terrestre è la forma di un oceano immaginario in assenza di maree e correnti. Grazie a questo fantastico satellite ora si possono misurare accuratamente la circolazione oceanica, il cambiamento del livello del mare e la dinamica del ghiaccio e tutte le conseguenze dei cambiamenti climatici.

 

GOCE avrebbe dovuto finire la sua missione in due anni ma, grazie alla scarsa attività solare, ha potuto consumare meno carburante a bordo. Ed allora la sua missione è stata prorogata fino alla fine del 2012 avendo così dati ancora più precisi.

 

Una volta che i modelli gravitazionali sono completati, saranno messi a disposizione di tutti gli utenti, gratuitamente, in linea con la politica dei dati dell’ESA.

 

Via: Nonsoloaerei

Edited by gcm981
Link to comment
Share on other sites

Il contributo italiano è notevole. L’Italia ha contribuito alla costruzione del satellite grazie a Thales Alenia di Torino (prime contractor del progetto per ESA).

 

Al progetto hanno contribuito pure il Politecnico di Milano, che da decenni lavora per la realizzazione di una missione europea di misura del campo di gravità; l’ASI che ha finanziato il progetto GOCE-ITALY, che è svolto dai gruppi di ricerca del Politecnico di Milano, Università di Milano,Università di Padova, Università di Trieste, Istituto di Oceanografia e Geofisica Sperimentale (OGS) di Trieste, Altec e Galileian Plus.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...