Jump to content
Sign in to follow this  
Cloniglio

F 104G/F 104S ASA

Recommended Posts

Ho appena postato sulla sezione "caccia", questa discussione con l'intento di capire quali sono le differenze "a vista" delle due versioni sopra citate. lo riporto anche qui con la speranza, di avere maggiori risposte sull'argomento, scusandomi anticipatamente, se questa non è la sezione più corretta.

 

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho appena postato sulla sezione "caccia", questa discussione con l'intento di capire quali sono le differenze "a vista" delle due versioni sopra citate. lo riporto anche qui con la speranza, di avere maggiori risposte sull'argomento, scusandomi anticipatamente, se questa non è la sezione più corretta.

 

saluti

 

Ciao Gianni! hai in programma uno Spillone AMI? mi può fare solo che piacere questa cosa! in che scala, 32? aspetti il nuovo kit Italeri?

 

Le differenze tra i G e gli S, a livello estetico, sono abbastanza. Te le elenco in modo schematico:

 

- Differente motore. Il G montava il classico J-79 GE-11 (del tutto simile a quello montanto sui vari Early Phantom B/N) con petali corti, mentre sull'S fu sostituito con il J-79 GE-18 con petali allungati (simile a quello dell'F-4E). A differenze di molte leggende metropolitane, la sezione del troncone di coda della fusoliera non aumentò... rimase indentico su tutti gli Spilloni.

 

- Differenti Air Intake: il motore dei G richiedeva molta meno aria... quindi le prese d'aria erano leggermente più piccole. Sull'S gli intake vennero maggiorati di qualche centimetro (roba che in scala è infinitesimale e del tutto trascurabile!) e ruotati verso il basso di 5° (se non erro) per problemi di ingestione dello strato limite. Anche questa modifica, riportata in scala, è del tutto trascurabile...

Particolare ben visibile, al contrario, è la differente forma delle prese d'aria ausiliarie poste ai lati dell'intake vero e proprio: sui G è di forma trapeziodale, sugli S di forma rettangolare. Ecco delle immagini per capire le differenze:

 

F-104 G

 

f-104g_fx-47_20_of_39.jpg

 

F-104 S/ASA/ASA-M

 

presa_aria_dx.jpg

 

- Strike aggiuntivi e diverso profilo pinna ventrale. Sui G era presente solamente la pinna ventrale che aveva il bordo d'attacco perpendicolare rispetto al terreno. Sugli S il profilo della pinna venne cambiato rastremandolo di qualche grado... alla vista risulta tagliato e non più perpendicolare al terreno.

Sempre sugli S vennero aggiunti due Strike (altre due "pinnette" ventrali per farmi capire da tutti" poste ai lati della fusoliera proprio sotto agli aerofreni.

 

F-104 S

 

aerofreno_e_aletta.jpg

 

esterno_portello_vano_motore.jpg

 

Qui si vede bene il bordo rastremato.

 

Gli S, a causa dell'aumento di peso, avevano sempre gli pneumatici maggiorati... di conseguenza anche i portelloni del vano carrelli di tipo "bombato". Attenzione però che anche la maggior parte dei G vennero modificati! da quello che sò tutti gli esemplari prodotti in Italia su licenza vennero rinforzati in vari punti delle superfici alari per permettere il trasporto di bombe e vennero dotati di pneumatici più grandi. Solamente i primi esemplari giunti direttamente da Palmdale non avevano questa feature...

 

 

 

Ci sono varie altre differenze minori tra i G e gli S, ma queste riguardano sopratutto la presenza o meno di varie antenne IFF a lama e antennine a cono (di solito una sola, proprio dietro al pannello dielettrico sulla gobba e una sotto).

 

Da notare invece la presenza di due piccole bugne ovali poco prima dello scarico (di solito di colore crema come le zone dielettriche): sono due sensori del sistema di lancio degli Sparrow/Aspide, quindi presenti solo sulla versione S. Sono di materiale ceramico... e nessuno le riproduce in scala, tutto lavoro di scratch. Giusto la DACO, se fa uscire il suo set di upgrade previsto oramai da almeno un paio d'anni (!) ha questi sensori inclusi... ma si parla comunque di 1/48.

 

Non mi pare di aver tralasciato nulla... spero di esserti stato utile!

 

EDIT: qualcosa l'ho dimenticata invece! come hai anche detto te... i punti di attacco sub-alari passarono da 2 a 4... ;)

Edited by starfighter84

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Gianni! hai in programma uno Spillone AMI? mi può fare solo che piacere questa cosa! in che scala, 32? aspetti il nuovo kit Italeri?

 

Le differenze tra i G e gli S, a livello estetico, sono abbastanza. Te le elenco in modo schematico:

 

- Differente motore. Il G montava il classico J-79 GE-11 (del tutto simile a quello montanto sui vari Early Phantom B/N) con petali corti, mentre sull'S fu sostituito con il J-79 GE-18 con petali allungati (simile a quello dell'F-4E). A differenze di molte leggende metropolitane, la sezione del troncone di coda della fusoliera non aumentò... rimase indentico su tutti gli Spilloni.

 

- Differenti Air Intake: il motore dei G richiedeva molta meno aria... quindi le prese d'aria erano leggermente più piccole. Sull'S gli intake vennero maggiorati di qualche centimetro (roba che in scala è infinitesimale e del tutto trascurabile!) e ruotati verso il basso di 5° (se non erro) per problemi di ingestione dello strato limite. Anche questa modifica, riportata in scala, è del tutto trascurabile...

Particolare ben visibile, al contrario, è la differente forma delle prese d'aria ausiliarie poste ai lati dell'intake vero e proprio: sui G è di forma trapeziodale, sugli S di forma rettangolare. Ecco delle immagini per capire le differenze:

 

F-104 G

 

f-104g_fx-47_20_of_39.jpg

 

F-104 S/ASA/ASA-M

 

presa_aria_dx.jpg

 

- Strike aggiuntivi e diverso profilo pinna ventrale. Sui G era presente solamente la pinna ventrale che aveva il bordo d'attacco perpendicolare rispetto al terreno. Sugli S il profilo della pinna venne cambiato rastremandolo di qualche grado... alla vista risulta tagliato e non più perpendicolare al terreno.

Sempre sugli S vennero aggiunti due Strike (altre due "pinnette" ventrali per farmi capire da tutti" poste ai lati della fusoliera proprio sotto agli aerofreni.

 

F-104 S

 

aerofreno_e_aletta.jpg

 

esterno_portello_vano_motore.jpg

 

Qui si vede bene il bordo rastremato.

 

Gli S, a causa dell'aumento di peso, avevano sempre gli pneumatici maggiorati... di conseguenza anche i portelloni del vano carrelli di tipo "bombato". Attenzione però che anche la maggior parte dei G vennero modificati! da quello che sò tutti gli esemplari prodotti in Italia su licenza vennero rinforzati in vari punti delle superfici alari per permettere il trasporto di bombe e vennero dotati di pneumatici più grandi. Solamente i primi esemplari giunti direttamente da Palmdale non avevano questa feature...

Ci sono varie altre differenze minori tra i G e gli S, ma queste riguardano sopratutto la presenza o meno di varie antenne IFF a lama e antennine a cono (di solito una sola, proprio dietro al pannello dielettrico sulla gobba e una sotto).

 

Da notare invece la presenza di due piccole bugne ovali poco prima dello scarico (di solito di colore crema come le zone dielettriche): sono due sensori del sistema di lancio degli Sparrow/Aspide, quindi presenti solo sulla versione S. Sono di materiale ceramico... e nessuno le riproduce in scala, tutto lavoro di scratch. Giusto la DACO, se fa uscire il suo set di upgrade previsto oramai da almeno un paio d'anni (!) ha questi sensori inclusi... ma si parla comunque di 1/48.

 

Non mi pare di aver tralasciato nulla... spero di esserti stato utile!

 

EDIT: qualcosa l'ho dimenticata invece! come hai anche detto te... i punti di attacco sub-alari passarono da 2 a 4... ;)

 

Si, aspetto il kit Italeri e vorrei farne un paio, anche se ultimamante tra il "volere" ed il "fare" ci passa un mare. Sto concludendo poco, infatti ho ancora molti modelli da terminare e non riseco a portare uno a termine...

Per quanto riguarda le differenze tra le due versioni mi pare che quelle che tu hai citato sono tutte, non sapevo dell'inclinazione delle prese aria di 5°.

Mi piacerebbe fare un ASA con una mimetica sperimentale di due grigi che era di stanza a Pratica di Mare e un'altro, sempre ASA operativo con Sparrow e Sidewinder; Vediamo come sarà il kit e le possibilità che darà rispetto alle versioni, altrimenti un G mimetico o addirittura uno dei primi in natural metal non sarebbero male.

 

Ciao e grazie per la tua sempre puntuale disponibilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspetta Gianni... l'esemplare che citi te non era a Pratica. E' stato il primo esperimento per una livrea a bassa visibilità nel 1991 a Trapani-Birgi! era il 37-23 del 37° Stormo....!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aspetta Gianni... l'esemplare che citi te non era a Pratica. E' stato il primo esperimento per una livrea a bassa visibilità nel 1991 a Trapani-Birgi! era il 37-23 del 37° Stormo....!

 

18° Gruppo...si è vero ho preso una cantonata ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...