Jump to content
Sign in to follow this  
amoney61

Errori sulle riviste

Recommended Posts

Salve a tutti,

è un po che leggo il forum anche se mi sono iscritto solo ora.

Vorrei aprire questo topic sugli errori riscontrati sulle riviste di settore, che anche se autorevoli, non sono spesso immuni da svarioni.

Ne ho trovato uno prorpio pochi giorni fa e devo dire che sono rimasto perplesso, poichè non mi aspettavo di trovare una cosa così evidente su una rivista apprezzata da anni.

Nel caso specifico la foto di un cockpit del MB339 era "spacciata" per f-104 asa.

Tra l'altro una foto famosa tratta da materiale pubblicitario dell'aermacchi.

Non voglio "criminalizzare" nessuno ma sono sempre stato molto interessato all'argomento degli errori in materia.

Specialmente tv, compresi film, telegiornali e documentari ultraspecializzati sono pieni di cose ridicole.

Qualche esempio

 

Traduzione di Film e documentari

FILM "SAC" storica pellicola con JAmes Stewart sul b36 e b47 la parola inglese "ceiling" utilizzata in nei bollettini meteo tradotta con "soffitto delle nubi", nei

documentari il "Glass Cockpit" come quello dei nuovi boeing e degli airbus (fatto di schermi) tradotto con "cabina di vetro" oppure "glide path" (sentiero ideale di discesa) tradotto con "scivolo"

oppure, sulle portaerei, il controllore di volo denominato AIR BOSS tradotto con il più mistico "signore dei cieli".

Senza perlare della superficialità dei TG.

Se vi interessa l'argomento aspetto commenti e segnalazioni

:blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nelle riviste può capitare che ci siano errori di coordinamento tra chi scrive il servizio e chi imposta la pagina(un errore del genere è meno perdonabile ad esempio in una monografia,ed è capitato qualche volta in qualche volume della Delta Editrice).Per quanto riguarda gli altri soggetti TV,stampa generalizzata o curatori di documentari(dipende quali però;ad esempio quelli della serie Top Gun della DeAgostini mi sembravano tradotti abbastanza correttamente lasciando in alcuni casi i termini originali) semplicemente se ne sbattono di adoperare una terminologia corretta;questo perchè in Italia manca in generale una cultura della difesa e nessuno se ne preoccupa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nelle riviste può capitare che ci siano errori di coordinamento tra chi scrive il servizio e chi imposta la pagina(un errore del genere è meno perdonabile ad esempio in una monografia,ed è capitato qualche volta in qualche volume della Delta Editrice).Per quanto riguarda gli altri soggetti TV,stampa generalizzata o curatori di documentari(dipende quali però;ad esempio quelli della serie Top Gun della DeAgostini mi sembravano tradotti abbastanza correttamente lasciando in alcuni casi i termini originali) semplicemente se ne sbattono di adoperare una terminologia corretta;questo perchè in Italia manca in generale una cultura della difesa e nessuno se ne preoccupa.

Concordo perfettamente, può capitare, anche il mio esempio era Delta.

Concordo soprattutto nel fatto dello "sbattimento", ma documentari tipo Discovery o simili potrebbero anche prendere uno straccio di consulente,

cosa ovviamente non possibile nei TG dove tutti gli aerei, anche quelli in mezzo agli oceani, sono in contatto con le torri di controllo, oppure dove un aereo che fa un "touch and go" ha semplicemente provato ad atterrare ma non ci è riuscito!!!!

Ogni tanto poi prendono un filmato di un incidente, presente da mesi sul web, e lo spacciano per appena successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto le osservazioni sui refusi, più o meno involontari. Tuttavia qualcuno di quelli citati potrebbe anche non essere un refuso, ma solo un'ambiguità.

Non conosco il film: cercando in rete non posso però che aggrottare le sopracciglia quando un titolo passa da "strategic air command" a "aquile nell'infinito"; a parte questo, è possibile farci avere anche il contesto in cui viene usata la parola "ceiling"?

 

In ogni caso, è sempre meglio la lingua originale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto le osservazioni sui refusi, più o meno involontari. Tuttavia qualcuno di quelli citati potrebbe anche non essere un refuso, ma solo un'ambiguità.

Non conosco il film: cercando in rete non posso però che aggrottare le sopracciglia quando un titolo passa da "strategic air command" a "aquile nell'infinito"; a parte questo, è possibile farci avere anche il contesto in cui viene usata la parola "ceiling"?

 

In ogni caso, è sempre meglio la lingua originale...

Il film, peraltro bello solo per gli aerei, non per la trama, con John Wayne dal titolo "JET PILOT" che tradotto in italiano diventa.... "Il pilota razzo e la bella siberiana"!?!?!?!? incredibile.....

 

La parola Ceiling viene utilizzata nei bollettini per indicare l'altezza, riferita all'elevazione dell'aeroporto, della base dello strato più basso delle nubi, al di sotto di 20000 piedi, che copre più della metà del cielo.

Per fare capire poteva essere tradotto come "base delle nubi" (di solito si lascia in inglese), ma se si guarda il vocabolario si può trovare solo soffitto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il film, peraltro bello solo per gli aerei, non per la trama, con John Wayne dal titolo "JET PILOT" che tradotto in italiano diventa.... "Il pilota razzo e la bella siberiana"!?!?!?!? incredibile.....

 

Questo rafforza il mio già solido scetticismo per i doppiaggi e le traduzioni.

 

La parola Ceiling viene utilizzata nei bollettini per indicare l'altezza, riferita all'elevazione dell'aeroporto, della base dello strato più basso delle nubi, al di sotto di 20000 piedi, che copre più della metà del cielo.

Per fare capire poteva essere tradotto come "base delle nubi" (di solito si lascia in inglese), ma se si guarda il vocabolario si può trovare solo soffitto!

 

Quando parlavo di ambiguità, mi riferivo appunto ai bollettini METAR, e concordo con te se il contesto è di tipo meteorologico. Ma, ripeto, il significato può variare a seconda del contesto.

Se ad esempio si parla di aeromobili, mi potrebbe passare per la mente anche la quota di tangenza. E, senza saper ne' leggere ne' scrivere, potrei non avere tutti i torti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo rafforza il mio già solido scetticismo per i doppiaggi e le traduzioni.

Quando parlavo di ambiguità, mi riferivo appunto ai bollettini METAR, e concordo con te se il contesto è di tipo meteorologico. Ma, ripeto, il significato può variare a seconda del contesto.

Se ad esempio si parla di aeromobili, mi potrebbe passare per la mente anche la quota di tangenza. E, senza saper ne' leggere ne' scrivere, potrei non avere tutti i torti.

 

C'è differenza tra l'inglese parlato e quello usato nella "fraseologia standard" dove l'ICAO con i suoi documenti ha sancito frasi per tutto e tolto ogni ambuiguità.

Non si pretende tanto dai film, ma spesso nella versione inglese sono corretti per natura mentre le traduzioni sono ridicole.

NEl film in questione stavano leggendo un bollettino.

 

Mi piacerebbe fare un topic sui migliori film aeronautici, ma non so dove metterlo. Suggerimenti ?

 

Per finire una foto di scena tratta da Jet Pilot ovvero il pilota razzo e la bella siberiana......da far venire la pelle d'oca!!!!

http://www.flickr.com/photos/96077146@N00/...284156/sizes/l/

Share this post


Link to post
Share on other sites

parecchio tempo fa, quando non ero ancora iscritto, seguivo su history channel la serie "Nel Centro del Mirino" in cui venivano ricostruiti i duelli aerei di parecchi conflitti con computergrafica. Serie a mio avviso bellissima con l'unico limite di tutti i programmi USA sull'argomento che parlano solo dei loro piloti e delle loro guerre. Scordatevi quindi le prodezze di Adolf Galland o anche dei piloti britannici. comunque x il resto una fantastica serie. Penose, sopratutto nella prima stagione, le traduzioni delle schede tecniche. Il mosquito diventava armato di 4 cannoni da 20 mm e 4 mitragliatrici da 30 mm e il Mustang di 6 mg da 50 mm :asd: e ogni volta mi sbellicavo dalle risate per non piangere.

 

ma il non saper che negli usa il calibro delle mg è espresso in centesimi di pollice dimostra che non hanno nemmeno il peggior consulente del mondo, non ce l'hanno proprio.

 

Certo, se i caccia italiani della WW2 avessero avuto due breda SAFAT da 50 mm che sparano 700 cpm con un peso di 30 kg non sarebbe stato male.

Edited by mustang

Share this post


Link to post
Share on other sites
parecchio tempo fa, quando non ero ancora iscritto, seguivo su history channel la serie "Nel Centro del Mirino" in cui venivano ricostruiti i duelli aerei di parecchi conflitti con computergrafica. Serie a mio avviso bellissima con l'unico limite di tutti i programmi USA sull'argomento che parlano solo dei loro piloti e delle loro guerre. Scordatevi quindi le prodezze di Adolf Galland o anche dei piloti britannici. comunque x il resto una fantastica serie. Penose, sopratutto nella prima stagione, le traduzioni delle schede tecniche. Il mosquito diventava armato di 4 cannoni da 20 mm e 4 mitragliatrici da 30 mm e il Mustang di 6 mg da 50 mm :asd: e ogni volta mi sbellicavo dalle risate per non piangere.

 

ma il non saper che negli usa il calibro delle mg è espresso in centesimi di pollice dimostra che non hanno nemmeno il peggior consulente del mondo, non ce l'hanno proprio.

 

Certo, se i caccia italiani della WW2 avessero avuto due breda SAFAT da 50 mm che sparano 700 cpm con un peso di 30 kg non sarebbe stato male.

Ma ti riferisci alla serie Dogfights

?

Veramente ho visto diversi episodi legati alle guerre arabo-israeliane(tutti sul tubo ed in inglese) e non solo alle vicende belliche USA.LA traduzione/adattamento italiano della serie di History Channel è notoriamente penosa;ricordo 3 DVD comprati come allegati a Volare che componevano la serie "i guardiani d'occidente" dedicati rispettivamente a F14,F15 e B52.Delusione massima quando li ho visti e ho sentito la traduzione in italiano;recentemente però,sempre sul tubo,ricordo di averli visti con una traduzione più recente e decisamente più azzeccata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulle guerre arabo israeliane 2 episodi: 1 nella 1^ e uno nella 2^ stagione. uno in cui si parla degli speronamenti della Luftwaffe ai danni dei qadrimotori USA e uno sugli assi della WW1 in cui ci sono anche tedeschi e inglesi, gli altri (mi sembra 22) parlano di WW2, Corea e Vietnam dalla parte americana. cmq serie bellissima.

la 2^ stagione la conosco benissimo e l'ho vista tutt, la 1^ non la ricordo bene, ma il filmato del tuo link mi sembra di non averlo mai visto. può essere una terza serie mai tradotta in it? perchè almeno nella 2^ stagione il P-51 nelle versioni precedenti alla D (in questo caso C) appare solo nella puntata sui piloti afro-americani.

 

EDIT: se ti interessa questa è la puntata sul dogfight a bassa quota in italiano (a mio avviso la migliore della 2^ seriehttp://www.veoh.com/browse/videos/category...033752qwQRTzeb#

Edited by mustang

Share this post


Link to post
Share on other sites
sulle guerre arabo israeliane 2 episodi: 1 nella 1^ e uno nella 2^ stagione. uno in cui si parla degli speronamenti della Luftwaffe ai danni dei qadrimotori USA e uno sugli assi della WW1 in cui ci sono anche tedeschi e inglesi, gli altri (mi sembra 22) parlano di WW2, Corea e Vietnam dalla parte americana. cmq serie bellissima.

la 2^ stagione la conosco benissimo e l'ho vista tutt, la 1^ non la ricordo bene, ma il filmato del tuo link mi sembra di non averlo mai visto. può essere una terza serie mai tradotta in it? perchè almeno nella 2^ stagione il P-51 nelle versioni precedenti alla D (in questo caso C) appare solo nella puntata sui piloti afro-americani.

 

EDIT: se ti interessa questa è la puntata sul dogfight a bassa quota in italiano (a mio avviso la migliore della 2^ seriehttp://www.veoh.com/browse/videos/category...033752qwQRTzeb#

 

Non sapevo avessero doppiato Dogfights.

le ho viste tutte, dalla 1x0 fino alla 2x18. :adorazione: in lingua originale.

 

Alcuni pezzi li ho trovati molto divertenti, tipo quando parla il col. Ronen della IAF :rotfl: mi fa sbellicare...

 

Comunque sia, IMHO preferisco la voce "west coast" in lingua originale a quella doppiata stile "mondo di quark". Senza offesa, ne'!

Share this post


Link to post
Share on other sites
C'è differenza tra l'inglese parlato e quello usato nella "fraseologia standard" dove l'ICAO con i suoi documenti ha sancito frasi per tutto e tolto ogni ambuiguità.

Non si pretende tanto dai film, ma spesso nella versione inglese sono corretti per natura mentre le traduzioni sono ridicole.

NEl film in questione stavano leggendo un bollettino.

 

ok. :)

 

Mi piacerebbe fare un topic sui migliori film aeronautici, ma non so dove metterlo. Suggerimenti ?

 

Se fosse possibile, sarebbe opportuno fare un subforum intitolato "Audio, Video, Film" o roba del genere. Ma si può fare? :unsure:

 

Per finire una foto di scena tratta da Jet Pilot ovvero il pilota razzo e la bella siberiana......da far venire la pelle d'oca!!!!

http://www.flickr.com/photos/96077146@N00/...284156/sizes/l/

marò!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ok. :)

Se fosse possibile, sarebbe opportuno fare un subforum intitolato "Audio, Video, Film" o roba del genere. Ma si può fare? :unsure:

marò!

La pelle d'oca era riferita alla traduzione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di errori ad argomento aeronautico me ne vengono in mente tante, e non solo sulle riviste.

Ad esempio tutte le volte che al TG danno una notizia riguardante un aereo militare, fanno sempre vedere le immagini di un altro aereo...Parlano del Tornado?Allora ti fanno vedere il Typhoon...

E una volta ne ho sentite due veramente da brivido, una in fila all'altra...Reggetevi...OK, è vero che non era un programma ad argomento aeronautico, però una era veramente una sparata epocale...In pratica stavo guardanto in TV un programma dove parlavano dell area 51, e c'era il solito esperto in materia di basi segrete americane che si era andato ad appostare nei pressi della base nella speranza di avvistare qualche velivolo strano. Ed ecco che arriva la prima: ad un certo punto vede un MiG-29 che volteggia nel cielo, e subito grida al mistero insinuando chissà quale complotto tra Russia e USA...Chi glielo spiega che con ogni probabilità quel Fulcrum era stato acquisito dagli americani dopo la riunificazione della Germania, quando i MiG in dotazione alla DDR vennero integrati nella Luftwaffe? E che era lì solo perchè gli americani ne stavano studiando le caratteristiche? Va bene, perdoniamolo, visto che non è un fatto particolarmente noto ai non esperti e passiamo oltre...il reportage va avanti, e ad un certo punto si sente un rombo nel cielo, e subito il nostro esperto comincia:-Guardate! Deve essere un bombardiere invisibile ai radar B-2! E' noto che il governo fa esperimenti con quei velivoli nella zona!-. In quel momento il cameraman inquadra l'aereo...E cosa vedo? Un comunissimo F-15!!!!! :wacko:

Ora va bene tutto, ma spacciare/confondere un F-15 per un B-2 mi sembra veramente troppo...Neanche si assomigliano...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ora va bene tutto, ma spacciare/confondere un F-15 per un B-2 mi sembra veramente troppo...Neanche si assomigliano...

A molti non importa cosa si dice, basta dirlo!!!!

Edited by amoney61

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ne ho trovato uno prorpio pochi giorni fa e devo dire che sono rimasto perplesso, poichè non mi aspettavo di trovare una cosa così evidente su una rivista apprezzata da anni.

Nel caso specifico la foto di un cockpit del MB339 era "spacciata" per f-104 asa.

:blink:

Avevo segnalato la cosa alla delta, mi ha risposto Nico Sgarlato, mi ha ringraziato per la segnalazione e ha detto che talvolta ci sono dei problemi di coordinamento tra autori, didascalisti e impaginatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×