Jump to content
Sign in to follow this  
Amarcord

F-104 strike nucleare

Recommended Posts

... immagino che l'argomento sia delicato, e che le relative leggende metropolitane non siano poche. Però nei programmi per il futuro avrei uno dei primi -104G AMI 1/48 (di quelli con il dorso bianco, ho già del decals della Tauro), e mi piacerebbe sapere qualcosa di più sulle missioni dedicate agli "Obiettivi Speciali". In particolare:

a) ho sempre saputo che gli unici gruppi di volo italiani abilitati al lancio nucleare erano il 102° di Rimini e il 154° di Ghedi; quindi perché la livrea bianco-argento appare anche sui velivoli del 4° Stormo (ci sono le foto ma non conosco l'anno preciso)? c'è stata una riduzione dei gruppi destinati a queste missioni, dagli anni Sessanta agli anni Ottanta? Ah, per livrea nuclear strike non intendo quella con l'aereo natural metal e ali bianche, ma quella con dorso delle ali, della fusoliera e dei piani di coda in bianco, metà inferiore e troncone di coda in alluminio;

b) si sa qualcosa sulle caratteristiche delle armi, immagino tattiche, per esempio i kilotoni ecc.?

c) la parte strutturalmente più robusta dell'aereo era il dorso, dunque la più adatta a ricevere l'onda d'urto. Ma rovesciandosi il J79 aveva, se non ricordo male, cinque o sei secondi di autonomia, perché il -104 (che io sappia) non è mai stato dotato di pompe per il carburante, che affluiva per gravità. Dunque i piloti cosa facevano? alzavano il muso quasi in verticale e poi effettuavano un mezzo tonneau e una richiamata rovesciata, in modo da tirare accelerazioni positive anche capovolti, per esempio da 70° a 20° AoA? oppure capovolgevano l'aereo aspettando l'onda d'urto, che doveva per forza arrivare entro quei cinque secondi?

d) circolano voci di missioni (eventuali) di sola andata.. qualcuno ne sa qualcosa?

e) è mai stato pubblicato qualcosa in italiano sull'argomento, cioè i velivoli AMI come vettori di armamento nucleare NATO nel tempo della guerra fredda?

f) gli attuali 102° e 154° Gruppo hanno mantenuto la qualifica CBOS? o sono stati "declassati" a reparti CB? cioè, l'AMI potrebbe operare anche oggi con armamento nucleare NATO, o è cambiato qualcosa dopo la caduta del Blocco Orientale?

Non mi viene in mente altro. Se qualcuno ne sapesse più di me (non sarà difficile), io ringrazio...

Edited by Amarcord

Share this post


Link to post
Share on other sites

I '104 n livrea Strike Nucleare operarono con parecchi stormi prima che questa specialità fosse demandata esclusivamente al 6° di Ghedi. In particolare, a questa specilità erano abilitati i seguenti: 51°, 6° e 4°.

Le livree Strike furono due: la prima prevedeva solo la parte superiore delle ali in bianco, poi piano piano le zone bianche furono estese anche al dorso. Con la livrea a zone bianche estese furono consegnati un paio di esemplari direttamente da Palmdale... poi questa "mimetica" fu adottata solamente dal 4° stormo... non ci sono foto di altri reparti che io sappia.

Il J-79 non aveva affatto problemi di spegnimento in volo rovescio... si tratta pur sempre di un aereo militare, e sopratutto di un intercettore!

Attualmente il ruolo Strike Nucleare è mantenuto solamente dal 6° Stormo (indifferentemente dal 102° e dal 154°) e tutte le testate italiane sono custodite sempre a Ghedi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie infinite Starfighter, interessantissimo.

Però un paio di elementi mi lasciano perplesso: a) la livrea in natural metal con ali in bianco lucido (solo il dorso, l'intradosso era in ADC Grey FS36473) non c'entrerebbe granché con le missioni di strike nucleare, a differenza della livrea con fusoliera bianca; pare che le ali bianche siano state una semplice misura anticalore per salvare le guarnizioni dei martinetti degli alettoni, che sotto il sole di località torride (California, Arizona ecc.) tendevano a perdere fluido; questo almeno da quanto ho saputo da una fonte assolutamente attendibile; b) sullo spegnimento del J79 in volo rovescio: è un dato di cui sono sicurissimo, dato che me ne parlò proprio un pilota del 102° (era il lontano 1984); non so se sugli ASA e ASA-M sia stato modificato il sistema di alimentazione (improbabile), ma per i 104S CB le cose stavano così: dopo cinque secondi in volo rovescio il motore si spegneva.

Ah, in un topic che non avevo controllato ho trovato qualcosa sull'armamento standard, ossia la B63 da un megatone. Comunque rimango sempre in attesa di ulteriori informazioni più o meno tecniche.

Buona giornata!

Edited by Amarcord

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...