Jump to content
Sign in to follow this  
tillo77

Amx - Variazione Uniformologica 13° Gruppo Cbr

Recommended Posts

Da aviopress, ho trovato questa foto particolare

 

20050601_aar_amx_004.jpg

 

la particolarità, sta nel fatto che sulla deriva c'è un lampo giallo verso il basso, una assoluta novità non presente nell'araldica del 13° Gruppo e nemmeno in quella del 32° Stormo.

 

Tra l'altro i colori del Gruppo sono il verde e il nero...

 

App0006.jpg

 

se qualcuno avesse notizie del perchè di questa variazione... :helpsmile:

Share this post


Link to post
Share on other sites

il motto: "a testa sotto" è un pò bruttino, capisco che pilotano gli amx però...

 

voi che dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

il motto come l'insegna è storico!!! ( e visto che spesso le tradizioni in AM vengono buttate nel cesso :furioso::furioso::furioso: ... queste cerchiamo almeno di tenercele)

 

non c'entra nulla con gli AMX "ghibli"

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque è sempre brutto

 

non è un motto militare, a testa sotto, quale soldato starebbe a testa sotto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che si ripara perchè non ha voglia di farsi ammazzare dal fuoco nemico. poi si tira su e gli fa un c... così!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

a testa sotto indica che bisogna essere caparbi per battere i nemici

 

ci sono ben altre insegne molto ma molto brutte usate da AM

 

eccone una ad esempio:

App0007.jpg

insegna del Servizio TLC del 3° Stormo (sciolto)

Share this post


Link to post
Share on other sites
a testa sotto indica che bisogna essere caparbi per battere i nemici

 

ci sono ben altre insegne molto ma molto brutte usate da AM

 

eccone una ad esempio:

App0007.jpg

insegna del Servizio TLC del 3° Stormo (sciolto)

Ma che schifo è mai quello!?

 

Cosa rappresenta?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

semplicemente il 3° Stormo aveva come emblema i famosi 4 gatti

(derivato dallo storico emblema della 278a Squadriglia A.S. della II G.M. con i quattro gatti che cavalcano il siluro e il motto "Pauci Sed Semper Immites")

 

in pratica i quattro gattini sono i cuccioli che vengono allattati da una gatta... a mio parere uno degli emblemi di Reparto più brutti in assoluto...

 

il Reparto è il Servizio Telecomunicazioni e Assistenza al Volo del 3° Stormo ( sciolto ora)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ultimo OT

 

278ª Squadriglia Autonoma Aerosiluranti

 

ar_pauci.jpg

 

Stemma della 278ª Squadriglia Autonoma Aerosiluranti che ebbe ad operare con i SIAI Marchetti S 79. Perché iniziare con lo stemma di una specialità che mai ebbe ad utilizzare velivoli Reggiane? Perché molti degli S 79 impiegati dal Reparto uscirono dagli stabilimenti di Reggio Emilia dove il trimotore venne prodotto su licenza.

Lo stemma riproduce i "soliti quattro gatti" aggrappati al siluro e pronti allo sgancio, sullo sfondo di un cielo azzurro con un accenno di nubi. Nella parte intera superiore appare il motto, correlato al significato numerico dei "gatti": Pauci sed semper immites, a simboleggiare che il numero esiguo non va a scapito dell'aggressività felina, é il caso di dirlo, dei nostri aerosiluristi. Nella parte interna inferiore appare l'indicazione del Reparto. Giorgio Viola scrive in merito:"Il distintivo della 278^Squadriglia, nasce da quel detto di origine popolare che contraddistingue una “piccola compagnia”. La specialità degli Aerosiluranti, fu a lungo osteggiata dagli alti vertici di Aeronautica e Marina, convinti si trattasse di un “costoso giocattolo”. Per merito della lungimiranza del Generale Francesco Pricolo, si posero le basi di un arma innovativa, l’unica che insieme agli incursori di marina, impensierì il nemico.

La prima operazione di guerra fu compiuta su Alessandria d’Egitto nell’Agosto del 1940, da allora furono solo “4 gatti”…ma sempre aggressivi, come sintetizza il motto della 278^..PAUCI SED SEMPER IMMITES.".

Mario Scarapellini ci informa che: "Dalle notizie in mio possesso lo stemma risulta essere stato realizzato nel dicembre 1940 Dal Sten del GARI Maffei Alessandro su tema del Capitano Erasi, famoso pilota della nascente Specialità. Autore del motto latino sarebbe stato Francesco Pastronghi. La colorazione dei gatti, due bianchi e due neri, sarebbe riconducibile alla seguente interpretazione: i bianchi per invocare fortuna agli attaccanti, i neri per richiamare jella sugli attaccati (ovviamente gli inglesi). Queste notizie sono state riferite in un libro dal Gen.Unia, che costituì il 1° Nucleo Addestramento Aereosiluranti, uno sicuramente ben informato sulle vicende della Specialità."

 

 

... scusatemi ... :unsure::unsure::unsure:

 

Fabio, quando mi apri una sezione sulla Storia dell'Aeronautica??? Così eviterei di andare in OT :helpsmile:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...