Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
DINDEL

BA 609 AEW ?

Messaggi consigliati

Permettetemi di porgere a tutti voi il mio bentrovati in questo mio primo topic.

 

 

Confesso che la domanda mi è sorta leggendo un'altra discussione, questa:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.php?showtopic=3147

 

ed anticipo che nei miei interventi i punti interrogativi saranno la parte preponderante della punteggiatura.

 

 

Sarebbe possibile trasferire semplicemente "di peso" la tecnologia di un aw 101 AEW su un convertiplano ?

 

La differenza di tangenza e velocità di quanto possono migliorare le prestazioni del sistema?

 

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, se il convertiplano in questione è il BA-609 del titolo direi che non sia possibile trasferire "di peso" l'elettronica dell'AW-101, proprio per una questione di...peso: il primo è un tantinello piccolo (pesa la metà dell'elicottero trimotore di casa Agusta), oltre che nato per impieghi prettamente civili.

A bordo non ci sarebbe spazio per elettronica e operatori, senza contare che il radar sarebbe piuttosto ingombrante (almeno il radar che varrebbe la pena montare su un velivolo per farne un AEW).

 

Non a caso nell'altra discussione si parlava di V-22 e non di BA-609 che si e no pesa 1/3 dell'Osprey.

In ogni caso il convertiplano darebbe qualche possibilità in più oltre al semplice ampliamento dell'orizzonte radar della flotta dato da un elicottero.

La maggiore quota amplierebbe l'orizzonte radar e la maggiore capacità di spostamento potrebbe fornire copertura radar e coordinamento delle operazioni realizzate con i velivoli ad ala fissa di bordo, ma non raggiugerebbe assolutamente le capacità di comando e controllo che ha un E-3.

Al limite si avvicinerebbe a quelle di un E-2, fermo restando che sarebbe più lento e raggiungerebbe una tangenza inferiore anche a questo (comunque doppia rispetto a quella di un'elicottero).

 

Per svolgere efficacemente il ruolo AEW sarebbe in effetti meglio operare sopra i 7000 metri, massimizzando la capacità di individuare a distanza bersagli in volo a bassissima quota o che traggono giovamento dagli ostacoli naturali.

In questo modo è possibile sfruttare al massimo non solo le capacità missilistiche a difesa della flotta, ma anche le capacità difensive ed offensive degli eventuali velivoli ad ala fissa (e cioè gli F-35B di una portaerei STOVL da cui opererebbe il convertiplano AEW).

Queste quote sono oltre il limite per un elicottero e sono giusto giusto raggiungibili da un convertiplano.

 

In effetti in Gran Bretagna sono anni che si parla di una piattaforma AEW imbarcata più performante di un elicottero, e si è parlato a più riprese non solo di V-22 ma anche di AW-101 compound, con delle corte semiali che aumentano la quota operativa e l'autonomia (presumibilmente una via di mezzo fra quelle di un convertiplano e di un elicottero).

Modificato da Flaggy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Beh, se il convertiplano in questione è il BA-609 del titolo direi che non sia possibile trasferire "di peso" l'elettronica dell'AW-101, proprio per una questione di...peso: il primo è un tantinello piccolo (pesa la metà dell'elicottero trimotore di casa Agusta), oltre che nato per impieghi prettamente civili.

A bordo non ci sarebbe spazio per elettronica e operatori, senza contare che il radar sarebbe piuttosto ingombrante (almeno il radar che varrebbe la pena montare su un velivolo per farne un AEW).

 

Il mio primo interrogativo nasce proprio sul "peso" dell'elettronica di un AEW necessario per la copertura C2 (se ho ben capito il significato della sigla). Un AW101 utilizza tutta la sua capacità di carico?

Mi era poi parso di capire che all'Augusta fosse deputato il compito di curare l'aspetto "militare" del progetto.

 

Non a caso nell'altra discussione si parlava di V-22 e non di BA-609 che si e no pesa 1/3 dell'Osprey.

 

 

Non vi è dubbio che l'un V-22 AEW sarebbe meglio. Ma un Osprey nudo e crudo quanto costa? Credo, poi, che un AEW a decollo verticale servirebbe solo a noi ed agli inglesi, andrebbe impostato dal nulla e non si troverebbero mai i soldi.

Se il peso ed i volumi collocati sul AW101 fossero tali da poter essere trasferiti sul BA-609 e si potessero superare i problemi aereodinanìmici dovuti al radom del radar ci ritroveremmo un sistema già operativo su di una piattaforma "nazionale".

 

 

 

In ogni caso il convertiplano darebbe qualche possibilità in più oltre al semplice ampliamento dell'orizzonte radar della flotta dato da un elicottero.

La maggiore quota amplierebbe l'orizzonte radar e la maggiore capacità di spostamento potrebbe fornire copertura radar e coordinamento delle operazioni realizzate con i velivoli ad ala fissa di bordo, ma non raggiugerebbe assolutamente le capacità di comando e controllo che ha un E-3.

Al limite si avvicinerebbe a quelle di un E-2, fermo restando che sarebbe più lento e raggiungerebbe una tangenza inferiore anche a questo (comunque doppia rispetto a quella di un'elicottero).

Per svolgere efficacemente il ruolo AEW sarebbe in effetti meglio operare sopra i 7000 metri, massimizzando la capacità di individuare a distanza bersagli in volo a bassissima quota o che traggono giovamento dagli ostacoli naturali.

In questo modo è possibile sfruttare al massimo non solo le capacità missilistiche a difesa della flotta, ma anche le capacità difensive ed offensive degli eventuali velivoli ad ala fissa (e cioè gli F-35B di una portaerei STOVL da cui opererebbe il convertiplano AEW).

Queste quote sono oltre il limite per un elicottero e sono giusto giusto raggiungibili da un convertiplano.

 

Non mi sembra poco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma un convertiplano del genere (che sia osprey o il ba609) può essere gestito efficacemente dalla cavour? mi spiego non è che le sue dimensioni gli impediscono di passare dagli elevatori e/o rinunciare a un buon numero di aerei?

Modificato da IamMarco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il mio primo interrogativo nasce proprio sul "peso" dell'elettronica di un AEW necessario per la copertura C2 (se ho ben capito il significato della sigla). Un AW101 utilizza tutta la sua capacità di carico?

Mi era poi parso di capire che all'Augusta fosse deputato il compito di curare l'aspetto "militare" del progetto.

Non vi è dubbio che l'un V-22 AEW sarebbe meglio. Ma un Osprey nudo e crudo quanto costa? Credo, poi, che un AEW a decollo verticale servirebbe solo a noi ed agli inglesi, andrebbe impostato dal nulla e non si troverebbero mai i soldi.

Come detto il BA-609 NON ha le capacità necessarie ad essere trasformato in AEW, è inutile girarci intorno.

Tutte le piattaforme AEW, siano esse su elicottero, turboelica o jet sono basate su piattaforme più grandi.

Non è che sia impossibile montare un radar su un BA-609: è impossibile montare radar, sistemi e operatori per un apparato di dimensioni decenti per fare l'AEW.

Se hai notato le dimensioni della carenatura radar dell'AW-101, è facile immaginare come questa semplicemente sia incompatibile col più piccolo BA-609.

Nessun altra antenna usata per AEW darebbe risultati molto migliori, proprio perchè montata su aerei più grossi.

Bisognerebbe comunque realizzare un sistema ad hoc e con prestazioni necessariamente modeste.

Di BA-609 militare (o paramilitare) si è parlato, si, ma mai in termini di AEW, ma semmai per impiego SAR da parte della guardia costiera, addestramento e appoggio leggero.

 

 

Se il peso ed i volumi collocati sul AW101 fossero tali da poter essere trasferiti sul BA-609 e si potessero superare i problemi aereodinanìmici dovuti al radom del radar ci ritroveremmo un sistema già operativo su di una piattaforma "nazionale".

Appunto, non sono tali da poter essere trasferiti...

L'AW-101 non è certo ai limiti della sua capacità di carico con gli apparati radar a bordo, ma è ai limiti delle prestazioni richieste a un AEW: tanto più un velivolo è pesante tanto meno sarà in grado di salire in quota e quindi, tanto meno sarà utile come AEW.

E tanto più è piccolo il mezzo, tanto maggiore sarà il decadimento di prestazioni.

 

Non mi sembra poco

Già, non è poco, ma a farlo è un convertiplano che peserebbe a vuoto dalle 15 tonnellate in su...

 

 

ma un convertiplano del genere (che sia osprey o il ba609) può essere gestito efficacemente dalla cavour? mi spiego non è che le sue dimensioni gli impediscono di passare dagli elevatori e/o rinunciare a un buon numero di aerei?

L'Osprey può ruotare l'ala e piegare le pale dei due rotori: alla fine sul ponte occuperebbe meno spazio di un F-35. D'altra parte è stato concepito per sostituire il CH-46 sulle navi americane.

Il BA-609 avrebbe invece il problemino che ala e rotori non sono ripiegabili...Bisognerebbe ribaltare il progetto...

Modificato da Flaggy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi rassegno ci vuole un V-22, ma se lo USMC non sente la necessità di un AEW a decollo verticale è una soluzione che non vedremo mai

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×