Jump to content

Eccomi anche io!


Aviere317
 Share

Recommended Posts

Ho chiesto al grande Fabio se potevo aggiungermi anche io a questa bella community e la risposta che ho ottenuto è stata lusinghiera.

 

Mi presento, mi chiamo Antonio, ho 36 anni e 10 anni fa ho vissuto la meravigliosa esperienza di stare a contatto con gli Allievi dell'Accademia Aeronautica.

Ero Assistente Bagnanti presso la piscina del complesso sportivo che si trova proprio di fronte la palazzina del Comando, e siccome l'allenamento alle varie discipline sportive fa parte dell'istruzione quotidiana degli Allievi, vi renderete conto del contatto continuo che avessi con loro.

 

"Abbiamo bisogno di uno come te, Antonio, avere a che fare con gli Allievi è molto delicato, e serve un ragazzo serio, fidato e comprensivo" così mi disse l'aiutante (massimo grado dei sottufficiali) che mi selezionò una volta che arrivai dalla scuola di addestramento delle reclute di Taranto. Io sapevo già tutto dell'Accademia, ma durante quei 9 mesi, l'atmosfera, il pathos, la passione che vive in quei luoghi mi è entrata nel sangue e ormai non ne può più uscire ;)

 

Ero un Aviere, il più basso gradino esistente della scala gerarchica dell'Arma Azzurra, eppure dal primo momento in cui il primo pilota entrò in acqua sotto la mia tutela, quel grado infimo non fu mai un limite per me: ero uno di loro in ogni momento.

 

Spero di poter entrare in contatto con qualcuno che adesso si trovi lì. Mi piacerebbe sapere qualche aggiornamento. Io entrai insieme al corso Zodiaco IV e a quel tempo c'erano il corso Vulcano, Turbine e Sparviero (pronti a partire il febbraio successivo) agli anni successivi. Ho conservato gli elenchi dei ragazzi, ricordo ancora moltissimi ufficiali, dei quali la maggior parte adesso ricopre ruoli e incarichi prestigiosissimi altrove, ne cito solo due: il Comandante era il Gen. Giulio Mainini, che non necessita di presentazioni, e il Comandante dei Corsi l'allora Col. Nicola Lanza de Cristoforis..... credo di aver detto tutto con questi nomi di eccellenza!

 

Beh, avrei tante storie da raccontare, ma vorrei anche che fossero gli altri utenti del forum a chiedere.

 

Vi aspetto, e..... grazie per l'accoglienza!

Link to comment
Share on other sites

Grazie per il benvenuto!

Un sottotenente donna che mi accoglie è più di quello che potevo immaginare!!!

 

Ricordo che già verso novembre si elaboravano le prove atletiche da sottoporre ai candidati di Aquila V: la cosa importante era appunto che si trattava del primo corso in assoluto "misto", per cui si collaudarono alcune prove (tipo la "shuttle run") che fossero fattibili per entrambi i sessi.

Io ero bagnino, ma facevo un po' da factotum nell'Ufficio, e quando scoprirono che me la cavavo con l'inglese, mi fecero tradurre alcuni testi di "training" americani per inserirli nel dispositivo delle prove che sarebbero state basilari per selezionare i candidati. Che magone!!!! Io stavo preparando la mia tesi di laurea e pensavo ai sacrifici che attendevano i futuri "aquilotti", intanto che coccolavo i ragazzi dello Zodiaco.....

 

 

Qualcuno appartiene ad Aquila V o allo Zodiaco IV?

Link to comment
Share on other sites

Signori,

sono davvero commosso nel ricevere questi apprezzamenti!

 

Mi piacerebbe ritrovare qui qualcuno dello Zodiaco, ma anche del Vulcano, del Turbine o dello Sparviero. Di quest'ultimo ho stretto amicizia con alcuni Garn, gli ingegneri aerospaziali, e posso dire di aver "assistito" anche il Cap. Luca Salvo Parmitano, che però conobbi per poco in quanto già Sottotenente Pilota ed in partenza verso gennaio/febbraio dell'anno 2000.

Sapere dai media che ha vinto il concorso come astronauta mi ha dato tanta gioia!

Era solito curare molto la sua persona con sedute lunghe di nuoto tre volte la settimana. Una volta prese anche parte per me: era vietato fare tuffi dal trampolino, in quanto le guide galleggianti delle corsie potevano costituire un elemento pericoloso. Tuttavia alcuni "monelli" di leva che - liberi dal servizio - chiesero di fare il bagno, me lo fecero sotto agli occhi: nel momento in cui mi girai per vedere chi entrasse in zona vasca (ed era proprio l'allora STen. Luca Parmitano) uno di questi si arrampicò sul trampolino e si gettò.

 

Lui lo avvicinò con una faccia truce (avete visto tutti che aspetto imperioso abbia, pur essendo una persona squisita) e disse "Vuoi mettere in pericolo un tuo collega? Non ti azzardare a farlo mai più"...

 

Io rimasi così imbarazzato, ma lui poi mi fece cenno di non preoccuparmi più di tanto. Erano poche settimane che ero là, e ancora non sapevo bene come comportarmi.....

 

Ma qui come è la storia?

Quanti sono già vincitori e frequentano i corsi regolari?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...