Jump to content

Gambler

Membri
  • Content Count

    14
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Gambler last won the day on November 22 2014

Gambler had the most liked content!

Community Reputation

8 Normale

About Gambler

  • Rank
    Recluta

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Interessi
    Aviazione e altro.
  1. Sei sicuro che un radar non fotogragi nulla? E sei sicuro che: "Un pilota da caccia che decolla (decollava) su "scramble" non indossa alcuna tuta spaziale, perche gli aerei che doveva inseguire volavano a meno di 12mila metri di altezza!"? Qualunque onda di energia che crei un'eco crea un'"immagine": se fosse come dici tu, non esisterebbero cose come i radar meteo, i georadar, i sonar, i radar di mappatura terrestre e spaziale, ecc ... Non esisterebbero nemmeno i sensori del Blackbird. Sia chiaro: non sto dicendo che i radar russi creassero un'immagine dell'SR-71, ma sto dicendo che i siste
  2. Ripeto: i russi, come i cinesi, come i vietnamiti (e come la NATO) erano in grado di seguire via radar gli SR-71, le loro aerocisterne e tutti gli aerei che si avvicinavano al loro spazio aereo. Inoltre, i sovietici come la nato avevano e forse hanno ancora radar portati da satellite, cosa che in genere fa di un satellite un "satellite da ricognizione". Ci furono anche proteste internazionali con la Russia, perchè si diceva che molti di questi satelliti da ricognizione erano alimentati da reattori nucleari orbitanti (e a me mi sa che era vero). Le missioni del Blackbird avevano proprio anche q
  3. Per quanto ne sapevo io, la velocità alta o altissima è un'ottima arma sia in difesa che in offesa, sia operativamente parlando: se sei molto veloce e se sei in grado di mantenere questa velocità per un periodo di tempo sufficiente puoi coprire grandi estensioni di territorio sia in attacco, perchè alla grande estensione di territorio coperta con la velocità si somma anche il raggio dei tuoi missili e del tuo radar, sia in ricognizione, perchè più corri più territorio spii. Inoltre, con l'alta velocità puoi entrare e uscire più rapidamente dal raggio d'azione delle armi nemiche. Non so cosa c
  4. Dipende in genere sugli aerei civili acrobatici l'impinato anti-G non dovrebbe esserci. Ma non dimenticare che non contano soltanto i G tirati , ma il tempo che sei esposto a quei G. Durante l'eiezione arrivano anche oltre 12G, ma dura pochissimi secondi. Ecco perchè sugli aerei acrobatici civili non usano (che io sappia) la tuta anti-G, perchè le G le tirano, ma il picco massimo di forza G dura pochissimi secondi per cui dovrebbe bastare la sola buona forma fisica del pilota a sopportarle. Un'altra cosa è il motore: certi motori, come quelli a pistoni possono sopportare molte G solo per pochi
  5. 1) Tutto è possibile basta avere i soldi. A Fano ce n'era uno di L-39 su pista erba (non ci sono mai andato però). 2) Che io sappia, (perchè è un periodo che in Italia io non ci capisco più nulla in generale e per motivi vari), ma che io sappia basta il PPL, PERO' dovresti farci il type-rating sopra (cioè devi imparare a volare con l'aereo in questione e devi studiare ben benino) e costa svariate migliaia di euri. Se poi ci porti gente a pagamento ci vuole il CPL. 3) Non ho mai volato su un aereo militare, come aereo l'L-39 è come il 339, quindi fai tu ... In Russia e in moltissimi altri pae
  6. Ma chi ti ha detto che: "li rincorrono maldestramente col pak50"? trovami uno che sappia realmente qualcosa riguardo a questi aerei: Paakfa, Raptor, Su-35, ecc ... Perchè il pakfa è comparso circa vent'anni dopo un Raptor si pensa che i russi inseguano gli americani? Ha senso rincorrere uno 20 anni dopo? O è piuttosto una serie di mutate condizioni geostrategiche a determinare la scelta? Per esempio, che ci fa un pakfa con un arma anti-radar? Io non lo so. Sicuramente però a qualcosa gli servirà. E' come un Raptor con un agm-88? Oppure è qualcos'altro? Il credere che tutti gli eserciti del mo
  7. Guardi che se ci fa caso, è (quasi) esattamente quel che ho scritto io. Quasi perchè se i russi non hanno costruito aerei stealth fino ad oggi, questo per me non può autorizzare automaticamente a pensare che " non hanno mai padroneggiato delle tecnologie stealth", ma mi pare più esatto pensare che quelle tecnologie non gli siano servite, proprio per i motivi sopra citati. Attenzione alla invisibilità o meno del Su-35 e congeneri: "gobbette", ed armi non autorizzano a pensare subito un aereo come perfettamente "visibile" ai radar. I nostri tanto denigrati G-91 per esempio erano difficilissimi d
  8. Io non ci capisco più nulla in tutta questa vicenda del volo mh-17, ma la foto del caccia Su-27 che sta sparando è stata diffusamente e ampiamente sconfessata dappertutto a un punto tale per cui (e questo è il motivo per cui non ci capisco nulla) viene da chiedersi come mai i russi ne abbiano fatto uso. A quanto mi risulta non è neanche una foto satellitare, ma è scattata da un aereo, si vede primo perchè la distanza tra l'obbiettivo e gli aerei è molto più breve che tra gli aerei e il suolo (con il satellite è il contrario) e secondo perchè basta guardare i confini dei campi: se fosse come "d
  9. Non ho idea, ma scientificamente è lecito aspettarsi che, se una cosa ce l'hanno in due o più, allora ce l'hanno o ce la possono avere tutti, anche perchè in realtà la base di questi grandi radar è tecnologia che a quanto mi risulta risale a cinquant'anni fà o più. Spezzerei inoltre una lancia a favore degli aerei russi, ammesso che ne abbino bisogno: aerei concepiti per portare radar più o meno potenti, o più o meno avanzati, ma comunque sempre accesi se ne fanno ben poco della stealthness. Questo per dire che non credo affatto (nè ci ho mai creduto) alla presunta "arretratezza" russa e sovi
  10. Ci sono radar a terra che arrivano a coprire duemila miglia.
  11. Non penso sia una questione di quantità, ma di qualità. Se il vicino di casa fa fare al suo cane i bisogni nel mio giardino, io non è che mi consolo perchè il cane ne ha fatta poca. Che mandino allora un centinaio di carri armati russi ultimo modello sul confine canadese o messicano degli Stati Uniti e vediamo se gli americani si scandalizzano, o magari no perchè tanto i carri russi sono solo un centinaio e per così poco che volete che sia, anzi mandatecene un paio di reggimenti almeno ... Lo so pure io che la Russia non ha mai amato avere estranei direttamente sui suoi confini, allora il ge
  12. Tutto vero, ma per me bisogna aggiungere che all'epoca dei primi Phantom, Lightning, F-106, ecc ... cioè la guerra fredda i bersagli erano i bombardieri avversari a lungo raggio, non i caccia. Inoltre non so quanti aerei fanno manovre come il cobra, ma bisognerebbe vedere quanti la fanno, riescono a mantenerla e a uscirne quando e come vogliono. Non so nulla dell'avionica del Su-35 dato che è in gran parte segreta, ma ho letto che è strettamente legata a quella del PAKFA e anzi, gli farebbe da apripista nello sviluppo, inoltre i due aerei sarebbero strettamente legati anche su un ipotetico c
  13. E' proprio un "marchio di fabbrica", ma da quel che so non è proprio casuale. Il celestino-verdino degli abitacoli deriva da un'analisi della fisiologia dell'occhio e del cervello riguardo alla visione dei colori. Fatta salva un'enorme variabilità individuale, ci sono i colori complementari e c'è un effetto noto come "di contrasto consecutivo negativo" dovuto in genere a fatica dei fotorecettori. Il verdino degli abitacoli russi serve proprio a ridurre questo effetto e inoltre quella lunghezza d'onda di verde-azzurro riduce lo sforzo di messa a fuoco del cristallino, cioè è "rilassante" per l'
  14. Be speriamo di no, comunque ai russi non credo piacciano molto le truppe americane che, con quelle di alcuni paesi europei, sono andate ad esercitarsi anche in basi ex-sovietiche vicino ai confini russi, come in Lettonia. Carri armati di forze straniere vicino al confine russo non si vedevano dalla fine della seconda guerra mondiale. La cosa potrebbe essere anche presa non diciamo come una sfida, ma come una "mancanza di rispetto". In questo tipo di giochi spesso si finisce che non ci si ricorda più chi ha cominciato e perchè.
  15. Ciao a tutti. Leggendo in giro, in pratica io mi sono fatto l'idea che la NATO ha ultimamente aumentato la sua "influenza" a est e da parte loro i russi dimostrano che ci sono ancora (casomai ce ne fosse bisogno). Guardando a spanne, terrei presente anche un concetto: con missili cruise un bombardiere a lungo raggio russo dalle parti di Odessa sul Mar Nero può colpire Londra, un Tu-160 nell'Atlantico settentrionale, passando tra Islanda e Scozia può colpire Washington (o l'Algeria se vuole). credo sia questa la vera minaccia.
×
×
  • Create New...