Jump to content

mamo104

Membri
  • Content Count

    94
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by mamo104

  1. Dopo aver acquistato uno degli ultimi kit della Minicraft, dedicato al Cessna 172, la mia immaginazione è andata subito su un'unica direzione: realizzare un T-41 greco, versione militare di questo soggetto. Il kit di partenza devo dire che mi ha sbalordito.... è bellissimo, pieno di rivetti e pannellature finemente incise, perfetto per la conversione al Mescalero! Negli interni ho solo aggiunto le cinture fotoincise, mentre per la parte esterna ci sono un pò di modifiche che ora elencherò. Cominciando con la parte frontale, bisogna chiudere con lo stucco il faro che c'è appena sotto l'elica, e togliere la corona che sorregge l'elica. Bisogna inevitabilmente chiudere le finestrature superiori della cabina. Dopo aver preparato il modello per la verniciatura, comincio con una mano leggera di Aluminium Metalizer. Dopo aver colorato il tutto in grigio azzurro chiaro, si passa alle parti in arancione, dove prima le ho colorate di bianco, poi di international Orange, e con l'aiuto di una spugnetta in microfibra ho voluto dargli quell'aspetto scolorito dovuto al sole ed alle intemperie.
  2. Ecco a voi Il lavoro finito, ho lavorato un pò per riuscire ad adattare i piloti della PJ Production. Comunque il lavoro non è finito quì.... infatti con gli altri compagni di avventure, stiamo lavorando alla mega basettona dove sarà realizzata una piccola flight line di 4-5 velivoli più due sulla bretella in rullaggio. Prossimamente seguiranno le foto della basetta in lavorazione!!!
  3. Eseguito il lavaggio con la tempera e dopo aver applicato le decals diciamo che i vari elementi sono in via di conclusione!!! Quì si può apprezzare il lavoro svolto con l'aerografo, le polveri e la tempera.
  4. Dopo essere riuscito ad inserire il cockpit Aires all'interno della fusoliera, dopo un gran lavoro di assottigliamento delle fusoliere, ho chiuso il tutto e stuccato dove occorreva. Dopo aver carteggiato a dovere, e reinciso dove le pannellature erano sparite, siamo pronti ad iniziare ad applicare la mimeticaa al modello. I colori sono GUNZE, ovvero l' H-311 per la parte inferiore, l'H-27 con un'aggiunta di due gocce di rosso per produrre il marrone chiaro, l'H-309 per il verde più scuro e l'H-340 per il verde più chiaro. Naturalmente prima applico su tutto il modello un'ombreggiatura per far risaltare le pannellature. Ed infine la mimetica completata: Ed ora due passaggi di trasparente lucido e siamo pronti per applicare le decals.
  5. Ciao Ragazzi!!! Giusto perchè non ne ho mai abbastanza, parto con un altro 104, più precisamente un TF-104G della Belgian Air Force. Per essere più precisi, siamo in 7 amici che stiamo realizzando 7 104 tutti Belgi, 2 TF e 5 mono, da mettere su una basettona che riproduca la linea di volo!!! Io sono preso più indietro di tutti, ma mi impegnerò in modo da finirlo in meno di 2 mesi. Allora la configurazione che vorrei realizzare è come quella che vedete in foto (http://www.sbap.be/archivalia/pictures/pics%20129.jpg) cioè con un contenitore SUU-21 al posto della tank sotto l'ala. Vorrei presentarlo in rullaggio, quindi mi sono procurato due piloti in resina della PJ Productions, bellissimi, ed il set Aires per l'abitacolo, oltre che naturalmente alle bellissime decals della DACO. Si comincia a lavorare l'abitacolo...
  6. Partendo dal presupposto che il Mig-21 non è tra i miei aerei preferiti, devo dire che comunque è una bestiola affascinante!!! Riguardo al kit, devo essere sincero sul fatto che è apprezzabile che tu l'abbia realizzato da scatola, anche perchè al giorno d'oggi sono pochi quelli che si accontentano del kit di base!!! Però devo essere sincero in tutto, quindi anche sul fatto che la verniciatura anche a me sembra un pochino pasticciata, infatti davanti al cockpit e anche dietro ci sono aloni di vernice gialla, e pure qualche impronta digitale!!! Sul fatto dello spazio ti capisco, anche io non ne ho molto, e quindi posso capire l'idea di staccare le ali, ma pure il pod dei cannoni sottostante avrebbe bisogno di una stuccata e carteggiata più efficace, e poi peccato per la punta che non è molto appuntita!!! Sia chiaro sono errori che tutti abbiamo fatto o facciamo sui modelli quindi nulla di preoccupante!!! Un consiglio.... sarebbe meglio non basarsi su foto di esemplari esposti nei musei, perchè molte volte, a causa di errate ricolorazioni o manutenzioni, il personale del museo altera la vera identità dell'esemplare esposto!!! (Vedi museo di rimini) Ma anche a vigna di valle ad esempio, esiste un Tornado ADV lucido che ci si può specchiare, ben lontano dalla livrea reale!!!
  7. mamo104

    F-51 Mustang

    Per Paolo e Eugy, è chiaro che esemplari preservati in museo o quei pochi volanti sono perfetti, ma all'epoca, quando erano operativi hai voglia di quanti portelli sono stati cambiati, riparati etc. Quì la parte anteriore http://history.nasa.gov/SP-4305/p266a.jpg http://imageshack.us/photo/my-images/142/p51vn6.jpg/ vista d'insieme http://www.vmas.it/VMAS_vecchio_sito/velivoli/P-51/P-51_Giraldo609.jpg http://www.usgennet.org/usa/mo/county/stlouis/aviation/f-51mustang.jpg http://www.swissmustangs.ch/mediac/400_0/media/Aircraft~Lower.jpg
  8. mamo104

    F-51 Mustang

    Il modello è un Hasegawa in scala 1/48, dove sono andato ad aggiungere le fotoincisioni per l'abitacolo dell'Eduard, le ruote in resina della True Details, e gli scarichi sempre in resina della quickboost, ed infine le decals della tauro, raffigurante un esemplare del 3° Stormo, basato a bari nel 1952. La colorazione è stata fatta usando colori Model-Master Metalizer.
  9. A causa di un guasto alla digitale, ho potuto scattare alcune foto solo a modello finito, e l'ho affiancato in qualche scatto a quello dell'amico Silvano. E' la prima volta che uso un pilota della PJ production, ma devo dire che la resa finale non è per niente male!!! Ve li consiglio questi figurini!!!
  10. Eccovi a voi il modello finito!!!
  11. Modello ottimo e verniciatura superba!!! Gran bella realizzazione!!!
  12. Ho voluto provare a fare un lavoro abbastanza impegnativo sulle ruote che alla fine mi è piaciuto. Ho usato il nuovo foglio decals della Tauro dedicato al 104.... e devo dire che non hanno nulla a che fare con le vecchie decals Tauro, queste sono stupende, a registro, esatte nei colori, sottili al punto giusto, anzi oserei dire perfette.
  13. Ora siamo pronti per eseguire il lavaggio con la tempera GOUACHE. Naturalmente per far in modo di non intaccare il colore sottostante il lavaggio sarà fatto in farie fasi, cioè prima le ali, poi la parte anteriore della fusoliera... etc. Ancora prima che sia completamente asciutta comincio a togliere la tempera in più, con un panno umido. Nella foto in basso potete vedere l'ala destra con il lavaggio applicato, mentre quella di sinistra ne è priva. Fatto questo, con le polveri Tamiya, rendo il modello un pò vissuto ma senza esagerare. Infine due passate di vernice lucida.
  14. Si i serbatoi da applicare sotto le ali sono stati prodotti da dei ragazzi del mio club (old crow team) in resina.... in passato su un 104 avevo modificato 2 tip, quelle da mettere all'estremità alare, ma sbagliando perchè quelli sotto le ali sono leggermente più grandi!!! A breve postero le foto anche delle tip.
  15. Eugy son abbastanza daccordo con te sul fatto di usurarle, infatti come vedi dalla foto, le ruote non sono ancora complete, però non son daccordo sul colore nero da applicare ai fianchi, proprio perchè la gomma non l'ho mai vista nera, in caso grigio scura, e poi schiarita, come dici te, dove ha il contatto con la pista. A dire il vero sarebbe da realizzare i battistrada di un colore più scuro..... magari ci provo....
  16. Nel frattempo che i colori si asciugassero, ho colorato le ruote, sempre con l'alluminium Metalizer, e dopo averlo lucidato, ho fatto il lavaggio con la tempera.
  17. Grazie Eugy per le info, in effetti le cinture sono come dici te, vedremo se riuscirò a rimediare, ma non sono ancora finiti, infatti se vedi non ho piegato neanche le maniglie superiori di espulsione, anche perchè i rostri per il seggiolino anteriore sono compresi nella lastrina fotoincisa dell'Aires. Comunque grazie delle dritte, e complimenti per il tuo deusch TF!!! Dopo aver stuccato e carteggiato, siamo pronti per la colorazione. Applico il pre-shading. Infine con il colore Gunze H306 schiarito con una goccia di bianco, applico la vernice, e coloro anche il cono di prua. I pozzetti dei carrelli li ho colorati con l'alluminium metalizer.
  18. Molto bella la raccolta foto del 4-36, ed interessante il sapere la sua storia!!! Grazie Eugy78, e grazie pure del consiglio sul nozzle, ed è gia pronto quello coi flabelli stretti, tipico della versione G. La modifica da fare alla palpebra del quadro strumenti anteriore. Poi ho voluto mettere in pratica un consiglio dell'amico Silvano, per la colorazione dell'abitacolo: Consiste nel colorare tutto con il colore nero, poi spruzzando il colore di base dell'abitacolo con l'aerografo in maniera perpendicolare, dall'alto, si riesce ad evidenziare i particolari in maniera molto più realistica, e si finisce con un leggero drybrush col bianco od un grigio chiaro. Questo fa si che il lavaggio con la tempera diventi superfluo. Infine i seggiolini sono in via di ultimazione...
  19. Ed eccoci quì con un altro Starfighter, un TF, sempre dell'Hasegawa in scala 1/48, con l'aggiunta del set AIRES per l'abitacolo, e visto che il colore monogrigio la Model-Master non lo produce, quindi dovrei fare una miscela di vari colori, provo per la prima volta i colori GUNZE, anzi il colore, perchè sarà solo il grigio H306 che ho schiarito con una goccia di bianco. Devo dire che non mi sono trovato per niente male, anche se resto affezzionato ai Model-Master!!! L'esemplare del 20° Gr. che vorrei realizzare è il MM54254, ovvero il 4-36. http://www.airfighters.com/photo_1362.jpg Si comincia, dopo aver eliminato le materozze in resina, a colorare l'abitacolo AIRES. Ho sostituito il poggiatesta originale del set con quello del kit in plastica, tipico degli esemplari italiani. La lastrina fotoincisa, è molto bene realizzata con un'infinità di particolari. Con una lente per francobolli ed un pennarello indelebile ho colorato ogni quadrante. applicando dello scotch sui quadranti si riesce ad avere l'effetto vetro dei quadranti stessi. Nel quadro strumenti posteriore ho "chiuso" il quadrante dedicato al radar, mentre su quello anteriore va modificata la palpebra superiore.
  20. grazie a tutti dei complimenti ragazzi!!!
  21. Grazie a tutti per i complimenti, son contento di aver finito questo modellone, essendo che l'ho cominciato ai primi di novembre, sono proprio contento di averlo finito!!! Per Alberto49, le scrostature, come per il Corsair le ho realizzate con questa spazzola picchiettandola perpendicolare alla parte da scrostare. Per Fighter88 i tappi sarebbero già dentro al kit della kinetic, ma avendo il Big ED della eduard, il tappo anteriore è quello del kit con l'aggiunta delle maniglie fotoincise, mentre quello posteriore è tutto in fotoincisione.
  22. Dopo i vari passaggi di vernice trasparente lucida e opaca ecco il lavoro finito.
  23. Dopo aver preparato un fondo lucido eseguo un lavaggio con tempera nera GOUACHE extra-fine, in modo da evidenziare le pannellature rimuovendo la tempera con un panno umido. Dopo aver finito il lavaggio con la tempera, ho applicato due mani di vernice trasparente lucida ed ho applicato le decals, con l'aiuto dell'ammorbidente Mr. Mark Softer della Gunze, questo per far "sparire" il film trasparente delle decals. Dopo aver finito con le decals si applicano altre due mani di vernice trasparente lucida, e dopo aver atteso l'asciugatura si passerà all'applicazione della vernice trasparente opaca, in modo da realizzare una finitura satinata.
  24. Ebbene è arrivata l'ora dell'applicazione della mimetica. Si inizia applicando il yellow chromate nelle zone dove potranno esserci delle scrostature. Successivamente partiamo ad applicare il deep buff, che io ho prodotto facendo una miscela di vari colori. Poi c'è la noiosa sequenza della mascheratura della mimetica!!! Infine l'olive drab addizionato di una goccia di flat black Poi si toglie il nastro adesivo e si vede il risultato ottenuto. Si prepara la parte inferiore per applicare il light admiralty grey
×
×
  • Create New...