Jump to content

Prince Malagant

Membri
  • Content Count

    12
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Prince Malagant

  1. Perdonami ma è testuale, non capisco il 'non correttamente'; e comunque non volevasi affrontare il discorso 'portaerei italiana' ma era solo per esemplificare un concetto molto più generalizzato ( aviosiluro, motorizzazioni, ingaggi navali a 30000 metri. materiale scadente e sorpassato accettato dai vari SM in connivenza con gli industriali e la lista continuerebbe ). Anche se comunque avessimo avuto una portaerei all'inizio della guerra probabilmente ce l'avrebbero affondata a Taranto o sarebbe comunque finita a Malta, con buona pace della schiera di detrattori da tavolino.
  2. Puro Vangelo. Poi è anche vero che ogni nazione dovette comunque combattere contro il tradizionalismo e le gelosie ( leggere le Memorie di Liddell Hart ); posso però citare un passo che mi pare significativo, tratto da 'La Marina da Guerra' di Degli Uberti, 1940. La Marina sembrerebbe non c'entrare in senso stretto ma è congruo il parallelo con le considerazioni di Alberto. Ovvero, questa è la lungimiranza degli alti quadri direttivi: Ammiraglio di Giamberardino: "Tra le varie unità effimere, nate nel disordine del pensiero tecnico operativo, che ha fatto seguito alla guerra mondiale, questa
  3. Grandissimo bel libro che ha rafforzato la mia stima per gli storici inglesi. Io ho l'edizione italiana ( 'Solo Coraggio' ).
  4. Sulle prime il prefisso Ki mi ha lasciato un po perplesso. Poi mi è venuto in mente che nel Manchukuo esisteva un'industria collegata con la Nakajima, per la quale produceva essenzialmente varianti dei tipi base. La scrittura esatta dovrebbe essere però Mansyu, a meno che quella riportata sia la scrittura cinese, vista la collocazione geografica. Ad ogni modo del 65 non ho trovato alcuna notizia, neanche fra i progetti accantonati o solo abbozzati. Teniamo conto che la Mansyu non ha mai prodotto velivoli con qualche pretesa, in massima parte addestratori e come dicevo, varianti o tipi stan
  5. 174a Squadriglia R.S.T. Questa unità apparve nel dicembre 1941 per la Ricognizione in Prima Linea Occasionalmente utilizzata in azioni di bombardamento. Il 5 aprile 1942 si riunì alla 175a per formare il 133o Gruppo, in ruolo Antinave. dicembre 41 Bengasi Cirenaica 20 dicembre 41 Agedabia Cirenaica 25 dicembre 41 Tamet Tripolitania gennaio 42 Sirte Tripolitania 13 gennaio 42 En Nofilia Tripolitania gennaio 42 Ara Fileni Tripolitania 29 gennaio 42 Agedabia Cirenaica 9 febbraio 42 Bengasi K2 Cirenaica Spero di esserti stato utile, purtroppo contrassegni di squadriglia non ne ho al
  6. Intendevo che se ci fosse stata una portaerei a fornire adeguata copertura aerea, le cose ( forse ) si sarebbero svolte diversamente. Poi, per carità, tu hai ragione, aveva imbarcato 4000T , ma comunque Jachino non era un Leach o un Cunningham. Insomma una squadra inglese non avrebbe rotto il contatto ( IMHO ).
  7. La volontà politica ci sarebbe stata, e dal punto di vista economico, costruire un classe Littorio ( navi che abbiamo portato o alla distruzione come la Roma o alla resa ignominiosa dopo averle tenute nella bambagia per 3 anni ) costava molto di più che approntare un Aquila o una Impero ( che erano dei riattamenti, non dimentichiamolo ). Non sono d'accordo sul concetto 'L'Italia è già una gigantesca portaerei' ... anche considerando la cooperazione fra Marina e Aeronautica che durante tutto il conflitto è sempre stata tendente allo zero. Jachino, avesse avuto una portaerei, forse ( e dico fo
  8. Hai ragione, per trappola intendevo dire che se lo pesiamo dal punto di vista delle prestazioni probabilmente non sarebbe nemmeno dovuto essere impiegato, soprattutto in vista di un un impiego specializzato come l'aerosiluramento, mentre invece è stato la bestia nera non solo per noi ... Il senso del mio intervento era questo. Bau!
  9. Penso che il vero responso l'abbia dato l'utilizzo in combattimento, no?
  10. Ciao a tutti, mi sono iscritto poco fa, perchè leggendo i vari post mi pare un Buon Forum, con gente preparata e simpatica e con passione comune anche se personalmente mi spingo raramente oltre il 1945 , anche per interesse modellistico. Bau!
  11. Mi fa pensare a tutte le batoste che gli Inglesi hanno mollato alla Regia Marina e alla Kriegsmarine con quella trappola di Swordfish ... scusa l'OT ma mi è proprio scappato!
  12. Beh, intanto ciao a tutti! Poi se posso esprimere la mia opinione, il Duce, al contrario di Hitler che si interessava e conosceva molto bene i particolari tecnici in materia di armamenti, era fin troppo influenzabile dal parere degli esperti militari con i quali era solito consigliarsi in merito a tali decisioni. In maniera particolare, era purtroppo sensibile all'ultimo parere ascoltato, per cui bastava essere l'ultima persona a parlare con lui per ottenere un sicuro appoggio. E poi bisognava fare i conti con l'antagonismo fra le varie armi, palesemente espresso dalla disastrosa mancanza d
×
×
  • Create New...