Jump to content

SaburoSakai

Membri
  • Content Count

    29
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by SaburoSakai

  1. Ciao Vultur, non per fare il grillo parlante ma la terza foto dello Zero riproduce in realtà un Harvard o Texan trasformato in Zero Saluti
  2. Il guaio è che alla data dell'entrata in guerra l'mc202 non era ancora stato prodotto, e tutti quelle migliaia di aerei disponibili , buoni per le guerre in Etiopia e Spagna erano ormai tremendamente obsoleti, una miriade di progetti uno piu scarso dell'altro ( fatto salvo poche perle) viziati principalmente dalla mancaza di motori di adeguata potenza,in Italia ci si gloriava sugli allori delle imprese sportive e da record ma la realtà era drammaticamente diversa. Paragonando ogni tipo di aereo disponibile alla data dell'entrata in guerra ( non solo i caccia) con quelli delle altre nazioni minori e maggiori ci si rende conto subito che sarebbe stato meglio "passare la mano"..... e poi come già giustamente detto la capacità produttiva delle nostre industrie non era minimamente paragonabile a quella degli altri belligeranti. Insomma un quadro desolante.....al quale hanno messo una toppa solo le capacità professionali e l'abnegazione del personale della Regia che ha comunque pagato un alto prezzo in termini di vite umane perse. Se il governo italiano realisticamente avesse preso coscienza dell'inadeguatezza della nostra aviazione avrebbe dovuto contrattare l'entrata in guerra al fianco della germania con la richiesta di cessioni immediate e sostanziose di velivoli e licenze di produzione dei migliori velivoli e motori tedeschi,cercando di recuperare materiale prezioso dalla rottamazione di tutti quei velivoli inefficienti. Io avrei salvato solo Cant Z1007, Cant Z506,SM81,MC200,RE2000.Non mi vengono in mente velivoli italiani piu validi di questi.
  3. Grazie per i consigli, anche come spesa siamo ben al di sotto di quello che preventivavo, molto meglio m cosi con la differenza compro il compressore.
  4. Ottimo e bello anzi bellissimo ma male armato, due sole 12,7 sparanti attraverso il disco dell'elica, contro la norma di almeno 4/6 12,7 nelle ali sui caccia americani in NordAfrica (comodi cassoni tipo P40) o contro Spit e Hurry co i loro 20mm e 7.7 in abbondanza....
  5. Chiedo consiglio anche io, anche se poi ripresenterò la domanda tra un paio di mesi ( tra poco parto per le vacanze e comunque i negozi son tutti chiusi, diciamo che da questo autunno avrei intenzioni di riprendere dopo "secoli" la costruzione di modelli in 1/72 ( Regia Aeronautica e forse qualche sovietico e giappo interessanti) quindi la prima cosa che mi servirà sarà un aeropenna di buona qualità per le mimetiche italiane , anelli, chiazze , strisce ecc.ecc. mi indirizzerei verso una Badger per la reperibilità di accessori e vorrei consiglio su di un modello che sia un ottimo compromesso qualità prezzo, diciamo non oltre i 250/max300 euro. Anche il compressore avevo notato giusto quell italeri che mi sembrano non costare una cifra enorme. Grazie
  6. Non riesco ad inserire foto altrimenti l'avrei fatto io ma se prendi la prima foto del tuo post 10 dove c'è sia la semifusoliera che il cruscotto e "ritagli" solo questultimo ingrandendolo vedrai che è molto più nitido delle altre tue foto postate dopo. Ciao
  7. SaburoSakai

    Wanna Listen?

    59 post e qusi tutti riguardanti gruppi metal....stavo morendo , solo a ricordare le sonorità citate ascoltate grazie ai "consigli" di mio fratello piccolo....vabbè che una volta molti anni fa piaceva anche a me roba simile, i gusti sono gusti.Citerei i post di Pablo ma non sono cosi integralista come lui, io ascolto di tutto e per questo non faccio guerre di religione sulla musica , questo lo facevo a 15 anni. Sicuramente la musica della mia generazione che seguivo era la New Wave,il Progressive , l'elettronica sopra tutto.Bowie, Red , RoxyMusic e compagnia bella Ora come ora citerei solo alcuni nomi che brillano su tutti Sakamoto ( giappo come me) Fripp Eno e Sylvian che non mi stanco mai di ascoltare- Ciao
  8. Solo per le foto, sul modello non mi permetto certo di darti consigli, suppongo che tu usi una compattina, controlla bene quale è la distanza minima di messa a fuoco, e se la macchina dispone di una modalità macro imposta quella, generalmente le compattine mettono a fuoco a distanze davvero minime Ciao
  9. Vedi che se ci sono anche due piccoli tricolori bordati di giallo non è uno sbaglio ma sono le insegne della ANR.
  10. Israele purtroppo è l'unico stato non musulmano e democratico da quelle parti , parafulmine di ogni guaio che gli succede attorno e deve quotidianamente combattere per la propria sopravvivenza, se gli Israeliani fossero stati molli e imbelli come siamo ora noi europei sarebbero già tutti morti e buttati a mare , cosa che gli arabi avevavo intenzione di fare subito dopo la spartizione ad opera dell'ONU da loro non accettata convinti che l'essere numericamente superiori gli avrebbe permesso di fare polpette degli israeliani, cosa che fortunatamente non è stata, tutto nasce da li, quando accetteranno davvero e non per finta, per prendere tempo , insomma quando la finiranno di fare gli arabi, ci sarà la pace, (che sapete meglio di me che non conviene , ad Iran, Siria, ecc.ecc, perchè poi si dovranno inventare qualcosa altro per distrarre la propria popolazione dalla situazione catastrofica in cui si trovano) . Certo che ci sono ebrei in Iran, cosi come ci sono nestoriani e mazdei ma sono ormai piccole minoranze che si assottigliano sempre più ,tutti "sotto tutela" cioè son cittadini di serie C, con più doveri che diritti, e comunque l'Iran è per certi versi il più evoluto dei grandi stati islamici, degli altri meglio non parlarne proprio che siamo al medioevo......gente simpatica gli iraniani ma non sono loro come popolazion il problema. I musulmani in europa ,attualmente e non nell'900 d.c. sono un problema perchè sono troppi e si integrano male o per niente con noi, basti vedere i bordelli successi a Parigi o interi quartieri in Germania dove sembra di essere cascati a Ryad, donne mascherate e nascoste sotto quelle palandrane grigie , in America non c'è questo problema perchè gli americani non si fanno imporre leggi e costumi degli ultimi arrivati come supinamente e masochisticamente si fa qui in Europa e comunque li sono lo 0,6 per cento , qui da noi invece?Troppi di piu.....
  11. Esatto e non dimentichiamo che ( e lo dico per esperienza diretta) che la risposta che ti puo dare ( non quello che pensa) un islamico "costretto" ad adeguarsi alle nostre norme è sempre diversa da quella che ti puo dare nel suo paese, perchè esiste la Taqiyya ovvero dissimulazione , negare l'evidenza quando torna utile,atteggiarsi a povere pecorelle fin quando non si ha la forza necessaria allo scopo, io nei paesi islamici che ho visitato (molti) ho sempre trovato ovunque un odio feroce verso gli ebrei ( in quanto tali e non solo per quello che succede in Palestina) , apostrofati come cani , porci, mostri ecc.ecc....e un risentimento un po più velato contro i cristiani o forse piu nascosto perchè in quel caso l'interlocutore ero io occidentale e cristiano ( Mica tanto alla fine....) , io ci metterei la mano sul fuoco che al momento che Ahamadinejad avrà davvero l'arma atomica in Israele dovranno correre ai ripari . Ma ve li siete dimenticati i palestinesi che festeggiavano quando son state distrutte le torri gemelle????
  12. Ritengo scandaloso che un paese di antica tradizione democratica come la Gran Bretagna neghi l'ingresso ad un politico europeo adducendo scuse idiote, fa bene chi chiama Londostan la capitale, quel che succede li ( e non solo a proposito di Wilder ) è un chiaro esempio di un malinteso senso di multiculturalità , purtroppo molti politici e non solo in G.B. continuano a voler nascondere la testa nella sabbia ( sicuramente per convenienza ) facendo finta che non ci sia nessun problema nell'introdurre masse di persone seguaci di una religione cosi pervasiva e rigida quale puo essere quella islamica.
  13. Gli americani le avevavo prese dai giapponesi per molto tempo e lo spirito di rivalsa in loro era forte , quindi sui possibili effetti delle radiazioni consci o no della cosa ci sarebbero sicuramente passati sopra , ma sicuramente sapevano che i giapponesi non si sarebbero arresi se non messi alle strette da qualcosa come la bomba atomica, il tremendo bagno di sangue necessario alla presa di Jwo Jima lo dimostrava ampiamente.Se poi il far arrendere il Giappne con la bomba atomica sarebbe stato anche una dimostrazione di forza nei confronti dello scomodo alleato sovietico a loro tornava utilissimo. Protrarre ancora la guerra per un anno o due con i problemi in Europa creati da Giuseppone sarebbe stato controproducente, non dimentichiamo che proprio per questo c'era anche chi vagheggiava di continuare la guerra contro i sovietici, magari utilizzando i gli ex nemici sconfitti.....
  14. Oddio se è davvero questo , piu che un disegno di massima è un incubo notturno del progettista, non ha niente di realistico..... Il sito giappo sembra uno di giochi online......
  15. Probabilmente è solo un progetto mai realizzato , nel sito che citi indica il Ki-65 Mitsubishi come successore del Ki51 e il Manshu Ki 65 come caccia pesante solo progetto Ki-65 Mitsubishi - Attacker - Successor to Ki-51. Project only Ki-65 Manshu - Fighter - Heavy Fighter. Project only Nel forum invece lo indicano come un derivato del Nakajima Ki62 Yes, do tell. A Mitsubishi connection would be most interesting! Because Manshyu built Nakajima fighters, I'd always wondered if the Ki-65 might have been a Ki-62 derivative. Quindi se tanto mi da tanto è solo un aereo di carta Ciao Logged
  16. Si , un buon aereo ma non paragonabile allo Junkers 88 ed ai suoi discendenti. E pensare che dal CR25 hanno creduto di tirare fuori un aereo pieno di pretese come l'FC20 senza dotarlo in primis di una buona motorizzazione.Non c'è niente da fare se non arrivavano i DaimlerBenz stavamo messi proprio male.....altro che serie5
  17. Situazione simile a quella creatasi da noi con il "modernissimo" sostituto dell'SM79 , quell'SM84 che si rivelò peggiore in tutti i sensi del "gobbo" e mai amato dagli equipaggi per le sue deficienze. Quello che mi chiedo con validi aerei dimenticati o buttati perchè si insisteva a costruire catorci del genere ? Avessimo avuto gli Ju 88.....
  18. Punti di vista, io lo trovo armonioso ( a parte la forma del cupolino) con una pianta alare regolare ed una fusoliera avviata secondo i canoni italiani, rispetto ad un aereo tutto storto e spigoloso come lo Stuka lo si puo definire bellissimo!
  19. Sinceramente credo che il problema dell'esercito italiano più che le ingerenze di Mussolini nelle operazioni belliche sia stata la mancanza di una mentalità moderna, ( oltre che di materiale adeguato agli standard stranieri) , i generali italiani ragionavano ancora come se avessero dovuto combattere una replica della I guerra mondiale e non una moderna guerra di movimento quale era quella messa in atto dalle forze germaniche, basti vedere cosa è stato capace di fare un tipo come Rommel con le forze italiane unite alle tedesche in Africa Settentrionale dopo le batoste acchiappate grazie alla poca compenzenza dei generali italiani.
  20. Magari, dimentichiamo però che la capacità produttiva italiana era quel che era, poi il Macchi costava di più,per la sua struttura complicata ci voleva più tempo a costruirlo e sopratutto non era Fiat....
  21. Infatti , volendo si puo trovare una somiglianza solo in pianta con le sole semiali ma la si potrebbe trovare con cento altri tipi di aereoi , credo che non ci sia niente di piu in comune con l' SM79, come ho già evidenziato nel post 11 l'unica cosa che risulta in rete di un elemento comune degli SM79 con gli gli IAR80 B sono delle mitragliatrici di recupero. Metto un link http://translate.google.it/translate?hl=it...omena%26hl%3Dit In questo Forum Rumeno molto interessante di quest'ala "italiana" non c'è nessuna menzione http://www.worldwar2.ro/forum/index.php?sh...post&st=400
  22. Infatti parlavo della sola fusoliera, lLa parte dopo l'abitacolo fino alla coda è quella del caccia polacco, l'unica somiglianza se proprio la si vuol trovare con il Corsair è la capottina a bolla. Riguardo all'ala e allo Jumo ho trovato qualcosa che forse chiarisce la confusione che c'è in rete Mitragliatrici Browning 13,2 millimetri sono stati rimossi dal bombardiere SM.79 e dei suoi derivati in rumeno di servizio e sono stati montati in una nuova e più grande ala 13,2 millimetri, con due e quattro 7,92 millimetri FN-Brownings. I rumeni si è accorto che l'14 K Mistral Major motore ha massimizzato il suo potenziale entro la fine del 1941 ed esaminate supplente motori. mph (600 kph). IAR ingegneri stimato che una BMW 801-powered IAR 80 avrebbe una velocità massima di almeno 373 mph (600 km / h). Il motore radiale BMW 801 utilizzato nel Fw 190 richiederebbe molto meno lavoro per montare sulla linea di cellule rispetto al Jumo 211, utilizzato dal SM.79B (noto anche come il JRS.79B) bombardiere in rumeno servizio, ma i tedeschi sono stati disposti a fornire né le macchine utensili per la costruzione né i motori come la produzione è stata sufficiente a soddisfare le esigenze della Luftwaffe. . Un Jumo 211Da motore di 1220 CV è stata montata, completa di radiatore e cowling dal bombardiere, per prove in volo nei primi mesi del 1942. Ma il suo primo volo la vibrazione è abbastanza grave che minaccia di scuotere il motore da perdere il suo montaggio e l'aereo è atterrato in modo rapido, senza ulteriori tentativi compiuti per valutare la Jumo motore. Alla fine sembrerebbe un tentativo di riciclare parti degli SM79B rottamati.....
  23. L'SM79B era una versione per il mercato estero del trimotore da bombardamento italiano,acquistato da Iraq e Romania montava due radiali Fiat e ne fu realizzata appunto in Romania una versione con due motori in linea Junkers Jumo , esteticamente era orribile e anche le prestazioni non erano gran che.
  24. No no , gli Jumo non centrano, che poi son motori in linea . Questo aveva un motore radiale francese Gnome Rhône costruito su licenza come sul PZL 24. Sinceramente l'unico aereo a cui somiglia (almeno per la fusoliera) è proprio quello da cui deriva. Il Ta152 è proprio un altra cosa ( fortunatamente, mi sarebbe caduto un mito).
  25. Ciao Mustang, mi spiace dirtelo ma sei male informato , quest'aereo è si un derivato locale del caccia polacco PZL 24 ,tra l'altro molto migliorato ma con altri aerei non ha niente a che vedere tanto meno con un bombardiere come lo SM79.Si tratta di un semplice e riuscito tentativo di avere un aereo da caccia di produziona nazionale cosi da non dover dipendere in toto dagli alleati dell'ASSE.
×
×
  • Create New...