Jump to content

Bonehammer

Membri
  • Content Count

    89
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Bonehammer last won the day on February 17 2012

Bonehammer had the most liked content!

Community Reputation

2 Normale

About Bonehammer

  • Rank
    Sottotenente

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  • Località
    Shipyard Town
  1. Avendo fatto un po' d'esperienza, a volte anche pagata a caro prezzo, ti posso dire: Il Cutlass della Lindberg è corretto come forma e dimensioni ma va reinciso e TUTTI gli interni autocostruiti. Il Banshee della Hawk invece non è neanche corretto. Quest'anno dovrebbe uscire uno stampo nuovo ma non ricordo di chi. Il MiG-25 della Revell è sempre lo stesso stampo del 1970 e ciàpilu. La serie degli Yak-28 della Amodel non è tra i loro soggetti meglio riusciti anche se Barone ci ha mostrato che cosa se ne può ricavare con una buona dose di manico. Invece gli Yak-27 e 25 sono stampi completament
  2. Complimenti per il tuo "grande" ritorno e il modo in cui maestreggi (sarà un verbo?) tecniche nuove!... La finitura e l'invecchiamento sono spettacolari anche se forse un Liberator non sarebbe stato già così variegato dopo otto missioni. Le torrette del kit sono state sfruttate al massimo e il motore danneggiato porta interesse (su un modello così grande ce ne vuole). Per tagliare i trasparenti vacuform: riempili di Pongo e poi tagli con una lama di bisturi nuova. Non cercare di spingere la lama lungo il contorno ma vai avanti affondando la punta e tornando fuori, come un seghetto da trafor
  3. Sii tratta di fini particelle di una sostanza irritante, che vengono inalate e rimangono nei polmoni a vita essendo praticamente inerti. Con questa descrizione puoi già capire che i loro effetti sono sovrapponibili a quelli dell'amianto. Per non sbagliare io mi sono dotata di "vespa" della 3M con filtri intercambiabili che va bene sia per carteggiare che per verniciare, qui la vedi con i filtri antipolvere: e qui con i filtri a cartuccia: Costa pochissimo e dura una vita. Per quanto riguarda il contatto con la pelle non ci dovrebbero essere grandi effetti, anche se i solventi compor
  4. Non per fare la punta al... chiodo, ma con tutti i problemi che ha il "papero", la mancanza di dettagli mi sembra il male minore Hai provato a montare la parte anteriore? Nella foto: in basso il kit ESCI/AMT/Italeri come vien fuori dalla scatola, in alto un clone Hobbycraft sottoposto a più interventi di chirurgia plastica che Cher e Michael Jackson messi assieme e ciò nonostante ancora non ci siamo... Per mantenere il tettuccio in comune con la versione da caccia, hanno fatto un ibrido che sta al MiG-27 come questo... ...sta a questo: Negli anni '80 gli stampisti
  5. A me la sagoma sembra quella di un F-18 (LERX che arrivano fin sotto l'abitacolo, derive divergenti e ali con freccia moderata), probabilmente le insegne sono quelle di uno squadrone "Aggressor" come questo:
  6. La spiegazione ufficiale è dettagliata, plausibile e coerente, ma se ne conosci di migliori le ascolterei volentieri. Che la richiesta di energia sia minore nelle ore notturne è pacifico: una riparazione che richieda un'interruzione nell'erogazione della durata di poche ore viene pianificata nelle ore notturne, una più lunga al weekend. L'Unione Sovietica non aveva certo come noi oggi il problema di un eccesso di offerta dell'energia. Per quel che ne so di Duga-3, doveva fornire un allarme precoce del lancio di missili balistici sulla base della perturbazione che i loro scarichi avrebbero
  7. History Channel si è dato alla frequentazione di peripatetiche, per usare un eufemismo... dai documentari sulla Ahnenerbe sono passati agli alieni e al paranormale. A questo punto tanto vale guardare Giacobbo. Il Progetto Habakkuk era un tentativo anglo-canadese di coprire il "gap" nell'Atlantico costruendo un'iceberg artificiale o, se preferite, una portaerei di ghiaccio. L'Habakkuk, così come era stato concepito nel suo progetto originale, proposto a Winston Churchill da Lord Mountbatten e Geoffrey Pyke nel dicembre del 1942, doveva avere una lunghezza di circa 2.000 piedi e una larg
  8. Tenendo presente la prassi sovietica di usare i caccia obsoleti per l'attacco al suolo, direi che si può fare un parallelo tra il Su-7 e il MiG-19. Per il Su-17, specialmente quelli degli ultimi tipi, penso sia meglio scartare il MiG-21 (che nella versione dedicata SMT si era subito rivelato un disastro) e considerare invece il MiG-27.
  9. Dei due è il più 'fine' come stampo ma non è del tutto corretto, mi pare che le dimensioni di massima siano rispettate ma le forme non così tanto (ali troppo rastremate, muso troppo tozzo ecc.) Inoltre ha un vistoso errore nei piloni alari, che dovrebbero essere tutti uguali e non lo sono. Per fare un esemplare di serie sono necessarie alcune modifiche (alette sotto i terminali alari, presa d'aria alla base della deriva, eliminare due antenne sotto il muso e due prese d'aria sopra le gondole motori). Altra cosa sbagliata ma che si risolve facilmente, le istruzioni proponevano di montare il can
  10. In questa scatola c'è uno stampo di 200 pezzi allo stato dell'arte: In questa scatola c'è uno stampo che risale agli anni '70: In questa scatola c'è lo stampo Monogram: In questa scatola c'è, strano ma vero, lo stampo OEZ: (notare come gli UB-32 sulla box art siano identici a quelli, sbagliati, dello stampo Monogram; la scatola OEZ ha dei B-8 brutti ma giusti) e poi c'è il balletto dei MiG-31, come già ricordato... solo la Revell ne ha due stampi, dei quali uno è stato copiato dai cinesi; i russi della Zvezda vendono sia il loro stampo che quello Condor, che viene inscat
  11. A' Barone, a' matto! Ma non potevi aspettare i cinesi? Buona fortuna con gli aggiustamenti, la mia nemesi personale è il muso: questi alcuni tentativi che spero ti ispirino nella ricostruzione maxillofacciale dell'ornitorinco...
  12. Mi intrometto... nelle zone "abitate", i B-17 non erano Interior Green ma in un colore molto più scuro e bluastro, il Bronze Green (circa FS 34052). Il colore delle altre zone poteva essere Zinc Chromate Primer sulle Fortezze mimetiche o metallo naturale sulle ultime versioni. In fabbrica inizialmente veniva applicato uno strato di "isolante", cartone rivestito di stoffa, ma questo veniva spesso rimosso nei reparti per diminuire i rischi di incendio, lasciando l'interno in metallo nudo. Per motivi di corrosione galvanica nell'umida atmosfera europea, ad un certo punto si cominciarono
  13. ciao, l'Hampden per me è sempre stato "così brutto che piace", tanto che ho buttato via i soldi per comprare prima il kit Sanger e poi quello FM (stendiamo un velo pietoso...). Per farla corta, mi avanzano delle fotoincisioni Airwaves fatte per il kit Airfix: se e quando hai voglia di affrontarlo, e se sei interessato, fammi un fischio, a me serviva solo di fotocopiarle al 150%.
  14. Sul lavoro neanche sto a commentare tanto è il solito capolavoro cui siamo fin troppo abituati (slurp) ma... ...non ti è venuto il sospetto che la tua compagna abbia fatto un rapido conto di quante serate in casa avresti passato con un Amodel piuttosto che con uno stampo Revell di ultimissima generazione?
  15. Ciao a tutti, Ho l'occasione di uscire un po' dalle mie quattro mura per passare un paio di giorni a Bologna. A parte le torri, i portici e le piadine, qualcuno sa se c'è un negozio di modellismo statico ben fornito da andare a svaligiare? Grazie in anticipo.
×
×
  • Create New...