Jump to content

alligator

Membri
  • Content Count

    39
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About alligator

  • Rank
    Recluta
  1. Tutto molto bello ed interssante, la nave sicuramente una delle migliori LPD in circolazione, ma stendiamo un velo pietoso sull' articolo di Repubblica riportato in apertura. I 21 colpi di saluto sono di cannone e non certo di fucile. In inglese " Gun " puo' avere il significato generico di arma da fuoco , dipende poi dal testo tradurre in modo corretto. Chi si occupa di cose militari anche solo orecchiate sa che per saluto ( di solito a regnanti, autorità ma anche navi in arrivo nei porti ) si usano le salve di cannone. Le scariche di fucile si usano nel mondo anglosassone nei funerali mili
  2. Sicuramente ci sarebbe voluto ben altro per resistere all'attentatato perpetrato ai danni dei nostri parà. Era impossibile anche per mezzi ben piu' pesanti resistere allo scoppio di una tale quantità di esplosivo a distanza ravvicinata o di contatto. Gia' il secondo mezzo essendo poco discosto ha resistito salvando la vita a chi stava all'interno. Sicuramente non potranno in futuro esserci forze da combattimento composte da soli veicoli MRPA, ma questi ne costituiranno l'ossatura principale nei teatri d'intervento caratterizzati da conflitti asimmetrici. Gli Americani stanno correndo ( addir
  3. Il motivo per cui Lince inviati in Afganistan non siano ancora stati dotati di torrette remotizzate non è chiaro come sempre quando si tratta di forze armate Italiane. Potrebbe essere un motivo economico, ma anche operativo .Del resto gli Americani pur avedole sui loro mezzi in quantità non amano tale tipo di torrette perchè fanno perdere molto in controllo della situazione specie ravvicinata! I Lince in ogni caso sono entrati in servizio proprio senza alcun riparo, neanche quello veramente elementare dei vcc 1 e 2 ! E questo è grave ! Peraltro proprio su RID di questo mese si parla de
  4. Purtroppo mezzi simili saranno fortemente necessari ancora per un lungo periodo, l'attentato ai nostri valorosi parà è la drammatica conferma che i veicoli MRPA dovranno necessariamente costituire l'ossatura delle moderne forze armate!
  5. alligator

    browning m2

    La Browing M2 è sicuramente un 'arma leggendaria, tuttavia ultimamente nutro qualche dubbio sulla sua affidabilità ! Mi spiego meglio c'è in giro per la rete un filmato visto anche al Tg qualche anno fà che mostrava una nostra colonna Italiana suWM torpedo e protetto in movimento in Irak subire una imboscata con tiri da molto lontano. Immediata la reazione dei nostri mediante appuno le Browing in ralla. Dopo i primi tiri di risposta la M2 del mezzo apripista si inceppa e si vede chiaramente che il mitragliere cerca di sbloccare l'otturatore prendendo a calci la relativa manetta. Ultima
  6. Il Giornale di oggi nella pagina pagina dedicata all'economia era riportata la notizia del varo Sarzana di un nuovo cacciamine Intermarine destinato alla Finlandia. Gentilmente qualcuno ne sa di piu' ? grazie e saluti a tutti.
  7. Il mezzo per quanto definibile assurdo, in realtà potrebbe avere la sua valenza nel caso di conflitti "asimmetrici ". Il primo e principale atout deriva proprio dal calibro 40 con cui è armato . Tale munizionamento è sicuramente piu' flessibile di un 25 e piu' gestibile e quindi versatile del classico 120 sopprattutto se sparato da un'arma che disponga di una certa cadenza di tiro. Permetterebbe infatti di di rispondere al fuoco di una eventuale imboscata rovesciando sugli aggressori un' inferno di schegge senza rischiare penetrazioni e distruzioni eccessive che si avrebbero con l'uso del 1
  8. Riporto dal Giornale di oggi : anche il Comandante Borsini è in navigazione o ò già arrivato davanti alle coste Somale.
  9. E' vero I Santi dovrebbero essere piu' grandi è sempre stato detto da tutti ! Ma purtroppo noi quelli abbiamo ! e temo per ancora molti anni a venire! Per quanto riguarda la manutenzione degli elicotteri pero' se riescono a farla su una Maestrale volendo si potrà fare anche sui Santi; altrimenti si potrebbe ricorrere all'aereoporto militare francese di Gibuti. Non sottovaluterei comunque la " cattiveria " dei nostri quando sono costretti all'azione ! I Somali ne sanno qualcosa durante la " missione di pace " sotto il piombo italiano sono morti forse piu' di un centinaio di guerriglieri ( da
  10. Torniamo in argomento dunque ! Un intervento militare vero e proprio è veramente difficile almeno stando alle informazioni della stampa sembra che i " pirati " abbiano spostato 5/6 ostaggi in alcuni siti ignoti in terraferma e questo può essere veramente un grosso problema da risolvere. Quello che stupisce è che solo ultimamente i media si sono nuovamente interessati ai nostri marittimi in ostaggio pubblicando il disperato appello appello del comandante del Buccaner; altrimenti c'era il piu' assoluto disinteresse !!! In un post precedente avevo fatto una battuta dicendo che nemmeno i sindaca
  11. Per quanto riguarda la Francia non mi sembra che sia stato citato espressamente il Commandos Hubert che è il gruppo della Marina Nationale facente parte dei Commandos piu' assimilabile al nostro Goi. I Commandos Hubert godono di buona reputazione internazionale tanto che la Bundesmarine a suo tempo si rivolse a loro per avviare l'addestramento dell neonato reparto di nuotatori d'assalto. Per quanto riguarda l' Italia se dovesse essere necessario e comunque possibile un intervento di forza per liberare gli ostaggi in Somalia il reparto piu' probabile sarebbe il Goi eventualmente con l'appogg
  12. Noi Italiani siamo andati spesso controcorrente, talvolta per scelta, talvolta per necessità. E' ovvio che un 60mm ( peraltro già esistente e provato ) complicherebbe la linea logistica, ma ho solo pensato che un calibro piu' robusto potrebbe aver ragione di ostacoli induriti durante operazioni di sbarco anche in situazioni di guerra asimmetrica , non avendo noi una potenza di fuoco aereonavale adeguato a disposizione durante eventuali operazioni sulla battigia. Certo in questa ottica sarebbe molto meglio il 105 o il 120 delle Centauro,ma non so' se sarebbe compatibile con il recuisito d
  13. Ritenendo che il mezzo avrà sicuramente molto in comune con il Freccia, non ritengo del tutto impossibile una linea costruttiva anche per soli 100 esemplari ( in Italia abbiamo fatto anche di peggio ), sperando in ogni caso che a questi se ne possano aggiungere altri per l'esportazione. Per quanto riguarda l'armamento il binomio mitragliatrice in cal. !2,7 e lanciagranate da 40mm puo' essere molto interessante in particolar modo nei moderni conflitti asimmetrici oltre che gia' in uso nelle nostre forze anfibie. Nel caso poi si puo' sempre optare per la torretta del Freccia, con e senza missi
  14. Mi sembra giusto quanto asserito da Fabio Massimo, il comandante della nave ha agito in caso di necessità, quindi ha potuto mettere in atto azioni normalmente vietate dal codice della navigazione, un po' come un automobilista è costretto a superare i limiti di velocità per portare un ferito all'ospedale ! Ci sono stati casi del genere e il giudice una volta accertata che quella manovra era assolutamente necessaria ed inevitabile ha sempre assolto il guidatore. La situazione si complica se agendo in caso di necessità effettuando azioni normalmente vietate si coinvolgono terze parti estranee. P
  15. Siamo arrivati al tentato assalto ad una nave passeggeri ( italiana ), i nostri simpatici pirati non si fanno mancare nulla ! Quello che manca è una reazione internazionale. Non so se l'attacco della Melody sia in realtà un errore di bersaglio ( era notte ) , oppure un drammatico salto di qualità con l'imitazione di un copione già visto ( l'Achille Lauro ) . In ogni caso le autorità internazionali dovrebbero rompere gli indugi ed intervenire scegliendo tra varie opzioni tra cui, navigazione in convogli, scorta occulta imbarcata sulle navi piu' appetibili e per ultimo se necessario assalti
×
×
  • Create New...