Jump to content

Berty

Membri
  • Content Count

    307
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Berty last won the day on May 18 2010

Berty had the most liked content!

Community Reputation

1 Normale

About Berty

  • Rank
    Tenente Colonnello

Contact Methods

  • Sito Web
    http://

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  1. Quello di cui parlavo io non è un sistema ACMI o AACMI ma proprio un programmino stand alone che lavora off-line e che ha all'interno i dati relativi alle capacità del missile (capacità cinematiche, di inseguimento radar, ecc...): inserendo la situazione in cui è avvenuto il lancio fa un semplice calcolo sui risultati. E' nato con lo Slammer e distribuito con esso. L'ACMI fa lo stesso lavoro in real time, ma spesso in queste situazioni non si inseriscono i valori reali sulle capacità dei missili ma solo dati approssimativi per ovvie ragioni di classifica essendo i range ed il sistema non ad us
  2. Per la validazione degli shot esiste un apposito programma fornito dalla Raytheon, ovviamente classificato, dove, a fronte dell'inserimento dei dati cinematici del fighter e del bersaglio al momento del lancio, della collocazione spaziale dei due aerei e delle manovre del target, in output abbiamo il risultato del successo o meno del missile (impatto diretto; esplosione di prossimità; target fuori dai gimballs del radar; energia cinetica insufficiente per manovre terminali; ecc...).
  3. Il pitot contribuisce a calcolare IAS, CAS e TAS; il GPS invece calcola la GS. Sono cose diverse.
  4. No, non c'è modo di pensarlo. Tutte le versioni, per forza di cosa, lavorano sulla stessa logica: se non ha un aggiornamento tramite uplink sulla posizione del bersaglio nello spazio il missile si dirige sul punto futuro, calcolato al momento del lancio sulla posizione e sui dati cinematici disponibili, fino all'apertura della propria testa radar. Se non rileva niente si crea un ulteriore punto più distante, e così via. E' facile capire che basta una minima variazione dei dati del moto (nell'ordine di pochi gradi) perché il bersaglio designato sia fuori dai gimball del radar del missile al mo
  5. Un AMRAAM non supportato è sostanzialmente un missile sprecato. Non si lancia se non si può sostenere il lock almeno fino all'husky.
  6. Piccolo Post Scriptum OT da arteriosclerosi galoppante al mio ultimo post (purtroppo non si può editare): Sono proprio le selezioni per i Vfp1 ad essere spostate da Taranto ad Ancona: la cosa ha avuto molto risalto soprattutto sui giornali locali che lamentavano lo "scippo" di migliaia di poll... ehm: aspiranti reclute all'economia locale. Come detto: dove possibile si deloca.
  7. Berty

    Atterraggio

    Mi spiace deluderti, Hobo, ma in atterraggio effettivamente si tira lo stick (o la cloche) per far alzare il naso. E' questa manovra che, unita al diminuire del throttle, fa aumentare l'angolo di attacco. @ Flaggy: eddaì! L'ho voluta fare semplice... magari non conosce le scomposizioni vettoriali (mar2010: lo dico per ipotesi, nessuna offesa, sia chiaro!): l'importante era capire il concetto!
  8. Senza andare nel torpiloquio, che tra l'altro non risolve nulla, i fatti sono noti e non certo scuse (tra l'altro scuse di che?). Innanzitutto mi sembra che fai confusione tra arsenale e NSMG: sono due entità diverse e non connesse. Il primo è in condizioni come e peggio di quanto abbia descritto (cribbio: farsi sequestrare un bacino con un sommergibile dentro non si è mai sentito!) e la seconda, come ho già rilevato, è nata vecchia. Che sia tutta una congiura per frenare Taranto motore d'Italia? (Che tra l'altro ricordo essere l'unico comune dell'Italia repubblicana ad aver dichiarato fal
  9. Esulando dal giudizio sui codici da applicare ci sono due appunti da fare: 1) Non è il codice penale applicato che determina le regole d'ingaggio 2) Il lince è saltato su un'ordigno: è totalmente indifferente l'episodio alle ROE in vigore In sostanza: un intervento che non c'entra nulla coi fatti in questione.
  10. Il форсунке è l'iniettore del carburante,
  11. Berty

    Atterraggio

    Visto che sei nuovo una risposta molto semplice che magari ti invoglierà a cercare qualcosa di più approfondito. Il componente che permette all'aereo di volare sono le ali. Queste "scompongono" la forza dei motori in due direzioni: verso l'alto, per contrastare la forza peso, e orizzontalmente (i più esperti mi perdoneranno questa imprecisione), per contrastare la resistenza dell'aria. Quando la componente verso l'alto è minore della forza peso l'aereo perde quota. Quando un aereo atterra ha una particolare configurazione aerodinamica -data anche dalla posizione "impennata"- che pe
  12. Hai chiesto i motivi per cui le nuove costruzioni restano (e resteranno a lungo) a Spezia e quelli sono, volenti o nolenti. In una "struttura nuovissima del 2004" (ma di progettazione risalente all'anteguerra) non è stato prevista all'origine la possibilità di approdo di un'unità le cui caratteristiche erano ben note ed è questo il vero scandalo. Che le strutture elettriche siano state costruite mi trova quantomeno dubbioso in assenza di un bando di gara al riguardo come è stato fatto per il molo Varicella 1 a La Spezia. Il dragaggio delle acque tarantine non viene effettuato per i timori di
  13. Per un paio di motivi: la nuova stazione navale non ha le capacità per ormeggiare il Cavour (leggi: alimentazione elettrica e fondali) e la città di Taranto (leggi: Arsenale e industrie ivi presenti) non ha le capacità tecniche per continuare gli allestimenti dei sistemi di combattimento e mantenere in efficienza navi così avanzate... insomma: non è stata capace nemmeno di effettuare gli ammodernamenti delle Maestrale come programmato tanto da costringere la Marina a mandare ai lavori tre navi a Spezia ed una a Taranto invece delle 2+2 previste!
×
×
  • Create New...