Jump to content
Sign in to follow this  
argonauta

Warrant officer

Recommended Posts

chi mi riesce a spiegare bene questa categoria perchè ho trovato vrie interpretazioni e non sono ancora riuscito a capirlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu che interpretazioni hai trovato?

Per quel che no so io,il warrant officer dovrebbe corrispondere al nostro maresciallo,poi dopo ci sono tutti i vari di warrant officer che equivalgono a tutti i nostri vari tipi di maresciallo (maresciallo capo,primo maresciallo.. )

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'unica cosa che ho capito bene grazie a zio Tom (o meglio il suo traduttore) é che non bisogna confonderli con i nostri marescialli, poi dovrebbero essere un classe di soldati tra i sottufficiali e gli ufficiali oppure una classe con compiti simili agli ufficiali cioè una cosa contraddice l'altra...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uahahahah perfetto! Praticamente tutto il contrario di quello che sapevo io :D

Ehhhhhhh... mi sa che qui urgono delucidazioni da parte di un certo Qualcuno.. :rolleyes::P

Share this post


Link to post
Share on other sites

però a conferma di quello che hai detto ho visto che nella classificazione dei gradi della NATO nel livello warrant officer i nostri marescialli sono inseriti li... non ci capisco più una emerita....

Share this post


Link to post
Share on other sites

In via teorica i gruppi di base essenziali sono questi:

la truppa, i graduati, i sottufficiali e gli ufficiali.

 

Difficile collocare sempre bene i gradi in questo schema.

 

Un soldato è di sicuro truppa, e un colonnello è di sicuro ufficiale.

Ma in mezzo ci sono bei casini, visto che ogni esercito ha le sue regole e tradizioni.

 

Un caporale può essere truppa, o può essere graduato.

 

Brigadieri, sergenti e marescialli dovrebbero essere tutti sottufficiali, ma in alcune strutture il sergente è solo un graduato, o lo è il brigadiere, oppure ci sono ulteriori distinzioni (sergente è graduato, sergente maggiore è sottufficiale), e poi a volte il marescialli è più di un brigadiere, ma a volte è il contrario per cui c'è un casino. Non ci si può fidare del "nome".

 

Quindi si va a vedere in concreto, esercito per esercito, che funzioni svolge quel grado, che titoli deve avere chi vi accede, che corsi deve frequentare ecc...

 

Il Warrant Officer, come dice la parola, è essenzialmente un sottufficiale promosso al rango di ufficiale: ossia non è proprio un ufficiale, ma ha poteri molto simili e gli spettano onori (e oneri) simili.

E in particolare può sostituire l'ufficiale in sua assenza.

 

Quindi è corretto dire che è una cosa intermedia tra sottufficiale e ufficiale, poi ogni esercito gli può dare più poteri o meno poteri, e ci sono eserciti in cui ha gli stessi identici poteri dell'ufficiale.

 

Questo grado, insomma, risponde a questa esigenza: se un maresciallo è così bravo che vorrei premiarlo e dargli gli onori che spettano a un ufficiale, la possibilità di sedere nella mensa ufficiali ecc... (sono esempi) e di comandare un reparto che normalmente dovrebbe essere destinato a un ufficiale, ma non posso nominarlo ufficiale perchè gerarchicamente deve rimanere sottoposto anche all'ultimo degli ufficiali appena uscito dall'accademia, che faccio?

Ecco il warrant officer.

Superiore a tutti i sottufficiali ma inferiore all'ultimo ufficiale.

 

In Italia questo grado intermedio non esisteva (anche se i Carabinieri avevano qualcosa di simile, una specie di "maresciallo aiutante"), poi fu creato nelle forze di polizia (gli ispettori erano superiori ai marescialli ma inferiori agli ufficiali) e quindi esteso alle forze armate.

 

Questa estensione però (come solo in Italia si riesce a fare) non è stata lineare.

In alcune forze si è creata la figura del "luogotenente" che significa appunto, in "luogo del tenente" e quindi "in luogo dell'ufficiale" , molto simile al significato di warrant officer.

In altre forze italiane si è preferito trasformare i marescialli (che erano a tutti gli effetti sottufficiali) , continuando a chiamarli marescialli ma di fatto con i poteri intermedi tra i sottufficiali e gli ufficiali , e i brigadieri sono diventati di fatto dei marescialli (sottufficiali) pur continuando a chiamarsi brigadieri.

 

Per questa ragione il maresciallo italiano (che prima era sottufficiale) ora non è più sottufficiale ma warrant officer, e questo spiega il perchè di quella equiparazione nei gradi NATO.

In altri eserciti di altri paesi NATO, dove il maresciallo è rimasto maresciallo, l'equiparazione non c'è: resta sottufficiale.

 

Tutto questo è un casino colossale, credetemi, perchè oggi spesso non sai chi e cosa hai di fronte!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto questo è un casino colossale, credetemi, perchè oggi spesso non sai chi e cosa hai di fronte!

Se le dice John allora è proprio un casino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...