Jump to content

Finito: 1/48 EA-6B Prowler VAQ-139


f12aaa
 Share

Recommended Posts

Kit Monogram con cockpit e ali Black Box, set di correzione e PODs ALQ-99 Cutting Edge con decals Fightertown.

Questo modello è stata una vera rogna ma tutto sommato sono soddisfatto.

La luce per le foto non era ottimale, ne farò altre quando avrò un pò di tempo e magari avrò fatto anche una basetta...

 

dsc001y.jpg

dsc002t.jpg

dsc003j.jpg

dsc004m.jpg

dsc005o.jpg

dsc006.jpg

dsc007v.jpg

dsc008l.jpg

Link to comment
Share on other sites

Questo modello è stata una vera rogna ma tutto sommato sono soddisfatto

Io ne sarei orgoglioso. Secondo me è un gran bel lavoro!!!! Hai riprodotto addirittura lo sporco delle scarpe sulle scalette di accesso agli abitacoli...

Se permetti, poi, ho una curiosità ed una richiesta..

 

Curiosità:

Con cosa hai realizzto le coperture delle prese d'aria?

 

Richiesta:

E' possibile postare qualche immagine degli abitacoli? ( sono ancora alle prese con un Crusader e sono in continua ricerca di fonti d'ispirazione)

 

Ancora complimenti!!!

Link to comment
Share on other sites

Stupefacente,magnifico,sublime,eccellente ecc ecc. notworthy1.gifnotworthy1.gif Persino i teli per coprire le prese d'aria e lo sporco di scarpe sulle scalette.

Gia è bello cosi immagina con un diorama che viene fuori. Anche i modelli del tuo link sono belli.

Quasi quasi ti invidio.

Edited by Grandeaviatore
Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti, appena faccio altre foto vi mostro anche quelle del cockpit e delle superfici inferiori.

Per rispondere alle domande intanto vi spiego come ho realizzato le coperte per le prese d'aria. Ho utilizzato carta stagnola doppia, l'ho modellata sulla presa d'aria prima di montare le prese sulla fusoliera.

Quando ho ottenuto la forma desiderata ho incollato la stagnola alla plastica usando colla vinilica, una volta asciutta ho spennellato di Mr. Surfacer 500 e il gioco è fatto.

Per quanto riguarda le difficoltà incontrate nella realizzazione del modello, in primo luogo, il kit è datato e quindi le pannellature sono in positivo.

Io detesto reincidere, soprattutto le zone curve, e comunque è un'operazione che non mi riesce tanto bene e che quindi mi porta a fare degli errori per la cui correzione perdo parecchio tempo.

Poi il modello ha i suoi limiti di dettaglio e di correttezza delle forme in se e per se. Ho dovuto usare dieci chili di set in resina (le ali sono tutte in resina e ho dovuto reincidere anche quelle) che non è mai simpatica da lavorare e da mettere in sede. Per questo ho fatto uso anche di viti, tondini di rame da 1 mm e resina epossidica bicomponente perchè diversamente molti incollaggi con la cianoacrilica sarebbero stati impossibili.

Inoltre ho autocostruito interamente tutte le scalette di accesso dell'equipaggio nonchè la struttura e i dettagli interni dei tettucci (allucinante) nonchè altri dettagli qua è la, e comunque non potevo fare diversamente. Basti pensare all'ampiezza dei tettucci che sarebbero risultati decisamente spogli. Peraltro chiudere la fusoliera così farcita di resine non è stato piacevole, e poi la fase di stuccatura tra resina e plastica ve la lascio immaginare.

La fase più rilassante è stata la verniciatura.

Se non avete già un kit a casa e volete fare un Prowler in 1/48 comprate il Kinetic!!!

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...