Jump to content
Sign in to follow this  
Alpino_sommerso

Malta_inquadramento_NATO

Recommended Posts

Non riesco a trovare informazioni su come Malta sia inquadrata in ambito NATO (intendo, con gli Stati che ne fanno parte), e/o quali accordi ufficiali ci siano singolarmente con gli Stati o tra Malta e la Organizzazione stessa.

Son passati 30 anni ormai dall' "Accordo sul Riconoscimento e la Garanzia della Neutralità di Malta" firmato con l'Italia, da quando si consentiva l'entrata in porto di navi straniere solo per riparazione o assistenza e cmq. mai per unità statunitensi o sovietiche...(ma può essere ancora?).

 

Dalle foto e info saltuarie che trovo sembra proprio un "porto di mare" (...) per quanto riguarda la frequentazione di pattugliatori/corvette/fregate estere. Tutte in riparazione? :D Molte le occasioni in cui ormeggia anche la GC italiana.

 

Ho postato su Marina per comodità, ma se qcn. conoscesse anche gli accordi inerenti la copertura aerea apprezzerei molto. Grazie.

Edited by Alpino_sommerso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non riesco a trovare informazioni su come Malta sia inquadrata in ambito NATO (intendo, con gli Stati che ne fanno parte), e/o quali accordi ufficiali ci siano singolarmente con gli Stati o tra Malta e la Organizzazione stessa.

Son passati 30 anni ormai dall' "Accordo sul Riconoscimento e la Garanzia della Neutralità di Malta" firmato con l'Italia, da quando si consentiva l'entrata in porto di navi straniere solo per riparazione o assistenza e cmq. mai per unità statunitensi o sovietiche...(ma può essere ancora?).

 

Dalle foto e info saltuarie che trovo sembra proprio un "porto di mare" (...) per quanto riguarda la frequentazione di pattugliatori/corvette/fregate estere. Tutte in riparazione? :D Molte le occasioni in cui ormeggia anche la GC italiana.

 

Ho postato su Marina per comodità, ma se qcn. conoscesse anche gli accordi inerenti la copertura aerea apprezzerei molto. Grazie.

 

 

Ciao, anche io ero molto interessato allo status militare di Malta.

Ma non dal punto di vista della Nato e per una questione così tecnica per così dire.

Volevo invece, innanzitutto declamare come le forze armate maltesi dovrebbero essere unite sic et simpliciter a quelle italiane, Malta non dovrebbe averne di proprie, in quanto isola italiana per geografia e per cultura, oltre che molto importante nel Mediterraneo centrale. Penso che a 40 anni dalla caduta del regime britannico si possa tornare a parlarne.

 

E qui si innesta la seconda domanda: l'Italia deve tutelare, così come fa per Albania e Slovenia, anche lo spazio aereo (e nel caso navale) di Malta? Se sì, mi spiegate cosa politicamente ci guadagnamo, visto che, soprattutto la Slovenia, sono estremamente competitive nei nostri confronti, e tutt'altro che intenzionate a cedere su un mm per allinearsi alla nostra politica estera? La vedo molto come un onesto lavoro fatto per l'alleanza sì, ma verso vicini infingardi, e sostanzialmente a perdere, mentre loro possono risparmiare sulla difesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo invece, innanzitutto declamare come le forze armate maltesi dovrebbero essere unite sic et simpliciter a quelle italiane, Malta non dovrebbe averne di proprie, in quanto isola italiana per geografia e per cultura, oltre che molto importante nel Mediterraneo centrale.

Se ti sente un maltese.... figurati. Si sono voluti smarcare con orgoglio persino da chi li ha difesi dai nazisti. Poi non "dovrebbero averne" perchè? Di fatto sono una Repubblica indipendente. Che da soli non riuscirebbero a difendersi poi è ovvio, per questo credo ci siano molti più "accordi" di quanti non se ne sappia.

 

Penso che a 40 anni dalla caduta del regime britannico si possa tornare a parlarne.

Urca, addirittura regime :) .

 

E qui si innesta la seconda domanda: l'Italia deve tutelare, così come fa per Albania e Slovenia, anche lo spazio aereo (e nel caso navale) di Malta? Se sì, mi spiegate cosa politicamente ci guadagnamo, visto che, soprattutto la Slovenia, sono estremamente competitive nei nostri confronti, e tutt'altro che intenzionate a cedere su un mm per allinearsi alla nostra politica estera? La vedo molto come un onesto lavoro fatto per l'alleanza sì, ma verso vicini infingardi, e sostanzialmente a perdere, mentre loro possono risparmiare sulla difesa.

 

Al di là di qualunque valutazione morale che alla lunga secondo me da sempre ottimi frutti e rapporti...Nel caso di Malta penso proprio di si, pensa ad avere uno scomodo vicino a 50 miglia dalla Sicilia. E non varrebbe solo per l'Italia ovviamente. Per l'Albania penso contribuisca a mantenere calma qualche eventuale testa calda della zona... sempre e ancora troppo agitata. Per la Slovenia in effetti non capisco neanche io... :hmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti sente un maltese.... figurati. Si sono voluti smarcare con orgoglio persino da chi li ha difesi dai nazisti. Poi non "dovrebbero averne" perchè? Di fatto sono una Repubblica indipendente. Che da soli non riuscirebbero a difendersi poi è ovvio, per questo credo ci siano molti più "accordi" di quanti non se ne sappia.

 

 

Urca, addirittura regime :) .

 

 

 

Al di là di qualunque valutazione morale che alla lunga secondo me da sempre ottimi frutti e rapporti...Nel caso di Malta penso proprio di si, pensa ad avere uno scomodo vicino a 50 miglia dalla Sicilia. E non varrebbe solo per l'Italia ovviamente. Per l'Albania penso contribuisca a mantenere calma qualche eventuale testa calda della zona... sempre e ancora troppo agitata. Per la Slovenia in effetti non capisco neanche io... :hmm:

 

 

La parola regime non è degrinatoria, solo per rappresentare uno status, come si diceva in un film dell'epoca: se bisogna avere un padrone, quello inglese è ancora il migliore. Fatto sta che Malta sarebbe dovuta essere italiana, che siano una repubblica indipendente non ci piove, ma del resto lo è anche San Marino, eppure vogliamo forse dire che San Marino non è fisicamente in Italia? Anche l'Abruzzo potrebbe fondare una repubblica indipendente, per dire, ma cionondimento essa sarebbe pur sempre Italia, e uno stato nazionale dovrebbe, nei limiti che il clima internazionale impone, fare sempre quanto possibile per avvicinare/riunire le terre perdute, soprattutto se non ci limitiamo a piccoli fazzoletti di terra, ma fossero territori grandi come regioni, e quindi di importanza capitale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...