Jump to content

sensori di tipo ottico


Simone
 Share

Recommended Posts

Se non sbaglio all'inizio dell'era dei missili "guidabili" si optò per le guide radar o IR perchè per le potenze di elaborazione informatica dei decenni scorsi erano i sistemi più "realizzabili" (contando che gli elabortori, fatti di transistor dovevan trovare spazio in vettori dalla cubatura d uno zaino scolastico), ma oggi con i processori disponibili a mio parere si potrebbe seriamente pensare ad un sensore a guida ottica che possa riconoscere le forme dei bersagli, più o meno come facciamo noi. Non già "macchie" o "fonti di energia", ma proprio le forme.

secondo me sarebbe difficile "ingannare" un sensore che riconosce le forme, e forse, usando programmi "leggeri", anche un 486 od un Pentium I potrebbero riuscire a svolgere questo compito.

Se non erro già nel 1942 i fisici britannici alle prese con grossi problemi pensarono ad una bomba automatica guidata a un PICCIONE perchè ritenevano dati alla mano che un "controllo visuale complesso" (in questo caso l'intelligente volatile) sarebbe stato il miglior sistema di guida non umano possibile

Edited by Simone
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...