Jump to content

Near Space Maneuvering Vehicle


Guest intruder
 Share

Recommended Posts

Guest intruder

È allo studio dell'USAF un'UAV più leggero dell'aria, che dovrebbe operare a una quota fra i 30 e i 40 mila metri, quindi al sicuro dai missili e dagli aerei da caccia. Chiamato, per ora, Near Space Maneuvering Vehicle, sviluppato congiuntamente dall'Air Force Space Battlelab e dallo Space Warfare Center, scopo del mezzo, sarebbe il collegamento telecomunicazioni e l'intelligence, sollevando mezzi più sofisticati e mirati (come Global Hawk), da questo tipo di missioni. Un prototipo è stato realizzato da JP Aerospace e dall'Air Force Space Battlelab. Battezzato Ascender, è un'aeronave composta da due elementi cilindrici uniti a una estremità a formare una grande V.

 

 

JDW190903.jpg

 

http://www.janes.com/defence/news/jdw/jdw030919_1_n.shtml

 

 

http://www.spyflight.co.uk/nsmv.htm

 

Trovate un breve trafiletto anche su RID in edicola questo mese, dove erroneamente viene indicato come NEW Space Maneuvering Vehicle.

 

7073749-0-large.jpg

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

una specie di dirigibile ma alle alte quote se c'è nuvolo non spia niente a sto punto usi il satellite

 

Immagino che rispetto ad un satellite sia molto più versatile nel posizionamento e quindi nella scelta di dove spiare; e forse meno costoso da mettere in servizio. Ma non sarebbe vulnerabile ad armi come il missile ASAT che era stato sviluppato per l'impiego con l'F-15 (e che non ricordo che fine ha fatto...)?

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Immagino che rispetto ad un satellite sia molto più versatile nel posizionamento e quindi nella scelta di dove spiare; e forse meno costoso da mettere in servizio. Ma non sarebbe vulnerabile ad armi come il missile ASAT che era stato sviluppato per l'impiego con l'F-15 (e che non ricordo che fine ha fatto...)?

 

 

Il Vought ASM135(A) ASAT fu in servizio fra il 1984 e l'88, ufficialmente come prototipo e come test bed, anche se si sospetta che almeno in un paio di occasioni sia stato impiegato operativamente. Ufficialmente "ucciso" dagli accordi con l'URSS, dalla Fine della Storia, eccetera, in realtà quasi sicuramente azzerato dalla sua complessità operativa, richiedeva un profilo particolare di lancio eccetera. L'SM3 ABM usato di recente dalla Navy per abbattere un satellite, e sparato da un "normale" incrociatore, pare essere più efficiente e di impiego assai più semplice.

 

Quanto all'NSMV, credo che il suo compito principale sia il collegamento telecomunicazioni, più che lo spionaggio (o la ricognizione) vero e proprio. Ed effettivamente è assai meno costoso e di più facile posizionamento di un satellite. Sulla vulnerabilità, solo pochi Paesi hanno missili in grado di arrampicarsi fino alla quota operativa prevista, e credo che il mezzo abbia comunque una discreta stealthness. E si tratta pur sempre di uno studio preliminare, non ce lo scordiamo.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...