Jump to content

Combat Lancer

Membri
  • Content Count

    27
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Combat Lancer last won the day on March 25 2010

Combat Lancer had the most liked content!

Community Reputation

1 Normale

About Combat Lancer

  • Rank
    Recluta
  1. OT Ho fatto l’infermiere presso la Legione Straniera, molto tempo fa. Sono allergico ai pollini di graminacee e ho altre allergie che mi sono venute dopo e quindi anche se avrei voluto, nella pazzia dei 18 anni, il mercenario non l’ho fatto perché non posso combattere “su ogni terreno” però sono stato a strettissimo contatto e sono stato in posti che credo pochi anno visto o sentito. Non sono “storie da mercenario” sono vere, alcune simpatiche, altre un po’ meno. Poi studiai da medico, mi laureai nel 2007 (tardino rispetto ai miei coetanei, ma una cosa è certa non ho fatto il mantenuto sui mi
  2. A quel che ricordo, il principio di impiego dell’Hind è (era?) più vicino a quello dell’A-10 che dell’elicottero, almeno dell’elicottero come lo immaginiamo noi. L’Hind non rallenta e di sicuro non si ferma dietro un riparo per tenersi defilato. Compie passaggi veloci e sparisce dietro le prime colline che trova senza rallentare o fermarsi e non ritorna mai da dove è sparito. Il missile anticarro a radioguida AT-2 di cui era dotato ai miei tempi, almeno 18 anni fa, era ottimo però non gli consentiva di lanciarlo da dietro un riparo, né consentiva che ci fossero ostacoli tra il lanciatore e i
  3. Hai scritto bene, solo che è il terrore di chiunque, non solo dei carristi. Se sei in zona di operazioni e sai che non ci sono elicotteri amici tuoi e senti un rumore che anche solo lontanamente potrebbe essere quello delle pale, mi ripeto, te la fai addosso, se vuoi puoi fare la prova. Se sei in un veicolo, abbandonalo subito, se sei in una casa salta dalla finestra e non cercare mai alcun riparo, come alberi, pietre, case, ma sdraiati all'aperto e copriti subito con un telo mimetico e fai il morto. Questa è LA SOLA cosa che puoi fare se senti arrivare elicotteri ed hai un dubbio su chi ci
  4. No non è che perchè c'è riuscito un CH-53, allora lo possono fare tutti, ma veramente è il contrario. Il Ch-53 (bialbero o trialbero) è ancora oggi il più veloce e potente elicottero occidentale (e costa un botto mantenerlo). Supera nettamente i 300 all'ora e solleva più del Chinook. E' grande e grosso (e impressionante da vedere) proprio perchè FA COSE più grandi e più grosse degli altri. Sul biturbina, la potenza istallata supera gli 8.000 shp (Shaft horse power), sul trialbero S-80 (CH-53E Super Stallion dei Marines) la potenza istallata sfiora i 12.000 cavalli e per sfruttarla tutta c'è
  5. Quel libro l'ho letto non una, ma DUE vite fà. Una vita in cui facevo il bravo studente liceale; sono passati 22 anni. Quindi non me lo ricordo molto, ricodo però che lo prestai a un amico che lo fece leggere al padre il quale ne andò subito matto (non me lo ridiede più). Tutta sta menata per dire che non credevo che qualcuno ancora ne parlasse! Dal poco che so, i missili in generale possono avere più di una modalità d'attacco, dipendente da quello che si vuole ottenere e in base alla quota dell'aereo lanciatore. La modalità base dell' AS-6 Kingfish dovrebbe essere un "basso-alto-basso", con
  6. Il Tu-16 era il compagno preferito di tutte le flotte occidentali in Atlantico e Pacifico durante la guerra fredda. A metà tra un lupo e una zecca. In ogni caso fu un aereo eccezionale. Il Badger, nonostante fosse un bireattore e ufficialmente figurasse come "bombadiere medio", in realtà aveva doti strategiche che gli potevano permettere di attaccare gli Stati Uniti attraverso l'Artico, inoltre poteva trasportare armi nucleari, fino alla mostruosa FAB-9.000. I suoi due turboreattori Mikulin AM-3M serie 3m erano molto potenti e poco assetati e uno dei pregi dell'aereo, oltre all'ottima navigab
  7. E dici bene, forse lo avete già scritto, vo di fretta: l'F-108 Rapier avrebbe dovuto essere l'apripista e la scorta del B-70. E per restare a fianco del B-70 ce ne vuole di fiato ... Inoltre avrebbe dovuto occuparsi anche del Sukhoi T-4 Scomparso il B-70, il 108 fece la stessa fine, anche se era una vera bellezza secondo me. Io vedo una certa somiglianza tra RA-5 Vigilante e XF-108, il primo precede di poco il secondo e sono tutti e due bellissimi.
  8. Bel thread. Purtroppo non ho tempo. Allora, da quello che sapevo io e come può facilmente essere intuito osservando questi due begli aerei a delta, essi vengono da un'epoca completamente diversa dalla nostra. Un'epoca in cui si facevano tranquillamente esperimenti nucleari all'aperto ( anche per intimidire il nemico) e dove soprattutto la minaccia sovietica era percepita come estremamente concreta, reale e imminente e una guerra a colpi di testate nucleari era vista come un'eventualità tutt'altro che remota. Un'altra cosa che si può intuire facilmente è che nessuno di questi aerei ha un arma
  9. Uah ah ah, ma quale insulto che mia madre bontà sua era ebrea! Squadra e compasso sono roba tua o è tanto così. EDIT: Comincia a smettere di provocare e di contestare l'operato della moderazione, o avrai vita breve nel forum. Uomo avvisato ecc ecc
  10. Io credo che sia diversa. La Nord Corea non è che un'appendice politica della Cina. La Cina infatti NON desidera avere uno stato democratico direttamente sul suo confine interno; questo creerebbe problemi di natura varia ai dirigenti cinesi, soprattutto perchè una delle più strategiche regioni cinesi, la Manciuria ed alcune tra le più importanti città, tra cui Harbin e la stessa Pechino, verrebbero a trovarsi a soli 660 chilometri da un confine che per il celeste impero è da sempre considerato caldo. Da non dimenticare poi che nella regione la Cina è circondata solo da nemici giurati: Russia
  11. Mah, da quello che ci ho capito io non è che siano due cose proprio del tutto comparabili. All'origine sta un fatto e cioè che negli anni sessanta era nata l'esigenza di aerei che avessero reali capacità notturne e ognitempo. Ora, gli unici che potevano fare questo all'epoca erano l'A-6 Intruder della Marina, entrato in servizio nel '65 ed alcuni F-105F modificati ("Commando nail") e pochi F-105D portati allo standard "T-stick" e "T-stick II", che si riconoscono subito per la gobba dorsale dell'avionica che va da dietro l'abitacolo alla deriva e si vedono ancora in posa statica in qualche mus
  12. Esauriente un piffero, innanzitutto non so la marca di quel collimatore, ma dalle forme generali direi che ci hanno preso: è quello di un F-80. In genere, nell'abitacolo ci dovrebbe essere stata anche la lampadina di riserva del collimatore. Sparare da lontano e prenderci senza sprecare colpi è un diciamo "dono" di natura, guerra a parte, può servire anche a mettere insieme il pranzo con la cena quando te ne vai a caccia, il che non guasta e molti piloti del passato erano tiratori sceltissimi, come Hartmann, o anche Galland, o anche Joachim Marseille, che però morì in guerra e naturalmente a
  13. Potrebbe essere che sono quelli i dotti ad S: invece di un grande condotto unico, ce ne sono tanti più piccoli. La curvatura elicoidale, o come si chiama, di ogni condottino porterebbe aria ad un settore del compressore, ma nascondendolo sul piano frontale e rendendo invisibili da davanti le palette in movimento. Infatti da davanti ci sarebbe solo la presa fissa, magari ricoperta di materiale radarassorbente. L'unica cosa è che mi sa che il tutto pesa di più di un "semplice" dotto a S.
  14. Si, ma è stato scavalcato dal vero Mig-23 con la geometria variabile, che lo superò di gran lunga.
  15. Ah i bei vecchi tempi! Va be che i russi gli aerei li fanno belli, ma 20 volte! Inizia ad essere tanto. Abbiamo capito che il Tu-160 ha una bella autonomia, ma per metterla bene alla prova adesso gli buttiamo giù le sue aerocisterne al largo della Norvegia e apriamo le scommesse: A) Ce la fanno a tirare peti fino a Murmansk, (il che ci costringerebbe a fare autocritica sui nostri di bombardieri). B) Decidono di fare gli eroi e dopo aver salutato al grido: "Dasvidania Rodina!", fanno un bel bagno nell' Oceano Artico. C) Più sensatamente, atterrano in Norvegia e si danno alla pazza gioi
×
×
  • Create New...