Vai al contenuto
Aggiornamento forum 2018 Altre info ×

Supermario

Membri
  • Numero messaggi

    27
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione

0

Che riguarda Supermario

  • Rango
    Recluta
  1. Supermario

    Kilo vs U212

    Alla luce di questo fanno sorridere alcune argomentazioni al riguardo del "buco" trovato sullo scafo del relitto del Kursk e attribuito ad un Mk48.
  2. Supermario

    Attacco Nucleare

    Il Marconi era un SSN, ma l' Italia comunque sviluppò un missile SLBM negli anni 70 ( Missile Alfa ).
  3. Supermario

    Le Forze Disarmate Italiane

    In quel caso penso che ci convenga spingere politicamente per l' esercito comune europeo, che bene o male ci costerà quanto ci costa l' attuale assetto.
  4. Supermario

    Le Forze Disarmate Italiane

    Con 500 miliardi di euro ( gestiti bene ) si potrebbe raggiungere un livello simile a quello attuale degli UK in circa una decina di anni. Il punto è... per fare cosa ?
  5. Supermario

    Le Forze Disarmate Italiane

    Dove è possibile trovare il testo completo di questo documento curato dal buon Nativi ?
  6. Supermario

    Eurofighter su roma

    Erano circa le 12:05, io stavo uscendo dal mio ufficio, quando sento un grande BUMMM che fa tremare i vetri.. dopo 3-4 secondi un secondo BUUMMMMM ancora più grande e con un onda d' urto maggiore.. sembrava fosse esplosa una cisterna di benzina dietro l' angolo.. Molta gente nei dintorni ebbe paura perche pensava ci fosse stato un grosso incidente nella zona industriale. Il bello è che io ero a circa 45 km da Firenze.. poco dopo mi sposto di circa 10 km e anche li persone mi assicurano anche loro di aver udito due grosse esplosioni appena poco dopo le 12. Nessuno sapeva darsi una risposta.. ma io mi ricordai che solo pochi mesi prima era successo che due EFA partiti da Grosseto avevano infranto il muro del suono sull' asse Siena - Firenze e si erano sentiti in tre-quattro province. Quindi conclusi che molto probabilmente era risuccesso un altra volta.. infatti nel TGR della sera si dava notizia di tale fenomeno causato da una coppia di Tidone partiti appunto da Grosseto e chiamati ad intercettare un aereo di linea senza il piano di volo sopra l' Adriatico.
  7. Supermario

    Eurofighter su roma

    Un tempo sopra casa mia passavano sempre gli F-104 di Grosseto e i Tornado penso di Ghedi, oltre ai G-222 e i C-130H di Pisa. Ultimamente invece c'è un alto traffico di C-27J e C-130J sempre a bassisima quota. Li vedo quasi tutti i giorni intenti a compiere circuiti sopra la mia zona a circa 500 metri d' altezza, anche se in alcune circostanze ( complice anche la collina dove è situata casa mia ) li ho potuti ammirare a meno di 300 metri. Efa purtroppo non ne vedo.. e anche i Tornado hanno ridotto significamente i passaggi.. anche se quando lo fanno.. si fanno sentire eccome.. passaggi bassi e ad alta velocità.. un sacco di rumore.
  8. Supermario

    Tom Clancy

    Il Cardinale del Cremlino è veramento molto bello e trasuda della vecchia atmosfera sovietica.
  9. Supermario

    Tom Clancy

    La serie "Rayan" a mio avviso è quella scritta meglio, meno "commerciale" rispetto alle altre, più meditata.. più particolareggiata e con una trama più rifinita e complessa e che contiene alcune vere chicche del genere Techno-thriller. Le mini-serie Op-Center ecc. ecc. a mio avviso sono troppo commerciali e approssimative.. la differenza fra la serie "Rayan" e le altre serie .. è come quella fra un ottimo Film e una buona serie TV . Il primo te lo godi a pieno, le altre sono più racconti mordi e fuggi di buon livello ma senza troppo spessore. Questi sono i miei quattro libri preferiti della serie Ryan. La grande fuga dell Ottobre Rosso. Marko Ramius, Capitano di prima classe della Marina Sovietica, al comando del sottomarino lanciamissili balistici Ottobre Rosso (Krasnij Oktjabr), derivato dalla classe Typhoon e con un sistema di propulsione silenziosa di tipo magnetoidrodinamico, decide di colpire il sistema socialista, colpevole di avergli ucciso la moglie con le sue inefficienze ed ingiustizie, consegnando il sottomarino agli americani; per far questo, coopta un gruppo di ufficiali e prepara il piano di fuga, contraffacendo gli ordini, uccidendo appena usciti in mare il commissario politico Putin e tagliandosi la via di fuga informando l'ammiraglio Padorin delle sue intenzioni. Immediatamente i Russi mettono in mare tutto ciò che è in grado di navigare velocemente creando due gruppi da battaglia ed inviando oltre cinquanta sottomarini a bloccare i porti civili e militari atlantici americani, col pretesto di cercare un sottomarino disperso. Gli americani, già a conoscenza dell'esistenza di Ottobre Rosso ma non delle sue intenzioni, la interpretano come possibili preparativi per un attacco, sia pure privo del fattore sorpresa, mentre un funzionario CIA, Jack Ryan, intuisce le intenzioni reali, mettendo insieme una serie di fatti e congetture. Il Cardinale del Cremlino Ormai arruolato definitivamente nelle file della CIA, questa volta Jack Ryan deve cercare di fare scappare dall'Unione Sovietica il "Cardinale", un vecchio colonnello sovietico, in passato tre volte Eroe dell'Unione Sovietica (massima onorificenza militare Sovietica) durante la II Guerra Mondiale, nonché più importante fonte americana all'interno del Cremlino. Il Cardinale, infatti, è in grado di documentare i progressi tecnologici che i sovietici stanno portando avanti nell'utilizzo del laser satellitare come sistema di difesa contro le armi di distruzione di massa. Pericolo Imminente l presidente degli Stati Uniti, per contrastare l'afflusso di droga nel paese, decide di dare il via ad una operazione antidroga coperta, nella quale aerei con carichi di droga vengono costretti ad atterrare o abbattuti. I trafficanti colombiani reagiscono effettuando a Bogotà un attentato che costa la vita al direttore dell'FBI. La reazione americana è improntata alla massima durezza e portata attraverso il dispiegamento di squadre speciali che attaccano gli aeroporti e le centrali di raffinazione della droga sul territorio colombiano con l'appoggio di un MH53 Pave Low del 160° SOAR. Paura senza Limite Dopo la guerra segreta in Colombia (Pericolo imminente), Jack Ryan si ritrova ViceDirettore alle Informazioni nella CIA al posto dell'ammiraglio Greer, morto di cancro, con un nuovo presidente degli Stati Uniti che ignora molti dei fatti accaduti ed un segretario di stato, Elizabeth Elliot, pseudopacifista ed amante del Presidente. Jack suggerisce, grazie alle sue amicizie internazionali tra le quali un influente Gesuita, il Principe di Galles ed il principe Alì bin Sheik della casa regnante saudita, un piano internazionale di pace per Gerusalemme, ma quando questo viene attuato, il merito viene ascritto al Presidente statunitense. Nel frattempo un gruppo di terroristi palestinesi che ha ritrovato un ordigno nucleare a fissione, perso dagli israeliani durante la guerra del Kippur, decide di modificarlo con l'aiuto di uno scienziato della ex-DDR in un ordigno a due stadi (una bomba H). L'obiettivo finale dei terroristi è di scatenare un conflitto nucleare fra le due superpotenze (che bloccherebbe il processo di pace in Medio Oriente), facendo esplodere un'atomica negli Stati Uniti
  10. Supermario

    Tom Clancy

    I romanzi di Tom Clancy si dividano così: Uragano Rosso è un caso isolato scritto in collaborazione con Larry Bond, autore del gioco da tavolo Harpoon e dell' ottimo libro Chaos Serie Jack Rayan ( sono ordinati in senso cronologico della storia ) ( in Neretto quelli che adoro ) Senza rimorso 1993 Attentato alla corte d'Inghilterra 1987 Nome in codice Red Rabbit 2002 La grande fuga dell'Ottobre Rosso 1984 Il cardinale del Cremlino 1988 Pericolo imminente 1989 Paura senza limite 1991 Debito d'onore 1994 Potere esecutivo 1996 Rainbow Six 1998 La mossa del Drago 2000 I Denti della Tigre 2003 Poi.. alcuni editori hanno sfruttato in senso commerciale il nome di Tom Clancy per far vendere delle mini-collane, quasi sempre scritte da atre persone.. con la sola supervisione di Clancy.. Queste serie sono: Op-Center o Op-Center (1998) o Op-Center. Parallelo Russia (1999) o Op-Center. Giochi di Stato (2000) o Op-Center. Atti di guerra (2003) o Op-­Center. Equilibri di potere (2004) o Op-Center. Stato d'assedio (2005) o Op-Center. Presa di potere (2005) o Op-Center. Linea di controllo (2006) Giochi di potere o Politika. Giochi di potere (2001) o L'avversario. Giochi di potere (2008) o Progetto Orion. Giochi di potere (2009) Net Force o Net Force. Vandali virtuali (2001) o Net Force. Wargame mortale (2001) o Net Force. La solitudine del numero uno (2001) o Net Force. Battaglia nel cyberspazio (2001) o Net Force. Furto nella rete (2001) o Net Force. Sfida di astronavi (2001) o Net Force. La cyber-spia (2001) o Net Force. L'ombra dell'eroe (2001) I saggi invece sono : * Dentro la tempesta * Ogni uomo è una tigre * Quota periscopio * Stormo da caccia * Cavalleria Corazzata * Special Forces * Ali d'acciaio * Eroi degli abissi * Marines * Fortezze dei mari
  11. Supermario

    Attacco Nucleare

    Armi nucleari sono ancora custodite ad Aviano e a Ghedi. Si tratta di bombe a caduta libera B-61 conservate smontate ed immagazzinate. Il numero complessivo in Italia dovrebbe oscillare intorno alle 90 unità nei modelli 3-4 e 10. In Euopa circa 350 sparse in altre cinque basi in Germania, Belgio, Inghilterra, Olanda e Turchia. Le ultime ispezioni note ( fatte in tutta Europa ) risalgono al 2007 e finirono anche sui giornali in quanto ci furono alcune critiche sulla sicurezza delle basi. Ma le ispezioni cmq avvengono ciclicamente ogni 18 mesi, per certificare il corretto utilizzo e stoccaggio delle atomiche.
  12. I reparti del Patto di Varsavia ( in caso di guerra ) sarebbero penetrate in Italia da 2-3 direttrici. La prima da Goriza e altre due dall' Austria ( che sarebbe stata invasa a sua volta ) in modo da tagliare il Friuli e parte del Veneto via dal resto del paese. Da nord le forze del Patto avrebbero sfruttato i letti dei fiumi Tagliemento ed Isonzo.. che hanno la caratteristica di avere le acque molto basse ( specialemente in estate sono quasi aridi ) e di essere larghissimi e ricoperti di ciottoli e sassi. La Nato in risposta approntò fin dagli anni 50 una serie di opere fortificate.. composte da bunker.. torrette di vecchi carri armati, enucleate dentro casotti dell ANAS.. e così via.. oggi tutte abbandonate. Alcune di queste opere ancora si possono visitare. Subito dietro la linea fortificata erano dislocati i reparti corazzati e i reparti di volo. Dagli anni 50 in poi... F-86.. F-84... G-91 e Amx si sono dati viavia il cambio per battere le ipotetiche vie di penetrazione delle divisioni corazzate del Patto. Avrebbero volato bassisimi seguendo le valli delle montagne... e poi una volta raggiunte le grosse colonne d' invasione.. avrebbero sganciato bombe a caduta libera... armi a frammentazione e salve di razzi, fino ad arrivare a passaggi con i cannoncini. Tutto pur di arrestare per qualche giorno l' invasione.. con la speranza che gli aiuti da oltre oceano arrivassero il prima possibile a portare manforte. Va detto che in molti ipetetici scenari di guerra di questo tipo, entrambi i contendenti contavano di usare armi nucleari tattiche per rallentare l' avanzata.. o nell' altro caso scardinare le difese.. Queste dottrine negli anni 50 e 60 non davano molta importanza ai danni collaterali.. Le dottrine degli anni 70 in poi ridussero drasticamente l' impiego di nucleari tattiche.
  13. Sono sicuro che è come dici tu.. anche perche il Pentagono non è certo famoso per adottare le scelte più pratiche ed intelligenti. E questi B-1 e B-2 bisogna dargli qualcosa da fare.. giusto per giustificare il conto salato che arriva ad ogni nuovo anno fiscale.. Tanto per chiarire con chi abbiamo a che fare al Penatagono... vi consiglio di leggere questo: http://sobchak.wordpress.com/2010/02/26/quattro-ruote-doro/
  14. Un ora di volo di UAV costa 100 volte meno di un B-1 che deve arrivare da Guam... e non hai bisogno di 30 ordigni per fare fuori la famosa jeep di cui fino ad ora stiamo parlando.. Il B-1 va bene se ci sono almeno 8-10 obiettivi da colpire nella solita missione.. quindi perlomeno ci deve essere una contro offensiva in corso per far tornare i conti, altrimenti ripeto è solo un americanata.
  15. Dipende anche da come sono dislocate e da cosa si intende per "operative" riguardo alle secondarie. Hanno un manto in cemento che può reggere le svariate tonnellate di peso di un cacciabombardiere o di un C-130J a pieno carico ? Hanno parcheggi sufficenti ad ospitare uno stormo? Hanno delle zone d' atterraggio e di decollo sgombre da ostacoli naturali che precludano l' uso ad aeromobili militari in piena sicurezza ? Sono a ridosso delle zone calde ? Molto probabilmente la tua lista si ridurrebbe notevolmente. Io spingo per un A-10 II, oppure UAV / MALE, il Pentagono invece non esclude invece l' utilizzo in futuro di quelle che tu chiami "carrette", sinceramente sono combattuto a chi dare più credito.. Grazie lo sò anche io.. era solo un esempio per dire che a volte non è necessario per fare fuori una jeep con due beduini a bordo... utilizzare i costosissimi gioielli di famiglia.. quando si può fare lo stesso con una macchina più piccola, più economica partendo da basi più vicine alle zone calde.
×