Jump to content

Zenoplasmatico

Membri
  • Content Count

    14
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About Zenoplasmatico

  • Rank
    Recluta

Contact Methods

  • Sito Web
    http://zenoplasm.blogspot.com/

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Bergamo
  1. forse è un poco OT in questo forum, tuttavia penso che il silenzio delle parti cosiddette pacifiste della nazione sia un "silenzio assordante". I media dal canto loro seguono come bandiere il sentire del momento per cui dubito che ci saranno considerazioni a riguardo nei vari TG, editoriali, etc. Certo che, se dovessimo entrare in azione allora sì che si scatenerebbero le famigerate "colombe". Solitamente non sono d'accordo con questo tipo di stampa, ma se c'è una cosa in cui ci dimostriamo deboli (come governo, di qualsiasi colore esso sia) è la politica estera. Quando impareremo dai nostri a
  2. Piacenza San Damiano è ancora più vicino e ha i Tornado del 155° del tipo simil-ECR (guerra antiradar) se non vado errato. Andando verso la Toscana invece, a Luni trovi la base della MM con gli elicotteri tra cui gli AW101 (o EH-101). In merito a Ghedi invece, mi ricordo di un articolo di AEREI (secondo il mio file gestionale era compreso nel num. di agosto 1998) in cui veniva spiegata la storia dell'aeroporto a doppia pista gemella ovvero Ghedi-Montichiari. Durante la guerra fredda certi aerei passavano da una pista all'altra mediante piste di rullaggio perse nella campagna tra i due
  3. Anch'io dalla mia piccola esperienza di "recluta" non posso che dispiacermi per quanto accaduto. Reputo questo forum un ottimo spazio di scambio informazioni e di socialità impostata sul rispetto e l'educazione. Spero che presto la ferita si rimargini (ovvero che si possa tirare innanzi lasciando perdere i deliri simil-troll) e che il forum prosegua con le sue discussioni anche se con qualche utente storico in meno. La forza, ma forse dovrei dire l'efficacia, di questi spazi virtuali sta nel numero delle possibili connessioni tra saperi diversi piuttosto che sulla qualità dei singoli. Riprend
  4. dal sito ufficiale dell'USAF, aggiornamento odierno: 5/29/2009 - LANGLEY AIR FORCE BASE, Va. (AFNS) -- Approximately 280 Langley Air Force Base Airmen and 12 F-22 Raptors from the 94th Fighter Squadron depart this week for an air and space expeditionary force deployment to demonstrate the continued U.S. commitment to fulfill its security responsibilities throughout the Western Pacific Insomma un primo messaggio per il dittatore raybanato...
  5. A tutti: non volevo offendere nessuno! Io stesso amo e pratico il modellismo statico e so benissimo la differenza che c'è tra un modellino che nasce piano piano dalle proprie mani con studi e ricerche annesse e un giocattolo. Quindi non volevo accostare i giocattoli al modellismo ma cercare una loro collocazione per così dire scientifica. Trovargli uno spazio in questo vasto forum che spesso di OT ne è pieno, per scambiare impressioni su certe marche o certe realizzazioni. Ripeto: lo scopo era nobilitare certi prodotti che hanno sicuramente un buon valore in sè e un loro uso specifico.
  6. Avete scritto un sacco di risposte esatte in questo topic però questa proprio no: il cemento armato non è un'invenzione della Grande Guerra, anzi. Per come lo conosciamo oggi (struttura metallica annegata nel cemento) è nato in Francia nel XIX sec e proprio in Francia ha trovato grandi estimatori in architetti come Perret e Le Corbusier che l'hanno applicato in maniera massiccia all'inizio del '900. Poi che le forze armate del vecchio continente abbiano preso subito questa tecnologia per i propri scopi difensivi rendendolo ancora più diffuso è un altro discorso. Il cosiddetto "effetto volàn
  7. E comunque i modellisti sono anche un pò snob, lasciatemelo dire. Il modellismo ferroviario per esempio si basa su mezzi realizzati completi o quasi dalla casa madre, lasciando all'appassionato la possibilità se vuole di autocostruirsi eventuali varianti del locomotore oppure di singoli vagoni oppure (nella stragrande maggioranza dei casi) di dedicarsi all'ambientazione: il plastico o il più piccolo diorama per intenderci. Io capisco che tutta la perizia e la fatica per costruire un modello fa sì che questo acquisti valore ai nostri occhi e agli occhi di chi sa apprezzare il modellismo, però
  8. ho visto il tuo sito.. complimenti i modelli sono bellissimi! Si lo so che il modellismo è tutt'altra cosa, però pensa alle manine della mia piccola 2enne cosa possono fare a dei modellini simili. Praticamente devo blindare la vetrinetta dei miei aerei fino alla sua maggiore età (e neppure così starò tanto sicuro)!!!
  9. Rispetto agli appassionati (bravissimi!) di quest'area del forum, dedicata al modellismo, probabilmente questa discussione può sembrare una provocazione però (e scusate la mia ingenuità da recluta appena nata) è possibile valutare anche quei modelli che è possibile acquistare già montati o da assemblare a secco in pochissimi pezzi? Negli ultimi tempi questi modelli (ignoro se hanno un termine preciso per identificarli - diciamo quelli con il piedistallo che fa tanto scrivania del direttore!) a mio avviso hanno invaso i negozi di modellismo e quindi si sono diffusi prima nei negozi di gioca
  10. non sono un troll, cercavo di seguire i vostri ragionamenti ma a quanto pare sono troppo oltre la mia preparazione. Scusate ancora... comunque i toni sono un pò troppo accesi per me. saluti.
  11. Scusa ma a questo punto non capisco dove vuoi parare. guerra o non guerra? diplomazia o non diplomazia? Sono confuso...
  12. Sarebbe interessante allora in questa discussione valutare la possibile pianificazione bellica: il potere aereo occidentale dovrebbe confrontarsi con un terreno estremamente difeso ovvero dubito che gli States in primis e i suoi alleati a ruota potrebbero permettersi una campagna come quella dell'ultimo Iraq. La parte a terra sarebbe sicuramente molto più difficile, nonostante la supremazia aerea. Inoltre in un attimo i nordcoreani invaderebbero il sud e sarebbe un massacro. In altre parole: pensate che si possa replicare una campagna solamente aerea come con la Serbia nel '99 e il resto spera
  13. avete ragione! Considerate comunque che sono culturalmente affini e che esiste già una sorta di tavolo di trattativa permanente tra le due coree, istituito da non molto se non mi sbaglio in occasione dell'ultimo braccio di ferro tra Corea del Nord e resto del mondo. Quanto a costi, beh bisogna valutare anche i benefici: le due Coree potrebbero smettere di dissanguarsi in spese militari e lavorare per essere una nazione democratica simile al Giappone. Il livello tecnologico coreano (del sud per ora) è molto avanzato e affine a quello del Sol levante, basti pensare agli elettrodomestici e al
  14. La reazione della Cina sicuramente è di quelle che possono cambiare la storia degli eventi in quell'area tanto delicata. Più che per evitare il riarmo di Giappone e Corea del Sud, peraltro inevitabile, la Cina vuole difendere la propria posizione economica mondiale ormai di assoluto vertice che non può più prescindere da cosa decidono di fare gli Stati Uniti e l'Occidente. Il fatto di diventare una potenza globale dell'economia di mercato implica anche di dover partecipare alla politica mondiale evitando ogni isolazionismo. E' anche l'occasione per fare la superpotenza che decide per tutti, al
  15. in attesa che arrivi il numero di maggio (pare sia in ritardo) riassumo il numero di aprile 2009, ritenendo utile dare ogni tanto (magari fosse sempre) un indice brevemente commentato di una rivista, in modo che chiunque non la conosca si possa fare un'idea. Personalmente provengo da un'esperienza di lettura assidua delle riviste aereonautiche italiane così distinta: - RID dai primi due numeri del 1982 (mi pare) saltuariamente però. Ultimamente marco visita! - AEREI della Delta Ed., abbonato fedele dal 1989 al 2007. Nel 2008 ho vacillato comprandolo in edicola fino alla decisione finale
×
×
  • Create New...