Vai al contenuto

delta

Membri
  • Numero messaggi

    17
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione

0

Che riguarda delta

  • Rango
    Recluta
  1. delta

    La storia segreta dello spionaggio sottomarino

    Racconti avvincenti, che dimostano qualora ce ne fosse bisogno quanto superiori fossero (e sono) le capacita tecnologiche e umane della US NAVY sulla marina Russa, le cui capacita erano sostanzialmente sovravvalutate, un po in tutti i campi, e dire che i Russi spendevano miliardi di rubli per la loro flotta sottomarina!!
  2. delta

    Sukhoi 35 esplode

    Forse a molti non è chiaro che i Russi devono ancora mettere in produzione un caccia di 4generazione, mentre gli USA hanno gli in servizio un modello di 5a. Ribadisco il concetto, il SU-35, non ha prestazioni superiori ad un F15 evoluto, se lo si esamina complessivamente. E complessivamente significa, affidabilita e durata dell'apparato propulsivo, avionica e sistema radar, apparato di difesa elettronico, traccia radar.......questo conto, non le capriole che ti fanno vedere ai vari Air Show, peraltro ottenute senza pod esterni, e con il serbatoio di carburante riempito per metà.
  3. Questo progetto dimostra ancora una volta come aereo USA possa essere di fatto RIGENERATO con successo; l'Eagle che poi è stato il piu prolifico ed efficienza "ammazzaMig" della storia ha volato alla meta degli anni 70. Dopo 30 anni riesce ancora a farsi apprezzare. Ma olte a lui la lista è lunga : dal C130, al CH47, al CH53, all' AH1, UN-1 e U-2. Stiamo parlando di macchine concepite negli anni cinquanta, sessanta, e dopo 40-50 anni ancora rappresentano un punto di riferimento per il mercato, con le varie versione in produzione o in sviluppo. Niente di simile accade per mezzi Russi, Cinesi e neppure europei.
  4. delta

    Sukhoi 35 esplode

    Si tratta di un incidente gravissimo che dimostra quanto inaffidabile siano i propulsori dei caccia Russi. La macchina non è nemmeno decollata e si è incendiata. Questa notizia CONFERMA qualora ce ne fosse bisogno che la tecnologia militare russa NON e' assolutamente paragonabile a quella USA, considerando che poi in termini di prestazioni complessive il SU35 altro non è che un F15 evoluto (vedi l' F15 "Silent Eagle). In pratica in termini di tecnologia aereo-spaziale e elettronica i Russi sono indietro 10-12 anni rispetto agli standard USA.
  5. delta

    Tiratore scelto

    Cosa comprovata sul campo. Leggete qui: Visita il mio sito Praticamente un marksman dei marines uccide 20 taliban in una battaglia durata 8 ore senza il supporto aereo.
  6. Il programma era innanzitutto un concetrato di nuove tecnologie, ancora prima di essere un sostituto dei caccia Burke. In particolare va citato il cannone da 155mm con gittata oltre le cento miglia, il radar volumetrico, la ridotta segnatura stealth, i nuovi sistemi di alimentazione elettrici...etc. Ora il programma è stato terminato, ma alcune di queste tecnologie varranno finanziate e installate a bordo delle navi in servizio e in quelle future. Perche è stato abbandonato il progetto? Sicuramente c'entrano i costi esorbitanti, ma anche alcune considerazioni tecniche e geo-strategiche. Cominciamo col dire che la Navy ha cotruito un "modellino" del DDG che è stato sottoposto a numerose prove in mare. Non sapremo mai i risultati di tali test. Ma è probabile che le tanto decantate caratteristiche stealth del mezzo non erano poi cosi spinte. Infatti si tratta pur sempre di un bestione da 14mila tonn. e con la diffusione di radar AESA e satelliti ormai in mano anche a medie potenze, la presenza di una simile unita vicino alla costa non poteva certo passare inosservata. In pratica l'unita aveva tra i suoi requisiti la bassa osservabilita per operare a distanze vicino alle cento miglia dalla costa. Questo sul piano teorico, ma in pratica la cosa era poco fattibile, visto che i nuovi sommergibili diesel, i missili anti-nave superveloci e velivoli UAV avrebbero reso molto pericoloso ad un bestione di quella stazza avvicinarsi a cosi breve distanza. Un altro elemento da considerare riguarda, il nuovo scenario del Pacifico. L'impegno navale in quella regione rappresenta sempre di piu un elemento fondamentale nella strategia globale. Il nuovo potenziale nemico e' naturalmente la Cina. I cinesi stanno costruendo un sacco di navi soprattutto sommergibili e fregate. Parliamo di decine e decine di mezzi, tecnologicamente non eccelsi, ma sono comunque numerosi. Con il programma Zumwalt la US NAVY rischiava di buttarsi in un impresa grossa e molto rischiosa. Spendere oltre 30 miliardi di dollari per costruire una decina di navi sicuramente molto avanzate, ma comunque sempre 10 di numero. I cinesi con tale cifra possono sicuramente costruire o comprare un numero quasi quadruplo di sommergibili e fregate. In un oceano immenso come il Pacifico i numeri contano!! In sostanza bisogna considerare il rapporto ottimale tra tecnologia/quantita, se no si rimane fregati. In realta considerando le esigenze del Pacifico alla Navy conviene investire molto in un programma di cui si parla poco, vale a dire la Lha-6 - già Lha®, con cui sostituire e integrare la classe Tarawa. Si tratta di mini-portaerei a tutti gli effetti capaci di imbarcare fino a 20 F-35B o 10 se si imbarcano anche gli elicotteri MV22 e Cobra. Con queste unita che stazzano circa 50mila tonn, si possono affrontare lunghi viaggi, e disporre di una potenza di fuoco e attacco assiccurata dai futuri caccia F35B a decollo corto, mezzi molto superiori al vecchio Harrier. La dotazione del convertiplano e altri elicotteri e futuri UAV consente inoltre di espletare una serie notevole di operazioni che naturalmente il caccia DDG non era in grado di affrontare. In molti scenari una simile unita puo tranquillamente svolgere il ruolo di Capital Ship lasciano alle portaerei convenzionali CV il ruolo che le è piu congeniale. E' nel Pacifico che gli USA si giocano la carta di restare Super-potenza nei prossimi dieci anni. In un teatro cosi immenso, l'elemento fondamentale è l'intelligence e la rapidita della risposta. La prima condizione puo essere assicurata da un set di mezzi spaziali (satellite) e aerei (P-8 e Naval Hawk), mentre la seconda esigenza deve essere assolta con la presenza di una forte componente di portaerei convenzionali e navi anfibie. Assicurata tale condizione non c'e Cina che tenga......
  7. delta

    Video carro armato francese "Leclerc"

    Il carro migliore del mondo si chiama ABRAMS M-1A2 SEP. "The M1A2 SEP is builds on the digitized M1A2 platform with an improved armor package of third generation steel-encased depleted uranium armor, a new command and control system, second-generation FLIR thermal sights that include a Commander’s Independent Thermal Viewer (CITV) for “hunter-killer” operation, the Under Armor Auxiliary Power Unit (UAAPU) that lets crews run key electronics without running the engine, and a Thermal Management System (TMS – i.e. air conditioning for crew & electronics). The M1A2 SEP also features enhanced electronics like color maps and displays, improved networked communications, high-density computer memory and increased microprocessing speed, a more user friendly “Soldier Machine Interface (SMI)”, and an open operating computing system that will make future upgrades and additions easier". Pesa olte 15t in piu rispetto al Leclearc ed è dotato di sistemi elettronici "networkcentrici" con cui cooperare con UAV, elicotteri ed artiglieria.
  8. delta

    classifica stati

    Quelle prove servono solo a vedere se uno è sano e ha già una ottima forma, ma non sono niente di eccezionale. ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Quelle prove devono essere svolte una dopo l'altra, mica una ogni giorno. Voglio vedere quanti di voi sarebbero capaci
  9. delta

    classifica stati

    26 milioni,e credo che poche altre fs possano avere un budget cosi ampio.i ----------------------------------------------------------------------------------- I seals avranno un budget 20 volte superiore!!
  10. delta

    classifica stati

    30-40 UOMINI la dice lunga sulla disponibilita di risorse. Vorrei ricordare che logicamente le forze speciale sono formate da un numero molto ridotto di uomini, ma la cosa non deve trarre in inganno quando si parla di "selezione". In sostanza se per un corso si presentano poche decine di persone saro comunque costretto a sceglierne alcune, perche altrimenti il ratio tra entrate e uscite si abbassa e il reparto si ridimensiona. Ora, se ho a disposizione pochi candidati, la mia selezione sara un po falsata. Se invece ho centinaia di aspiranti, posso alzare il livello di scrematura, perche tanto riesco sempre a trovare quei 5-10 uomini che mi servono. Comunque anche io avevo letto di una simile penuria in termine di aspiranti incursori della MM, e pure stiamo parlando di un arma che ha oltre 35000 effettivi, ma possibile che non si arrivi ad almeno 100 volontari?
  11. delta

    classifica stati

    La marina italiana piu che la figura dell'incursore navale invento alcune tecnologie come il siluro a corsa lenta, e alcuni barchini speciali. In realta prima dell'impiego dei Seal in Vietnam l'incursore navale (che nella US NAVY erano chiamati UDT) avevano il solo compito di sabotare le navi, fare ricognizione dei fondali e abbordare imbarcazioni. I seals riuscirono ad espandere i compiti con operazioni in ambiente terrestre e fluviale. Comunque sia, la questione dei soldi non c'entra, ripeto, sono l'addestramento e il carattere trasmesso alle reclute che fanno la differenza. Ecco una sommaria descrizione del corso BUDS: Per poter accedere all'addestramento vero e proprio (BUD/S), è necessario superare il PST che richiede almeno: 500 iarde (circa 455 metri) a nuoto in meno di 12 minuti e 30 secondi; Almeno 42 flessioni in 2 minuti; Almeno 50 addominali (sit-up) in 2 minuti; Almeno 6 trazioni alla sbarra (da posizione distesa); 1,5 miglia (circa 2,4 chilometri) di corsa con scarponi e pantaloni lunghi in meno di 11 minuti e 30 secondi. Tali valori sono i minimi per poter essere considerati idonei all'inizio dell'addestramento. I valori considerati "competitivi" sono invece: 500 iarde (circa 455 metri) a nuoto in meno di 10 minuti; 80-90 flessioni in 2 minuti; 80-100 addominali (sit-up) in 2 minuti; Almeno 20 trazioni alla sbarra (da posizione distesa); 1,5 miglia (circa 2,4 chilometri) di corsa con scarponi e pantaloni lunghi in meno di 9 minuti e 30 secondi. Il BUD/S, conosciuto per essere uno dei più duri e brutali regimi di addestramento militare delle forze armate NATO, ha un tasso di attrito solitamente superiore all'80% degli allievi. Il suo obbiettivo è selettivo oltre che formativo (soprattutto per quanto riguarda l'Indoc e le prime due fasi). E' composto da 4 fasi distinte: Indoc ("indottrinamento" di base), Prima Fase (Physical Training, comprendente la cosiddetta "Hell Week"); Seconda Fase (addestramento acquatico); Terza Fase (combattimento terrestre e demolizioni). Il tasso maggiore di abbandoni avviene durante la Hell Week ("settimana infernale") della Prima Fase, e durante certe prove selettive di acquaticità "estrema" della Seconda Fase. Durante tutto il BUD/S è notevolmente elevata la percentuale di "medical rollback": allievi che hanno riportato lesioni traumatiche, infezioni, o fratture da stress, e che devono essere esclusi dal corso o rinviati ai corsi successivi. In ogni momento, l'allievo può abbandonare il corso dicendo semplicemente "I Quit" ad un istruttore, e suonando per tre volte una piccola campana vicino al centro addestrativo (DOR: Drop on Request). L' Indoc è una breve fase preliminare, della durata di due settimane, finalizzata ad effettuare alcuni screening fisici, tecnici e sanitari di base: a fornire agli allievi del BUD/S un "assaggio" di quello che li aspetta in misura maggiore nelle settimane successive in termini di fatica e stress addestrativo, ed a predisporre alcune competenze tecniche elementari, che saranno poi ampiamente utilizzate nelle fasi successive degli addestramenti. La Prima Fase, della durata di otto settimane, è una fase il cui scopo principale è di selezionare, in maniera massiccia, il "pool" di aspiranti SEALs, attraverso un condizionamento fisico estremamente duro e continuativo. Per le prime quattro settimane, gli allievi vengono suddivisi in Boat Crew (equipaggi di barca), e sono sottoposti a lunghissime sessioni di PT (physical training: cicli di flessioni, addominali e sollevamenti alla sbarra; corse di resistenza sulla sabbia per circa 12-24 chilometri al giorno; corse di resistenza portando in gruppo una barca sopra la testa), Log PT (esercizi fisici effettuati con enormi pali telefonici dal peso di oltre 150 kg, usati come pesi aggiuntivi), O-Course (un percorso di guerra di particolare difficoltà tecnica e fatica fisica), swimming evolutions (lunghe prove di nuoto sulla cosa oceanica, fino ad otto chilometri), surf torture" (prove di resistenza fisica al freddo, con lunghe permanenze immobili in acqua fredda) e sessioni di canottaggio oceanico su piccole barche. La fase è quindi finalizzata sia a sviluppare la resistenza fisica degli allievi, che, soprattutto, a testarne la forza di volontà. Sempre durante la prima fase vengono verificate le attitudini di acquaticità degli allievi, attraverso le sessioni di drown proofing, svolte in piscina: gli allievi vengono legati mani e piedi, e devono essere in grado di nuotare in quelle condizioni per 400 metri, recuperando poi con i denti delle maschere subacquee buttate a 5 metri di profondità. La quinta settimana della prima fase è la cosiddetta "Hell Week", la settimana che da sola vede normalmente il 50% degli abbandoni del corso. Durante tale settimana, che ha un ruolo fondamentale nella "cultura interna" dei SEALs, gli allievi sono sottoposti a 5 giorni ininterrotti di addestramento fisico intensivo, con una media di 2-4 ore di sonno in tutta la settimana. Durante la Hell Week, è considerato "normale" esercitarsi ininterrottamente e senza dormire anche per 72 ore di fila, con lunghe ore in acque fredde, correndo nel complesso per circa 150 chilometri sulla sabbia e ripetendo serie di migliaia di flessioni, addominali e sollevamenti. Durante le corse ed i percorsi di guerra della Hell Week, le squadre portano ininterrottamente con loro 24 ore su 24, sollevate sopra la testa, delle pesanti barche da addestramento (IBS). I rischi di incidenti, lesioni ed ipotermia sono estremamente elevati, ed ogni evoluzione addestrativa è quindi seguita da squadre di istruttori e personale medico. Ogni sera, gli allievi vengono visitati dal personale medico militare, per verificare il loro stato di salute, e ricevono una profilassi antibiotica continuativa. Al termine della Hell Week, gli studenti ricevono due giorni di riposo totale, e vengono inviati alla seconda parte della prima fase, dove il ritmo addestrativo, per quanto intenso, viene opportunamente ridotto per permettere di recuperare le forze dopo la settimana precedente. In tale parte si continua con l'addestramento fisico, e si introducono i concetti di base della ricognizione idrografica. La Seconda Fase consiste nell'addestramento acquatico e nella preparazione basica alle immersioni con autorespiratori, a circuito chiuso e aperto. Si svolge in gran parte in piscina e torri di immersione, ma prevede anche numerose sessioni di nuoto oceanico e canottaggio. Vengono condotte prove di "riparazione di urgenza" degli apparati di autorespirazione, svolte sott'acqua ed in condizioni realistiche, e si sperimenta la resistenza degli allievi a condizioni di acquaticità estrema, come decompressioni rapide da 2 atmosfere e nuoto subacqueo in apnea per 50 metri. La Terza Fase, che si svolge in gran parte sulla San Clemente Island, California, prevede l'approfondimento di tecniche, tattiche e procedure operative di movimento e combattimento terrestre; tecniche di pattuglia ed imboscata; un'ampia introduzione teorico-pratica all'uso degli esplosivi e delle demolizioni controllate. È considerata la fase del BUD/S col minore numero di abbandoni. Al termine della Terza Fase, gli allievi ricevono l'attestazione di superamento del BUD/S, e vengono avviati alla tappa formativa successiva: l'SQT (precedentemente denominato STT - SEAL Teams Training).
  12. delta

    Si parla già di "taglietti" alla difesa?

    I progetti da tagliare sono il semovente pesante che non serve a niente, le fregate FREEM, che possono essere ridimensionate sviluppando qualcosa di simile alle LCS americane......
  13. delta

    Todaro in missione in Atlantico per sei mesi.

    Ho messo in evidenza la storia dell'autonomia/velocita perche queste storie dell'affondamento che circolano in giro raccontano che sommergibili elettrici/diesel hanno "pedinato" un gruppo portaerei per 3-5 giorni di seguito senza essere scoperti. Ripeto ogni sommergibile è potenzialmente pericolo per le navi di superficie. Detto questo bisogna capire il contesto. Una portaerei se ne va in giro scortata da 2-3 SSN spesso dell'ultima generazione. Stiamo parlando di batteli della classe Virginia/Seawolf mezzi assolutamente all'avanguardia soprattutto nel settore sonar e altre apparecchiatura di ascolto. Mi pare difficile che un sommergibile convenzionale possa bucare la rete di protezione offerta da questi mezzi che interagiscono con le altre unita di superficie.
  14. delta

    classifica stati

    I NAVY SEALS sono dei duri da paura.....basta vedere la difficolta del loro addestramento. Quasi nessun corpo speciale al mondo puo vantare prove di resistenza alla fatica e allo stress altrettanto severe. Inoltre vorrei segnalare come molti ex- SEALS si sono brillantemente "rinventati" nella vita civile, diventando imprenditori di successo, segno che la "leadership" quella vera, non si insegna con poche settimare di "pseudo-addestramento" come succede in altri "reparti speciali". Ecco la lista degli ex-seals: Altri si sono guadagnati una medaglia d'onore del congresso rimettendoci la vita........... Notable Navy SEALs Brian J Bovill during exercise.Roy Boehm — first commanding officer of SEAL Team Two, considered godfather of all SEALs Rudy Boesch — competitor in the TV reality shows Survivor and Survivor: All-Stars Brian J Bovill — Vietnam War veteran, author, BUD/s Class 45 in 1969 Christopher Cassidy - NASA Astronaut Dennis Chalker — plankowner of SEAL Team SIX and Red Cell Hershel Davis — Grandfather of SEALs during the 80s & 90s; Master Chief of Blackwater USA (PSC). John Gay — Bronze Star with Valor recipient. One of four Navy SEAL members from SEAL Team 6 to have participated in The First Battle of Mogadishu who was wounded in action with the Lost Convoy and notable for having a Randall knife ricochet a stray bullet from inflicting serious injury[3] Bob Gormly — Commanding officer of Seal Team 6 during the invasion of Grenada, author of Combat Swimmer Eric Greitens — Recipient of the Bronze Star, White House Fellow, Chairman of the Center for Citizen Leadership and Public Speaker with the Leading Authorities Speakers Bureau Scott Helvenston — known as the youngest SEAL in history to complete BUD/S; while working as a private security contractor was ambushed, killed and his body mutilated in Fallujah, Iraq (March 31, 2004). Charles Hoelzel — NASCAR, Private Military Contractor Iraq Harry Humphries — Hollywood actor and consultant. Gary Jackson — president Blackwater USA, a private military contractor Bob Kerrey — Medal of Honor recipient; Democratic U.S. Senator from Nebraska (1989–2001); and president of The New School since 2001. Gerhard Klann — SEAL Team SIX Operator; claims he, along with Bob Kerrey committed war crimes in Thanh Phong, Vietnam. Marcus Luttrell — The sole survivor of Operation Red Wing, the deadliest single day in the history of SOCOM. 19 Special Operations Forces soldiers died during the operation; 3 from the original four man SEAL team and 16 others when a QRF helicopter that had been sent to rescue the SEAL team was shot down by a RPG. Richard Machowicz — aka "Mack," former Navy SEAL and founder of Bukido training system and host of Discovery Channel's Futureweapons Richard Marcinko — founder of SEAL Team SIX and Red Cell; and co-author of New York Times bestseller Rogue Warrior Tom McGrath — commander of SEAL Team Four during the Operation Just Cause, which suffered four killed and eleven wounded at Patilla Airfield. Alden Mills — Inventor of The Perfect Pushup Michael A. Monsoor — Awarded a posthumous Medal of Honor for jumping on an enemy grenade during a firefight in Iraq to save fellow SEALs. Fred "Tiz" Morrison — 1st African American Navy SEAL UDT Team 12 (Bronze Star Korean War-215JSC). Michael P. Murphy — Medal of Honor recipient, exposed himself to fire while calling in support during Operation Red Wing in Afghanistan Thomas R. Norris — Second Indochina War (Vietnam War) MACV-SOG Medal of Honor recipient and retired FBI agent. Eric T. Olson — The current head of USSOCOM, and the first Navy SEAL to head US Special Operations Command. He is also the first SEAL to go on to become a three-star and four-star Admiral. Chuck Pfarrer — SEAL Team SIX Operator; screenwriter with credits including The Jackal, Darkman, Red Planet, Virus, Hard Target, Navy SEALs; and author of the NY Times bestseller Warrior Soul and the reality-thriller Killing Ché Erik Prince — founder of Blackwater USA Neil C. Roberts — participated in Operation Anaconda and was killed in action after falling out of an ambushed helicopter Theodore Roosevelt IV — Vietnam-era SEAL great-grandson of President Theodore Roosevelt, BUD/s class 36 William Shepherd — first American commander of the International Space Station Stew Smith — personal trainer, and author Michael Thornton — Vietnam War and last non-posthumous Medal of Honor recipient. Jesse Ventura — served with UDT 12, was a professional wrestler, and 38th governor of Minnesota
  15. delta

    Todaro in missione in Atlantico per sei mesi.

    Mi sa che molti non si rendono conto di quello che scrivono. Una Task force di portaerei è coperta da 2-3 SSN classe Virginia/Los Angele a propulsione nucleare, senza contare la scorta di caccia e incrociatori, oltre al gruppo anti-som elicotteristico. Il sommergibile Todaro, è un unita a propulsione convenzionale con un autonomia di appena 400 miglia a 8 nodi se si trova sotto la superficie del mare. Basta fare un semplice ragionamento. Una task force di CVN si muove a 20-22 nodi di velocita. Per stargli dietro il Todaro, deve filare a quella velocita, ma dopo poche decine di km finisce l'autonomia, deve riemergere e ricaricare le pile........... CHE POSSA DISTRUGGERE UN GRUPPO DI CVN è SOLO ILLUSIONE!!
×