Jump to content
Sign in to follow this  
Dave97

Otto Cubano

Recommended Posts

Per anni mi sono triturato gli zebedei cercando di capire l’etimologia di questa manovra e finivo sempre per dirmi:

ma figurati se l’ha inventata un cubano. :unsure:

Non che io abbia qualche contenzioso verso i cubani, per carità, ma in genere le manovre vengono sviluppate da piloti che provengono da paesi con una certa tradizione acrobatica.

Francia, Germania, Russia, Ungheria, Rep.Ceka. Stati Uniti.

 

Cuban Eight

Elegantissima manovra, inventata per caso da Leonard James Povey (Len Povey) nel corso dell’ All American Show tenutosi a Miami (Florida) nel 1936. Capitano della Cuban Air Force , a bordo di un Curtis Hawk stava eseguendo una figura composta da un looping alla cui sommità era inserito un doppio snap roll.

 

Sono uscito dal doppio snap a circa 140 mph, troppo veloce per chiudere il looping.

Dovevo inventarmi qualcosa.

Ho eseguito un mezzo roll per cercare di smaltire un pò di velocità ed ho chiuso il loop. Poi, per riprendere l’asse di manovra originale, ho deciso di ripetere immediatamente un loop seguito da un mezzo roll, ottenendo di fatto una figura simile ad un otto schiacciato.

 

Una volta a terra, uno dei giudici (James Doolittle) iniziò a discutere con Povey circa la manovra Extra inclusa nel suo programma; Alla richiesta di informazioni circa il nome di questa figura aggiunta, Povey dovendosi inventare qualcosa velocemente rispose - è un otto cubano

 

Half Cuban 8

 

Il mezzo otto cubano è la classica figura di ritorno.

Consente di trasformare la velocità iniziale in quota e successivamente in velocità, una volta eseguita l’inversione di direzione.

La manovra è composta da 5/8 di loop ed ½ roll.

L’impostazione della manovra è molto simile all’ Immelmann; con la variante che la rotazione deve essere eseguita dopo aver percorso un breve tratto a 45° negativi.

 

Le fasi della manovra sono:

Ingresso: velocità 240 km/h, ali livellate, assetto orizzontale.

Cabrata: Si cabra con decisione. (3.5 - 4 G).

Manetta tutta dentro e pallina al centro.

Verificare il corretto assetto osservando i traguardi esterni sull’orizzonte (Triangolini fissati su ciascuna delle semiali).

 

Volo rovescio: Alla sommità del loop la nostra velocità sarà minima e dovremo riportare la cloche leggermente in avanti per evitare di "chiudere" troppo bruscamente la traiettoria. In questa fase sarà importante anche il lavoro sul timone di coda per non perdere la direzione. dovremo, inoltre, verificare di avere ancora le ali perfettamente livellate con l'orizzonte, pallina al centro.

Picchiata: Lasciamo che l'aereo abbassi il muso fino a raggiungere la posizione di 45° , verificando la posizione del triangolino sull’orizzonte; sosteniamo questa posizione spingendo la cloche leggermente in avanti (in gergo si dice in appoggio) per circa 2 secondi.

Rotazione: Centralizzare il pitch ed eseguire la rotazione, Dx o Sx spostando la cloche nella direzione desiderata. Completata la rotazione manteniamo ancora per qualche secondo l’angolo di discesa di 45° portando al minimo la manetta, sia per garantirci da un fuori giri del motore, sia per non prolungare troppo la fase di picchiata, perdendo quota. L’errore più comune è quello di non centralizzare il pitch prima di eseguire la rotazione ottenendo così un mezzo Barrel Roll anziché un mezzo roll; in gergo si dice scucchiaiato.

Richiamata finale: Richiamiamo dolcemente (per evitare lo stallo) e contemporaneamente diamo motore cercando di chiudere la manovra alla stessa quota alla quale l’avevamo iniziata.

 

 

Reverse Half cuban Eight

 

Altro non è che il mezzo otto cubano percorso a ritroso.

Da noi è conosciuta con il più semplice nome di Rovesciamento.

È una figura composta da ½ Roll e 5/8 looping

Le fasi della manovra sono:

Ingresso: velocità 240 km/h, ali livellate, assetto orizzontale.

Cabrata: Si cabra con decisione. (3 G).per posizionare l’aereo su un sentiero di salita di 45°

Manetta tutta dentro e pallina al centro.

Verificare il corretto assetto osservando i traguardi esterni sull’orizzonte (Triangolini fissati su ciascuna delle semiali).

Salita a 45° : si mantiene questo assetto per circa 1 secondo

Rotazione: Centralizzare il pitch ed eseguire la rotazione, Dx o Sx spostando la cloche nella direzione desiderata. Completata la rotazione spingiamo la cloche avanti per mantenere un assetto in salita a 45 ° per qualche secondo (circa 2 ).

Attenzione a non far stallare l’aereo

Volo rovescio: Alla sommità del loop la nostra velocità sarà minima e dovremo riportare la cloche leggermente in avanti per evitare di "chiudere" troppo bruscamente la traiettoria. In questa fase sarà importante anche il lavoro sul timone di coda per non perdere la direzione. dovremo, inoltre, verificare di avere ancora le ali perfettamente livellate con l'orizzonte, pallina al centro.

Picchiata: Lasciamo che l'aereo punti verso il terreno, portando al minimo la manetta, sia per garantirci da un fuori-giri del motore, sia per non prolungare troppo la fase di picchiata, perdendo quota.

Richiamata finale: Richiamiamo dolcemente (per evitare lo stallo) e contemporaneamente diamo motore sino a ripresentarci nella stessa identica posizione in cui abbiamo iniziato la manovra.

Edited by Dave97

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che non conosco il motivo della diatriba tra il giudice James Doolittle e Len Povey, in quanto non sono riuscito a trovare documenti in materia;

Conosco però la natura delle discussioni che ancor oggi nascono ogni qualvolta un pilota commette qualche errore nell’esecuzione del proprio programma di gara.

La necessità di inventarsi di fretta e furia un nome da assegnare alla sequenza aggiunta dal buon Len, nasce dall’esigenza di limitare i danni; in altre parole è una furbata.

Questo perché ogni figura aggiunta comporta delle penalità.

Nel caso specifico il furbo Len sarebbe incappato nelle seguenti penalità:

1- figura aggiunta 1/2 roll

2- figura aggiunta il primo dive out (richiamata)

3- figura aggiunta 5/8 loop

4- figura aggiunta ½ roll

L’ultimo dive out sarebbe stato considerato come completamento della figura originale.

Essendosi inventato l’otto cubano, probabilmente è riuscito a limitare i danni a :

1 Figura incompleta ( loop + doppio snap roll)

2 Figura aggiunta (l’intero otto cubano)

Ripeto, a scanso di equivoci, che si tratta solamente di una mia interpretazione. :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Variante dell’ Half cuban Eight

Più che una variante diciamo che trattasi di un’autentico stravolgimento della manovra

composta da

4/8 looping(15° meno a dire la verità)

uno snap roll da rovescio a rovescio,

1/2 roll sx eseguito in due tempi sul sentiero di discesa a 45°

Dive out per livellare l’aereo a fine manovra

Velocità d’ingresso :almeno 250 - 260 Km/h

Cabrata : molto energica, circa 4 G.

lo scopo è quello di arrivare ai 165° del loop con una velocità residua compatibile con uno snap roll;

circa 150km/h; full trottle

auto rotazione : tutto piede Sx e uno strattone alla cloche per innescare lo snap roll.

Completati i ¾ di snap si inizia la rimessa; tutto piede dx e cloche in avanti.

L’aereo deve arrestarsi in posizione rovescia, con le ali livellate ed il muso leggermente in discesa.

Picchiata: Lasciamo che l'aereo abbassi il muso fino a raggiungere la posizione di 45° , verificando la posizione del triangolino sull’orizzonte; sosteniamo questa posizione spingendo la cloche leggermente in avanti per circa 2 secondi.

Rotazione: Centralizzare il pitch ed eseguire la rotazione Sx fino a raggiungere la posizione a coltello.

Ala Sx in alto.

Si centralizza la cloche e si cerca di mantenere il corretto reteo di discesa agendo sul pedale Sx.

1 secondo di attesa

Completamento della rotazione a sx.

manteniamo ancora per qualche secondo l’angolo di discesa di 45° portando al minimo la manetta.

Richiamata finale: Richiamiamo dolcemente (per evitare lo stallo) e contemporaneamente diamo motore cercando di chiudere la manovra alla stessa quota alla quale l’avevamo iniziata.

Edited by Dave97

Share this post


Link to post
Share on other sites

Variante del Reverse half cuban Eight

e cioè sostituire il ½ Roll a Sx con ¼ Roll a Dx e ¾ Roll a Sx. :P

Livello l'aereo,e attendo che la velocità salga a 250 km/h;

Rapida richiamata ad assumere un angolo di salita di 45°

attimo di attesa, necessario a percorrere un breve tratto in salita a 45°

Tutta barra a dx, e Stop-

Tutta barra a Sx. e Stop.

Barra leggermente avanti, e verifica della posizione delle ali.

attimo di attesa, necessario a continuare la salita a 45° ma in volo rovescio

Chiusura dei rimanenti 5/8 di loop

:whistling:

 

PS: le varianti non sono teoriche.

Le ho provate la scorsa settimana sul Cap10C

Quest'ultima in particolare dopo averla ripetuta varie volte a momenti mi costringeva a ricorrere al sacchettino :rotfl:

Edited by Dave97

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...