Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
-{-Legolas-}-

RF-4X Phantom II

Messaggi consigliati

Nato da una proposta per un velivolo da ricognizione ad alte prestazioni derivato dello F-4 Phantom II, che ha preso vita da un'esigenza di ricognizione strategica della IAF negli anni 70, il programma dello RF-4X comincia a delinearsi con le prove di valutazione del pod HIAC-1 LOROP per il Phantom, che tral'altro ne riduceva grandemente le prestazioni.


rf-4x.jpg



La proposta originale, di quello che per gli israeliani sarebbe diventato il progetto Peace Jack, in collaborazione con la General Dynamics, prevedeva una coppia di serbatoi conformali contenenti 2500 lb d'acqua, che iniettate nei motori fornivano il 150% di spinta in più, portando la spinta complessiva a 53,700lb (26.850x2).

Necessario fu una drastica riprogettazione delle prese d'aria per far fronte all'aumento della portata d'aria richiesta, ma il nuovo Phantom sarebbe stato capace di una velocità di crociera di Mach 2.7, con punte di Mach 3.2. Totalmente un'altro mondo.



F-4X02.jpg


RF-4X_4.jpg


Il Dipartimento di Stato USA era preoccupato che il nuovo Phantom, che aveva prestazioni simili a quelle dello SR-71 e contemporaneamente alcune prestazioni migliori di qualunque altro aereo allora nell'inventario, calcolando che avrebbe distolto l'attenzione e fondi dallo F-15 Eagle, lasciò cadere il progetto. La IAF, ritovandosi senza qualcuno che finanziasse le modifiche, si è accontentato dello RF-4E.



Modificato da -{-Legolas-}-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×