Jump to content
Sign in to follow this  
ChengduSecret

Desto - Direct Energy Stopper

Recommended Posts

Ho letto di recente che al Mast2011, svoltosi a Roma, è stata presentata una arma di nuova concezione: il Desto (Direct Energy Stopper). E' un'arma elettromagnetica operande nella frequenza dei TeraHertz che dovrebbe immobilizzare gli autoveicoli ed è frutto di una ricerca Selex Sisteim Integrati.

Che sia il nuovo raggio della morte?

In rete non riesco a trovare molto, solo qualche acenno, potremmo parlarne in questo topic?

Edited by ChengduSecret

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciap Pinto, sei riuscito a trovare qualcosa di interessante riguardo questo sistema DESTO?

L'ho letto su RID quindi non su una rivista di barzellette!

Edited by ChengduSecret

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha tenuto in proposito una relazione il Capitano di Vascello Massimo Annati nell'ambito della conferenza internazionale "Directed Energy Weapons 2011" tenutasi a Londra nello scorso Febbraio ....

 

10.50 Project DESTO (Direct Energy STOpper)

 

• Technology demonstrator for remote immobilization of vehicles

and boats, disrupting electronic control modules

• Compact tuneable high power microwave systems

• Joint interest by both Italian armed forces and law enforcement

agencies

• Protection of high-value assets at sea and on land, establishing

no-entry areas

• Collateral applications for stopping escaping violators/

neutralisation of IEDs

 

Capt. Massimo Annati, Italian Navy and Deputy Director of

the European Working Group on Non-Lethal Weapons

11.30 Operational

 

http://www.iqpc.com/uploadedfiles/EventRedesign/UK/2011/February/11161005/assets/brochure.pdf

 

.... e se ne parlerà il 18 Maggio prossimo a Stadthalle Ettlingen, in Germania, in occasione del "6th European Symposium on Non-Lethal Weapons" ....

 

http://www.non-lethal-weapons.com/sy06programme.pdf

 

Non ho mai pensato si trattasse di una barzelletta .... la mia era soltanto una battuta.

Quanto al "raggio della morte" che Marconi avrebbe studiato, qualcosa ci deve essere stato perchè ricordo che mio padre me ne parlò quando ancora ero bambino.

Quindi la cosa, durante il ventennio, doveva più o meno essere di pubblico dominio, se non altro a livello di propaganda ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×