Jump to content

Divisione corazzata ariete ad el alamein


marco9023
 Share

Recommended Posts

Potete dirmi di più su come si è comportata la divisione ariete ad el alamein nella 2 guerra mondiale?

Mio nonno ci perse 2 dita per una scheggia e si è salvato proprio per questo poichè sono stati tutti massacrati.

Inoltre per salvarsi è dovuto andare fino in marocco per poi andare in europa ma la cosa difficile da capire è perchè non c'erano camion per i feriti perchè dalla libia ha camminato fino in marocco se non ho capito male io da quello che mi ha raccontato mia nonna.Potreste un pò spiegarmi cosa è successo?

Link to comment
Share on other sites

  • 9 months later...

Come dice Sorciverdi58 la divisione Ariete si comporto in modo esemplare e non furono solo gli tedeschi a riconoscerlo.

 

Mentre infuriava la terza battaglia di el Alamein nel suo centro di comando Rommel ricevette questo messaggio dal comando della divisione corazzata italiana: "Carri armati nemici fatta irruzione a sud. Con ciò "Ariete" accerchiata. Trovasi circa cinque chilometri nordovest Bir el Abd. CARRI "ARIETE" COMBATTONO!"

Fu l'ultimo messaggio da parte della divisione. Il Maresciallo Rommel nel suo diario scrisse: « Con l'Ariete perdemmo i nostri più anziani camerati italiani, ai quali, bisogna riconoscerlo, avevamo sempre chiesto più di quanto erano in grado di fare con il loro cattivo armamento ».

 

Sul perchè non c'erano camion per trasportare truppe e feriti è dovuto a molteplici fattori, provo a sintetizzarli. Sicuramente non sarà una sintesi completa chiedo quindi a tutti di completarla o di corregermi, nel caso fossi in errore o impreciso:

- mezzi di trasporto: la maggioranza nei carichi delle navi era dato al carburante e a mezzi offensivi. I pochi camion che c'erano furono adibiti per il trasporti di materiale e traino dell'artiglieria. L'impellenza nei rifornimenti era nel carburante e mezzi per supportare l'offensiva più che nei mezzi di trasporto. Poi il regime(Italiano e tedesco) non ha mai contemplato la ritirata (nella fattispecie così massiccia), prevedere camion per questa eventuale funzione tanto meno.

- rifornimenti: la benzina era merce rara per l'asse e quella italiana non era di certo tanta e nemmeno della migliore qualità, mettendo in difficolta l'uso dei mezzi.

- guerra dei convogli: nei mesi durante alla battaglia di El alamein giunsero pochi navi a destinazioni nei porti africani

- logistico: in camion erano necessari per coprire le linee di rifornimento nel deserto lunghe centinaia chilometri dai porti di arrivo lontani dal fronte per garantirne una protezione maggiore

- la qualità dei mezzi: magari sufficenti in patria ma il deserto mette a dura prova ogni veicolo che se non è progettato ad hoc diventa facilmente insufficente

 

Spero di esserti stato utile

Edited by Hicks
Link to comment
Share on other sites

Comunque lui si è salvato solo perchè è stato ferito, non so se l'avrebbe scampata se fosse rimasto ad el alamein.

Una volta ha catturato 5 inglesi e lo hanno promosso caporale, per poi ritornare soldato poichè divise male il cibo fra i soldati.

Edited by marco9023
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...