Jump to content
Sign in to follow this  
firefox

carburante

Recommended Posts

Ho letto ,dopo un suggerimento di un collega, su internet , che l'olio di colza viene miscelato col gasolio è così diventa biodiesel è viene usato nei motori diesel ,forse anche nei motori marini diesel , il fatto è che l'olio di colza si compra hai supermercati e discount, ma x la legge delle accise , lo stato impone delle tasse sui carburanti ,quindi si compra al discount a 60 centesimo al litro, ma noi non lo possiamo usare ,x via delle accise ,se ti beccano sono dolori ,invece il biodiesel e un carburante miscelato col l'olio di colza venduto al prezzo ben superiore di 60 centesimi.

:ph34r::furioso:;):helpsmile:

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'olio di colza è un olio che viene usato x friggere le patatine ,FO su un sito internet dichiara che aggiungendo il 10% di olio di semi nel diesel normale si ridurebbero le polvere sottili, d'altronde RUDOLPH DIESEL nel 1893 invento un motore ,che all'epoca non esisteva il diesel carburante(lui sì) andava ad olio di canapa e cereali, quindi l'olio di colza e un olio da friggere e costa anche meno d'olio di semi, certi dicono di usarne il 10% altri anche % piu' alte ma sta di fatto che tutti cercano l'olio di colza ed è diventato uno degli olii piu' ricercato dagli italiani

( chissa xche')

B)

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'olio di colza è un olio che viene usato x friggere le patatine ,FO su un sito internet dichiara che aggiungendo il 10% di olio di semi nel diesel normale si ridurebbero le polvere sottili, d'altronde RUDOLPH DIESEL nel 1893 invento un motore ,che all'epoca non esisteva il diesel carburante(lui sì) andava ad olio di canapa e cereali, quindi l'olio di colza e un olio da friggere e costa anche meno d'olio di semi, certi dicono di usarne il 10% altri anche % piu' alte ma sta di fatto che tutti cercano l'olio di colza ed è diventato uno degli olii piu' ricercato dagli italiani

( chissa xche')

B)

Bravo Firefox! Inizialmente il motore creato da R. Diesel era ottimizzato, nonostante le povere tecnologie dei tempi, per bruciare i tipi di carburante più "poveri" e "grezzi". Tra questi, oltre a quelli da te già citati, il polverino di carbone, polvere finissimo che iniettata nella camera di combustione si autoaccendeva a causa dell'levatissima compressione e quindi temperatura dell'aria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

credi che oltre al settore civile , possa essere usato nel settore militare,l'olio di colza ed suoi simili puo' essere un'alternativa al petrolio ed varii carburanti derivanti ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
tutti cercano l'olio di colza ed è diventato uno degli olii piu' ricercato dagli italiani

( chissa xche')

B)

eh eh sai come è costa di meno....

Share this post


Link to post
Share on other sites
credi che oltre al settore civile , possa essere usato nel settore militare,l'olio di colza  ed suoi simili puo' essere un'alternativa al  petrolio ed varii carburanti derivanti ?

No, non credo proprio! Il carburante destinato ai propulsori per aerei militari possiede caratteristiche differenti già da quello utilizzato per gli aerei da trasporto, passeggeri o merci. Sono in gioco potere calorifico che determina quelle che saranno le prestazioni, esasperate, del turbogetto. Il carburante per jet di linea è in genere il tipo JET-A1, null'altro che una cherosina con basso potere antidetonante. Quelli per uso militare vanno dal noto JP-4 fino al JP-8, utilizzato ad esempio dal SR-71 BLACKBIRD. Di seguito, a titolo di esempio, potrai leggere le principali caratteristiche del JET A-1.

 

RAPPORTO D'ANALISI

Carburanti Complessi Kerosene jet A1

 

Parameter Method ASTM Unit ANALISYS

 

Density at 15°C D 4052 kg/m3 795,0000

Distillation: D 86 °C

10% vol °C 176,0

50% vol " 198,0

90% vol " 231,0

F.B.P. °C 255,0

Residue Vol-% 1,0

Flash Point D 445 °C 43,0

Freezing Point D 2386 °C (-)55°C

Viscosity at (-) 20°C D 445 mm2/s 4,2

Smoke Point D 1322 mm 25,0

Solfuro D 4294 % mass 0,0

Mercaptani solforati D 3227 % mass 0,0

Aromatici D 1319 Vol-% 16,4

Corrosion copper 2h/100°C D130 1,0

Existent gum D 381 mg/100ml 0,6

Total Acidity D 3242 mg KOH/g 0,0

Conducibilità elettrica D 2624 ps/m 240,0

 

Come puoi osservare le variabili sono molteplici: si và dal punto di congelamento, importante ad es. per la quota max. alla quale il velivolo si troverà ad operare, il punto d'infiammabilità, per la valutazione e progettazione dei sistemi d'accensione e per le camere di combustione ed anche per il carico d'incendio che può derivarne.

Potrei andare avanti per parecchio! Per farti capire la delicatezza di un componente così importante, come tutti quelli di un velivolo, potrei citare le analisi batteriologiche per monitorare la possibilità d'inquinamento del carburante, la verifica dei sedimenti o delle impurità che creerebbero seri problemi nell'alimentazione di un propulsore. Poi per restare in topic vi sono le problematiche legate agli olii di lubrificazione ed attuazione. pensa che vi sono dei rilevatori di usura che monitorano continuamente l'oilio lubrificante in circolazione per verificare le particelle metalliche presenti in esso: se superano un certo limite significa che nel motore stà accadendo un malfunzionamento dei supporti alberi motore e suoi cuscinetti ed il pilota può decidere se tagliare il motore prima che la sitazione si aggravi (surriscaldamento, principio d'incendio, ecc.).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...