Jump to content

Andrea–F35

Membri
  • Posts

    3
  • Joined

  • Last visited

Recent Profile Visitors

657 profile views

Andrea–F35's Achievements

Recluta

Recluta (1/11)

0

Reputation

  1. Grazie mille della risposta, è tutto molto chiaro. Esistono dei corrispondenti italiani? Lo so che la lingua internazionale in questi casi è l'inglese, però per un romanzo di spionaggio forse non è l'ideale. È giusto per dare al lettore un'idea di quello che sta succedendo. "Controllo a terra" per "Ground" può andare? Perché "Controllore" non si capisce che si occupa dei movimenti a terra. E lo stesso per Departure... Cioè, in pratica sarebbe l'aeroporto di competenza, o mi sbaglio? Grazie mille. Andrea
  2. Buongiorno, tempo fa vi avevo chiesto aiuto con alcune espressioni tecniche per la traduzione di un romanzo, spero potrete (e vorrete, ovviamente) aiutarmi di nuovo. Se è la sezione sbagliata o se non la ritenete una discussione idonea al forum, cancellate senza problemi. Chiedo a voi perché non so a chi altri chiedere. In un romanzo, un Antonov An-124 è pronto al decollo, e sta ascoltando le istruzioni/autorizzazioni per poter partire. Il copilota dice: “Ground,” Cherenko said. “Antonov 2808 ready to taxi with information Bravo.” Cosa si intende con "ground" (intendendo "ground control", penso)? Perché su Internet ho trovato "controllo a terra" ma non so se ha senso. Dovrebbe essere una specie di torre di controllo (forse ho bestemmiato, non lo so)... O comunque un qualcosa che, come la torre di controllo, dà istruzioni/autorizzazioni varie ai piloti: “Antonov 2808,” a male voice said. “Hold short Runway One-Two, monitor Tower on one-one-niner-point-five.” (Più o meno: "Antonov 2808: attendere in prossimità della pista uno-due, monitorare la frequenza della torre su uno-uno-nove-virgola-cinque".) E poco più avanti: "Antonov 2808 clear for takeoff on Runway One-Two, fly runway heading until five thousand feet. Contact Moscow Departure.” Quindi, più o meno: "Antonov 2808: autorizzazione al decollo su pista uno-due, volare nella direzione della pista fino a cinquemila piedi. Contattare ??". Più o meno vorrà dire "avvisare Mosca che siete partiti", però ci sarà un'espressione un po' meglio. Qualche idea/suggerimento? Grazie a chi mi vorrà aiutare. Andrea
  3. Grazie mille Flaggy! La tua risposta è stata utilissima. Mi hai chiarito diverse cose, anche con l'immagine. Per la "sedia del capitano" probabilmente opterò per qualcosa di semplice, tipo "poltrona". Non è determinante per la storia, e probabilmente compare una volta sola, quindi è inutile creare confusione nel lettore. Per il portal, invece, con la foto che hai inserito proporrei quegli schermi che ci sono accanto alle poltrone. Sarebbe plausibile; non appena il primo agente torna nella cabina passeggeri, l'altro gli chiede che cosa hanno detto il pilota e copilota, e se questo secondo agente si fosse sporto in avanti verso la cabina di pilotaggio avrebbe sentito quello che si sono detti. Invece poteva essere intento a guardare quegli schermi; non so se ci sono solo dati di volo o se hanno accesso a Internet. A ogni modo, essendo l'aereo di un'organizzazione segreta, potrebbero contenere informazioni relative alla missione in corso. Grazie mille di nuovo! Andrea
  4. Buongiorno a tutti, sono di nuovo qui con una nuova richiesta d'aiuto. Sperando di non starmi approfittando della vostra disponibilità, volevo chiedervi un parere per un breve passo della mia traduzione. Nello stesso romanzo in cui si parlava delle racetrack patterns (orbite di pattugliamento ), i personaggi si trovano a bordo di un Gulfstream G550, e stanno per effettuare un decollo un po' rischioso, visto che sono sotto tiro (quasi). Un agente di un'organizzazione segreta si abbassa e si affaccia con la testa nella cabina piloti per parlare con il pilota e il copilota, poi però quando eseguono il rullaggio e raggiungono una velocità tale che l'agente non può più stare lì in piedi, torna dall'altro agente nella cabina (cabin). Si mette a sedere nella captain's chair accanto all'altro agente, che stava guardando fuori del portal accanto a lui. Ora, questo portal non lo trovo da nessuna parte, anche se a occhio e croce direi che sta guardando fuori da un oblò.; non vedo cos'altro potrebbe essere (perché dice proprio he was looking out the portal next to him). E poi c'è quella captain's chair, letteralmente "sedia/poltrona del capitano", che non capisco. Il capitano non sta nella cabina piloti (o come si chiama )?! Avete idea di che cosa stia parlando l'autore? Spero di essere chiaro e, di nuovo, di non abusare della vostra disponibilità. Lo so che il forum non serve a questo, ma non so come altro fare, e comunque siete liberissimi di non rispondere, o anche di cancellare la discussione, ovviamente. A presto, Andrea
  5. Ottimo! Allora andata per orbita di pattugliamento. Vi ringrazio ancora per le risposte e le ottime descrizioni dettagliate con tanto di bibliografia, e complimenti! Andrea
  6. Grazie mille a tutti delle risposte e della precisione! Quindi posso dire che «l'aereo effettuò una serie di orbite di pattugliamento» o «effettuò orbite di pattugliamento per ore»? È probabile che abbia anche altri dubbi, quindi preparatevi. Andrea
  7. Grazie mille della risposta. Ma circuito d'attesa si usa solo quando l'aereo non può atterrare subito oppure anche nei voli di ricognizione come quello descritto? L'espressione fa intendere che l'aereo sta aspettando qualcosa, mentre qui è proprio la sua attività per monitorare la zona. Grazie ancora, Andrea
  8. Buongiorno a tutti, sono un traduttore letterario, e al momento sto traducendo un romanzo che parla anche di aerei in termini piuttosto tecnici. Dato che ho trovato difficoltà, ho pensato – se non ci sono problemi – di chiedere a voi un consiglio, visto che siete esperti e appassionati del settore. In particolare si fa spesso riferimento ai racetrack patterns che, stando alle mie ricerche, equivale, in fase di atterraggio, al circuito di attesa, ma non va bene per la mia traduzione. Si parla di un Ilyushin Il-20M, un aereo da ricognizione che sorvola le coste della Svezia, e compie questi racetrack patterns, per ore, intorno a un'isola, per esempio. La mia domanda è: esiste un termine tecnico per indicare questa traiettoria a otto (se non ho capito male)? Se avete bisogno di altre informazioni chiedete pure. Vi ringrazio sin da ora dell'aiuto e mi scuso per il disturbo. Andrea
×
×
  • Create New...