Jump to content

Ghost Rider

Membri
  • Posts

    7
  • Joined

  • Last visited

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    roma

Ghost Rider's Achievements

Recluta

Recluta (1/11)

1

Reputation

  1. Il BF 109 é finito ma x le foto dovrete pazientare ancora un pò . Prima di farvele vedere dovrei scattarle ancor prima però dovrei comprare la macchinetta fotografica col telefonono non si vede un piffero per ora un salutone a tutti ciao Ghost Rider
  2. Salve ragazzi. Io ho i modelli su una mensola e per spolverarli uso un pennellone di quelli che usano le signore per mettersi il fondo tinta (credo). E' molto morbido e se usato con accortezza toglie la polvere magnificamente. Per quanto riguarda il discorso carrelli per quelli col ruotino di coda non ci dovrebbero essere troppi problemi mentre il discorso cambia per quelli con triciclo anteriore poichè per non far sedere il modello bisogna appesantirne il muso. alcuni forano il carrello stesso inserendo un'anima di ferro/acciaio (ago ipodermico) all'interno. ce ne sono di varie misure e tornano buoni anche per le canne di mitragliatrici/cannoni sostituendoli a quelle in plastica del kit. Altri invece sostituiscono completamente il carrello stesso con altri in metallo che si trovano in vendita nei negozi di modellismo (almeno così ho letto) anche se ad onor del vero non li ho ancora visti da nessuna parte. cioa Ghost Rider
  3. Se è il primo che monti, segui scrupolosamente le istruzioni di montaggio. Ovvio che alcuni pezzi dovrai verniciarli prima di incollarli. E' complicato verniciare un seggiolino dopo averlo incollato nell'abitacolo e chiuso le fusoliere. Prova prima il classico montaggio a secco per verificare quanto sopra e per vedere che tutto combacia. Se vai al topic "La bacheca degli assi" troverai molti lavori eccellenti spiegati step by step.
  4. Certo è un bell'aereo ma per cominciare...... mhhhh..... mi pare un pò complesso come primo montaggio Comunque prova e facci sapere. Magari ti trovi bene lo stesso ciao Ghost Rider
  5. Meglio bruciare subito che spegnarsi lentamente

  6. Buongiorno Moschin. Concordo appieno con chi ha risposto prima di me. Vorrei fare però alcune precisazioni. Perchè aerei seconda guerra mondiale: scegli possibilmente un monomotore (caccia); uno spitfire inglese sarebbe perfetto per iniziare la marca non è importante all'inizio. il motivo è presto detto: Questi aerei avevano una mimetica semplice da riprodurre e cioè verde e marrone sopra e azzurro sotto. Perchè in 1/48? semplicemente perchè inizierai a lavorare su un modello con parti non particolarmente piccole da lente d'ingrandimento ma neanche troppo grandi. in fase di montaggio commetterai sicuramente qualche errore (chi non li fa o è un mago o non lo dice); servirà comunque ad imparare. Per la verniciatura potrai dipingere su superfici abbastanza ampie per fare pratica con i pennelli. Perche non altri aerei che magari fanno più "sangue"? Quelli della prima guerra mondiale sono piccoli (anche in 1/48, fidati), senza tener conto che avevano una miriade di tiranti in acciaio (praticamente stavano insieme col fil di ferro (quasi). Quelli moderni (jet per intenderci) molto spesso hanno livree difficili da riprodurre coi pennelli per non parlare poi di quelli degli anni 50/60/70 che addirittu ra non erano per niente verniciati ma lasciati in metallo naturale (colorazione difficile da riprodurre con aerografo, impossibile a pennello). Non ti scoraggiare se il primo non ti viene da concorso (definirlo cesso è pesante); L'hai costruito e dipinto tu? sarà bello come un cigno!!! Lascia stare chi ti dice che stai giocando con gli aeroplanini e che fai puzze varie (colla e vernici intendo). Il mio personale consiglio è: costruisci, costruisci, costruisci. Su queto forum inoltre troverai (come hai già constatato) molti amici a cui rivolgerti per consigli e affini. La loro competenza in materia è assai elevata. Buon lavoro Ghost Rider
  7. Meglio bruciare subito che spegnersi lentamente

  8. Grazie per l'accoglienza ragazzi. Dimenticavo di aver realizzato anche un Fokker drI (naturalmente di Von Richtofen) in scala 1/48 e uno "spillone" della nostra tanto cara AMI in 1/72 che ora fà mostra di sè sulla scrivania del mio ufficio. Alle proxime Ghost Rider Grazie per l'accoglienza ragazzi. Dimenticavo di aver realizzato anche un Fokker drI (naturalmente di Von Richtofen) in scala 1/48 e uno "spillone" della nostra tanto cara AMI in 1/72 che ora fà mostra di sè sulla scrivania del mio ufficio. Alle proxime Ghost Rider naturalmente la doppia risposta fa parte di me. Successe anche quattro anni fa. Evidentemente il lupo perde il pelo ma non il vizio......
  9. buona sera a tutti, vecchi e nuovi del forum. Dopo una pausa di quasi quattro anni (leggasi separazione, cambio casa e connessi) sono di nuovo qui a tediarvi con le mie costruzioni... poche per la verità in quanto piuttosto preso da altre vicende (vedi sopra). Allora ero conosciuto come Airmodellers. Con mio grande piacere ritrovo Habu, Barone, Navigator ed altri di cui si é persa memoria (non me ne vogliano i non nominati ma ricordarvi tutti dopo tanto tempo di assenza è alquanto arduo). Noto con altrettanto piacere che le realizzazioni sono sempre di pregevole fattura ed hanno mantenuto inalterata la voglia di far bene e quel sano spirito di emulazione che avvicina i "nuovi" ai "vecchi". Durante questa "assenza" ho dato vita ad un P47N Thunderbolt da me modificato per farlo diventare un D; l' F16 Venezuelano finalmente finito; un Me 262 (regalato al nipotino); un BF 109 E 4/7 trop (tuttora in cantiere) naturalmente tutti nella mia tanto cara scala 1/48. Per "staccare un pò la spina" dagli aerei ho in costruzione anche un AFV Centauro in 1/35. Quando avrò reimparato a mandarvi le foto sarà la prima cosa che farò cosi vi romperò le scatole di nuovo per chiedere consigli e tecniche varie. A presto Ghost Rider ex Airmodellers.
×
×
  • Create New...