Jump to content

L'autunno di Mosca


Guest intruder
 Share

Recommended Posts

Guest intruder

È autunno, ma a Mosca fa già freddo. Qualcuno pensa a un inverno da Guerra Fredda. La guerra in Georgia ha messo fine a quella tregua che l’occidente e l’Oriente avevano raggiunto sulle rovine del muro di Berlino. La Russia di Vladimir Putin e del suo ventriloquio Dmitrj Medvedev vuol tornare a essere una superpotenza e competere con l’America di GWB. Le carte di Mosca sono i nazionalismi dell’Est, l’eterna crisi mediorientale, e, soprattutto, la voglia atomica dell’iraniano Mahmoud Ahmadi Nejad. Carte valide, ma non sufficienti. La Russia oggi è un gigante dai piedi d’argilla, le cifre non favoriscono la grandeur del nuovo dittatore del Cremlino. Un Paese con 42 milioni di cittadini sotto la soglia di povertà, con il 30 per cento delle case senza acqua corrente, con il 24 per cento dei bambini malnutriti, e con un salario medio che in una città come Mosca è al di sotto dei 600 dollari, difficilmente può coronare il sogno di tornare a essere uno dei padroni dei destini del mondo.

 

La Russia di oggi, non è l’Unione Sovietica di ieri. Le industrie manifatturiere sono scomparse, e le attività societarie energetiche generano da sole il 75 per cento del bilancio del Paese. La guerra con la Georgia, e la crisi dei rapporti con l’Occidente, hanno convinto molti capitali a lasciare la Russia. Dopo il conflitto del Caucaso, almeno 50 miliardi di dollari di capitali russi hanno preso il volo verso altre destinazioni, spesso europee. La crisi è tale che lo stesso Medvedev ha riconosciuto che “l’America sta aggredendo la Russia con tutte le sue armi, anche quelle finanziarie”. In queste condizioni, e con tanti guai dentro i propri confini, Mosca non può mostrare i muscoli e pretendere di entrare e vincere il gioco della superpotenza. Putin e Medvedev nemmeno muovendo le loro pedine più importanti sullo scacchiere possono avere qualche possibilità di vincere, quando da tempo l’assedio dell’America e della Nato è iniziato.

 

Ahmad Rafat, vicedirettore Aki, cioè Adn Kronos Int'l

http://www.adnkronos.com/AKI/Italiano/hp/

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...