Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
typhoon

Le FREMM salvano la AVIO di Brindisi

Messaggi consigliati

Avio si aggiudica i motori delle Fremm. 150 Mil di €

 

E’ stata affidata ad Avio la motorizzazione delle fregate del programma italo-francese FREMM. Oggi Avio ha firmato il contratto quadro con i cantieri francesi DCN e con Fincantieri per le 27 turbine, si parte con l’opzione sulle prime 8 turbine esercitata da DCN.

 

Avio si è aggiudicata la commessa dopo una gara durata oltre tre anni, grazie alla competitività dell’offerta ed alla tecnologia del modulo propulsivo basato sulla turbina LM2500+G4 realizzato in partnership con General Electric. La commessa per le Fregate FREMM è la più importante in Europa dalla seconda guerra mondiale a oggi e per Avio ha un valore di circa 150 milioni di euro. Le nuove fregate, 10 previste per la Marina Militare Italiana e 17 per quella Francese, entreranno in servizio tra il 2011 e il 2022. Questo primo lotto di 8 turbine verrà consegnato dal 2008 al 2013.

 

La società italiana è responsabile della commessa e oltre i motori fornirà anche altri componenti ad alta tecnologia, come il sistema di controllo elettronico (TCS) sviluppato da Avio sfruttando le esperienze nell’elettronica per i motori aeronautici. Il TCS facilita le operazioni di condotta della nave e riduce i tempi di manutenzione della turbina. Avio, inoltre, si occuperà dell’assemblaggio finale del modulo propulsivo, dell’installazione a bordo e del supporto in servizio.

Questo contratto consentirà ad Avio di operare con continuità nel settore della propulsione navale per i prossimi 20 anni.

 

“Siamo molto soddisfatti di questo successo. La decisione congiunta delle Marine Francese ed Italiana è un riconoscimento alla competitività della nostra proposta”, ha sottolineato Saverio Strati, Amministratore Delegato di Avio, “ed esprime inoltre la continuità con le recenti scelte relative alla motorizzazione della portaerei italiana Cavour e del programma italo-francese per le fregate classe Orizzonte. La commessa FREMM è un successo che condividiamo con il nostro partner, General Electric, il cui prodotto è leader nel mercato mondiale.”

 

I moduli propulsivi a turbina ed i relativi sistemi ausiliari che equipaggeranno le nuove FREMM saranno in parte prodotti ed assemblati nello stabilimento Avio di Brindisi, Centro di Eccellenza per le attività del settore Difesa presso il quale lavorano 800 persone.

 

La LM2500+G4 è l’ultima nata della famiglia di turbine aeroderivate LM, prodotte nell’arco di 30 anni in oltre 2000 esemplari per le applicazioni in campo marino ed industriale. La LM2500 è stata adottata dalla US Navy e dalle marine militari di 29 paesi in tutto il mondo. Gli esemplari prodotti hanno accumulato fino ad oggi più di 40 milioni di ore di servizio, con una affidabilità media del 99,6%. In particolare 167 turbine nella versione LM2500+ sono state installate in campo marino ed industriale con una esperienza operativa di circa 2 milioni di ore. La turbina a gas LM2500 ha beneficiato negli anni di un miglioramento continuo. Oggi, la versione LM2500+G4 offre una potenza installata pari ai 32 MW.

Tra l'altro i sindacati hanno chiesto a Finmeccanica di diventare azionista di maggioranza di Avio :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×