Jump to content

Usa: tagli del Senato alla difesa potrebbero far salire la disoccupazione. Su programma aereo F-35 risponde Lockheed Martin


matteo16
 Share

Recommended Posts

16/09/2011

 

Washington, Stati Uniti - Produrre massimo 32 unità all'anno

 

(WAPA) - Il segretario alla difesa statunitense Leon Panetta ha dichiarato che i tagli alla difesa che il Congresso potrebbe approvare comporterebbero la crescita di un punto della percentuale dei disoccupati negli Stati Uniti, che attualmente si attesta intorno al 9,1%.

 

La denuncia di Panetta arriva in un momento in cui il Pentagono deve attuare un taglio delle spese di 400 miliardi nel prossimo decennio ed è stata appena creata una super-commissione per la riduzione del deficit, ma se i membri non dovessero raggiungere un consenso entro il 23 novembre o se il piano fosse bocciato dal Congresso, scatterebbe automaticamente un taglio delle spese di 1,2 trilioni di dollari, di cui la metà a danno della difesa.

 

"Romperemmo la fiducia con gli uomini in divisa che ci servono. In tempo di guerra ciò è inaccettabile", avrebbe commentato Panetta. La diminuzione dei posti di lavoro andrebbe a colpire il settore governativo, quello militare e quello privato.

 

E' di ieri la notizia secondo cui si vorrebbero togliere 695 milioni di dollari al programma F-35 (vedi AVIONEWS), cui Lockheed Martin ha risposto: "Riconosciamo che ci sono sfide difficili nella programmazione del budget; continueremo a confrontarci con i nostri clienti per trovare soluzioni per sostenere la sicurezza e l'economia nazionali. E' prematuro rilasciare commenti sugli specifici programmi prima della deposizione della legge".

 

(Avionews)

 

Link

 

da aggiungere anche la notizia del giorno prima

 

Stati Uniti: il Senato vorrebbe limitare il programma F-35

 

Washington, Stati Uniti - Produrre massimo 32 unità all'anno

 

 

(WAPA) - Indiscrezioni indicano che la commissione del Senato statunitense per il bilancio della difesa dell'anno fiscale 2012 vorrebbe proporre un blocco nella produzione degli aerei militari F-35 al numero di 32 unità all'anno fino al 2013; la commissione vorrebbe inoltre disporre per la riduzione di 695 milioni di dollari nel programma F-35.

 

Il senatore democratico Daniel Inouye, presidente della sotto-commissione della difesa per gli stanziamenti, ha dichiarato che così facendo saranno limitate le spese per gli anni futuri, soprattutto per quanto riguarda i possibili problemi che scaturiranno dai test, ed ha sottolineato che il programma F-35 sta spendendo troppi soldi per gli approvvigionamenti.

 

Alcuni esponenti del Senato hanno però espresso perplessità sulla proposta, che dovrà passare ora all'intera commissione e poi alla Camera, adducendo la possibilità che una scarsa quantità di ordini potrebbe risultare in costi aggiuntivi; già nel 2010 e 2011 il programma F-35 ha realizzato 32 unità, malgrado la richiesta del dipartimento della difesa di produrre 43 aerei per il 2011: di questi uno sarà destinato all'Inghilterra e un altro ai Paesi Bassi.

 

(Avionews)

 

Link

Edited by matteo16
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...