Jump to content
Sign in to follow this  
sturm

Creazione antenne e fili

Recommended Posts

salve! Vorrei realizzare antenne filari su modelli della seconda guerra mondiale! Qualcuno può spiegarmi come fare? Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, dipende dalla scala che stai utilizzando.

 

Normalmente io utilizzo un pezzo di sprue scaldato sulla fiamma di una candela o lumino. Lo tieni in posizione con le dita e quando vedi che inizia a smollarsi lo tiri semplicemente (ma dolcemente sennò si spezza!) fino a che il filo che si crea tra i due pezzi che sorreggi non diventa del diametro "giusto". A quel punto lo lasci raffreddare qualche secono e lo tagli in misura col taglierino e lo incolli.

 

Fai attenzione che esistono diversi materiali che vengono utilizzati per le stampate dei modelli (e di conseguenza ovviamente anche di sprue): molti tendono a prendere semplicemente fuoco anche se tenuti a distanza dalla candela, altri invece si spezzano immediatamente senza darti il tempo di "filare". Quando ne trovi uno che funziona bene ti consiglio di tenere da parte tutto lo sprue di quella scatola di montaggio per riutilizzarlo tutte le volte che vuoi.

 

Per le scale un pò più grosse volendo puoi cercare anche del filo di rame di diversi diametri (lavoro in una ditta di elettronica e tra i rottami ho fatto una bella raccolta di fili..) i quali tra l'altro sono anche ottimi per creare tubature varie nei vani dei carrelli ecc. In questo caso però li incollo con una minuscola goccia di Attack o similari.

Edited by TsAGI

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, dipende dalla scala che stai utilizzando.

 

Normalmente io utilizzo un pezzo di sprue scaldato sulla fiamma di una candela o lumino. Lo tieni in posizione con le dita e quando vedi che inizia a smollarsi lo tiri semplicemente (ma dolcemente sennò si spezza!) fino a che il filo che si crea tra i due pezzi che sorreggi non diventa del diametro "giusto". A quel punto lo lasci raffreddare qualche secono e lo tagli in misura col taglierino e lo incolli.

 

Fai attenzione che esistono diversi materiali che vengono utilizzati per le stampate dei modelli (e di conseguenza ovviamente anche di sprue): molti tendono a prendere semplicemente fuoco anche se tenuti a distanza dalla candela, altri invece si spezzano immediatamente senza darti il tempo di "filare". Quando ne trovi uno che funziona bene ti consiglio di tenere da parte tutto lo sprue di quella scatola di montaggio per riutilizzarlo tutte le volte che vuoi.

 

Per le scale un pò più grosse volendo puoi cercare anche del filo di rame di diversi diametri (lavoro in una ditta di elettronica e tra i rottami ho fatto una bella raccolta di fili..) i quali tra l'altro sono anche ottimi per creare tubature varie nei vani dei carrelli ecc. In questo caso però li incollo con una minuscola goccia di Attack o similari.

 

Grazie! Io parto dall'1/48 in su! Ho visto tanti che "pare" forino la coda! E' forse una mia impressione? Con lo sprue lo facevo con l'1/72 Sarei orientato sul filo da pesca,che ne pensi? Grazie ancora!

Share this post


Link to post
Share on other sites

si può anche usare la lenza da pesca :okok: @TsAGI cavolo chissà quanti fili hai per dettagliare i carrelli e l'abitacolo! sono utilissime anche le guaine che li ricoprono se i fili sono di quelli sottili

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma debbo forare la coda? La fusoliera sicuramente!

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh dipende se non c'è già il paletto sul dorso della fusoliera a cui fissarla, comunque sull'impennaggio verticale puoi fare un forellino, inserire e poi stuccare o magari non ce n'è bisogno usando già il cianoacrilato ti fa da stucco e ti basta limare attorno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti ringrazio! Sai! Negli ultimi 30 anni ho montato solo carri armati! :helpsmile:

Share this post


Link to post
Share on other sites

si può anche usare la lenza da pesca :okok: @TsAGI cavolo chissà quanti fili hai per dettagliare i carrelli e l'abitacolo! sono utilissime anche le guaine che li ricoprono se i fili sono di quelli sottili

 

Eh si ne ho una marea! Diciamo che per l'80% lavoro su scala 1:72 quindi i fili devono essere davvero sottili percui spesso uso i cavetti multicavo sguainati, li disintreccio e diventano perfetti per tubi e cavi di piccole dimensioni.

 

Per quanto riguarda il filo da pesca non so, personalmente non l'ho mai provato perchè mi pare poco pratico: è vero che puoi scegliere direttamente tra diversi diametri però sarebbe complicato tenerlo teso alla perfezione e di conseguenza tagliarlo della misura giusta. Ma questa è una valutazione del tutto personale perchè come dicevo non l'ho mai usato. Il vantaggio di usare i fili di rame è anche che una volta conformati correttamente restano come li hai fatti, mentre altri fili non hanno questa capacità.. forse è per questo Sturm che ti riferivi ad una "foratura" della coda. Una volta mi è capitata una cosa del genere ma in questo caso era il canopy, perchè nei primissimi jet sovietici la radio era alle spalle del pilota sotto appunto al canopy ed il filo dell'antenna ci passava attraverso, ma in altri casi non saprei cosa dirti.. poi si sa che quasi tutti i modellisti sono iscritti di diritto all'UCAS (Ufficio Complicazioni Affari Semplici :D) quindi tutto può essere!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh! Ora vedrò come muovermi! Anche perchè sto facendo un biplano Hawk P-6E della Monogram in 1/72 ed ho iniziato a posizionare i tiranti delle ali in filo da pesca,con il cianoacrilico si ancora benisiimo poi si vedrà! Grazie cmq per i consigli :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, dipende dalla scala che stai utilizzando.

 

Normalmente io utilizzo un pezzo di sprue scaldato sulla fiamma di una candela o lumino. Lo tieni in posizione con le dita e quando vedi che inizia a smollarsi lo tiri semplicemente (ma dolcemente sennò si spezza!) fino a che il filo che si crea tra i due pezzi che sorreggi non diventa del diametro "giusto". A quel punto lo lasci raffreddare qualche secono e lo tagli in misura col taglierino e lo incolli.

 

Fai attenzione che esistono diversi materiali che vengono utilizzati per le stampate dei modelli (e di conseguenza ovviamente anche di sprue): molti tendono a prendere semplicemente fuoco anche se tenuti a distanza dalla candela, altri invece si spezzano immediatamente senza darti il tempo di "filare". Quando ne trovi uno che funziona bene ti consiglio di tenere da parte tutto lo sprue di quella scatola di montaggio per riutilizzarlo tutte le volte che vuoi.

 

Per le scale un pò più grosse volendo puoi cercare anche del filo di rame di diversi diametri (lavoro in una ditta di elettronica e tra i rottami ho fatto una bella raccolta di fili..) i quali tra l'altro sono anche ottimi per creare tubature varie nei vani dei carrelli ecc. In questo caso però li incollo con una minuscola goccia di Attack o similari.

 

 

Oltre a fare modellismo in scala "classico", da un pò di anni mi sono buttato sui kit giapponesi della bandai, della serie gundam. nella scala media (1/100) praticamente tutti i kit hanno un endoscheletro interno fatto di un tipo di plastica che chiamano ABS; è una plastica dura ed elastica, che sopporta bene le sollecitazioni ed i vari movimenti del mech. Si incolla solo con colla cianoacrilica (la normale colla per stirene non gli fà un baffo)

Mentre stavo finendo il mio chinook gunship avevo bisogno di filare un pò di sprue per le antenne radio ed ho pensato di utilizzare quelle in ABS .. non solo si poteva filare, ma il filo che si ottiene diventa elastico e non si spezza facilmente come la normale plastica

 

DSC_2850.jpg

 

una volta incollate le antenne ho provato a spingerle verso l'interno col dito e per un mezzo centimetro buono il filo tiene (non ho provato oltre ,non dovevo per forza romperle)

da allora utilizzo solo quel materiale per fili tesi di antenne e simili :okok:

Ho provato anche con un sottilissimo filo di rame su un wessex ma è difficile da tendere

 

DSC_2831.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ bs_yamato:

 

questa non lo sapevo, mi sembra un'ottima idea.. devo trovare questo materiale e provare anche io. Cmq per quanto riguarda l'utilizzo del filo di rame, dipende da cosa bisogna farne. Finchè sono antenne a filo ovviamente è facile, deve solo essere bello dritto ma se bisogna fare il lavoro che hai fatto sul wessex effettivamente non è semplice.. anche utilizzarlo per simulare le tubazioni dei carrelli a volte è abbastanza complicato se si vogliono conferirgli le curvature originali copiate da una qualche foto, tenerle in posizione e conformarle.. in ogni caso bella dritta, alla prima occasione cercherò di provarla..

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie dei consigli! Vedrò che riesco a fare! Poi vi dirò!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il materiale è quello sulle stampate in grigio scuro nella foto. L'unico problema è che questi kit costano un botto :( , io ne ho 5 in questa scala .. e praticamente ho una scorta a vita dato il gran numero di pezzi che ci sono di solito (e di conseguenza sprue a gogo)

 

DSC_7316.jpg

 

conviene sottrarli abusivamente a cui li compra :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bello! A Verona ho visto i Luther! Scala 1/35!! In resina! .......Una vera libidine! :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bello! A Verona ho visto i Luther! Scala 1/35!! In resina! .......Una vera libidine! :asd:

 

ma queeli costano ancora di più e non li puoi usare per recuperare lo sprue :rolleyes:

 

e non puoi fare cose del genere

DSC_7323.jpg

 

:oops::offtopic::adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma non dovrebbe essere dipinto?

 

Si vero! Costano un pacco di soldi! Ma cmq per ora cerco di giostrarmi col filo da pesca! Pensa! Nel 76 vinsi un premio speciale ad un concorso con un caccia zero scala 1/32 hasegawa costruendo il filo dell'antenna con un filo da cucito pennellato di colla per plastica!

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel 76 , dipende dal mese, non ero ancora uscito dagli stampi :lol:

ho l'impressione che il filo da pesca sia un pò spesso .. almeno quelli che ho visto io.. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal 20 al 25 Aprile 1976, Era il primo concorso interegionale di plastimodellismo aereo, a Quistello, un paese in provincia di mantova. Cmq uso un filo di 1decimo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal 20 al 25 Aprile 1976, Era il primo concorso interegionale di plastimodellismo aereo, a Quistello, un paese in provincia di mantova. Cmq uso un filo di 1decimo!

 

non ero uscito di fabbrica...

di un decimo dev'essere bello fino, ma c'è sempre il problema della tenditura, almeno nella scala 72

 

 

Si, i modelli di mech li coloro naturalmente e cerco anche di renderli abbastanza reali sfruttando le conoscenze acquisite in campo classico. Il fatto è che da scatola si possono montare senza colla, e non resisto a montarli.. poi quando viene il turno li rismonto e li rifinisco seriamente. Se vuoi dare un'occhiata a quelli che ho finito fai un salto nella mia galleria a quest'indirizzo.. sono uno dei pochi italiani iscritti a questo sito :huh:

 

http://www.bakuc.com/modeler/bsyamato

 

questo è l'unico che ho finito nella scala 100 ,dovrebbe essere abbastanza famoso come soggetto almeno tra i trentenni, gli altri finiti sono tutti nella scala minore 1/144 (costano meno :lol: )

 

100_1140.jpg

 

alla prossima :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belli! Ho dato un'occhiata anche al tuo sito! Belli veramente! :okok: Cmq nella scala 1/72 usavo lo sprue ma ora mi cimento col filo da pesca! Veramente interessante! Ovviamente non disdegnando il filo di rame! Ma costano cari quei robot?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belli! Ho dato un'occhiata anche al tuo sito! Belli veramente! :okok: Cmq nella scala 1/72 usavo lo sprue ma ora mi cimento col filo da pesca! Veramente interessante! Ovviamente non disdegnando il filo di rame! Ma costano cari quei robot?

 

il blu (gouf v2.0) è uno stampo recente e sono riuscito a comprarlo in tempo a 42 euro, ora si trova dai 56 in su.

il rosso (zaku II 2.0 di char) l'ho preso appena è uscito in italia a 50 euro se non sbaglio, ora si trova in alcuni siti anche a 60 evuri :o .

i siti italiani variano molto di prezzo, ma in media per questa scala ci vogliono dai 50 euro in su, quelli che si trovano a meno è perchè sono stampi più datati.

quelli piccoli invece (1/144) che sono la maggior parte di quelli che ho partono dai 9 euro (ma non li trovo più a questi prezzi) fino ad anche 40, ma sono anche quelli più grossi tipo quello verde chiarissimo a forma di uovo enorme. Un mio contatto su flickr mi ha chiesto di poter usare una foto dell'ovone e ne è uscita una foto abbastanza interessante spacciandolo per un'arma segreta tedesca della prima guerra mondiale zock

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh insomma! Il prezzo di una buona scatola di un aereo! Veramente belli! Bravo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io dovrei fare un cavo per il mio Fw-190A-8 che va dalla coda al tettuccio posteriore.

Cosa potrei utilizzare? Filo da pesca sottile ?

Grazie a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...