Jump to content

Quali bombardieri vennero impiegati dalla RAF nella battaglia di Amburgo nel 1943?


choku1
 Share

Recommended Posts

Salve, vorrei sapere con esattezza quali tipi di bombardieri vennero impiegati dalla RAF nel 1943 nella "battaglia di Amburgo" (25 Luglio / 3 Agosto 1943) meglio nota come operazione Gomorrah. Credo siano stati impiegati degli Avro Lancaster, ma non riesco a trovare conferme sul web. Chi può aiutarmi? grazie in anticipo.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Sir Arthur Harris directed four major raids against Hamburg in the space of ten nights, known as 'Operation Gomorrah'. The most famous of these was on the 27/28 July 1943. 787 aircraft - 353 Lancasters, 244 Halifaxes, 116 Stirlings, 74 Wellingtons. 17 aircraft - 11 Lancasters, 4 Halifaxes, 1 Stirling, 1 Wellington - lost, onlt 2.2 per cent of the force. The American commander, Brigadier-General Anderson, again flew in a Lancaster and watched this raid.

 

 

http://www.raf.mod.uk/bombercommand/hamburg.html

Link to comment
Share on other sites

Guest galland

Giorgio Bonacina fornisce i seguenti dati desunti dai documenti declassificati del Bomber Command:

 

23/24 luglio 1943 (notturna)

347 Avro "Lancaster", 246 Handley Page "Halifax", 125 Short "Stirling", 73 Vickers "Wellington" per un totale di 791 velivoli.Di essi attaccarono l'obiettivo 724 lanciando 1383 t. di bombe esplosive e 1018 di spezzoni e inciendiarie. Perduti 12 velivoli (1,5%).

 

25 luglio 1943 (diurna)

68 Boing B.17; incursione "di precisione" sul porto.

 

26 luglio 1943 (diurna)

54 Boing B.17; incursione "di precisione" sul porto.

 

27/28 luglio 1943 (notturna)

787 velivoli, non viene precisata la consistenza dei singoli modelli ma certamente si può prendere a riferimento quella del 23/24.Sull'obiettivo 720 velivoli. Lanciate 1129 t. di bombe eslosive e 1265 di spezzoni ed incendiarie. Perduti 17 velivoli (2,2%).

 

28/29 luglio 1943 (notturna)

777 velivoli, non viene precisata la consistenza dei singoli modelli ma certamente si può prendere a riferimento quella del 23/24.Sull'obiettivo 697 velivoli.Lanciate 1100 t. di bombe esplosive e 1240 t. di spezzoni ed incendiarie. Perduti 30 bombardieri (3,9%).

 

2/3 agosto 1943 (notturna)

740 velivoli (329 Avro "Lancaster", 235 Handley Page "Halifax", 105 Short "Stirling", 66 Vickers "Wellington", 5 De Havilland "Mosquito". 393 velivoli sull'obiettivo. Lanciate 633 t. di bombe esplosive e 717 di spezzoni e incendiarie. Perduti 30 velivoli (4,1%).

 

Trascurando le due incursioni diurne dell'Ottava Forza Aerea americana e le piccole azioni di disturbo dei Mosquito nelle notti di semplice pressione psicologica, il Bomber "Command aveva lanciato sulla Grande Amburgo 8485 tonnellate di bombe (4245 tonnellate esplosive, 4240 tonnellate incendiarie). La città era stata attaccata da 2534 apparecchi su 3095, dei quali 89 (2,9 %) non erano rientrati alle basi, mentre 174 erano rientrati danneggiati più o meno severamente.

Dai documenti ufficiali britannici risulta che ad Amburgo furono annientati 2509 ettari di superfici edificate su un totale di 3392 ettari: il 73,97 per cento. Questa cifra resterà immutata fino alla fine del conflitto, nonostante successivi attacchi del Bomber Command e soprattutto dell'Ottava USAAF agli obiettivi petroliferi e navali di Amburgo, poiché la città, come tale, non sarà mai più bombardata. Il totale definitivo delle bombe britanniche incassate da Amburgo nella seconda guerra mondiale ascenderà a 14.596 tonnellate, contro, per fare un paragone, le 36.203 tonnellate di Essen e le 44.815 di Berlino, primato assoluto. Ma Berlino, ai primi d'agosto del 1943, era ancora e in tutti i sensi una città viva, e anche nel maggio del 1945 le sue desolate distese di rovine (2591 ettari di superfici edificate) non rappresenteranno che il 33 per cento del totale. Quanto a Essen, che alla fine della guerra risulterà distrutta per il 50 per cento (534 ettari di superfici edificate), dopo la Battaglia della Ruhr era offesa nella percentuale del 39,19 per cento (417 ettari).

 

amburgo.jpg

 

 

AMBURGO, 27-28 LUGLIO 1943

Riproduzione su scala ridotta della mappa originale allegata al Night Raid Report n. 386 del Bomber Command della RAF, relativa all incursione su Amburgo nella notte del 27-28 luglio 1943. È un documento assolutamente eccezionale, poiché costituisce la ricostruzione grafica del primo Feuersturm artificiale (Tempesta di fuoco) della storia. Si noti infatti la straordinaria concentrazione del bombardamento sui quartieri orientali di Amburgo, che furono completamente annientati. Alla missione parteciparono 787 aerei; 720 di essi attaccarono effettivamente Amburgo e 325 colpirono in un raggio di 3 miglia dal punto di mira; 622 aerei fornirono la documentazione fotografica dell'attacco, e 512 immagini poterono essere interpretate dagli esperti (80 scattate su particolari al suolo e 432 su fuochi e esplosioni), consentendo di localizzare esattamente le zone colpite da 512 aerei. Il punto di mira si trova al centro dei tre cerchi concentrici (che, sul terreno, distano 1 miglio — cioè m. 1.609,34 — l'uno dall'altro) ed è indicato da un piccolo triangolo. Nella mappa originale il rapporto scalare è di 1 pollice (cm 2,54) per 1 miglio (m 1.609,34).

 

 

Sull'argomento si possono utilmente consultare:

 

Giorgio Bonacina

Comando bombardieri operazione Europa

Longanesi & C., Milano, 1977

 

Hans Erich Nossack

La fine Amburgo 1943

Il Mulino, Bologna, 2005

 

J. Friedrich

La Germania bombardata. La Popolazione tedesca sotto gli attacchi alleati 1940-1945.

Mondadori, Milano, 2004

 

W.G. Sebald

Storia naturale della distruzione

Adelphi, Milano, 2004

Edited by galland
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...