Jump to content

ariete222

Membri
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Normale

About ariete222

  • Rank
    Recluta
  1. A seguito di interessanti ed animati dibattiti intervenuti in vari Forum, IL PRESENTE PROGETTO, in attesa di una sua prossima ed approfondita revisione, da parte mia, E' MOMENTANEAMENTE SOSPESO! ================================================================ Ariete222
  2. RISPOSTA PER “Madmike” E “Vultur” ============================= Premessa: ognuno è libero di pensare e scrivere ciò che vuole, purchè non sia offensivo per altri, cercando di far prevalere il proprio punto di vista, a volte, anche con ragionamenti ed esempi che risultano non del tutto pertinenti, ma questo è poi un suo problema. Mi sapete spiegare perché le nuove catapulte Emals o meglio Emcat che costano molto meno sono state costruite per poter lanciare aerei fino a 45 tonnellate??? Lo sapete che sono recentemente stati testati e realizzati nuovi “arrestino gear” cioè disposi
  3. RISPOSTA PER “EINHERJAR” Mi scuso per il ritardo con cui ti rispondo ma solo ultimamente, rileggendo i vari interventi mi sono accorto di non aver commentato il tuo interessante “post”, può darsi per distrazione o forse perché inizialmente mi era parso un po’ troppo tecnico e complicato. Comunque, se ho capito bene, tu dici che il “boost” aggiuntivo sarebbe vantaggioso solo a fine corsa potendo disporre di una pista sufficientemente lunga. Ebbene, ti faccio una ipotesi: nel caso potessimo disporre di una catapulta emals/emcat lunga circa 150-160 metri – quelle normali credo sian
  4. Ultime risposte a “Vultur” ed a “Flaggy” Per “VULTUR”: Finalmente nel tuo ultimo intervento ho potuto leggere qualcosa di veramente interessante, utile ed apprezzabile esente dai tuoi abituali toni ironici! Devo anche dirti che ho apprezzato il tuo precedente accenno alla fase d’arresto di un aereo sul ponte quando mi hai chiarito che può avvenire pressoché unicamente grazie all’azione dei freni ed all’inversione di spinta dei motori. La funzione dei “retrorazzi da me citata era infatti la medesima che può essere ottenuta con il “reverse” dei motori. Io, che pur avevo avuto
  5. Ecco il sospirato "schizzo". Non è il massimo ma per ora non ho potuto far meglio.
  6. Replica definitiva agli untimi interventi di “Flaggy” e “Madmike” Spero che questa possa effettivamente essere l’ultima risposta al vostro gradito impegno nell’esaminare la mia proposta di progetto per una “Portaerei Modulare Tuttoponte” che, di seguito mi accingo a darvi sia perché con i vostri ultimi commenti mi avete infilato qualche altro sassolino in una scarpa che cercherò di togliermi per non soffrire sia per non essere considerato scortese snobbando la vostra buona volontà. Lasciando per adesso da parte il discorso strategico-tattico-economico sull’utilità o meno della costruz
  7. RISPOSTA PER “FLAGGY” Premessa: Il progetto della Portaerei Modulare Tuttoponte è nato circa 11 (undici) anni addietro quando negli USA era in auge la discussione sulla possibilità o meno di predisporre una M.O.B. (Mobile Offshore Base). Poiché dagli studi preliminari resi noti mi era parso che si trattasse di una costruzione inefficiente, dispendiosa, disagevole ed anche strutturalmente molto rischiosa , ho pensato di vedere se fosse stato possibile creare un’alternativa più valida e meno dispersiva che potesse raggiungesse lo stesso scopo senza presentare i difetti che avevo riscont
  8. RISPOSTA PER "FLAGGY" ================ Il tuo intervento mi pare molto interessante. Su alcuni punti dovrei fornire qualche altro chiarimento. Ti risponderò, non a breve, in modo più approfondito, non appena mi sarà possibile. Cordiali saluti.
  9. RISPOSTA PER “GEPIRO66” --------------------------------------- 1) – Ho già chiarito in precedenza il mio punto di vista – Il discorso sulla inarrestabile rincorsa è certamente realistico ma, se non sbaglio “Mazzo” ha detto che lo”Scudo Stellare” mai realizzato ha costretto l’URSS a svenarsi ed a perdere la Guerra Fredda. Bene! - A questo punto ci rifletterei sopra un attimo! 2) – Sono d’accordo con quasi tutto quello che dici, a parte il fatto che una maggiore autonomia di volo comporterebbe una maggiore necessità di rifornimenti. Detti velivoli infatti non avrebbero necessità di fr
  10. RISPOSTA PER "GEPIRO66" -------------------------------------- Al momento ti ringrazio per il tuo intervento molto ampio, articolato e pressochè esaustivo. Per ora non posso riponderti come meriteresti - in senso positivo - per questione di tempo ed anche per poter meglio considerare quanto da te scritto, mi impegno a farlo non appena mi sarà possibile. Cordiali saluti.
  11. Risposta per Vultur: Io ho parlato di un tipo di aereo avente dimensioni più grandi e con maggiori potenzialità d’attacco rispetto a quelli attualmente utilizzati sulle CVN che, grazie ad un maggior carico di ordigni offensivi di vario genere e ad una maggiore autonomia di volo, consentirebbe di posizionare la B.A.M. ad una distanza di parecchio superiore dalla costa del Paese nemico nei confronti di quella possibile con le presenti portaerei. Tale maggiore distanza fornirebbe, indiscutibilmente, al “Grande Convoglio” un più elevato margine di sicurezza in caso di attacco tenuto conto
  12. risposta: ------------- nello scrivere a volte capita di usare un termine errato od improprio ed in effetti "difesa aerea" è senza dubbio sbagliato, sarebbe stato corretto dire "attacco aereo". La sostanza del discorso però non cambia. Tu sei molto bravo a vedere la pagliuzza negli occhi dell'altro mentre, a volte, non ti accorgi delle travi che stanno nei tuoi. Cordiali saluti.
  13. PREMESSA: Ribadisco il concetto che non ho mai detto che la mia portaerei sia adatta ad accogliere un B-52 ma mi sembra che molti non ne tengano conto!!!!!!!!! Risposta per “Mazzo”: 1) - Continuo a notare che la mia frase “difesa impenetrabile da qualsiasi attacco sia dal cielo che dal mare” viene interpretata, spero non strumentalmente, come un dogma assoluto e non relativizzata ragionevolmente come suggerirebbe il buon senso. Concordo con i miei critici sul fatto che non esistono né esisteranno mai “difese impenetrabili”, il mio intento infatti era quello di affermare che un
  14. RISPOSTA: --------------- Forse sarebbe stato bene leggere più attentamente l'illustrazione del progetto. Comunque ribadisco che sono allo studio nuove catapulte più potenti che sarebbero molto probabilmente adatte a lanciare aerei di maggiori dimensioni rispetto agli attuali caccia-bombardieri, inoltre la maggiore lunghezza della pista di volo consentirebbe di raggiungere una velocità sufficiente per il decollo di tali velivoli. Per l'atterragio, sono già state decritte le modalità con cui potrebbe avvenire.
  15. Risposta: ----------- I tempi di volo dei bombardieri strategici intercontinentali sono enormi ed altrettanto lo sono i loro consumi a causa della distanza delle loro poche basi da una zona del tipo IRAK o AFGHANISTAN - gli ultimi voli compiuti dai B-2 Spirit sono durati fra andata e ritorno circa 26-28 ore, dopodichè devono restare immobili per le oprazioni di manutenzione almeno 12 o 13 giorni. Forse non ti è ancora ben chiaro che tali portaerei, prima di essere congiunte, sono funzionali come una normale CVN classe Nimitz a parte la zona del piano di volo, quindi non vedo quale probl
×
×
  • Create New...