Jump to content

boomer1957

Membri
  • Content Count

    4
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About boomer1957

  • Rank
    Recluta

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Mojave - CA
  1. Ragazzi datemi una mano! Ho necessita' di sapere chi opera il BAC 1-11 utilizzato dalla ex Ferranti per i flight test del CAPTOR ed ora del CAESAR. Chi e' il proprietario, c'e' qualcuno che ha delle foto dalle quali si possono vedere le marche? Ciao Boomer1957
  2. Non solo gli olandesi....ma anche i francesi da qualche anno sono in grado di rilevare un aereo invisibile. Semplificando molto si può dire che normalmente i radar sono accecati dal clutter, ovvero quella marea di disturbi causati dal ritorno degli impulsi radar che si abbattono su tutto quello che sta intorno al bersaglio da inquadrare. Ma i velivoli stealt sono fatti apposta per non emettere clutter o meglio, gli impulsi radar che li colpiscono o vengono deviati secondo angoli di rifrazione ben precisi, o vengono assorbiti dai rivestimeni ecoassorbenti in banda X ( vernici o pannelli ), quindi non riflessi verso la direzione della fonte che li ha colpiti. Se quindi fai un radar ottimizzato per vedere il clutter, se all'interno dello stesso si muove qualcosa che non lo riflette, ad una velocità maggiore ai 180-200 kts, al 99%, quel "buco" che vedi muoversi è uno stealt.
  3. Ho volato Sostar-x in Olanda per tutta la fase V0 lo conosco molto bene, con tutti i pregi ed i difetti. Tra poco volero' anche il figlio di II letto del Sostar per la parte UAV. Spero che gli immancabili difetti di ogni proptotipo, si siano alleggeriti su quello che dovrebbe diventare produzione. Dovro' volare anche il Vixen 500E, anche se prima dovro' effettuare la modifica del velivolo su cui verra' provato e visto le problematiche del cooling riscontrate sul Fokker100-Q1, desideravo farmi le idee piu' chiare su questo aspetto che, nei radar con antenna attiva, sono le piu' complesse. Ho gia' lo schema a blocchi del Vixen che, per quanto riuarda la parte radaristica sono molto dettagliate ma per la parte del cooling, il sistema ECS proposto mi sembra piuttosto ( o troppo ) semplice. Pensavo di gestire il cooling sui moduli d'antenna utilizzando la free air esterna ( TAT ) per mezzo di prese in depressione con scarico dell'aria sempre da prese poste sul lato opposto per cercare di ridurre al minimo la gestione dell'ECS e il conseguente assorbimento di potenza sulla barra secondaria del velivolo. E' un sistema che ho gia' visto utilizzare sui POD di ECCM dei francesi e sembra dare buoni risultati. Grazie
  4. Sono interessato a notizie riguardanti il radar Vixen500E, che potrebbe essere installato sul T50 Sud Coreano. In particolare come gestisce il cooling per il raffreddamento dell'antenna attiva! Potrebbe utilizzare lo stesso sistema del Sostar-x ma quel sistema da grossi problemi quando si sale di quota e si raggiungono pressioni al di sotto di 3-4 psi. boomer1957
×
×
  • Create New...