Jump to content
Sign in to follow this  
Shangrila1984

Ancora sull'Aurora!

Recommended Posts

Ciao a tutti, questo è il mio primo post... Gironzolavo per questa sezione e mi sono imbattuto sul post "Aurora". Magari alcuni hanno ragione, che questo progetto sia una cosa troppo fantascientifica (immaginatevi, un velivolo che in poco più di un ora raggiunge il cuore di un paese e un'altra per ritornare negli USA, oppure che in pochi secondi vada fuori dall'atmosfera per piombare come un fulmine divino a bruciare il c..lo di un cattivone). Però ricordiamoci che in circa 40 anni (dal 1903 al 1943/44) siamo passati dal primo volo dell'uomo al motore a reazione, solo 60 anni dal primo volo al volo nello spazio. Non mi sorprenderebbe sapere che esiste un velivolo capace di volare a più di Mach 5 con un motore che a sentir dire sembra più un sedere scorreggiante più che un motore ipermegagallittico a reazione (più semplicemente Ramjet). Ora non voglio alzare polemiche, ma... guardate la cosa da questo punto di visto e dimeti. L'argomento mi interessa molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti c'erano già almeno un paio di discussioni... perchè non hai inserito il messaggio su uno dei due?

Così si continuano ad aprire nuove discussioni... e il forum diventa un guazzabuglio! ;)

 

Aurora non esiste.

 

Non perchè non ci sia la tecnologia per poterlo fare: i voli dell'X-43, che alla fine dell'anno scorso ha raggiunto Mach 9.8, lo dimostrano.

 

Il punto è che un aereo ipersonico che vola a quote prossime a quelle orbitali, non è cosa che si possa sperimentare in segreto.

Ed è un giocattolo molto costoso.

 

Gli americani non potevano permettersi l'Aurora nel momento in cui stavano finanziando il B-2, l'F-22 e l'F-35 (per non parlare di tanti altri programmi meno "combattivi" ma comunque costosi) e non possono permetterselo oggi, con il bilancio della difesa minacciato dalle spese per la guerra in Irak e già pronto per passare sotto la scure di profondi tagli.

 

Programmi segreti ormai non ne esistono più, semplicemente perchè non esiste più la guerra fredda.

 

E poi i veri segreti sono sotto gli occhi di tutti, non c'è bisogno di cercarli.

Ad esempio, la tecnologia stealth americana è un segreto gelosamente custodito.

Il radar dell'F-22 è un altro super segreto: si conosce più o meno la sua conformazione e i principi tecnologici che usa, ma nulla si sa circa le sue effettive capacità e prestazioni, specialmente nelle modalità LPI (bassa probabilità di intercettazione).

Di questi "piccoli" grandi segreti ce ne sono parecchi, ma sono convinto che di aerei segretissimi sperimentati di nascosto e utilizzati per missioni contro un nemico che non esiste più, non ce ne siano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti!Ho deciso di aprire un topic ufficiale dove si parlerà, si esporrano foto e/o eventuali testimonianze dell' Aurora.

Eccovi una lista di siti e testimoniaze sull' Aurora:

 

 

CIAO!!! :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungo questo link su una raccolta delle foto false sull'aurora!

 

http://www.forumfree.net/?t=5734272

 

se non ci riuscite provate cosi

 

http://xoomer.virgilio.it/esercito_armi_aerei/

kliccate su forum ------>usaf-------> raccolta foto sull'ayurora

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi pare inutile parlare di qualche cosa che non esiste, di cui abbiamo già parlato abbastanza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si infatti!!!

 

Comunque bastava cercare un pò nel forum...

 

Ecco una breve ma chiara discussione:

http://www.aereimilitari.org/fo...c=701&hl=aurora

 

Le cose stanno così.

 

C'è un fatto vero: l'USAF e le industrie aeronautiche americane hanno certamente avviato degli studi per verificare la possibilità di realizzare un ricognitore destinato a sostituire l'SR-71 e l' U-2.

 

Di questi studi c'è traccia: ci sono i disegni concettuali, qualche progetto, e anche qualche specifica di massima. Si trattava di progetti per un ricognitore stealth in grado di volare oltre i Mach 5 e oltre i 30.000 metri di quota, propulso da un motore ramjet a metano.

In effetti sono prestazioni molto simili a quelle che la McDonnell Douglas studiava nei primi anni '80 per realizzare un aereo ipersonico commerciale denominato HSCT.

 

A questo fatto vero, si è poi aggiunta un'altra circostanza.

Proprio nel 1985 (l'anno in cui la McDonnell aveva presentato il suo progetto civile HSCT) un documento di bilancio del Dipartimento della Difesa, sotto la voce TR-1 (che era la designazione, all'epoca, dell'ultima versione dell'U-2), presentava la voce "Aurora" e prospettava un finanziamento di 80 milioni di dollari nel 1986 e di ben 2,2 miliardi di dollari nel 1987.

 

Di qui nacquero le voci, le illazioni e la leggenda Aurora, pompata anche da qualche profittatore che non mancò di vendere alla Jane's la sua testimonianza e alcune foto contraffatte.

 

Aurora, purtroppo, non esiste.

 

Il nome "Aurora" sul bilancio del 1986 era un nome in codice, che nascondeva i finanziamenti per il B-2, allora coperti da segreto.

In altre parole, Aurora era il B-2.

 

Come disse un generale dell'USAF: "Ci piacerebbe molto che esistesse, ma purtroppo non è così"

 

In effetti da allora sono passati vent'anni, e sono un po' troppi anche per un programma segreto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti, questo è il mio primo post... Gironzolavo per questa sezione e mi sono imbattuto sul post "Aurora". Magari alcuni hanno ragione, che questo progetto sia una cosa troppo fantascientifica (immaginatevi, un velivolo che in poco più di un ora raggiunge il cuore di un paese e un'altra per ritornare negli USA, oppure che in pochi secondi vada fuori dall'atmosfera per piombare come un fulmine divino a bruciare il c..lo di un cattivone). Però ricordiamoci che in circa 40 anni (dal 1903 al 1943/44) siamo passati dal primo volo dell'uomo al motore a reazione, solo 60 anni dal primo volo al volo nello spazio. Non mi sorprenderebbe sapere che esiste un velivolo capace di volare a più di Mach 5 con un motore che a sentir dire sembra più un sedere scorreggiante più che un motore ipermegagallittico a reazione (più semplicemente Ramjet). Ora non voglio alzare polemiche, ma... guardate la cosa da questo punto di visto e dimeti. L'argomento mi interessa molto.

Io credo e crederò sempre che l' Aurora esiste! Vedi un pò questo sito: Aurora

 

 

 

CIAO!!! :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
forse verrà reso pubblico tra qualche anno!

Già! Speriamo prima di tutto che esista! Ma TUTTI i siti che ho visto dicono che è vero!

 

 

 

CIAO!!! :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
forse verrà reso pubblico tra qualche anno!

Già! Speriamo prima di tutto che esista! Ma TUTTI i siti che ho visto dicono che è vero!

 

 

 

CIAO!!! :okok:

potrei fare anche io un sito su digilander oppure libero e scrivere che non esiste :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi scusate se riapro la questione ma certi ragionamenti mi ricordano tanto i cospirazionisti sull'11 Settembre.

 

Se possibile vorrei dire la mia, soprattutto perché mi sale un gran senso di frustrazione al pensiero che tante persone gettano via anni di studio e calcoli fatti da quelli che hanno deciso di intraprendere una carriera di tipo scientifico, basandosi su osservazioni qualitative e NON quantitative (la differenza fra i due termini mi sembra lampante).

 

Premetto quindi che le leggi della fisica sono quelle, e sono valide per i determinati sistemi a cui sono applicate (ad esempio la meccanica di Newton vale per il mondo macroscopico ma non per quello microscopico), e faccio questa considerazione pensando più che altro a tutte quelle persone che, parlando degli attentati sullì11 Settembre, se ne sono uscite con assurdità del genere:

 

"Il fumo dell'incendio alle torri era nero, quindi era sotto i 400 gradi"

 

"Non ci sono resti dell'aereo che ha impattato contro il Pentagono"

 

etc etc...

 

Adesso che vi ho fatto capire, con un piccolo O.T., come la penso, do un significato a questo post parlando del progetto Aurora.

 

 

Come giustamente hanno detto alcuni, non si può escludere con una certezza matematica che esista, ma bastano ragionamenti razionali per capire che sono alte le probabilità che questo non sia mai esistito.

 

Riflettendoci:

 

-I fondi stanziati per l'Aurora corrispondo a quelli stanziati per il B-2

-Il progetto è stato messo sotto gli occhi di tutti nel bilancio del 1986

-Guardacaso, poi, non si sono presi nemmeno la briga di spostare la voce "Aurora" quel tanto che bastava per non farla apparire proprio sotto a quella SR-71...

-Un progetto del genere non ha ancora trovato un testimone che sia comparso in televisione con prove di tipo scientifico

-Le uniche prove portate sono testimonianze (spesso indirette) e un paio di foto, tutte accertate come fotomontaggi (compresa quella dell'aviorifornimento con 2 F-111 - In quella reale ci sono 3 F-111 che fanno rifornimento...)

-Non esiste nessun dato di progetto di natura numerica. In pratica molti parlando dell'Aurora ma non possono nemmeno lontanamente giustifficare come faccia a volare o come arrivi alle sue prestazioni di cui si parla tanto

-La necessità per un aereo spia di nuova generazione quando già si parlava di UAV e satelliti sembra un pò superflua

-Le smentite fatte dagli Usa

-Gli stessi Usa che hanno dichiarato che hanno allo studio un bombardiere basato su un'aerospazioplano (ATTENZIONE: hanno allo studio...questo significa che forse si potrà vedere qualcosa di concreto fra 10-15 anni, ma anche di più).

 

Ecco perché, secondo me, ma anche secondo una logica razionale e cristallina, l'Aurora NON esiste.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi pare inutile parlare di qualche cosa che non esiste, di cui abbiamo già parlato abbastanza

Diciamo che in due righe hai riassunto 5 topic aperti inutilmente.... :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io mi chiedo solo perchè vengono aperti post sull'aurora in cui la maggior parte dei lettori dice che non esiste.....

 

 

Forse perché li aprono quei pochi utenti che ci credono ancora...

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'aurora esiste solo in alcuni simulatori di volo.

potrebbero anke esserci studi per un'aereo del genere ,ma fatto ste ke nessun aereo del genere è mai stato costruito

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'aurora esiste solo in alcuni simulatori di volo.

potrebbero anke esserci studi per un'aereo del genere ,ma fatto ste ke nessun aereo del genere è mai stato costruito

 

 

Hai voglia che esistono studi su aerei dalla configurazione "similare"!

 

Il punto è che tali progetti sono rimasti tali, ovvero ardite fantasie di qualche ingegnere rappresentate su carta o in un file..infatti facci caso, prima che una ditta statunitense assegni, sotto direttiva delle forze armate, una sigla ad un velivolo, questo è contraddistinto da un numero di progetto che spesso è a 3 o 4 cifre...

 

In pratica gli aerei che vediamo volare sono quelli che "nascono" a discapito di tanti "aborti"; scusate la crudezza dei termini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho notato che in questo forum, al quale io partecipo da pochissimi giorni, ci sono un certo numero di 3D dedicati all'AURORA.

Sostanzialmente, ho notato che molte discussioni vertono sulla dicotomia "credere/non credere" che il fantomatico ipersonico sia esistito o esista tutt'ora. Personalmente non mi sono mai posto il problema dell'esistenza o meno di un sostituto dell'SR-71, ma ho cercato, unitamente ad un certo numero di analisti civili esteri di capire almeno le linee guida di tutta questa complessissima vicenda iniziata all'alba degli anni '80.

Quindi nel tentativo di dare alla discussione un indirizzo un pochino più consistente allego parte di un mio intervento fatto in un altro forum. Eccolo:

 

"Il suo vero nome è “Copper Canyon Concept” e bisogna risalire al 1982 quando il DARPA iniziò gli studi per l’X-30 NASP un aerospazioplano ipersonico SSTO “air breathing” ad alta tecnologia che l’USAF riteneva necessario come logica sostituzione del Lockheed SR-71 nella funzione principale di ricognitore strategico ipersonico. Si trattava di una macchina molto sofisticata che prevedeva la completa progettazione in CFD, l’uso del metano come carburante, propulsori a turbo-stato reazione di concezione completamente nuova e molto altro.

L’X-30 fu un programma che ebbe un “run” quadriennale e nelle fasi iniziali ebbe un altissimo grado di segretezza infatti aveva una qualifica SAR (Special Access Required), ma l’amministrazione Reagan lo fece diventare l’ “Orient Express”, l’ipersonico civile che nelle decadi successive avrebbe dovuto”… take off from Dulles Airport and accelerate up to twenty-five times the speed of sound, attaining low earth orbit or flying to Tokyo within two hours..."

Poi, nel 1986, in un documento del Congresso riguardante i capitoli di spesa del Pentagono per il Fiscal Year di quell’anno comparve il riferimento ad un “program document” chiamato P1 datato 4 febbraio 1985. In questo documento era richiesta la cifra di 80 milioni di dollari per un programma chiamato “AURORA”, richiesta reiterata nel 1987 per un complessivo 2.2 milioni di dollari.

Nessuno ha mai saputo cosa fosse il programma “AURORA” ma la stampa specializzata, cominciando da Aviation Week &Space Technology si buttò a speculare su quella voce di spesa così misteriosa abbinando il “label” alla fase di RFP del precedente progetto del DARPA e così “Copper Canyon” per il volgo divenne “AURORA Project” il successore dell’SR-71. Tutto il resto compresi i fantomatici avvistamenti nel Nevada (Coinvolta, naturalmente l’AREA 51) e in UK (qui invece la base di rischiaramento era la Machrihansh AFB nella penisola del Kintyre nel sud-ovest della Scozia). In realtà l’unica notizia credibile (forse…) proviene dalle dichiarazioni di Ben Rich che sostituì il grande Kelly Johnson alla dei LADP (Skunk Works) Lockheed dopo la sua morte. Nel suo libro sul glorioso ( e misterioso…) centro ricerche dfi Palmadale, California, Rich afferma che il codice “AURORA” in realtà copriva l’ATB (Advanced Technology bomber) codice USAF “Senior C.J.” e in particolare era la copertura della fase di valutazione dei due progetti finalisti: il Northrop N-14 (Senior Ice) e il Lockheed X-XX (Senior Peg). In ogni caso dal F.Y. 1988 la voce “AURORA” scomparve repentinamente e misteriosamente come era comparsa."

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti,sn in questo forum da poco,e anke io nel leggere l'argomento AURORA ero intenzionato a kiedere cosa fosse,ma nel leggere i vari topic dv si parlava dei soldi rikiesti nel 86 e queli dell'87.......ho fatto un piccolo ragionamento:"se il B2 spirit costa sui 2,2 miliardi d dollari,e visto ke nel 1987 kiesero 2,2 miliardi d dollari il "fantomatico" progetto AURORA non poteva essere quello del B2 spirit???

 

io mi kiedo perché ce gente ke apre topic cosi,......prima di aprire leggete gli altri,o se no fare dei piccoli ragionamenti

 

spero d non aver fatto errori e ke il mi ragionamento si capisca :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

il b-2 non costa 2,2 miliardi di dollari...e il programma che fa lievitare il costo, infatti un singolo aereo costa sui 600milioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

a si scusa ho sbagliato a scrivere....il programma costa 2.2 miliardi di dollari.......kiedo scusa a tutti x questo errore

 

vorrei fare una domanda:"me perché se il b2 costa 600 milioni il "programma" lo fa lievitare a 2.2 miliardi d dollari??"(non lo ankora kapito....kiedo scusa x la mia ignoranza :rotfl: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutti i costi per riaprire la linea di montaggio, i pochi esemplari costruiti..ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites

(EDIT by Captor: di qui in avanti è stata fatta confluire un'altra discussione sullo stesso argomento)

 

Oggi esistono aerei spia pilotati (no i drones) che svolgono missioni simili a quelle degli U-2 o simili a quelle degli SR-71? Oppure le missioni di spionaggio aereo sono effettuate solo da drones e satelliti? C'è qualche progetto in fase di studio? Ho letto su un altro topic (questo: http://www.aereimilitari.org/forum/index.php?showtopic=4761) che si sta sviluppando un SR-72 da mach 6! :ph34r::ph34r:

Edited by Captor

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Oggi esistono aerei spia pilotati (no i drones) che svolgono missioni simili a quelle degli U-2 o simili a quelle degli SR-71? Oppure le missioni di spionaggio aereo sono effettuate solo da drones e satelliti? C'è qualche progetto in fase di studio? Ho letto su un altro topic (questo: http://www.aereimilitari.org/forum/index.php?showtopic=4761) che si sta sviluppando un SR-72 da mach 6! :ph34r::ph34r:

 

 

Da quasi 30 anni si parla di possibili successori dell'SR71 che prendono i nomi più strani, dal Sentinel all'Aurora passando per il Brilliant Buzzard (anche se in questo caso si tratterebbe di una evoluzione dell'XB70). Le voci sono sempre rimaste tali, e, come ho già avuto modo di scrivere ritengo che Aurora (o qualsiasi altro nome avesse) sia esistito veramente e non sia mai andato oltre i tavoli dei disegnatori o lo stadio prototipico, oppure non abbia soddisfatto i requisiti richiesti (è già accaduto con l'XFV12, e, parzialmente, con l'MV22).

 

A parte questo, le prestazioni eccezionali dell'SR71 gli garantirebbero piena e tranquilla operatività anche oggi (gli hanno tirato addosso di tutto, a parte, forse, i raggi nucleari di Mazinga, e non l'hanno mai nemmeno sfiorato), e il crollo dell'URSS e la semi alleanza con la Cina (di fatto è una semi conflittualità, ma visto che la Cina dopo tutto finanzia le guerre americane, forse è meglio tenersela buona), hanno reso se non inutile quanto meno non più strettamente necessaria la presenza in inventario di un aereo di quelle prestazioni (e relativi costi operativi). I Paesi che oggi preoccupano gli USA possono essere tenuti sotto controllo con RPVs ad alta quota e a lunga autonomia, ed è sintomatico che si sappia pochissimo di queste macchine che pure esistono e sono numerose, e i satelliti. Fra l'altro sarei curioso di sapere cosa sono veramente certi oggetti rilevati in rotta da e per Groom Lake che viaggiano a quattromila miglia l'ora a quote superiori ai centocinquantamila piedi (i piloti di linea, i controllori di volo degli aereoporti, non possono essere ubriachi, non sempre almeno, e nella parte occidentale degli USA succedono cose strane, almeno in cielo).

 

Tuttavia la necessità per gli USA di disporre di una macchina ipersonica esiste e non è procastinabile all'infinito. Serve un bombardiere in grado di colpire qualunque punto del globo in poche ore partendo dal territorio continentale americano, e serve un ricognitore con le medesime caratteristiche.

 

Il problema è, credo, che già le prestazioni dell'SR71 sono al limite di quanto probabilmente ottenibile anche oggi in fatto di tecnologia, penso che il problema principale siano i motori più che i materiali anticalore della fusoliera. La NASA ha sperimentato diverse macchine ipersoniche, ma una cosa è un concept plane un'altra una macchina operativa.

 

Può darsi benissimo che qualcosa sia già operativo e se lo tengano nascosto e forse lo sapremo solo se ci sarà la necessità di rivelarlo. Ma, per ora, non ci sono molti dati disponibili.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites
Da quasi 30 anni si parla di possibili successori dell'SR71 che prendono i nomi più strani, dal Sentinel all'Aurora passando per il Brilliant Buzzard (anche se in questo caso si tratterebbe di una evoluzione dell'XB70). Le voci sono sempre rimaste tali, e, come ho già avuto modo di scrivere ritengo che Aurora (o qualsiasi altro nome avesse) sia esistito veramente e non sia mai andato oltre i tavoli dei disegnatori o lo stadio prototipico, oppure non abbia soddisfatto i requisiti richiesti (è già accaduto con l'XFV12, e, parzialmente, con l'MV22).

 

A parte questo, le prestazioni eccezionali dell'SR71 gli garantirebbero piena e tranquilla operatività anche oggi (gli hanno tirato addosso di tutto, a parte, forse, i raggi nucleari di Mazinga, e non l'hanno mai nemmeno sfiorato), e il crollo dell'URSS e la semi alleanza con la Cina (di fatto è una semi conflittualità, ma visto che la Cina dopo tutto finanzia le guerre americane, forse è meglio tenersela buona), hanno reso se non inutile quanto meno non più strettamente necessaria la presenza in inventario di un aereo di quelle prestazioni (e relativi costi operativi). I Paesi che oggi preoccupano gli USA possono essere tenuti sotto controllo con RPVs ad alta quota e a lunga autonomia, ed è sintomatico che si sappia pochissimo di queste macchine che pure esistono e sono numerose, e i satelliti. Fra l'altro sarei curioso di sapere cosa sono veramente certi oggetti rilevati in rotta da e per Groom Lake che viaggiano a quattromila miglia l'ora a quote superiori ai centocinquantamila piedi (i piloti di linea, i controllori di volo degli aereoporti, non possono essere ubriachi, non sempre almeno, e nella parte occidentale degli USA succedono cose strane, almeno in cielo).

 

Tuttavia la necessità per gli USA di disporre di una macchina ipersonica esiste e non è procastinabile all'infinito. Serve un bombardiere in grado di colpire qualunque punto del globo in poche ore partendo dal territorio continentale americano, e serve un ricognitore con le medesime caratteristiche.

 

Il problema è, credo, che già le prestazioni dell'SR71 sono al limite di quanto probabilmente ottenibile anche oggi in fatto di tecnologia, penso che il problema principale siano i motori più che i materiali anticalore della fusoliera. La NASA ha sperimentato diverse macchine ipersoniche, ma una cosa è un concept plane un'altra una macchina operativa.

 

Può darsi benissimo che qualcosa sia già operativo e se lo tengano nascosto e forse lo sapremo solo se ci sarà la necessità di rivelarlo. Ma, per ora, non ci sono molti dati disponibili.

 

 

 

 

grazie per la risposta :okok:

 

 

Hai qualche info in più sui velivoli superveloci che vengono avvistati negli USA occidentali?

 

 

Un'ultima cosa: l'Aurora è esostito o no? In questo post http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...1&hl=aurora sembra che si tratti solamente di un nome in codice con il quale fu designato il progetto del il B-2.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...