Jump to content

"North American P-51 Mustang"


Blue Sky
 Share

Recommended Posts

Comunque è notevole come in quegli anni un modello "vincente" solo un anno prima diventasse "obsoleto" l'anno dopo... Credo sia stata un'epoca fra le più turbinose della progettazione aeronautica

Edited by Simone
Link to comment
Share on other sites

Su wikipedia c'è un lungo articolo, che cita pubblicazioni USAF, sulla versione "twin seat" P-82 poi ridenominata F-82. Sembra che per gli alti ufficiali dell'USAF nonostante le prospettive dei motori a reazione fossero chiaramente considerate migliori di qualsiasi ulteriore evoluzione dei propulsori ad elica, ancora nel 1947 de facto la differenza non fosse così pronunciata, tanto è vero che sa pure come soluzione a tempo determinato, e per impieghi particolari, l'f-82fu prodotto ed impiegato come intercettore "di prima linea".

Putroppo non ho trovato report di combattimenti simulati fra p-51 e i jet alleati dell'epoca, sarebbe interessante vedere quale era la ratio di vittorie per parte ed eventualmente in quali condizioni il p-51 sarebbe stato in vantaggio

 

I Jet, durante la guerra di Corea, surclassavano il P-51 in tutte le condizioni di combattimento ma avevano due problemi: scarsa accellerazione e il consumo abnorme di carburante. A causa della scarsa accellerazione i jet Statunitensi erano obbligati ad usare solo le piste permanenti che si trovavano in Giappone e questo fatto, unito al consumo, limitava il tempo di permanenza in zona operativa. Per questo furono affiancati dai P-82, che avevano un autonomia di molto superiore, e dai P-51, che potevano decollare anche da piste di fortuna ubicate nelle vicinanze della zona operativa.

 

Per questo i P-51 volarono sino al mese di Gennaio del 1953, non perché fossero migliori, o almeno alla pari, di un jet.

 

Il P-51 fù un grande aereo, ma apparteneva ad un altra epoca. :adorazione:

Link to comment
Share on other sites

Per questo i P-51 volarono sino al mese di Gennaio del 1953, non perché fossero migliori, o almeno alla pari, di un jet.

 

Il P-51 fù un grande aereo, ma apparteneva ad un altra epoca. notworthy1.gif

 

straquoto

Link to comment
Share on other sites

Anche se non avvenne nella maggior parte dei casi, sui cieli tedeschi non eccezionalmente piloti di P-51 riuscirono ad uscire indenni se non ad abbattere i me-262 in dogfight "uno contro uno". il Pilota Robert Calderaria ne ha fatto addirittura argomento di una trasmissione televisiva- secondo me "leggermente celebrativa". C'è da dire, comunque che è difficile separare le vittorie in dogfight in quota dagli abbattimenti i me-262 rimasti senza carburante in procinto di atterrare

Edited by Simone
Link to comment
Share on other sites

Anche se non avvenne nella maggior parte dei casi, sui cieli tedeschi non eccezionalmente piloti di P-51 riuscirono ad uscire indenni se non ad abbattere i me-262 in dogfight "uno contro uno". il Pilota Robert Calderaria ne ha fatto addirittura argomento di una trasmissione televisiva- secondo me "leggermente celebrativa". C'è da dire, comunque che è difficile separare le vittorie in dogfight in quota dagli abbattimenti i me-262 rimasti senza carburante in procinto di atterrare

 

Io ho letto diversi resoconti riguardanti l'incontro tra le due macchine, e vedi che non abbatterono solamente 262 in atterraggio, ma anche in volo e in fase di attacco. Poi se i piloti tedeschi e i vari Sonder non li sapevano pilotare è un'altra storia..

Link to comment
Share on other sites

Io ho letto diversi resoconti riguardanti l'incontro tra le due macchine, e vedi che non abbatterono solamente 262 in atterraggio, ma anche in volo e in fase di attacco. Poi se i piloti tedeschi e i vari Sonder non li sapevano pilotare è un'altra storia..

 

 

Questo è un caso di quelli che citi: Dmitry Titorenko, se poi continui a leggere il post vedrai che quel pilota ha abbattuto anche due Mustang, ma, a parità di pilota e di circostanze, l' me 262 era superiore al Mustang, senza per questo nulla togliere a questo magnifico apparecchio.

 

Anche Saburo Sakai tenne testa a 15 "Hellcat" con uno "zero" riuscendo ad uscirne indenne, ma fu l'abilita del pilota a prevalere più che le qualità dell'apparecchio (oltre alla fortuna di aver incontrato 15 "reclute"). :adorazione:

Link to comment
Share on other sites

Non siamo un pò troppo offtopic per discuterne?

 

era solo un paragone riguardo gli abbattimenti di 262 dei p-51. volevo ribadire: il mustang è quasi certamente il miglior caccia monomotore della WWII, ma il 262 non solo è superiore, ma è anche di una generazione successiva, quella degli aviogetti, praticamente un caccia di 1° generazione.

sarebbe come dire che il p-80 è solo leggermente superiore al mustang...

Edited by pandur
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
Troppo Bravo!

Dovresti fare un libro o qualcosa :) :)

 

Quoto! :)

 

 

Come no.. Ho firmato un contratto con la casa editrice www.aereimilitari.org!!!

 

Al limite se non ti danno il contratto editoriale regalaci almeno un ebook! (per quanto quei cosi non siano il massimo lo so...)

 

Posso fare una domanda? Ma alla fine il Twin Mustang era un valido aereo oppure era solo un esperimento finito male?

Link to comment
Share on other sites

Posso fare una domanda? Ma alla fine il Twin Mustang era un valido aereo oppure era solo un esperimento finito male?

 

Ti riporto il seguente stralcio tratto dal topic:

 

Come sviluppi, benché di nuovi Mustang monomotori non ne venissero ulteriormente prodotti, non mancarono macchine come il P-82, un Mustang bi-fusoliera, che ebbe un certo impiego anche in Corea e che certamente non è il membro più felice della famiglia, per via delle qualità di pilotaggio piuttosto scadenti. Venne concepito per affrontare le lunghissime missioni di scorta, missioni nelle quali i piloti potevano accusare problemi di affaticamento, problemi che con il Twin-Mustang (Nick utilizzato per il P-82) non si presentavano in quanto i piloti potevano alternarsi.
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
il mustang è quasi certamente il miglior caccia monomotore della WWII

Ma anche no. Il Mustang è solo un aereo mediocre, guardate che anche un G50 se piomba su uno Spitfire XIV da quota superiore qualche colpo lo mette a segno, quindi ha possibilità di abbatterlo. Bello eh fare i fighetti saltando addosso ai 109 che salivano attaccandoli da 10 Km di quota... Poi quando un Dora si mette in cosa a quelli sai che spasso :rotfl:

Posso dare atto che ha una eccellente autonomia unita ad un'aerodinamica superba, ma il caccia più versatile della WWII è stato il 190.

Link to comment
Share on other sites

Ma anche no. Il Mustang è solo un aereo mediocre, guardate che anche un G50 se piomba su uno Spitfire XIV da quota superiore qualche colpo lo mette a segno, quindi ha possibilità di abbatterlo. Bello eh fare i fighetti saltando addosso ai 109 che salivano attaccandoli da 10 Km di quota... Poi quando un Dora si mette in cosa a quelli sai che spasso

Posso dare atto che ha una eccellente autonomia unita ad un'aerodinamica superba, ma il caccia più versatile della WWII è stato il 190.

Komet, potrei dire la stessa cosa del 190. Che bello piombare sui bombardieri e spappolarli! E' come picchiare uno al cesso....

Edited by -Mustang
Link to comment
Share on other sites

Komet, potrei dire la stessa cosa del 190. Che bello piombare sui bombardieri e spappolarli! E' come picchiare uno al cesso....

 

Manteniamo i toni pacati e distesi, possiamo scambiarci le opinioni e i punti di vista senza dover per forza scadere nel volgare Grazie......

 

Personalmente dal punto di vista prestazionale (Inteso sul piano globale del velivolo) considero molto più completa la famiglia dei Focke Wulf nei confronti del Mustang...

Edited by Blue Sky
Link to comment
Share on other sites

Bello eh fare i fighetti saltando addosso ai 109 che salivano attaccandoli da 10 Km di quota... Poi quando un Dora si mette in cosa a quelli sai che spasso

 

Il Mustang era concepito per avere ottime prestazioni ad alte quote,perchè il suo compito era scortare i bombardieri,quindi il P-51 NON doveva(teoricamente) scendere a basse quote per ingaggiare un dogfight dove poteva essere svantaggiato,ma aspettava che l'avversario salisse in quota,nel terreno di caccia preferito dal Mustang,e li era quasi imbattibile.Qiundi non è che faceva il fighetto,ma erano i Bf109 a non essere adatti ad intercettare i bombardieri.Inoltre non è da tutti avere quelle prestazioni ad una tale quota,percorre centinaia di Km scontrarsi con i caccia nemici,magari prendersi qualche pallottola, e ritornare intero alla base

 

Personalmente dal punto di vista prestazionale (Inteso sul piano globale del velivolo) considero molto più completa la famiglia dei Focke Wulf nei confronti del Mustang...

Sono d'accordo anchi'o(considerando anche il Ta),ma dire che il Mustang era mediocre...

Edited by Mone
Link to comment
Share on other sites

Il Mustang era concepito per avere ottime prestazioni ad alte quote,perchè il suo compito era scortare i bombardieri,quindi il P-51 NON doveva(teoricamente) scendere a basse quote per ingaggiare un dogfight dove poteva essere svantaggiato,ma aspettava che l'avversario salisse in quota,nel terreno di caccia preferito dal Mustang,e li era quasi imbattibile.Qiundi non è che faceva il fighetto,ma erano i Bf109 a non essere adatti ad intercettare i bombardieri.

1) Non erano i 109 che dovevano sparare ai bombardieri, ma i 190.

2) Certo che faceva il fighetto, dato che quando han provato a usarlo a bassa quota per l'attacco al suolo ne hanno persi un botto... Guarda che una delle regole base del combattimento aereo è quella di cercare sempre di attaccare l'avversario da quota superiore... Quindi sarcasticamente parlando posso dire che i piloti di P-51 "si facevano fighi".

Link to comment
Share on other sites

quando han provato a usarlo a bassa quota per l'attacco al suolo ne hanno persi un botto...

E quì sono d'accordo,meglio lasciar fare ai P-47.

 

I Mustang facevano i fighi OK, perchè potevano farlo per via delle loro caratteristiche che gli permettevano elevate prestazioni in determinate condizioni,non tutti gli aerei potevano fare i fighi perchè non avevano le caratteristiche necessarie

Link to comment
Share on other sites

perchè potevano farlo per via delle loro caratteristiche che gli permettevano elevate prestazioni in determinate condizioni,

E al vantaggio di quota. Puoi trovarti a 2000, 5000 o 10000m, ma se il tuo nemico è più in basso di te parti in una posizione di vantaggio.

Edited by Kometone
Link to comment
Share on other sites

Allora, conosciamo tutti kometone, ed il suo modo "Spicciolo" di dare sentenze e pareri, ma questa volta mi trovo (su una cosa) d'accordo con lui, vedi Mone, se rileggi bene le risposte precedenti, Komet. ha definito il 190 "il caccia più versatile della WWII", e su questo penso non ci sia nulla da dire, su cui invece spenderei due parole in più è il Mustang (aereo tutt'altro che mediocre), infatti, anche se non era manovrabile come uno Spit, se non era molto semplice per quanto riguarda alcuni aspetti tecnici, o se bastava un misero colpo di pistola nel radiatore per metterlo fuori combattimento, ha dimostrato tutta la sua validità per il ruolo che gli è stato accollato: ossia difendere le maree dei bombardieri alleati dagli attacchi dei micidiali caccia tedeschi (Qualsiasi essi siano), e visto che riusciva a farlo sul suolo tedesco, già questo basta per renderlo un caccia eccellente. Non dobbiamo dimenticare che coloro che dovevano difendersi erano i Krukki, e gli americani non dovevano preoccuparsi più di tanto di dover scendere alle basse quote per dimostrare che il loro caccia era migliore in tutto ma bensì provvedere a impegnare i tedeschi e permettere ai vari B-17 e 24 di sganciare ogni singola bomba nel modo più efficace possibile per piegare ogni velleità industriale della germania di Hitler... Questo è il motivo per il quale il Mustang è considerato unanimamente uno dei migliori caccia della seconda guerra mondiale!

Edited by Blue Sky
Link to comment
Share on other sites

E al vantaggio di quota. Puoi trovarti a 2000, 5000 o 10000m, ma se il tuo nemico è più in basso di te parti in una posizione di vantaggio.

Appunto.I P-51 sapevano sfruttare bene questo vantaggio,e il decadimento di prestazioni(potenza) che potevano avere i nemici a certe quote.

 

 

Blue non avevo visto il tuo messaggio prima di postare,sorry...Comunque credo si dica la stessa cosa,l'FW-190 era migliore del P-51 sotto alcuni aspetti e probabilmente anche in generale.Però stava ai tedeschi dover intercettare i bombardieri,e quello era un lavoraccio perchè con un caccia appesantito da armamento e protezioni dovevi salire di quota,quindi i difensori erano sensa dubbio avvantaggiati,ma credo non sia da tutti avere un caccia affidabile che scorti i bombardieri per miglia,che affronti un combattimento e poi ritorni alla base,come faceva il P-51

Edited by Mone
Link to comment
Share on other sites

Comunque credo si dica la stessa cosa,l'FW-190 era migliore del P-51 sotto alcuni aspetti e probabilmente anche in generale.Però stava ai tedeschi dover intercettare i bombardieri,e quello era un lavoraccio perchè con un caccia appesantito da armamento e protezioni dovevi salire di quota,quindi i difensori erano sensa dubbio avvantaggiati,ma credo non sia da tutti avere un caccia affidabile che scorti i bombardieri per miglia,che affronti un combattimento e poi ritorni alla base,come faceva il P-51

 

Esatto, hai colto in pieno il concetto! ;)

Edited by Blue Sky
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...