Jump to content

Marina Russa - Discussione Ufficiale


picpus
 Share

Recommended Posts

  • 4 weeks later...
  • 1 month later...
  • 8 months later...

 

La portaerei Ammiraglio Kuznetsov (55.000 ton) con una flotta di sette navi è passata nel Canale della Manica, vicino alle coste inglese e francese, per dirigersi nel Mediterraneo orientale, dove la flotta si unirà alle forze russe già presenti contro i ribelli in Siria. La flotta comprende la flotta del nord e parte della flotta del Baltico, ovvero il più grande dispiegamento della marina russa dalla fine della guerra fredda. Due ulteriori navi si uniranno a nord del Portogallo. La Royal Navy ha inviato la HMS Richmond, una fregata Type 23 e la HMS Duncan, un cacciatorpediniere Type 45 a monitorare la flotta russa.

 

La nave ammiraglia della flotta russa però non gode di buona salute. Le immagini trasmesse su internet mostrano una nave che erutta fumo, e che è accompagnata da un rimorchiatore oceanico che dovrebbe trainarla in caso di uno dei non infrequenti guasti. E' scintillante fuori ma cadente a pezzi all'interno, come confermano i diversi ufficiali britannici che sono stati ospiti della nave russa negli ultimi 10 anni.

 

La nave è nata con numerosi errori di progettazione e la sua storia è costellata di diversi incidenti. Il progetto fu impostato nel 1982 e la nave entrò in servizio nel 1990.

 

L'impianto idraulico è così malmesso che per evitare rotture delle tubazioni, soprattutto durante l'inverno, l'acqua non circola per la maggior parte delle cabine e molte latrine non funzionano.

 

La nave è mossa da un impianto a turbine a vapore alimentate da combustibile fossile che è così inaffidabile che la nave è accompagnata da un grande rimorchiatore oceanico pronto a intervenire ogni volta che si verifichi un guasto all'impianto di potenza.

 

Un marinaio è rimasto ucciso durante un incendio a bordo durante una visita in Turchia nel 2009.

 

La nave ha sversato anche centinaia di tonnellate di petrolio nel mare d'Irlanda durante un incidente di rifornimento nello stesso anno.

 

Comunque è una nave grande, veloce e dotata di aerei moderni ed è diretta sul campo di guerra siriano mentre oggi la Royal Navy oggi non possiede alcuna portaerei e può solo sperare di riacquistare certe capacità solo tra un decennio.

 

Inoltre anche certi sistemi di propulsione in dotazione alle navi britanniche non fanno sorridere gli alti vertici del ministero della difesa britannico, vista la storia recente del cacciatorpediniere Type 45. Infatti la Royal Navy ha annunciato all'inizio dell'anno che tutti e sei cacciatorpedinieri Type 45 saranno sottoposti a retrofit del motore dopo gravi problemi con interruzioni dell'alimentazione.

 

http://www.telegraph.co.uk/news/2016/10/21/russian-carrier-plagued-by-technical-problems/

 

https://www.theguardian.com/world/2016/oct/20/russian-fleet-could-pass-through-the-channel-as-early-as-thursday-night

 

http://www.mirror.co.uk/news/uk-news/first-sight-massive-russian-aircraft-9094290

 

http://reseauinternational.net/le-porte-avions-russe-amiral-kuznetsov-pour-renforcer-la-flotte-russe-en-mediterranee-au-large-de-la-syrie/

 

https://warisboring.com/your-aircraft-carrier-is-a-piece-of-crap-f3f52d299588

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

I limiti della forza aeronavale della Admiral Kuznetsov stanno emergendo.

Il sistema di decollo a catapulta della portaerei ha grosse deficienze, al punto da influenzare seriamente la capacità operativa dei velivoli, costretti a decollare con un limitato quantitativo di armi e di carburante. Inoltre pare che solo un limitato numero di piloti abbia la capacità di operare dal mare.

Recentemente sono stati fotograti 8 Su-33 e un Mig-29 stanziati presso la base siriana di Humaymin: si ritiene che essi siano velivoli della portaerei russa, dispiegati velocemente a terra non appena la portaerei è arrivata a largo della Siria per i manifesti problemi operativi in ambiente marino.

 

1685724_-_main.jpg

 

http://www.janes.com/article/65775/russian-carrier-jets-flying-from-syria-not-kuznetsov

 

Ricordiamo inoltre che il 21 novembre un MiG-29KR che stava orbitando attorno alla Kuznetsov in attesa del ripristino di uno dei 4 cavi di arresto, è precipitato per doppio guasto ai motori, costringendo il pilota all'eiezione, fortunatamente con successo.

 

Gli articoli parlano di doppia failure ai motori, ma è possibile che il velivolo abbia esaurito il carburante durante l'attesa della riparazione deil cavo?

 

http://www.thetimes.co.uk/article/russian-jets-can-t-take-off-from-putin-s-only-aircraft-carrier-zm7frhdkd?shareToken=b8690da693f8bfd37a6d1cfcfc76409c

Link to comment
Share on other sites

 

Il sistema di decollo a catapulta della portaerei ha grosse deficienze, al punto da influenzare seriamente la capacità operativa dei velivoli, costretti a decollare con un limitato quantitativo di armi e di carburante. Inoltre pare che solo un limitato numero di piloti abbia la capacità di operare dal mare.

la Kuznestov è una STOBAR e, quindi, non ha catapulte. i limiti sono intrinsechi nella formula stessa della STOBAR, soprattutto con delle betoniere come i Su-33.

Link to comment
Share on other sites

Cosa gravissima per una portaerei. Il cavo di arresto è la competente più fondamentale di una portaerei. È un componente a guasto zero per definizione. (0 statistico non esiste. Ma ovviamente si deve ridurre la statistica al minimo)

Link to comment
Share on other sites

Non è la prima volta che succede sulla portaerei russa se non ricordo male. Certo che non possono fare miracoli con il budget che hanno. La costruzione delle nuove fregate sono ferme per via dell'embargo sulle turbine ucraine, le unità ereditate dall'unione sovietica sono in invecchiamento da decenni. Fra dieci anni, mi sa che andranno solo di sottomarini...

Edited by cloyce
Link to comment
Share on other sites

Non è la prima volta che succede sulla portaerei russa se non ricordo male. Certo che non possono fare miracoli con il budget che hanno. La costruzione delle nuove fregate sono ferme per via dell'embargo sulle turbine ucraine, le unità ereditate dall'unione sovietica sono in invecchiamento da decenni. Fra dieci anni, mi sa che andranno solo di sottomarini...

 

cosa che non dispiacerebbe al Cremlino, forse agli ammiragli no, ma piu in alto non ne fanno un dramma

 

Ho l'impressione che la Kuznestov sia sempre stata per Mosca un fardello avuto in eredità: ne avrebbero fatto volentieri a meno, magari in cambio di 2 sottomarini da attacco in più. Non l'hanno mai smantellata perchè sarebbe stata un'ammissione troppo esplicita di ridimensionamento. Insomma la tengono solo come ragazza copertina

Link to comment
Share on other sites

  • 8 months later...

Su un vecchissimo numero di RID avevo visto un'ipotesi di portaerei molto diversa da quella che poi divenne la Kutnetsov. Niente sky-jump, design molto più convenzionale, molto simile a una Kiev allargata e a tutto ponte. Molto bella tra l'altro. Non ho mai capito se fosse tutta una speculazione della rivista (ma visto il livello di dettaglio tecnico e la reputazione di RID non penso) o se fosse un'idea reale. Sarebbe bella un'unità in quello stile.

Link to comment
Share on other sites

Nell'articolo precedente (sempre di RID) sembra che il piano prevedesse la realizzazione di navi dal design convenzionale (inteso come CATOBAR), ma pur sempre nucleari, successive e non alternative alle Kuznetsov.

I piani di Gorshkov (cui fu intitolata l’ultima delle 4 KIEV, consegnata nel 1987 in una versione migliorata), prevedevano poi la costruzione di 2 portaerei in configurazione STOBAR, seguite da altre 2 nucleari CATOBAR da 80.000 t. La fine dell’URSS spazzò via rapidamente queste ambizioni, benché la prima delle portaerei “leggere” – ma comunque lunga 305 metri e con un dislocamento di 67.000 t – ADMIRAL KUZNETSOV, venisse consegnata proprio nel 1991

 

Se parliamo delle stesse navi, l'anticipazione poteva avere fondamento.

Link to comment
Share on other sites

Quella che ricordo io su RID era assolutamente una CATOBAR (se ben ricordo montava tre catapulte); l'isola era in sostanza una riproduzione esatta di quella delle Kiev, ma non ricordo se fosse prevista una propulsione mista convenzionale/nucleare come sui Kirov. Mi pare di si. Quindi può essere che l'anticipazione avesse dei fondamenti concreti!

 

grazie mille

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Ultimamente si fa un gran parlare di questa nuova classe di sottomarini russi denominati in codice dalla nato ," buco nero ". Pare siano talmente silenziosi da riuscire a sfuggire a ogni sistema di rilevamento esistente. I russi li presentano come invincibili e i loro sostenitori qui in Europa non perdono occasione di vantarne la "indiscussa superiorità"sulla controparte americana. Voi cosa ne pensate? Sono davvero così temibili? Insomma,dobbiamo preoccuparci o è la solita propaganda russa?

Link to comment
Share on other sites

gli unici battelli russi ad avere questo soprannome sono dei normalissimi SSK classe Kilo. essendo diesel/elettrici sono relativamente silenziosi, ma è una trovata giornalistica il loro nome, in ambito militare non c'è.

PS

per il futuro posta nelle apposite discussioni ;)

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Progetto 955A Borey-A ... varato il primo battello ...

 

On November 17, 2017 Sevmash launched the first submarine of the Project 955A Borey-A class, Knyaz Vladimir.
Construction of the submarine was officially inaugurated in July 2012, although the work appears to have started as early as 2010.

Fonte: russianforces.org/blog ... Knyaz Vladimir is out in the water ...

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...