Jump to content

Artiglieria moderna


Recommended Posts

Resta, comunque, sempre il problema della mobilità strategica: prima bisogna farlo arrivare, in Afghanistan (o altrove), il cannone e non sempre è possibile aspettare che arrivi in zona operativa, via mare o via terra! Quindi occorre che siano presenti nel parco artiglierie, pezzi trasportabili, facilmente, per via aerea!

 

comunque a me risulta che si procederà in ogni caso all'acquisto dell'm777 per l'artiglieria da montagna e per quella a cavallo... anche se alla fine penso che anche le brigate medie avranno l'm777 per la cronica mancanza di fondi.

 

come ho detto nel messaggio precedente non è che le nuove tecnologie abbiano risolto tutti i problemi di mobilità... solo che li ripropongono in maniera diversa...

 

secondo me il problema dei semoventi ruotati sorge perchè è più urgente la sostituzione degli m109 che degli Fh70 che sono onestamente troppo pesanti per essere considerati obici da montagna ma come obici campali possono ancora dire la loro mentre l'm109 è troppo leggerino come semovente cingolato (pesa solo 28T contro le 55 del pzh 2000) e la sua leggerezza non è in alcun modo a vantaggio della mobilità per ragioni ovvie...

Edited by Sparviero
Link to post
Share on other sites
  • Replies 111
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

no, i VTM sono questi  

Ottime informazioni Sparviero, se sai qualche altra cosa, aggiornaci!

 

Quindi, provando a fare una proiezione di quella che sarà la futura artiglieria terrestre dell'EI, la situazione dovrebbe essere questa:

 

- n1 rgt. pesante (18 MLRS) (Brigata Artiglieria)

- n3 rgt. semoventi (3 x 18 PzH2000) (Brigata Artiglieria, Ariete, Garibaldi)

- n3 rgt. campali (3 x 18 M777) (Pozzuolo, Julia, Tridentina)

- n2 rgt. semoventi ruotati (2 x 18 semoventi ruotati)

 

oppure:

 

- n1 rgt. pesante (18 MLRS) (Brigata Artiglieria)

- n3 rgt. semoventi (3 x 18 PzH2000) (Brigata Artiglieria, Ariete, Garibaldi)

- n5 rgt. campali (5 x 18 M777) (Pozzuolo, Julia, Tridentina, Aosta, Sassari)

 

 

Aggiungo io, che a quanto detto da un Uff. Comandante di Batteria del 3ç Rgt. Artiglieria della Julia, ancora non è stata presa la decisione se i futuri rgt. artiglieria delle due brigata Alpine avranno una doppia dotaziene su obice/mortaio (M777/RT120) o se saranno solo su mortaio (RT120).

A detta di questo Ufficiale, sarebbe meglio solo sul mortaio transalpino, che garantisce una mobilità in ambiente montano senza eguali, avendo comunque una portata ragguardevole (max 17km) tenendo presente che rimane sempre un mortaio.

Edited by Little_Bird
Link to post
Share on other sites

Dalla tua analisi, Little Bird, si evince l'assenza di alcuni attuali reggimenti: il 2° Rgt.a.ter. "Vicenza" (pesante campale alpina), il 21° Rgt.a.ter. "Trieste" (semovente) ed il 33° Rgt.a.ter. "Acqui" (semovente); uno di questi potrebbe andare alla "Sassari", gli altri 2, sciolti?!

Link to post
Share on other sites

Uno dei tre davo per scontato che passasse alla Sassari, solo che non ne ho idea quale, comunque escluderei il 2°.

Gli altri due non gli ho inclusi perchè ad oggi non si sa bene che fine faranno, Sparviero dice che probabilmente il 33° verra sciolto, anche se io davo per scontato che passasse alla Sassari.

A questo punto rimane il 21°, che potrebbe lui passare alla brigata sarda.

 

Sicuramente uno dei tre verrà chiuso, a questo punto si potrebbe ipotizzare che il 33° venga sciolto, il 21° andrà sotto la Sassari, e il 2° venga riequipaggiato con un nuovo pezzo (M777?) se non altro per non lasciare la Brigata Artiglieria con due soli rgt. di artiglieria.

Al massimo si possono invertire le sorti del 33° e del 21°, ma la situazione nel futuro credo che possa essere come quella da me descritta, anche se dubito che ci siano i soldi per riequipaggiare ben sei reggimenti con l'M777, nonostante l'obice inglese non costi chissà quanto.

Boo...

Link to post
Share on other sites

le mie informazioni le ho semplicemente per questo motivo: di mestiere faccio l'assicuratore e tra i miei clienti ho tanti soldati delle tre forze armate assicurati con polizze sulla vita o di previdenza complementare (in missione non si sa mai...) e inizialmente il rapporto è solo lavorativo, poi diventa di fiducia e alla fine di amicizia e capita che parliamo un po' di tutto.... mi hanno anche portato delle foto bellissime dai teatri delle missioni, semmai chiederò il permesso di postarle e ve le farò vedere.... un mio amico che è nel settimo reggimento nbc cremona mi ha fatto delle foto interne del VAB NBC che sono proprio interessanti è un laboratorio con le ruote....

 

per quanto riguarda il reggimento di artiglieria della sassari non credo ci sarebbe da spostare niente... la sassari aveva un reggimento di artiglieria tutto suo e in più essendo una delle brigate storiche gli appartenenti al reggimento di artiglieria avrebbero delle mostreggiature del tutto particolari (come accade anche per il 33 acqui) con le insegne della brigata e non semplicemente quelle dell'arma di artiglieria...

 

http://www.esercito.difesa.it/root/uniformi/mostr10.asp

 

in questo link si spiega come sono fatte le mostreggiature dei reggimenti di artiglieria delle brigate storiche e in fondo vi è la mostreggiatura del disciolto reggimento di artiglieria sassari... si tratterebbe di riattivarlo...

 

poi sempre a quello che mi dicono la brigata artiglieria dovrebbe rimanere con la configurazione attuale... per cui il suo reggimento di artiglieria da montagna dovrebbe rimanere in vita.... ma sono solo voci da quel che si sa entro la fine di ottobre si dovrebbe sapere in via definitiva la struttura finale dell'esercito... anche perchè come si può immaginare i desiderata sono tantissimi... ci sono tanti, per esempio, che si oppongono allo scioglimento della brigata granatieri.... in più anche la pinerolo dovrebbe mantenere il suo reggimento di artiglieria tutto sta a capire come si configurerà la nostra prima brigata netcentrica... sul punto c'è molta incertezza e il rapporto esercito 2007 non è che abbia chiarito molto, si sa solo che entro il 2025 le brigate netcentriche dovrebbero diventare 3 ma non si sa a chi toccherà dopo la pinerolo... comunque pare che i reggimenti di fanteria della pinerolo saranno i primi ad essere operativi sul nuovo mezzo VTM che, da quello che mi dicono, si dovrebbe trattare proprio di un bel mezzo....

Edited by Sparviero
Link to post
Share on other sites

Bene bene pian paino stiamo ricostruendo qualcosa.

 

Quindi il 2° rimarrà alla Brigata Artiglieria.

Alla Sassari in futuro verrà riattivato un reggimento di artiglieria terrestre (34°?). [che poi, ora che mi ci fai pensare, tempo fa avevo letto una cosa del genere su un pdf dove erano elencati diversi cambiamenti in seno alle tre FF.AA.]

Il 33° della Granatieri verrà sciolto.

Il 21° della Pinerolo non si sa bene che fine farà.

 

Tutto questo sempre con i dovute SE e MA.

Edited by Little_Bird
Link to post
Share on other sites
...........

per quanto riguarda il reggimento di artiglieria della sassari non credo ci sarebbe da spostare niente... la sassari aveva un reggimento di artiglieria tutto suo e in più essendo una delle brigate storiche gli appartenenti al reggimento di artiglieria avrebbero delle mostreggiature del tutto particolari (come accade anche per il 33 acqui) con le insegne della brigata e non dell'arma di artiglieria...

 

http://www.esercito.difesa.it/root/uniformi/mostr10.asp

 

in questo link si spiega come sono fatte le mostreggiature dei reggimenti di artiglieria delle brigate storiche e in fondo vi è la mostreggiatura del disciolto reggimento di artiglieria sassari... si tratterebbe di riattivarlo...

...........

Le mostreggiature dell'artiglieria, sottopannate con i colori dei reggimenti di fanteria che costituiscono la brigata (e lo stesso vale per il genio e per le trasmissioni), esistono solo per la "Granatieri di Sardegna" e per la "Sassari" (ed anche per la "Folgore"), perché sono le uniche brigate di fanteria rimaste, in cui ambedue i reggimenti in vita, appartengono alla stessa originaria brigata ed hanno quindi mostrine dello stesso colore [così, ad esempio, non è per la brigata "Aosta" dove vi sono il 5° "Aosta" (non esiste più il 6° fanteria "Aosta") ed il 62° "Sicilia" e non è per la "Pinerolo" (9° "Bari" ed 82° "Torino")].

 

A parte ciò, anche se dovesse rinascere, nominalmente, il 34° reggimento artiglieria, mezzi e uomini, sarebbero tratti da un altro reggimento che, contestualmente, verrebbe sciolto.

Link to post
Share on other sites

ma questo picpus nessuno l'ha messo in dubbio, però nell'esercito sono molto attenti alle tradizioni e alla storia per cui ho solamente detto che per la sassari sarebbe più corretto dire che rinascerà un reggimento e non che un altro già esistente, con il suo bagaglio di storia e tradizioni, si sposti alla sassari... poi se userà mezzi di un altro non è che acquista le tradizioni di quello vecchio... si tratterebbe proprio di riportare a roma nel sacrario delle bendiere al vittoriano la bandiera di guerra di un reggimento esistente (ipotizzo il 33°) e di ridar vita ad un altro che era stato chiuso... (per il personale non credo passi al nuovo reggimento... per tantissimi motivi... sopratutto perchè vi è la tradizione che gli appartenenti ai reparti della sassari siano sardi compresi gli ufficiali e il personale in servizio permanente e chi ha conosciuto un sassarino sa che sono molto gelosi di questo...)

 

lo stesso discorso si potrebbe fare per il reggimento di cavalleria... molti hanno detto che il nizza cavalleria andrebbe spostato dalla taurinense alla sassari ma la sassari aveva il suo reggimento di cavalleria cioè i cavalleggeri di sardegna... (che tra l'altro ha la mostreggiatura bianca e rossa...) non credo che i puristi della storia e delle tradizioni accetterebbero il nizza alla sassari così alla leggera....

Edited by Sparviero
Link to post
Share on other sites

Guarda Sparviero che parlare a me, figlio e nipote di ufficiali dell'Esercito, di tradizioni militari e ... come sfondare una porta aperta! :D

 

Detto ciò, a proposito del Reggimento di Cavalleria, io sono tra quelli che sostengono l'opportunità del trasferimento del "Nizza Cavalleria" in Sardegna.

 

Ti metto due link:

 

http://xoomer.alice.it/tspadave/anac/cavrgt2.htm

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Reggimento_Ca...eri_di_Sardegna

 

 

Proprio per un fatto di salvaguardia delle tradizioni della più gloriosa arma dell'Esercito, non si può permettere che il più antico Reggimento di Cavalleria dell'Esercito, il primo, più volte minacciato di scioglimento, scompaia, facendo rinascere un Reggimento che anche se di antica tradizione, non sempre è stato al livello reggimentale, ha avuto una storia alterna, sciolto, assorbito da altri reparti e ricostituito più volte e proprio per ciò, non gli è mai stata assegnata una sua numerazione distintiva (la numerazione dei reggimenti storici si ferma al 30° Cavalleggeri di Palermo).

 

Se consideri che dei 30 reggimenti storici della Cavalleria italiana, ne sono in vita appena 8 (1°, 2°, 3°, 4°, 5°, 6°, 8° e 19°), sarebbe assurdo sciogliere uno di essi e fare rinascere un reggimento che, peraltro, per i motivi predetti, non rientra tra i 30.

Link to post
Share on other sites
Guarda Sparviero che parlare a me, figlio e nipote di ufficiali dell'Esercito, di tradizioni militari e ... come sfondare una porta aperta! :D

 

Detto ciò, a proposito del Reggimento di Cavalleria, io sono tra quelli che sostengono l'opportunità del trasferimento del "Nizza Cavalleria" in Sardegna.

 

Ti metto due link:

 

http://xoomer.alice.it/tspadave/anac/cavrgt2.htm

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Reggimento_Ca...eri_di_Sardegna

Proprio per un fatto di salvaguardia delle tradizioni della più gloriosa arma dell'Esercito, non si può permettere che il più antico Reggimento di Cavalleria dell'Esercito, il primo, più volte minacciato di scioglimento, scompaia, facendo rinascere un Reggimento che anche se di antica tradizione, non sempre è stato al livello reggimentale, ha avuto una storia alterna, sciolto, assorbito da altri reparti e ricostituito più volte e proprio per ciò, non gli è mai stata assegnata una sua numerazione distintiva (la numerazione dei reggimenti storici si ferma al 30° Cavalleggeri di Palermo).

 

Se consideri che dei 30 reggimenti storici della Cavalleria italiana, ne sono in vita appena 8 (1°, 2°, 3°, 4°, 5°, 6°, 8° e 19°), sarebbe assurdo sciogliere uno di essi e fare rinascere un reggimento che, peraltro, per i motivi predetti, non rientra tra i 30.

concordo pienamente su tutto... solo che finchè non avremo dal ministero notizie ufficiali sulla futura struttura dell'esercito ognuno dice la sua... poi anche io sono nipote e bisnipote di ufficiali dell'esercito (mio padre ha fatto altro) e in famiglia ci è preso a tutti un colpo al cuore quando si è presa la decisione di sciogliere la centauro.... abbiamo avuto anche un parente che è morto sui carri che portavano l'insegna di quella gloriosa brigata... per cui mi posso immaginare che per quanti abbiano prestato servizio nel nizza sarà lo stesso... solo che se è prevista una riduzione dei reggimenti da qualche parte si dovrà pure tagliare...

Link to post
Share on other sites

Il "Nizza Cavalleria", in atto inserito nella Brigata Alpina "Taurinense", http://www.esercito.difesa.it/root/unita_s...vli_1_nizza.asp ,

 

proprio di recente è stato salvato dallo scioglimento; vedi mio post al link che segue:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...st&p=168618 (messaggio n° 3).

Link to post
Share on other sites
...

comunque pare che i reggimenti di fanteria della pinerolo saranno i primi ad essere operativi sul nuovo mezzo VTM che, da quello che mi dicono, si dovrebbe trattare proprio di un bel mezzo....

Ciao a tutti.

 

Questo è il mio primo intervento e avrei un dubbio: con VTM ti riferivi al VBM Freccia?

 

Grazie e scusa il disturbo.

Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti.

 

Questo è il mio primo intervento e avrei un dubbio: con VTM ti riferivi al VBM Freccia?

 

Grazie e scusa il disturbo.

Benvenuto su questo forum (ci conosciamo dal prestigioso "Ferrea Mole")!!! :adorazione:

Link to post
Share on other sites
Dopo la trasformazione del 185° in un reggimento FOS, l'ipotesi di trasformare uno dei reggimenti di fucilieri paracadutisti in un reggimento di artiglieria paracadutista non è stata più presa in considerazione?

Penso che sia proprio da escludere: se si fosse voluto lasciare un reggimento di artiglieria paracadutista in vita, fin dall'inizio sarebbe stato logico scegliere uno dei reggimenti d'arma base (183°, 186° e 187°) per la trasformazione in RAO e lasciare i cannoni al 185°.

Link to post
Share on other sites
Penso che sia proprio da escludere: se si fosse voluto lasciare un reggimento di artiglieria paracadutista in vita, fin dall'inizio sarebbe stato logico scegliere uno dei reggimenti d'arma base (183°, 186° e 187°) per la trasformazione in RAO e lasciare i cannoni al 185°.

 

concordo pienamente... anche perchè poi i reggimenti di artiglieria paracadutista hanno sempre avuto delle peculiarità "ricognitive"....

Link to post
Share on other sites

Il 185° Rgt Paracadutisti Ricognizione Acquisizione Obiettivi "Folgore" ha preso in carico la peculiarità dell'ex GRACO. In origine il 185° svolgeva incarichi di arma base paracadutista con specialità d'arma quale artiglieria. A tutt'oggi, ogni reggimento ha in dotazione i mortai 120 rigati. Faccio presente che nel lontano -credo di ricordare- 1981, il reggimento era dotato di soli mortai, già all'ora da 18 mortai da 120mm.

 

Attenzione, non potete valutare l'artiglieria da 120mm brad con un obice Fh-70. Il primo assolve alle caratteristiche di fuoco di soppressione e accompagnamento delle squadre in attacco o in difesa. L'Fh-70 è un pezzo d'artiglieria relativamente moderno, atto anche a tiri di controbatteria e interdizione d'area.

 

Prima della sua trasformazione, la specialità era assolta da una pattuglia del 9° e se ora abbiamo un intero reggimento ad assolvere tale compito, vuol dire che lo Stato Maggiore riconosce la reale importanza che l'arma dell'artiglieria assume nei moderni campi di battaglia.

Per quanto concerne le guerre asimmetriche, la capacità, le tecniche, i mezzi e le dotazioni a loro assegnati, ne fanno per forze di cose degli Operatori di Forze Speciali.

Gli strumenti sono talmente sofisticati e la responsabilità è tale, che solo degli Operatori qualificati possono condurre e decidere quale sia lo strumento più utile per sopprimere una dato obj. Ovviamente nel rispetto dei danni collaterali e delle procedure di ingaggio.

 

La notizia è vecchia.. Ma tanto per rinfrescare la memoria: http://www.dedalonews.it/it/index.php/02/2...zioni-nascoste/

Edited by maxtaxi
Link to post
Share on other sites

maxtaxi per quello che mi riguarda ti assicuro che non era mia intenzione, e penso neanche intenzione di picpus, deleggittimare o sminuire il fondametale compito svolto dal 185°... comprendo benissimo il fatto che se prima tale funzione era adempiuta da una sola pattuglia e ora lo è da un intero reggimento deve essere per forza strategicamente basilare... stavamo solo cercando di spiegare che non penso che le funzioni del 185 possano essere assolte in futuro da un reggimento base della brigata folgore e mi ero permesso di sottolineare che nelle tradizioni della artiglieria leggera in generale (non solo la paracadutista) le squadre di acquisizione degli obiettivi hanno sempre avuto caratteristiche che in un certo senso si possono definire esploranti (e se mi posso permettere una pillola storica l'artiglieria paracadutista americana fu utilizzata proprio con compito marcatamente esplorante nel 1944 per contrastare l'avanzata delle ardenne).

 

comunque ti ringrazio per le cose che hai detto perchè nella maggior parte le ignoravo.

Edited by Sparviero
Link to post
Share on other sites
... Faccio presente che nel lontano -credo di ricordare- 1981, il reggimento era dotato di soli mortai, già all'ora da 18 mortai da 120mm.

.....

Mi permetto di dire che non è esatto: i mortai si aggiunsero ai pezzi da 105/14.

 

 

Dal link: http://www.esercito.difesa.it/root/unita_s...folgore_sto.asp

 

riporto:

 

" ........

Il 1° luglio 1958 su disposizione dello Stato Maggiore, si ricostituisce in seno al 1° Gruppo Tattico Paracadutisti una Batteria di Artiglieria da Campagna Paracadutisti armata di quattro pezzi da 105/14, obice che seguirà la vita del reparto fino al 2000.

 

Il 1° giugno 1963 la Batteria diviene Gruppo su due batterie obici e Reparto Comando di Gruppo e, il 16 dicembre 1966, riceve in custodia la Bandiera di Guerra del 185° Reggimento.

Dal 1° ottobre 1975 riprende la numerazione del Reggimento divenendo 185° Gruppo Artiglieria da Campagna Paracadutisti "Viterbo" ed il 2 dicembre del 1975 costituisce la 3^batteria obici del gruppo passando a contare quattro batterie (1^ Draghi, 2^ Le Aquile, 3^ Diavoli, BCS Leoni) con 18 pezzi."

 

 

Continua al link: http://www.esercito.difesa.it/root/unita_s...olgore_sto2.asp

 

dal quale riporto:

 

"Nel 1981 riceve in dotazione 18 mortai da 120mm e da quel momento è l'unico reparto dell'artiglieria italiana ad operare con doppio armamento.

 

Il 1° luglio 1988 si costituisce la batteria di autodifesa controaerei stinger (Scorpioni) portando le batterie del Gruppo a cinque.

........".

Link to post
Share on other sites
in ogni caso il 33 reggimento artiglieria è destinato a scomparire a causa del programmato scioglimento della brigata granatieri di sardegna (dovrebbe rimanere in vita solo il reggimento lancieri di montebello e il 1 granatieri ma con compiti di gestione delle aree addestrative e di rappresentanza...)

...

A quanto pare la "Granatieri di Sardegna" dovrebbe diventare una "brigata leggera specializzata" come riporta il fascicolo allegato all’ultimo numero della "Rivista Militare".

Staremo a vedere.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...