Jump to content
Sign in to follow this  
gobbomaledetto

Aereo cade all'aeroporto di Madrid

Recommended Posts

Aveva 160 passeggeri a bordo

Madrid: aereo della Spanair esce di pista e si schianta, almeno 50 morti e 20 feriti

Il velivolo, che sta ancora bruciando, stava decollando diretto a Gran Canaria. Si è spezzato in due

 

MADRID - Un aereo della compagnia Spanair (la sua sigla è AJK 5022) con a bordo 160 passeggeri, diretto a Gran Canaria, è uscito di pista all'aeroporto Barajas di Madrid in fase di decollo e si è schiantato spezzandosi in due e provocando un incendio.

 

VITTIME - Secondo il quotidiano spagnolo El Mundo, che riprende fonti dei servizi di soccorso, ci sarebbero almeno 50 morti e 20 feriti. Non è chiaro però ancora quante persone siano rimaste all'interno dell'aereo che sta bruciando. L'aereo infatti è in preda alle fiamme sulla pista dell'aeroporto di Barajas, mentre sono ancora in azione i vigili del fuoco.

Secondo una prima ipotesi uno dei motori sarebbe andato a fuoco in fase di decollo provocando l'uscita di pista del velivolo.

L’ambasciata d’Italia a Madrid sta lavorando per verificare l’eventuale presenza di italiani sull’apparecchio.

La Spanair è controllata dalla Sas (Scandinavian Airlines Systems).

 

Articolo tratto da Corriere.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

Terribile avvenimento che dovrà essere senz'altro investigato a fondo se la dinamica è quella descritta, anche per la presenza di oltre 50 aerei dello stesso tipo, dovrebbe infatti essere un MD-82 se ho visto bene, nella flotta Alitalia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuovo aggiornamento da Corriere.it:

 

Aveva 173 passeggeri a bordo. chiuso l'aeroporto barajas

Madrid: aereo della Spanair esce di pista e si schianta, 148 morti e 25 feriti

Il velivolo, che è andato a fuoco, stava decollando diretto a Gran Canaria. L'MD82 si è spezzato in due

 

MADRID - Un aereo MD82 della compagnia Spanair (la sua sigla è AJK 5022) con a bordo 173 persone tra passeggeri ed equipaggio, diretto a Gran Canaria, è uscito di pista all'aeroporto Barajas di Madrid in fase di decollo e si è schiantato spezzandosi in due e provocando un incendio.

 

VITTIME - Secondo fonti dei servizi di soccorso, ci sarebbero complessivamente 148 morti e 25 feriti (gli unici sopravvissuti) di cui molti in condizioni critiche.

L'aereo è rimasto a lungo in preda alle fiamme sulla pista dell'aeroporto di Barajas, mentre sono ancora in azione i vigili del fuoco.

Secondo una prima ipotesi uno dei motori sarebbe andato a fuoco in fase di decollo provocando l'uscita di pista del velivolo.

L’ambasciata d’Italia a Madrid sta lavorando per verificare l’eventuale presenza di italiani sull’apparecchio.

La Spanair è controllata dalla Sas (Scandinavian Airlines Systems).

L'aeroporto Barajas di Madrid è stato chiuso. A quanto riferito da radio Cadenaser, sono stati sospesi tutti i decolli e gli atterraggi. La Guardia Civil ha anche bloccato al traffico tutte le strade di accesso al terminal numero 4, ora riservate ai mezzi di soccorso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un incendio al motore sinistro

ha causato un'uscita di pista:

decine di morti e di feriti

 

MADRID

Al momento si contanto 21 sopravvissuti alla sciagura aerea avvenuta all’aeroporto internazionale "Barajas" di Madrid. Secondo quanto riferisce l’edizione online di "El Mundo", le squadre di soccorso sono riuscite ad evacuare una ventina dei 160 passeggeri a bordo dell’Md 80 della "Spanair".

 

Un aereo è uscito fuori pista mentre stava decollando dall’aeroporto internazionale Barajas di Madrid. Lo riportano i media spagnoli, aggiungendo che nell’incendio che si è sviluppato dopo l’incidente, dal quale si è sviluppata un'enorme colonna di fumo, potrebbero essere rimaste uccise diverse persone.

 

Sul bilancio dell'incidente le informazioni sono però contraddittorie: la versione online di "El Mundo" parla di 50 vittime e 20 feriti, mentre "El Pais", citando fonti del Ministero dell'Interno spagnolo, riferisce di almeno 25 morti e 57 feriti.

 

Stando alle prime ipotesi e alle testimonianze di alcune persone presenti si sarebbe incendiato uno dei motori di sinistra. Il volo è della compagnia Spanair e viaggiava con 166 passeggeri a bordo, 164 adulti e due bambini, sulla rotta Madrid-Canarie. Almeno 20 persone sono riuscite a scendere dall'aereo, che si è spezzato in due, e si trovano in condizioni critiche.

 

L'aeroporto di Barajas si trova ora in stato di emergenza ed è stato chiuso: al momento sulla pista sono giunti i soccorritori sanitari e 11 camion dei vigili del fuoco. Fonti della Spainair hanno confermato che la direzione della compagnia si è riunita, ha attivato il protocollo di emergenza e sta cercando di identificare i passeggeri presenti sull'aereo. Circa la possibile presenza di italiani a bordo, l'incaricato d’affari dell’ambasciata italiana a Madrid: «Siamo al lavoro, stiamo cercando di ottenere quante più notizie possibili», ma la situazione è ancora «confusa» e in questo momento «non ci sono dati certi» anche circa l’eventuale presenza di italiani a bordo.

 

La Stampa.it

Edited by tuccio14

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scores killed in Madrid air crash

(01:02) Report

Aug 20 - Scores of people have been killed after a Spanair jet crashed on takeoff at Madrid airport.

 

The government claims at least 45 people have died but an emergency services source has reported about 150 fatalities.

 

A large cloud of smoke billowed at Terminal Four from the remains of flight JK5022's MD82 jet for Las Palmas in the Canary Islands.

 

It shot off the runway carrying 164 passengers and nine crew.

 

Sonia Legg reports.

 

reuters video

Share this post


Link to post
Share on other sites

considerazione terra-terra proprio da livello bar: ma solo io ho ancora stampata in mente la vecchia idea che un grosso aereo di linea deve essere QUADRIMOTORE?

 

cioè, se ti parte un motore su due proprio in fase di decollo, è un dramma... uno su quattro forse è ancora una situazione accettabile e recuperabile...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non erro,le specifiche richieste per la progettazione di un aereo di linea plurimotore,e specificatamente per un bimotore,prevede la possibilità di proseguire il decollo anche se uno si"pianta" :huh: :huh: :huh: o sbaglio?

Potrebbero essersi verificate altre cause oltre la piantata del motore,compresa anche che i piloti non se lo aspettassero,o un concomitante cedimento strutturale di qualche altra parte dell'aereo...

Ho letto stamattina su Libero che la Spanair è quasi in fallimento,e non sarebbe da escludere che l'aereo non fosse in uno stato di manutenzione ottimale,tuttavia queste sono soltanto ipotesi,e nulla tolgono al dispiacere per quelle povere vittime.

Share this post


Link to post
Share on other sites
considerazione terra-terra proprio da livello bar: ma solo io ho ancora stampata in mente la vecchia idea che un grosso aereo di linea deve essere QUADRIMOTORE?

 

cioè, se ti parte un motore su due proprio in fase di decollo, è un dramma... uno su quattro forse è ancora una situazione accettabile e recuperabile...

 

a far cadere un aereo non basta una sola causa bensi più di una,i piloti le prime cose che provano è la piantata di un motore in decollo,quindi solo l'incendio al motore non sarebbe bastato farlo cadere

 

link repubblica

Edited by dogfighter

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho letto stamattina su Libero che la Spanair è quasi in fallimento,e non sarebbe da escludere che l'aereo non fosse in uno stato di manutenzione ottimale,tuttavia queste sono soltanto ipotesi,e nulla tolgono al dispiacere per quelle povere vittime.

Escludilo a priori.

 

Nessun tecnico si sogna di mettere una firma sul QTB (Quaderno Tecnico di Bordo) e di rilasciare una macchina all'operativo se non è accertato e comprovato che non c'è pericolo, e nessun CPT (comandante) si azzarda a sbloccare se tutto non è perfettamente a posto. Fidati, ne so qualcosa. Per una spia di troppo si cancellano voli e si pagano penali, senza fare una piega e senza lamentarsi.

 

La SV (Sicurezza Volo) a qualcosa servirà, no? Tutto quello che si sente dalla stampa riguardo le carenze di manutenzione sono ca22ate che non mi fanno che infuriare, ad anche se alla fine metteranno in gattabuia il povero tecnico capro espiatorio di turno, al 90% la colpa non sarà veramente la sua. Magari il 10% sì, ma studiando un minimo di dossier si scopre che l'errore non è uno solo, è l'incidente viene fuori perchè si sono allineate tutta una lunga serie di falle nel sistema dei controlli.

 

Esattamente come fu per Linate, dove si è provvisto in fretta e in furia a mettere al fresco controllori e gestori aeroportuali, questo incidente servirà a creare tutta una serie di procedure che eviteranno che risucceda. Da quando quel Cessna taglio la strada al velivolo della SAS, guardacaso, l'ICAO ha modificato parte della procedura riguardante i read-back delle istruzioni al rullaggio ed emanato norme standard e pratiche raccomandate riguardo la segnaletica orizzontale di pista e in area di movimento, il che dimostra che se si volesse mettere in galera tutti i responsabili, si dovrebbe cominciare dalle commissioni tecniche ICAO e IATA.

 

Quindi, prima di sparare a zero sulla manutenzione (mi riferisco alla stampa, non a te OneShot/OneKill!), che ci si facesse un po' di cultura. Un minimo, non chiedo tanto.

Edited by Tuccio14

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se non erro,le specifiche richieste per la progettazione di un aereo di linea plurimotore,e specificatamente per un bimotore,prevede la possibilità di proseguire il decollo anche se uno si"pianta" :huh: :huh: :huh: o sbaglio?

Potrebbero essersi verificate altre cause oltre la piantata del motore,compresa anche che i piloti non se lo aspettassero,o un concomitante cedimento strutturale di qualche altra parte dell'aereo...

Ho letto stamattina su Libero che la Spanair è quasi in fallimento,e non sarebbe da escludere che l'aereo non fosse in uno stato di manutenzione ottimale,tuttavia queste sono soltanto ipotesi,e nulla tolgono al dispiacere per quelle povere vittime.

 

Allora,gli aerei civili sono progettati per poter decollare in sicurezza anche con un solo motore,e i piloti vengono addestrati specificamente per eventi del genere.

E' ovvio che già di per se è una situazione critica,e se poi è unita ad altri fattori(che per ora non conosciamo e che sapremo solo DOPO la fine dell'inchiesta tecnica) può diventare irrecuperabile.

 

Quindi poi rispondendo ad Andrew...beh si,mi sa che solo tu ce l'hai ancora stampata quest'idea...vi sono aerei di linea bimotori dagli anni '60...(con i Caravelle e i DC-9,entrambi aerei che ha avuto l'Alitalia)

 

 

Ora vi prego,anzi vi scongiuro,di non considerare assolutamente le notizie apparse(e altre ne appariranno di sicuro) sui giornali o telegiornali "comuni",che pur di vendere copie e riempire pagine di giornale devono creare la storia e trovare il "colpevole".

Se volete trovare informazioni cercatele nei siti specializzati(come questo),dove gente che capisce un MINIMO di aviazione può dare pareri sull'accaduto senza fare ipotesi strampalate e completamente fuori dalla realtà e fuori luogo.

 

E quindi intanto comincio facendo delle puntualizzazioni a smentita di quanto apparso sugli organi di stampa(ho letto e sentito tanta di quella spazzatura veramente):

 

1)La Spanair,contrariamente a quanto apparso su tutti gli organi di stampa,NON E' UNA COMPAGNIA LOW-COST.

 

2)la Spanair ha riportato perdite nell'ultimo esercizio finanziario,MA NON E' SULL'ORLO DEL FALLIMENTO

 

3)La Spanair è una compagnia che rispetta gli standard di sicurezza della IATA,dell'AEA(Association of European Airlines) e di Star Alliance(perchè per essere ammessi nelle grandi alleanze bisogna rispettare certi parametri di sicurezza).

La Spanair è stata tra l'altro la prima compagnia spagnola a ricevere la certificazione IOSA(IATA Operational Safety Audit).

Quindi non facciamo illazioni senza senso su ipotetiche carenze manutentive.

 

4)Il McDonnell-Douglas MD-82,aereo che conosciamo benissimo visto che è in servizio nel nostro paese con Alitalia,Meridiana,Itali Airlines e Air Bee,è un'aereo che nella sua carriera operativa ha dimostrato un'ottima affidabilità e sicurezza.

Ora può essere considerato superato per quanto riguarda consumo di carburante,inquinamento acustico(ma esiste la possibilità di refittare i motori con i cosiddetti "hush kits") e comfort di bordo,MA NON E',e ripeto,NON E',superato dal punto di vista della sicurezza,questo SIA CHIARO.

Tra l'altro l'esemplare coinvolto nell'incidente è uscito di fabbrica nel 1993,ed è quindi anche abbastanza recente,e sicuramente contemporaneo se non più giovane di centinaia di 737 e A320 che circolano nel mondo.

Questo lo voglio dire perchè su qualche giornale si è già cominciato a dire che forse l'incidente è correlato al fatto che l'MD-82 è un'aereo superato ecc ecc(e secondo me è un modo indiretto per attaccare l'Alitalia che ne ha una flotta molto numerosa).

Edited by DraklorAUPC

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'e un video che sta al bando degli inquirenti dove "dicono" che c'e stata un esplosione subito dopo il decollo..... :hmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites
c'e un video che sta al bando degli inquirenti dove "dicono" che c'e stata un esplosione subito dopo il decollo..... :hmm:

 

Probabilmente sta "al vaglio".

 

Io ho letto proprio il contrario e cioè nessuna esplosione in volo ma solo al momento dell'impatto, probabilmente quando le scintille hanno incendiato il carburante dentro le ali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ho avuto modo di dire altrove è sempre meglio attendere i risultati della commissione d'inchiesta...

Se per quello si è anche parlato di un'esplosione di un motore che ha danneggiato l'intera coda provocando la perdita di controllo...ma penso che comunque siano parole al vento finchè non si saranno analizzati tutti i dati...

E' una cosa piuttosto importante, soprattutto perchè sono morte molte persone e si deve capire chi o che cosa è stato responsabile del disastro. Anche il guasto che ha costretto al ritardo non necessariamente è collegato ma può essere una coincidenza.

Basta avere un po' di pazienza e sicuramente si saprà cosa è successo: lasciamo che siano i giornalisti a fare i processi sommari ai piloti, ai manutentori, alla compagnia aerea o alla sfiga...Per chi vuole informazioni fresche e non sparate a cavolo di cane consiglio comunque siti seri come quello di flight international.

Solitamente è piuttosto preciso e pronto a seguire gli sviluppi delle inchieste di questo tipo.

 

http://www.flightglobal.com/articles/2008/...-at-madrid.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se non erro,le specifiche richieste per la progettazione di un aereo di linea plurimotore,e specificatamente per un bimotore,prevede la possibilità di proseguire il decollo anche se uno si"pianta" :huh: :huh: :huh: o sbaglio?

Potrebbero essersi verificate altre cause oltre la piantata del motore,compresa anche che i piloti non se lo aspettassero,o un concomitante cedimento strutturale di qualche altra parte dell'aereo...

Ho letto stamattina su Libero che la Spanair è quasi in fallimento,e non sarebbe da escludere che l'aereo non fosse in uno stato di manutenzione ottimale,tuttavia queste sono soltanto ipotesi,e nulla tolgono al dispiacere per quelle povere vittime.

 

 

già----ma se non mi sbaglio l' MD82 (e tutta la serie MD80) ha un dispositivo che in caso di "piantonata" di un motore da automaticamente un mega afflusso di carburante all'altro.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto Floggy.

Anche se ci si rende conto che non si sta giocando al Totocalcio con le disgrazie degli altri,ognuno tenta di farsi le proprie opinioni,un po' come in un incidente stradale,che cerchiamo di capire come siano andate le cose.

Tuttavia,guardando gli schizzi sui giornali mi viene anche da pensare a un windshear.Questi fenomeni,ho letto,sono piuttosto frequenti intorno a certi aeroporti,specialmente ad elevato traffico,provocati dalle scie degli aerei in decollo,e se mentre decolli ci si capita dentro,la probabilità di venir schiacciati a terra è elevatissima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora,gli aerei civili sono progettati per poter decollare in sicurezza anche con un solo motore,e i piloti vengono addestrati specificamente per eventi del genere.

E' ovvio che già di per se è una situazione critica,e se poi è unita ad altri fattori(che per ora non conosciamo e che sapremo solo DOPO la fine dell'inchiesta tecnica) può diventare irrecuperabile.

 

Quindi poi rispondendo ad Andrew...beh si,mi sa che solo tu ce l'hai ancora stampata quest'idea...vi sono aerei di linea bimotori dagli anni '60...(con i Caravelle e i DC-9,entrambi aerei che ha avuto l'Alitalia)

Ora vi prego,anzi vi scongiuro,di non considerare assolutamente le notizie apparse(e altre ne appariranno di sicuro) sui giornali o telegiornali "comuni",che pur di vendere copie e riempire pagine di giornale devono creare la storia e trovare il "colpevole".

Se volete trovare informazioni cercatele nei siti specializzati(come questo),dove gente che capisce un MINIMO di aviazione può dare pareri sull'accaduto senza fare ipotesi strampalate e completamente fuori dalla realtà e fuori luogo.

 

E quindi intanto comincio facendo delle puntualizzazioni a smentita di quanto apparso sugli organi di stampa(ho letto e sentito tanta di quella spazzatura veramente):

 

1)La Spanair,contrariamente a quanto apparso su tutti gli organi di stampa,NON E' UNA COMPAGNIA LOW-COST.

 

2)la Spanair ha riportato perdite nell'ultimo esercizio finanziario,MA NON E' SULL'ORLO DEL FALLIMENTO

 

3)La Spanair è una compagnia che rispetta gli standard di sicurezza della IATA,dell'AEA(Association of European Airlines) e di Star Alliance(perchè per essere ammessi nelle grandi alleanze bisogna rispettare certi parametri di sicurezza).

La Spanair è stata tra l'altro la prima compagnia spagnola a ricevere la certificazione IOSA(IATA Operational Safety Audit).

Quindi non facciamo illazioni senza senso su ipotetiche carenze manutentive.

 

4)Il McDonnell-Douglas MD-82,aereo che conosciamo benissimo visto che è in servizio nel nostro paese con Alitalia,Meridiana,Itali Airlines e Air Bee,è un'aereo che nella sua carriera operativa ha dimostrato un'ottima affidabilità e sicurezza.

Ora può essere considerato superato per quanto riguarda consumo di carburante,inquinamento acustico(ma esiste la possibilità di refittare i motori con i cosiddetti "hush kits") e comfort di bordo,MA NON E',e ripeto,NON E',superato dal punto di vista della sicurezza,questo SIA CHIARO.

Tra l'altro l'esemplare coinvolto nell'incidente è uscito di fabbrica nel 1993,ed è quindi anche abbastanza recente,e sicuramente contemporaneo se non più giovane di centinaia di 737 e A320 che circolano nel mondo.

Questo lo voglio dire perchè su qualche giornale si è già cominciato a dire che forse l'incidente è correlato al fatto che l'MD-82 è un'aereo superato ecc ecc(e secondo me è un modo indiretto per attaccare l'Alitalia che ne ha una flotta molto numerosa).

Intervento impeccabile, e dato che in molti miei post, soprattutto nella sezione "Aerei civili", ho detto che gli MD sono sempre rotti, prima che qualcuno li utilizzi per argomentare qualcosa ci tengo a precisare che quando questo accade l'aereo si lascia a terra, non si corre il minimo rischio facendolo decollare.

 

Quoto Floggy.

Anche se ci si rende conto che non si sta giocando al Totocalcio con le disgrazie degli altri,ognuno tenta di farsi le proprie opinioni,un po' come in un incidente stradale,che cerchiamo di capire come siano andate le cose.

Tuttavia,guardando gli schizzi sui giornali mi viene anche da pensare a un windshear.Questi fenomeni,ho letto,sono piuttosto frequenti intorno a certi aeroporti,specialmente ad elevato traffico,provocati dalle scie degli aerei in decollo,e se mentre decolli ci si capita dentro,la probabilità di venir schiacciati a terra è elevatissima.

Mi spiace contraddirti riguardo la prima parte del tuo intervento, ma a me sembra quasi inutile cercare di farsi un'opinione riguardo all'incidente che non sia ipotizzabile guardando direttamente le immagini. Con questo voglio solo dire che ipotizzare che sia stato wind shear è più che lecito, ma fantasticare su cause tecniche (intese come meccaniche o elettroniche del velivolo stesso) non serve a niente. In molti incidenti si scopre che tutto si è rotto a causa di un falso contatto nell'attuatore del martinetto dell'ipersostentatore o di una cricca microscopica sulla paletta n° 15 del fan o robe del genere. Da un video fatto al cellulare non riusciresti neanche ad immaginarle...

 

Per farvi un'idea di cosa sia un'indagine su di un incidente date pure un'occhiata qui.

Edited by Tuccio14

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto Floggy.

Anche se ci si rende conto che non si sta giocando al Totocalcio con le disgrazie degli altri,ognuno tenta di farsi le proprie opinioni,un po' come in un incidente stradale,che cerchiamo di capire come siano andate le cose.

Tuttavia,guardando gli schizzi sui giornali mi viene anche da pensare a un windshear.Questi fenomeni,ho letto,sono piuttosto frequenti intorno a certi aeroporti,specialmente ad elevato traffico,provocati dalle scie degli aerei in decollo,e se mentre decolli ci si capita dentro,la probabilità di venir schiacciati a terra è elevatissima.

In effetti, non capisco perchè mi quoti...

Il mio intervento era proprio rivolto ad invitare tutti a non lanciarsi in supposizioni, che alla fine anche tu fai...

Dal motore che esplode perchè la manutenzione lascia a desiderare, al pilota che sbaglia, ai volatili che si infilano nei motori, al wind-shear (che comunque è un fenomeno atmosferico e non c'entra nulla con le turbolenze prodotte da altri velivoli)...sono tutte supposizioni, tralaltro diversissime fra loro, il che sottolinea ancor di più il fatto che è meglio aspettare i risultati dell'inchiesta, perchè altrimenti si che si gioca al Totocalcio con le disgrazie degli altri...

Gli incidenti aerei non sono così frequenti come quelli automobilistici in cui magari tutto si riduce a un "è passato col rosso" o "correva troppo ed è andato dritto in curva".

Far cascare un aereo non è poi così facile e se succede è perchè più cose sono andate storte...Sto parlando della famosa catena degli eventi...

Come ha chiaramente spiegato Tuccio, capire i singoli elementi di questa catena non è cosa che si possa fare guardando il telegiornale o leggendo un giornale, ma è un lavoro da esperti che richiede tempo e i cui risultati sono importanti per evitare che succeda di nuovo: è anche per questo che l'aereo è il mezzo più sicuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In effetti, non capisco perchè mi quoti...

Il mio intervento era proprio rivolto ad invitare tutti a non lanciarsi in supposizioni, che alla fine anche tu fai...

Dal motore che esplode perchè la manutenzione fa schifo, al pilota che sbaglia, ai volatili che si infilano nei motori, "al wind-shear (che comunque è un fenomeno atmosferico e non c'entra nulla con le turbolenze prodotte da altri velivoli"...sono tutte supposizioni, tralaltro diversissime fra loro, il che sottolinea ancor di più il fatto che è meglio aspettare i risultati dell'inchiesta, perchè altrimenti si che si gioca al Totocalcio con le disgrazie degli altri...

Gli incidenti aerei non sono così frequenti come quelli automobilistici in cui magari tutto si riduce a un "è passato col rosso" o "correva troppo ed è andato dritto in curva".

Far cascare un aereo non è poi così facile e se succede è perchè più cose sono andate storte...Sto parlando della famosa catena degli eventi...

Come ha chiaramente spiegato Tuccio, capire i singoli elementi di questa catena non è cosa che si possa fare guardando il telegiornale o leggendo un giornale, ma è un lavoro da esperti che richiede tempo e i cui risultati sono importanti per evitare che succeda di nuovo: è anche per questo che l'aereo è il mezzo più sicuro.

L'ho letto anni fa su Aeronautica e Difesa,non su TuttoUncinetto,se poi han scritto qualcosa di poco preciso non farmene una colpa...Così come non fare una colpa a chi si fa le proprie opinioni e le espone,in fondo siamo in democrazia...

Non metto in dubbio che ci sono nel forum persone che se ne intendono molto,e che con gli aerei ci lavorano,ma questo non significa che chi non ne capisce debba star zitto e muto,altrimenti come facciamo a imparare?Ad esempio ho imparato che il windshear è esclusivamente un fenomeno atmosferico...Se non scrivevo la mia opinione,per me sarebbe sempre stato provocato dalle scie...Poca roba per chi ne sa molto,ma per chi vuole imparare,spinto dalla passione per l'Aviazione,è un piccolo tesoro :)

 

(Nessun intento polemico,eh? Peace&Love)

Edited by OneShot/OneKill!

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'ho letto anni fa su Aeronautica e Difesa,non su TuttoUncinetto,se poi han scritto qualcosa di poco preciso non farmene una colpa...Così come non fare una colpa a chi si fa le proprie opinioni e le espone,in fondo siamo in democrazia...

Non metto in dubbio che ci sono nel forum persone che se ne intendono molto,e che con gli aerei ci lavorano,ma questo non significa che chi non ne capisce debba star zitto e muto,altrimenti come facciamo a imparare?Ad esempio ho imparato che il windshear è esclusivamente un fenomeno atmosferico...Se non scrivevo la mia opinione,per me sarebbe sempre stato provocato dalle scie...Poca roba per chi ne sa molto,ma per chi vuole imparare,spinto dalla passione per l'Aviazione,è un piccolo tesoro :)

 

(Nessun intento polemico,eh? Peace&Love)

Ma infatti si sta solo cercando di far capire ad un appassionato di aviazione come bisognerebbe reagire di fronte ad eventi del genere: aspettare l'esito dell'inchiesta.

 

Che poi sia lecito o no farsi un'opinione propria è un altro discorso, ma purtroppo sono qui a ripetere che è assolutamente inutile perchè praticamente non si hanno dati (indizi, report e documenti ufficiali) a riguardo prima della fine della suddetta inchiesta tecnica (dove, ricordo, per tecnica non si intende solo meccanica o elettronica, ma tutto quello che rientra tra procedure, controlli e normativa)... E questo, incontrovertibilmente, è un dato di fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giustissimo.

Però la maggior parte della gente non accede ai dati ufficiali,e giocoforza legge le notizie dai giornali i quali,spesso è vero,te la cantano e te la suonano come vogliono loro,e il ciclo ricomincia.

Adesso aspettiami i risultati dell'inchiesta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un aereo Md-82 della compagnia aerea spagnola Spanair ha dovuto oggi interrompere il suo volo fra Barcellona e le Canarie a causa di un problema tecnico non grave e compiere un atterraggio non previsto a Malaga, in Andalusia. Nessun problema per i 141 passeggeri, che sono stati alloggiati in un albergo in attesa di poter ripartire.

 

"Si tratta di incidenti che accadono regolarmente, sono all'ordine del giorno di tutte le compagnie", ha detto un portavoce della Spanair.

 

E' anche vero ma posso immaginare la "strizza" che è dovuta prendere a quei poveracci!

Share this post


Link to post
Share on other sites

volevo darvi il mio parere su incidente MD 82 SPANAIR.

parlando con dei colleghi,per noi questo e quello che è accaduto

la spanair il peso aeromobile è di 57.000 kl,conpleto,ma in realta il peso era di 62.000kg,in sovraccarico ,ciò e normale su un md 80 ,si conta anche gli alternati ,passeggeri ecc..

poi con una pista di SLM circa 200m

temperatura di 37 gradi + 23 di cemento....

mancando il motore sx o dx che sia ,era inpensabile che avrebe pututo farlcela.

secondo noi è succeso cosi...

domande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...