Jump to content

AV-8B Harrier II plus


Kit
 Share

Recommended Posts

Guest iscandar
Grazie iscandar! ma avrei in mente qualcosa di diverso dalla pavimentazione classica degli aeroporti o simili, anche se credo .....di confondermi con avamposti usati nella seconda guerra mondiale.

credo di si :/ tu intendevi qualcosa del genere

 

P40_02_P650.jpg

 

oppure questo

JU87Steen%2004%20P650.jpg

Edited by iscandar
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 95
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Posso farti una domanda? Quel kit ha le decals per completare i cruscotti e le consolles del cockpit? Se si, mi spieghi come fai ad usare quelle dell'hasegawa? Il mio problema è che siccome hanno bordi trasparenti abbondanti, non stanno giuste sul pezzo di plastica, ma tendono a trasbordare...mi conviene ritagliare il bordino trasparente, allargare i cruscotti con il plasticard, o sostituire tutto con le fotoincisioni eduard (sto parlando di un super hornet in 1-72....)? :helpsmile::helpsmile:

Link to comment
Share on other sites

Posso farti una domanda? Quel kit ha le decals per completare i cruscotti e le consolles del cockpit? Se si, mi spieghi come fai ad usare quelle dell'hasegawa? Il mio problema è che siccome hanno bordi trasparenti abbondanti, non stanno giuste sul pezzo di plastica, ma tendono a trasbordare...mi conviene ritagliare il bordino trasparente, allargare i cruscotti con il plasticard, o sostituire tutto con le fotoincisioni eduard (sto parlando di un super hornet in 1-72....)? :helpsmile::helpsmile:

Premesso che il bordino trasparente delle decals, và sempre tagliato....! se la domanda era rivolta al kit di questa discussione, posso dirti che contrariamente a quanto letto su recensioni dello stesso dove gli interni erano considerati non sufficienti, ho in realtà rilevato un dettaglio degli stessi più che accettabile già da scatola, nonostante la presenza di decals dedicate ai pannelli strumenti, i pannelli sono in rilievo e ben fatti, . In ogni caso con il kit (a causa delle recensioni lette.... :furioso: ) ho acquistato anche il set della Aires, che per adattarlo al kit mi ha fatto in... :furioso:... zzare non poco!! :rolleyes:

 

P.S. il lavoro stà procedendo e presto posterò nuove foto... ^_^

Link to comment
Share on other sites

Posso farti una domanda? Quel kit ha le decals per completare i cruscotti e le consolles del cockpit? Se si, mi spieghi come fai ad usare quelle dell'hasegawa? Il mio problema è che siccome hanno bordi trasparenti abbondanti, non stanno giuste sul pezzo di plastica, ma tendono a trasbordare...mi conviene ritagliare il bordino trasparente, allargare i cruscotti con il plasticard, o sostituire tutto con le fotoincisioni eduard (sto parlando di un super hornet in 1-72....)? :helpsmile::helpsmile:

 

Il metodo più rapido ed indolore è bagnare abbondantemente la decal del cruscotto con il micro sol della super scale.La decal si ammorbidisce e si adatta alla superficie senza dover ritagliare i bordini trasparenti. Se il cruscotto ha la strumentazione in rilievo viene ancora meglio perchè da un effetto 3D molto bello a vedersi... prova e poi mi dici! :D

Link to comment
Share on other sites

Il metodo più rapido ed indolore è bagnare abbondantemente la decal del cruscotto con il micro sol della super scale.La decal si ammorbidisce e si adatta alla superficie senza dover ritagliare i bordini trasparenti. Se il cruscotto ha la strumentazione in rilievo viene ancora meglio perchè da un effetto 3D molto bello a vedersi... prova e poi mi dici! :D

Premesso che per gli interni.... in presenza di pannellatura in rilievo (se di buona fattura....) è sempre preferibile pitturare i pannelli che non il ricorso alle decals, quello di usare un ammorbidente per decals è sempre un ottimo consiglio, anzi più che un consiglio è una pratica indispensabile per ottenere una adesione perfetta delle stesse decals sulla superficie del modello...ma il suggerimento di non togliere la parte trasparente in eccesso ovvero i bordini trasparenti è un po da "principiante" ;) , specialmente se si intendono usare le decals per i pannelli strumenti che già togliendo il bordino di solito tendono lo stesso ad eccedere nella misura. Il bordino va sempre tolto....!!! ma forse non intendevi il contorno della decal ma eventuali spazi tra uno strumento e l'altro, che solo la pazienza Baronesca è in grado di "tagliare"...!?? ;)

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ebbene dopo la pausa estiva.....rieccoci con il nostro amato hobby!

Riguardo l'Harrier, sono andato avanti con la correzione di alcuni difetti di parti che non volevano combaciare, e sono ad un buon punto con gli interni della cabina di pilotaggio riguardo questi ultimi posto alcune foto, tanto per rendervi partecipi dello stato di avanzamento e anche per eventuali consigli.....

harrier010yq4.jpg

harrier012tb8.jpg

harrier014kz6.jpg

harrier015zs5.jpg

harrier016ql7.jpg

Per la precisione il quadro strumenti anteriore è solo poggiato, per questo risulta leggermente storto cosa che correggerò al momento dell'incollaggio finale!

Per la colorazione dei componenti ho utilizzato l'aerografo per la stesura dei colori acrilici di base, il pennello per i particolari più piccoli e la tecnica del lavaggio ad olio diluito con trementina seguita dalla tecnica del pennello asciutto. Devo dire che pur essendo la prima volta che ho usato il lavaggio ad olio, tale tecnica insieme al pennello asciutto, è molto efficace per aiutare a mettere in risalto i particolari dei vari oggetti...

Edited by Kit
Link to comment
Share on other sites

Ebbene dopo la pausa estiva.....rieccoci con il nostro amato hobby!

Riguardo l'Harrier, sono andato avanti con la correzione di alcuni difetti di parti che non volevano combaciare, e sono ad un buon punto con gli interni della cabina di pilotaggio riguardo questi ultimi posto alcune foto, tanto per rendervi partecipi dello stato di avanzamento e anche per eventuali consigli.....

 

Benissimo vedo che i lavori proseguono in modo egregio..... Di consigli non ne hai bisogno, ci affidiamo con tutta fiducia alle tue notevoli capacità! ;)

Edited by Blue Sky
Link to comment
Share on other sites

Ovviamente ringrazio tutti per l'apprezzamento del lavoro fino a qui svolto, ma....l'intenzione dei post è di rendere partecipi al progetto tutti gli utenti del forum che ne siano interessati non solo per far apprezzare il mio lavoro (anche se devo riconoscere...fa molto piacere) ma soprattutto per discutere sulle tecniche usate, in modo da avere uno scambio di esperienze che trovo sempre utile. Ringrazio anche per la fiducia, ma ritengo di avere ancora molto da imparare per cui i consigli sono sempre ben accettati [...(sottointeso)...purchè costruttivi.].

 

Riguardo la domanda relativa alle cinture, rispondo che queste fanno parte del kit aftermarket della Aires. Tale kit è composto sia da parti in resina che fotoincisioni...le cinture fanno parte delle fotoincisioni. Per la colorazione di base, prima di staccare le cinture dal supporto ho usato gli smalti della Umbrol, che sul metallo e a pennello secondo me danno una resa migliore degli acrilici. Una volta asciutta la vernice ho staccato le fotoincisioni e piegate + o - come in foto, poi con la colla cianoacrilica (non l'attak...perchè costa troppo...) le ho incollate nella posizione finale, asciutta la colla (praticamente subito...) ho aggiustato la piegatura delle cinture. A questo punto, usando la tecnica del "pennello asciutto" ho ripassato le cinture con il colore di base leggermente schiarito poi sempre con la solita tecnica ho ripassato i bordi con un grigio molto chiaro....le fibbie le ho lasciate senza colore ed incollate da ultimo... :P

Edited by Kit
Link to comment
Share on other sites

Per kit...ti posso dare solo un consiglio, in quanto il lavoro è veramente ben fatto...se non hai ancora montato il seggiolino, potresti provare solo a scharire il colore di fondo dell'imbottitura del sedile (è il khaki, no?) con un po' di bianco e con la tecnica del drybrush passare il colore più chiaro ottenuto a striscie sul'imbottitura e sul poggiatesta, lasciando invece gli incavi come sono (cioè lavati ad olio)...potresti fare anche 2 schiarite, una più leggera e una seconda passata più sottile con il colore ancora più schiarito...non so se mi sono espresso bene e se il concetto è chiaro...è una tecnica usata molto dai figurininisti, e io l'ho provata sui seggiolini del super hornet...la profondità, soprattutto attorno alle cinture, aumenta notevolmente...però non posso darti garanzie totali, e siccome il tuo seggilino è veramente bello, non vorrei che rischiassi di rovinarlo inutilmente ;)

Link to comment
Share on other sites

...se non hai ancora montato il seggiolino...

No..! non l'ho ancora montato, riguardo gli interni le foto postate sono da considerare "lavori in corso" devo lavorare ancora su molti particolari, non solo del seggiolino... ;) . Effettivamente attingere alle tecniche usate dai figurinisti, non è male come indicazione e credo che proverò a lumeggiare maggiormente i bordi del poggiatesta e dei cuscini ....un po l'avevo gia fatto ma effettivamente non si nota molto.... ^_^

Link to comment
Share on other sites

Con carta abrasiva grana 1200 "bagnata" usata con molta attenzione, ho tolto (quasi del tutto) la antiestetica linea di congiunzione presente sui trasparenti che la Hasegawa ha incluso per questo kit, ho successivamente "lucidato" con del comune dentifricio, l'area che si è inetavilmente opacizzata, successivamente verniciata con trasparente acrilico Vernidas. I risultati sono stati piuttosto positivi......

harrier057rj2.jpg

harrier048yg1.jpg

A questo punto ho mascherato il canopy in attesa della verniciatura. Per questa operazione ho usato il nastro Tamiya.

harrier062lj7.jpg

harrier064jl1.jpg

Edited by Kit
Link to comment
Share on other sites

Che fa il dentifricio? :huh:

Il dentifricio, oltre ad aiutare l'igiene orale e a profumare l'alito.... :lol: ha anche delle proprietà abrasive in pratica se lo usi su un trasparente come in questo caso opacizzato per il passaggio della carta abrasiva (che anche nella grana più piccola è per i trasparenti molto "aggressiva") strusciando bene si riesce a riprendere un po il "danno" provocato dalla carta, naturalmente non è che ti ritorna il trasparente come nuovo.....ma colorando il pezzo successivamente con una vernice trasparente lucida adatta quasi non si nota il ....."massacro" ;) se non usi prima il dentifricio o una pasta abrasiva adatta prima della vernice, non ottieni il solito risultato finale!

Nel caso dell'Harrier ho dovuto scegliere tra:

1 lasciare la riga al centro del canopy

2 rinunciare ad un canopy cristallino in cambio di un ottimo trasparente

ovviamente ho optato per la 2.

Edited by Kit
Link to comment
Share on other sites

Nel caso dell'Harrier ho dovuto scegliere tra:

1 lasciare la riga al centro del canopy

2 rinunciare ad un canopy cristallino in cambio di un ottimo trasparente

ovviamente ho optato per la 2.

E hai fatto bene!!! ;)

Comunque grazie per la spiegazione stasera guarderò con più ammirazione il dentifricio prima di lavarmi i denti!

Link to comment
Share on other sites

Cioè, l'Hasegawa ha stampato i trasparenti con uno scalino congiunzione della plastica al centro?!?! :angry: non ci posso credere... io torno a fare i modelli della supemodel! sò brutti ma almeno costano poco... e i trasparenti non hanno questi problemi!

Kit... in questa occasione la Future avrebbe risolto tutti i tuoi problemi... io farei un viaggio negli USA! :rotfl:

Edited by starfighter84
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...